Pages: [1]   Go Down
Author Topic: Arduino rs485, bus 3 fili e modulazione FSK  (Read 1525 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
MC
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 14
Posts: 917
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Buongiorno a tutti.

Sto giocando con alcuni arduini collegati ad un bus rs485 , comunicanti tramite un protocollo proprietario (mio).
Al momento il bus è formato da un cavo belden twisted  1,5 coppie (3 fili 1 coppia twisted + 1 conduttore esterno di schermo) con impedenza tipica di 120ohm.
La coppia centrale twisted è dedicata al bus, mentre il conduttore singolo serve a portare il riferimento a massa dei nodi.

Ho letto un pò in giro su sistemi per trasportare anche l'alimentazione sui stessi conduttori, e dopo aver valutato la complessità della cosa mi sono un pò scoraggiato, perchè tutto sommato potrei semplicemente utilizzare un cavo da 2 coppie e portarmi dietro anche un +12 non stabilizzato dalla quale i nodi poi si ricavino l'alimentazione/i necessarie al proprio funzionamento.

Mi sono imbattuto pero in alcunni argomenti che mi sembravano interessanti da approfondire:

FSK .

In pratica se non ho capito male è un tipo di modulazione attraverso il quale il riconoscimento degli stati avviene tramite la frequenza.
Da qui nascono 2 domande:
1 . posso modulare in FSK il segnale in uscita dal transceiver 485 (max485 o similari)?
2 . esistono integrati dedicati alla funzione modulazione demodulazione un pò come gli stessi transceiver 232 422 e 485?

L'idea finale sarebbe di utilizzare un solo doppino a 2 conduttori per portare l'alimentazione ai nodi e utilizzare uno stadio di modulazione/demodulazione FSK per trasportare i dati tramite il doppino stesso.

Qualche suggerimento o link interessante da leggere, o ancor meglio qualche esempio per arduino che magari avete trovato per sbaglio in giro per il web?

Grazie mille in anticipo a tutti.


Logged

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Cagliari, Italy
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 114
Posts: 7210
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Cosa serve il conduttore aggiuntivo che va a massa se già lo schermo deve essere messo a massa?
Hai un collegamento ridondante.
Logged

Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

MC
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 14
Posts: 917
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non sono esattemente convinto di quello che hai detto PaoloP.

Per il collegamento rs485 non è sufficiente collegare soltanto bus + e bus - , è necessario prevedere anche la presenza del riferimento.

Non è tuttavia necessario lo schermo, anzi su lunghe distanze forse fa pure peggio per via della capacità aggiunta , ma il cavo quello avevo ... quindi va benissimo!

Non capisco che cosa  ridonda.



Logged

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 137
Posts: 9748
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per il collegamento rs485 non è sufficiente collegare soltanto bus + e bus - , è necessario prevedere anche la presenza del riferimento.

No, la RS485 è una linea differenziale, ovvero si basa sulla d.d.p. tra i due segnali A e B, il riferimento non deve essere collegato, al limite si mette solo l'eventuale calza metallica di schermo collegata in un unico punto a terra/gnd.
Logged

MC
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 14
Posts: 917
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quindi tutto quanto ho letto qui è inutile ?

"Il primo parametro da considerare è ovviamente il numero di conduttori, ricordandosi che è necessario prevedere anche la presenza del riferimento: nel caso di una rete RS485 è quindi tipicamente necessario predisporre un cavo con un doppino ed un terzo filo per il riferimento." .

Fonte: http://www.vincenzov.net/tutorial/rs485/cavi.htm
Logged

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Rome (Italy)
Offline Offline
Tesla Member
***
Karma: 137
Posts: 9748
"Il Vero Programmatore ha imparato il C sul K&R, qualunque altro testo è inutile e deviante."
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Quindi tutto quanto ho letto qui è inutile ?

Fonte: http://www.vincenzov.net/tutorial/rs485/cavi.htm

Non solo il riferimento non  serve, ma può essere causa di grossi problemi tra apparati alimentati in modo indipendente tra loro.
Logged

MC
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 14
Posts: 917
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ok , quindi avrebbe senso solo nel caso in cui si volesse far scorrere su una coppia aggiuntiva anche l'alimentazione dei nodi?

Stasera provo a scollegare i riferimenti di nodi .

Grazie.

Niente invece a riguardo della modulazione FSK ?
Logged

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Napoli
Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 7
Posts: 356
Post fata resurgo
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao,

c'è una discussione nella sezione "Home Automation" al riguardo, dove si è discusso di un bus dedicato all'alimentazione ed al trasporto di un segnale modulato in FSK. La discussione è ferma con una bozza di circuito valida, ma non praticabile per il caso in esame, a causa del costo e dimensioni di parte della componentistica necessaria ad imporre il segnale in alta frequenza sul bus e a prelevare l'alimentazione senza far "cadere" il segnale.

L'implementazione della FSK è molto semplice, esiste una libreria (SoftModem) che può essere adattata in modo semplice a tale uso. In particolare ero riuscito a far comunicare tre dispositivi, riuscendo anche a leggere quanto scritto, quindi a rilevare le collisioni.

Uno spunto interessante è dato da questa tesi , dove si giunge a conclusioni molto simili a quelle presenti nel topic, ovvero l'utilizzo di frequenze elevate (ordine del MHz) per filtrare attraverso accoppiamenti LC.

Pur se non presente nella discussione, attualmente l'idea è quella di utilizzare una modulazione FSK ma cercando di implementare una codifica NRZ. Codificando il segnale con una riduzione della tensione sul bus dovrebbe risultare più semplice impedire al segnale di avere effetto sull'alimentazione, prescindendo dagli induttori.

Credo sia un buono spunto per partire. Chi volesse aggiungersi alla discussione e fornire pareri o spunti è il benvenuto.

Saluti,
Dario.
Logged

Souliss - Open-source Distributed Home Automation with Arduino and Android

http://www.souliss.net
Follow at @soulissteam

@veseotech

MC
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 14
Posts: 917
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Grazie veseo, veramente molto interessante quello che mi hai segnalato.
Mi immergo nella lettura.
Logged

Vi è una spiegazione scientifica a tutto.
La fede è solo quell'anello che si porta al dito dopo il matrimonio.

Pages: [1]   Go Up
Jump to: