Go Down

Topic: Batteria di alimentazione piccolissima, leggera e sicura per Arduino Nano (Read 1 time) previous topic - next topic

Etemenanki

Le LiPo con la schedina hanno un circuito indipendente che fa da protezione (ed in alcuni casi dialoga con il dispositivo in cui vengono usate, ma questo dipende da batterie e dispositivi) ... la schedina che tio avevo linkato fa sia da caricatore che da step-up, ed anche da protezione (scollega o interrompe la carica al raggiungimento del massimo, credo usi lo stesso TP4056 della tua), per cui dovrebbe gia fare anche quello che fa la scheda delle batterie, o comunque quello che fa la tua (in quelle piccole da modellismo, e' difficile trovarci una scheda di protezione)

... non vorrei proprio aggiungere niente allo Sterling ...
... neppure il lanciafiamme ? ... :D :D :D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

TheSleeper1928

Quindi nella scheda di ricarica che ho acquistato è presente un circuito di protezione?

TheSleeper1928

Update:
Sto cercando, inoltre un indicatore il più piccolo possibile che mi avverta quando la batteria è scarica. Avevo puntato delle schede 3cm per 1cm con quattro LED e un pulsante. Sfortunatamente li trovo solo per batterie da 7.4v in su. Qualcuno di voi sa dove posso trovarne una altrettanto piccola (e sempre che costi poco) per la LiPo da 3.7v?

Inoltre: ho visto che le suddette schede hanno due pin: B+ e B-. Dunque devo supporre che vadano collegate in parallelo al circuito, no?

Etemenanki

Quelle schedine di solito sono per i pacchi di batterie da modellismo ... per una cella singola forse e' meglio un'indicazione generica, un transistor con uno zener in base, ed un pulsantino per collegarlo alla batteria, se la tensione e' sufficentemente alta lo zener conduce ed il transistor ti illumina un led, se e' troppo scarica rimane spento ... in questo modo inoltre non consumerebbe se non premi il pulsante per controllare ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

TheSleeper1928

Ottimo, grazie mille :)
Esistono schede così o dovrei realizzarle io? Perché nel secondo caso non saprei affatto da dove cominciare. Purtroppo sono in tutti i sensi alle prime armi

Etemenanki

Ci sono, anche piu "sofisticate" ... tralasciando quelle con il display ed il cicalino (perche' immagino che non sia il massimo, avere un giocattolino nascosto che si mette a suonare a tutto volume quando la batteria si scarica :D :D :D), potresti usare uno di questi, (questo e' fatto per una singola cella LiPo) che ti da un'indicazione in percentuale con i 4 led solo quando premi il pulsante (un po come quello che dicevo io, solo piu "evoluto" ;))

EDIT: lo stesso venditore ne ha a listino da 1 cella fino a 7 celle, se serve per piu celle)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

TheSleeper1928

Intanto grazie mille per l'aiuto che mi stai dando :)

un transistor con uno zener in base, ed un pulsantino per collegarlo alla batteria, se la tensione e' sufficentemente alta lo zener conduce ed il transistor ti illumina un led, se e' troppo scarica rimane spento
Esistono schede di questa semplicità? Purtroppo, come ho già scritto, non ho davvero spazio per fissare ulteriori componenti, ve ne sono già troppi.
Eventualmente potrei anche costruirla per conto mio usando una protoboard? I tempi di spedizione per queste componenti sono di settimane, sotto Natale pure due mesi.
E, soprattutto, come dovrei collegarla? in Serie o Parallelo alla batteria?

Etemenanki

Piu piccola e sottile di quella che ti ho linkato nel post precedente, non saprei dove andare a cercarla ...
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

TheSleeper1928

Update: Andrebbe bene una cosa del genere?
Sempre visto e considerato che il circuito funziona con una sola batteria.

In questo modo saprei che è ora di ricaricare la batteria quando l'Arduino si spegnerà, no?
È ciò che fa per me?

Etemenanki

"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.


Go Up