Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 17   Go Down
Author Topic: Sensore di temperatura collegato con 10m di filo  (Read 15286 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

le resistenze sono sempre le solite, qua da me non c'è nessuno che vende cose cosi precise.
il termostato dice che ci sono 21.00
ecco le misurazioni
Code:
66.80
66.80
66.77
66.83
66.87
66.87
66.70
66.77
66.90
66.80
66.77
66.80
66.87
66.77
66.80
66.67
66.90
66.77
66.80
66.87
66.97
66.83
66.87
66.87
66.77
66.83
66.87
66.87
66.80
66.70
66.67
66.73
66.70
66.90
66.70
66.77
66.80
66.80
66.80
66.63
66.83
66.77
66.80
il tester anche se non ti interessa dice 34 lo che non ti interessa te lo dico tanto per  smiley-razz
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Per le resistenze l'idea potrebbe essere quella di usare i valori standard in paralello/serie fino raggiungere la resistenza adatta.

Per la R da 200 ohm servono 2 resistenze da 100 ohm poste in serie.

Per la R da 2k (2000 ohm) servono 2 resistenze da 1k (1000 ohm) poste in serie.

Il valore finale delle resistenze in paralello si calcola così:

rtot = (R0 * R1 * Rn) / (R0 + R1 + Rn)

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 501
Posts: 12307
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Purtroppo non so se i valori delle R possono incidere sulla linearità del sensore, si potrebbe provare a fare, come dici tu, le 200 con 2x100 in serie e le 2k con 2x1k in serie....
Riguardo l'ultima misura 68,8 di media sono circa 335mV quindi : 335-150 = 18,5°C, sempre che valga il mio ragionamento, quindi ben 2,5°C di differenza rispetto al termostato che in genere lavora decentemente.
Dovresti riuscire a fare altre due misure, una portando la temperatura di casa a 24°C circa, magari isolando completamente la zona del termostato in modo da arrivarci prima e l'altra portando la tem peratura a circa 18°C (o quant'è il minimo in questo momento da te) e rilevare le misure, così ci facciamo un'idea basandoci sul termostato e "tariamo" il software.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ragazzi qua nessuno vende resistenze come le voglio io hanno solo quelle che ho io da 220ohm 2.2kohm, le resistenze le comprerò quando salgo su
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 501
Posts: 12307
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

OK, non facciamocene un problema delle resistenze, basiamoci su ciò di cui disponiamo, semmai alla fine capiremo se potranno davvero dare un contributo fondamentale; quindi tirém innanz! smiley-grin
Fai le altre due misure, ma sempre a termostato stabile, altrimenti usciamo di senno smiley-eek
A quel punto tiriamo fuori un piccolo software di misura in °C e da lì in poi serviranno quanti più riscontri possibili per capire che abbiamo combinato smiley-mr-green
Dai, buon lavoro!
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

le misure sono uguali a ieri
Code:
66.83
66.93
66.80
66.87
66.97
66.73
66.90
66.90
66.87
66.83
66.90
66.77
66.80
66.90
66.90
66.87
66.90
66.93
66.77
66.80
66.80
66.93
66.93
66.83
66.93
66.73
66.83
66.93
66.90
66.87
66.93
66.83
66.93
66.93
66.83
66.80
66.93
66.93
66.80
66.83
66.87
ma sta volta il termostato dice 20 gradi
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 501
Posts: 12307
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma infatti io ti avevo detto di aumentare il range, portando la temperatura prima a circa 24°C (e misurando) e poi a circa 18°C (e misurando di nuovo), una differenza di 1°C, considerando il fatto che siamo ancora sull'incerto e considerando tutte le tolleranze in gioco (sensore, circuito e termostato), non conta proprio nulla. Quindi prima riscaldamento a MANETTA e dopo la misura dei 24°C spalanca tutto fino a congelare la casa e.... atenzione alle bronchiti smiley-mr-green
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 30
Posts: 2905
Arduino rocks
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il meteo di torino dice che oggi ci sono 14.8 °C, com'è possibile che il termostato interno segni 20 senza riscaldamento?

Comunque occhio che tutti i sensori di temperatura sono molto sensibili, es il mio ntc da 10k segna 15.03 quando non sono presente nella stanza e sale fino a 15.34 stando seduto al pc con il sensore a 4cm di distanza da me.

Mi accorgo della differenze quando mi siedo davanti al pc dopo ore in cui nella stanza non c'è stato nessuno. Addirittura sale di poco avvicinando la mano al sensore, ma senza toccarlo.

Secondo me è impossibile fare misure affidabili se non si ha un termometro di riferimento, io ho usato ne ho usato due, quello a mercurio e quello i2c, ma anche così si fatica perchè bastano 20 cm di distanza tra un sensore è l'altro per avere una differenza di anche 0.8 °C.

Ho risolto incollandoli insieme con della colla a caldo e avvolgendo il tutto nella lana di vetro e poi il tutto in una scatolina di cartone, poi la lana di vetro l'ho rimossa perchè mi è sembrato peggiorasse le cose.

Da i dati forniti io penso che sottraendo 23 ad ogni valore ritornato da analogRead ci si dovrebbe avvicinare molto alla temperatura del termostato ambiente.

Ciao.
Logged

AvrDudeQui front end per avrdude https://gitorious.org/avrdudequi/pages/Home

Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma infatti io ti avevo detto di aumentare il range, portando la temperatura prima a circa 24°C (e misurando) e poi a circa 18°C (e misurando di nuovo), una differenza di 1°C, considerando il fatto che siamo ancora sull'incerto e considerando tutte le tolleranze in gioco (sensore, circuito e termostato), non conta proprio nulla. Quindi prima riscaldamento a MANETTA e dopo la misura dei 24°C spalanca tutto fino a congelare la casa e.... atenzione alle bronchiti smiley-mr-green
ok allora aspetto che la casa sia vuota cosi porto la temperatura a 24 gradi,(se lo faccio con la famiglia a casa poi si lamentano e toccano tutto, e non mi fanno lavorare bene
Il meteo di torino dice che oggi ci sono 14.8 °C, com'è possibile che il termostato interno segni 20 senza riscaldamento?
non in questo periodo di feste sono a casa mia in Sicilia ad Agrigento, a Torino studio  smiley-red
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 501
Posts: 12307
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

OK, mi pare una cosa sensata, oltretutto se riesci ad essere da solo, hai una situazione più stabile, come intuisci dall'esperienza di Mauro.
@ Mauro come hai letto Alberto ora è in Sicilia e lì dovremmo avere situazioni realistiche, anzi la tua idea non è per niente male, per cui una misura che Alberto può fare anche subito è quella di chiudere il sensore fuori dal balcone e aspettare i soliti tempi prima di fare la solita rilevazione, poi magari controlla su Google Meteo la temperatura a quest'ora del posto in cui si trova lui e facciamo un confronto, certo anche lì avremo differenze ma più elementi abbiamo è più capiamo quanto siamo vicini o lontani dalla realtà.
Alberto, sempre in riferimento all'ottimo post di Mauro sincerati che il tuo sensore sia ATTACCATO al termostato quando fai le misure interne magari bloccando il filo terminale (ma NON toccare il sensore!) con del nastro da carrozzieri o adesivo o quel che hai; DEVONO essere più vicini possibile, poi mi dirai nella precedente misura a che distanza di trovavano
« Last Edit: December 29, 2012, 03:54:48 am by Michele Menniti » Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 8
Posts: 293
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

scusate: ho seguito la discussione ma alcune volte mi sono anche piuttosto perso nei conti quindi presumo di stare a dire una c@zzata... comunque...

in sunto mi sembra di capire che abbiamo un lm35 remoto con delle resistenze attaccate come datasheet che ci tira dentro disturbi e non riusciamo a tarare bene la temperatura. Mi chiedo se sarebbe possibile provare una cosa di questo tipo:
sostituisco lm35 con un generatore di tensioni stabile: immagino un  partitore di tensione con uno zener o un regolatore di tensione di modo da avere una generazione stabile e sicura e poi misuro sull'arduino con poco filo e con tanto filo... se con tanto filo il segnale si muove imho c'è poco da fare a parte una media o cambio tipologia di filo... se invece rimane abbastanza stabile posso calcolare con sufficiente precisione la variazione indotta dal filo e dalla resistenza proposta e poi metto lm35: dove sbaglio?
certo che lm35 è comodo perchè è molto preciso e già tarato... se perdiamo precisione e taratura per qualche motivo perde assolutamente di fascino.
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 501
Posts: 12307
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

No, purtroppo ti è sfuggito un passaggio fondamentale: gli ho fatto provare lo stesso LM35 collegato con soli 20cm di cavo e con 10mt di cavo, il risultato è che nelle stesse condizioni abbiamo le stesse letture, quindi il circuito che stiamo testando sembra rispondere bene.
Però abbiamo due incognite:
1 - lo schema originale prevede due coppie di R da 200 e 2k all'1% mentre lui sta usando (e per ora non può fare diversamente) due coppie da 220 e 2k2 al 5%, e non sappiamo quanto ciò stia incidendo su precisione e linearità; potremo stabilirlo solo quando torna "in sede" e cambia le R
2 - non abbiamo un termometro preciso di riferimento e questo aggrava i dubbi su linearità e precisione.
L'unico dato positivo, che è quello che ti è sfuggito smiley, è che non abbiamo problemi di dispersioni e/o disturbi, per cui l'ottima prova che suggerisci nello specifico non serve più.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

poi mi dirai nella precedente misura a che distanza di trovavano
in tutte le misurazioni che ho fatto con il termostato come punto di riferimento la distanza è questa.


* Immagine.jpg (263.78 KB, 1843x2412 - viewed 20 times.)

* Immagine2.jpg (458.23 KB, 4288x2416 - viewed 12 times.)
Logged

Torino (ITA)
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 156
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

no vorrei essere ripetitivo  smiley-roll-sweat  ma lo dico chi sa sia fuggito  smiley-sad-blue .Io ho un altro sensore di temperatura LM35DZ non possiamo usare pure questo come punto di riferimento cioè con due punti di riferimento è molto più difficile sbagliare.  smiley-roll
Logged

Offline Offline
Sr. Member
****
Karma: 8
Posts: 293
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

a ok. no perchè non capivo tutto sto andare e venire con il ghiaccio e le stanze a 24 gradi... io comunque quando diremo "provo" i termometri uso: ghiaccio in scioglimento per gli 0 gradi, acqua che bolle per i 100 gradi, sotto il braccio per i 36.6 gradi. Di solito con già 3 valori del genere vedi se ci sono scostamenti o curve... anche perchè il 0-100 è una "retta" abbastanza lunga. Eventualmente se ho un termometro ambientale uso anche l'ambiente... in questo caso mi sembra di capire che in sostanza non l'abbiamo ma si potrebbe attaccare lm35 senza nulla direttamente sull'arduino...però quella ambientale è di gran lunga la temperatura più instabile: basta alzare il sensore di qualche decina di cm per avere differenze: per non parlare del calore ns....

upgrade:
imho il muro per esempio  dove è attaccato potrebbe già far abbassare tranquillamnete le temperature di qualche grado... invece riterrei utile mettere l'altro lm35 su un altro analog pin senza fili e senza resistenze per capire che differenze escono.

« Last Edit: December 29, 2012, 06:53:42 am by qsecofr » Logged

Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 17   Go Up
Jump to: