Pages: [1]   Go Down
Author Topic: Sensore per misuarare corrente AC  (Read 3743 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao a tutti, ho acquistato questo sensore:
http://www.seeedstudio.com/depot/noninvasive-ac-current-sensor-100a-max-p-547.html?cPath=6
più precisamente è l'SCT-013-030 che dovrebbe sentire correnti da 0 a 30 A che mi da in uscita una tensione da 0 a 1 V. Il problema è che la tensione in uscita ovviamente è in alternata. Per quando riguarda la parte software pensavo di eseguire delle letture (tipo 100 al secondo) e prendere il valore max rilevato ogni secondo.
Per quanto riguarda la parte hardware invece avrei qualche dubbio: è un problema se nell'arduino faccio entrare in un pin analogico una tensione negativa (la semionda sotto)? Posso entrare direttamente con il sensore nell'ingresso analogico o è meglio disaccoppiare con un circuito tipo amp-op o qualcosa del genere ?

Grazie !
Logged

cuneo
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 3
Posts: 785
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

raddrizzare l'alternata?
o un diodo o un ponte raddrizatore ed un condensatore
ricorda però che las tensione aumenta di 1.41(radice di 2) volte risp a quella in ingresso.
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si, ci avevo pensato ma ho paura che a causa dell'alta impedenza dell'ingresso analogico il condensatore non si scarichi subito. Dovrei provare con un'oscilloscopio. Ma secondo voi posso entrare diretto ? Ok, con il ponte la tensione passa da 1V a 1,4V ma solo qualdo la corrente da testare vale 30 A quindi dovrebbe andare bene. Come lo collego ? dopo il ponte metto un filo a massa e l'altro all'ingresso analogico ?
Logged

cuneo
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 3
Posts: 785
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

si ma ti conviene mettere anche un condensatore percè sennò leggeresti una sinusoide con la parete negative nella positiva (una linea con tante gobbe)
aggingendo il cond dopo il ponte riduci questo effetto perchè mantiene stabile il valore tra i picchi.

non so puoi collegarlo direttamente ma penso di sì...
altrimenti metti un amplificatore così trasporti la scala fra 0/1,4v a 0/5v così ottieni una risoluzione maggiore.
« Last Edit: January 11, 2010, 02:18:21 pm by garinus » Logged

Global Moderator
Milano, Italy
Offline Offline
Edison Member
*****
Karma: 15
Posts: 1163
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non ne ho un'esperienza diretta, però devi considerare che i diodi hanno una caduta di tensione di 0.7V e su un segnale da 1V è significativa.
Per eliminare l'effetto della polarizzazione del diodo (non so se li vendono già fatti) potresti creare un superdiodo, se cerchi su google trovi info, comunque è un diodo in retroazione ad un opamp ed elimina la caduta di tensione di 0.7V.
Potresti usarne solo uno per tenere solo le semionde positive e poi livellare col condensatore.
Logged

F

Varese, Italy
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 121
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

io metterei un diodo per "segare" l'onda negativa e un altro di clamp ad una tensione di "allarme" se nel sensore infatti dovessero passare 60A avresti una tensione in uscita da lui sicuramente sopra 1V e forse anche incontrollata a causa del sensore che si rompe, il condensatore è OK per "raddrizzare" e per l'impedenza alta degli input di arduino ci metterei una resistenza sul condensatore, tra l'altro qui sensori di solito necessitano di una resistenza messa sull'uscita.

Ciao
Logged


0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grazie a tutti per l'aiuto. Allora ho messo un operazionale e l'ho alimentato con una tensione singola (0-5v di Arduino) anzichè duale, in questo modo ottengo una sinusoide amplificata senza la parte negativa. Poi ho aggiunto un condensatore per livellare il segnale di uscita. Funziona abbastanza bene ... non è perfettamente continua ma può andare (eventualmente faccio la media degli ultimi 3 valori letti)
Logged

0
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao, potresti postare lo schema di come hai collegato tutta la parte del sensore, con l'operazionale, ecc.? Anch'io vorrei acquistare questo sensore per misurare la corrente AC su carichi misti (resistivi e induttivi).
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusa ... lo schema è un po' spartano ma si dovrebbe capire ... comunque non mi soddisfa molto perchè ho paura che non sia troppo lineare la misurazione. Se qualcuno ha idee per una misurazione più precisa ...

Per sapere che resistenze mettere usa questa formula:

Tensione di uscita = Tensione di ingresso x (1+(R2/R1))

Per esempio con R1= 1kohm e R2= 10kohm applicando una tensione che va da + 0,3V a - 0,3V otterrai una tensione che va da 0V a +3,3V

Ricorda sempre che l'uscita dell'operazionale non può essere mai superiore alla tensione di alimentazione, quindi se amplifichi troppo taglieresti la cresta della semionda a +5V
Logged

0
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 2
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Prendendo spunto da qui
http://openenergymonitor.org/emon/node/28
potremmo fare delle prove di misurazione, vorrei proprio vedere cosa segna sulla linea di un frigorifero.
ps. Il sensore si può comprare in Italia???
Logged

0
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ottimo ... però una cosa non mi è chiara: a cosa servono le 2 resistenze da 100 Ohm ?!?

E poi in questo modo non rischio di avere una sinusoide troppo poco ampia ? Alla fine il sensore mi butta fuori 1V quando ho un'assorbimento di 30A ... Se devo misurare una corrente di 1A in uscita ho 30mV non sono un po' pochini per arduino ?
Logged

0
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 0
Posts: 313
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

http://openenergymonitor.org/emon/node/28
Logged

italy
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 215
Muuuuu
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ciao, io ho comperato il tuo stesso sensore, però usando un multimetro ai capi dello stesso ottengo sempre un valore pari a zero. Tu come hai fatto a misurare qualcosa? nel sensore va fatto passare solo uno dei due cavi dell'alternata giusto?
Logged

Riva del Garda, TN / Forlì
Offline Offline
Edison Member
*
Karma: 7
Posts: 2247
Il piu' modesto al mondo
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

la alternata è a 50Hz perchè non la fai misurare da arduino e ricavi il picco più alto direttamente? funzione millis e quando riceve il picco più alto resetta, sono troppo semplice?  ;D
ti darà un valore ogni 0.o2 secondi però, spero vada bene  :smiley
Logged

Il nuovo forum italiano sull'elettronica: http://www.electroit.tk/ <--- Nuovamente online!

italy
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 2
Posts: 215
Muuuuu
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sì, è troppo semplice. Arduino non può misurarla direttamente perchè il suo ADC non ha precisione sufficiente per tensioni così piccole. Credo sia necessario inserire prima un un circuito che ricevendo la tensione alternata nell' oridne dei decimi di mV la porti a valori leggibili dal microcontrollore. Siccome l'ADC di arduino è su 10bit e il range in ingresso va da 0 a 5V la sua risoluzione dovrebbe essere nell' ordine dei 5mV ovvero inadeguata per leggere segnali che variano al decimo di millivolt. La soluzione di Ambrogio con l'ampli è a mio avviso lo spunto migliore da cui partire.
« Last Edit: January 19, 2011, 04:11:43 am by cantore » Logged

Pages: [1]   Go Up
Jump to: