Arduino Forum

International => Italiano => Megatopic => Topic started by: dalubar on Apr 30, 2012, 01:43 am

Title: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 01:43 am
Questo aggeggio è nato per evitarmi una grossa seccatura: quella di andare fisicamente a riattaccare il contatore ENEL sito in un locale "distante" (ma, mooolto distante) dal mio appartamento, in un locale sperduto all'interno del condominio, dopo che la tremenda combinazione "lavatrice + frigo + ferrodastiro+altrecose" ne provocava lo stacco per eccessivo consumo di corrente.

Questo circuito, basato su un ATtiny84, permette di leggere il consumo di corrente e la potenza attiva assorbita dall'impianto domestico, inoltre è capace di far scattare un relays con relativa segnalazione acustica nel caso in cui il consumo superi una certa soglia programmabile (da 500 a 4000W). In questo modo il dispositivo "avverte" con una segnalazione acustica quando si sta raggiungendo la soglia massima stabilita di potenza e al limite, volendo, potrebbe anche scollegare, tramite un teleruttore, l'impianto a valle del dispositivo, consentendo cosi di intervenire sempre e solo all'interno dell'appartamento senza aver a che fare col contatore.

Per il circuito (molto semplice), ho preferito usare un sensore di corrente ad effetto hall, modello LTSR-25NP la cui uscita è collegata direttamente da un ingresso analogico del MCU.
Allo stato attuale delle cose, il calcolo del valore efficace della corrente è eseguito sotto l'assunto che essa abbia forma sinusoidale (assunto per la verità un po' debole, dato che con l'avvento dell'elettronica di potenza le armoniche generate dai moderni circuiti provocano distorsioni). Inoltre, considero valori fissi sia la tensione efficace (230V) che il fattore di potenza che, per quanto riguarda le apparecchiature elettriche, è fissato e garantito dalla normativa En 50091 (marchio "CE") a "circa" 0,7.

Devo dire che, nonostante le assunzioni e i valori "fissi", l'indicazione ottenuta sembra conforme al carico collegato e tutto sommato l'aggeggio svolge egregiamente il suo lavoro.

(http://www.dalubar.it/public/current_meter.jpg)

Nella foto si vede il dispositivo sotto test con un ferro da stiro collegato che riporta in etichetta un consumo di 1100W (il dispositivo segna 1050W), essendo la soglia massima impostata a 1000W si vede chiaramente il led acceso per segnalare la condizione di "allarme" (cambiare la soglia è semplice: basta ruotare il trimmer a destra finchè sul display non appare il valore desiderato).

L'hardware è fatto e funzionante, per quanto riguarda il software…beh, se trovo sistemi migliori di calcolo della potenza attiva posso sempre aggiornarlo, per il momento mi basta non dover più uscire di casa per riattaccare il contatore :-)




Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: leo72 on Apr 30, 2012, 07:13 am
Carino. Si può avere lo schema del circuito?
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: anatol on Apr 30, 2012, 07:15 am
:ciao,
complimenti per il lavoro....avrei intenzione di realizzare anche io qualcosa del genere è possibile avere il codice ed eventualmente lo schema per le connessioni?
ti ringrazio
Lello
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brunol949 on Apr 30, 2012, 08:40 am

Per il circuito (molto semplice), ho preferito usare un sensore di corrente ad effetto hall, modello LTSR-25NP la cui uscita è collegata direttamente da un ingresso analogico del MCU.

E' stata la prima cosa che ho cercato nel tuo messaggio
Io ho usato questo http://www.panucatt.com/product_p/cs-45al.htm (http://www.panucatt.com/product_p/cs-45al.htm)
Proprio ieri si parlava di sensori di amperaggio e piu precisamente in questo topic
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,103656.0.html (http://arduino.cc/forum/index.php/topic,103656.0.html)

Per avere il mio ho aspettato 40 giorni  :smiley-fat:
Dove lo hai acquistato ??
Grazie
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: medimax on Apr 30, 2012, 08:47 am
Mi piace... Il problema corrente a casa ci tocca sempre di più....

Bruno, il sensore che mi hai detto non me lo da disponibile ed in giro non lo trovo... hai qualche idea??
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: leo72 on Apr 30, 2012, 08:58 am

Per avere il mio ho aspettato 40 giorni  :smiley-fat:
Dove lo hai acquistato ??

Va visto da dove è arrivato. Se è stato acquistato dagli USA o dalla Cina con spedizione via posta aerea è il tempo normale.

PS:

Carino. Si può avere lo schema del circuito?
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brunol949 on Apr 30, 2012, 09:08 am

Bruno, il sensore che mi hai detto non me lo da disponibile ed in giro non lo trovo... hai qualche idea??

Scrivi e chiedi
Se cerchi nel forum (  =( ) vedrai che ho avuto qualche problema con l'alternata ; problema descritto e risolto nel Link che ti ho passato
A me hanno risposto sempre e rapidamente
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brainbooster on Apr 30, 2012, 10:08 am
Il sensore cel'ha RS:
http://it.rs-online.com/web/p/trasduttori-di-corrente/4995378/
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 10:46 am
@bruno: il sensore l'ho preso da RS (proprio dal link indicato da BrainBooster) e mi è arrivato nei consueti 2 giorni di tempo previsti.

@leo: certo che si può :-) Pubblico sia lo schema che la consueta "board". Notare che il sensore LTSR25-NP ha una piedinatura alquanto singolare, ovvero la parte elettronica ha i pin con passo 1.905 piuttosto che i canonici 2.54, cosa che mi ha obbligato a creare una impronta ad hoc.



Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: pablos71 on Apr 30, 2012, 10:47 am
Anche un interruttore differenziale messo in casa con corrente nominale leggermente più bassa di quella di intervento del contatore risolve il problema.   :D
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 11:07 am
@pablos: ovvio che si, ma vuoi mettere la soddisfazione di risolvere il problema da vero "smanettone"? ]:D E poi leggendo direttamente il consumo si possono fare scoperte interessanti...ad esempio il mio phon "cinese" che riporta "1000W power" sulla confezione, in realtà ne consuma solo 500W ;-)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: menniti on Apr 30, 2012, 11:08 am

Anche un interruttore differenziale messo in casa con corrente nominale leggermente più bassa di quella di intervento del contatore risolve il problema.   :D

e il divertimento ed il gusto di riusolversi i problemi con un po' di sana elettronica dove li metti?
Peraltro così puoi vedere i consumi effettivi, troppo bello!
Complimentoni Dalubar, davvero un gran bel lavoro; immagino che con qualche modifica software si possa adattare a "contatore", o sbaglio?
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: leo72 on Apr 30, 2012, 11:23 am

@leo: certo che si può :-) Pubblico sia lo schema che la consueta "board". Notare che il sensore LTSR25-NP ha una piedinatura alquanto singolare, ovvero la parte elettronica ha i pin con passo 1.905 piuttosto che i canonici 2.54, cosa che mi ha obbligato a creare una impronta ad hoc.

Grazie  ;)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 11:30 am
Grazie dei complimenti Mike.
Certo, il vantaggio principale di impiegare una MCU nei circuiti sta proprio nel fatto che può essere (ri)programmata a piacimento, magari raffinando il software nel tempo sulla base dell'esperienza acquisita sul campo. Il codice, attualmente, occupa circa 6K, ne rimangono quasi altri 2K per nuovi calcoli e/o features.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: menniti on Apr 30, 2012, 11:38 am

Grazie dei complimenti Mike.
Certo, il vantaggio principale di impiegare una MCU nei circuiti sta proprio nel fatto che può essere (ri)programmata a piacimento, magari raffinando il software nel tempo sulla base dell'esperienza acquisita sul campo. Il codice, attualmente, occupa circa 6K, ne rimangono quasi altri 2K per nuovi calcoli e/o features.

Ottimo $) Ti spiego: amministro il mio Condominio, classica gabbia di matti; è nata una querelle riguardo l'attribuzione dei consumi di due diverse zone del cortile. poiché c'è un contatore unico e farne mettere un altro all'Enel significa dissasnguarci. Sono ragionevolmente convinto che nei pressi del contatore ci sia la linea specifica del cortile da "separare"; se così fosse mi basterebbe aggiungere il tuo progetto, modificato a fare il contatore, e risolverei il problema. A dire il vero mi risulta che vendano dei contatori già fatti, a prezzi abbordabili, ma non ho cercato. Appena possibile faccio il controllo con l'elettricista e ti faccio sapere se ne facciamo qualcosa. :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on Apr 30, 2012, 11:50 am
bellissimo progetto,

mi aiutera' molto nel mio prossimo "aggeggio" mi e' arrivato anche a me un sensore hall, quelli della allegro da 20A

logicamente per essere aiutato mi servirebbe il codice   :)
se ti fa piacere condividerlo fai la felicita' di molti  :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: pablos71 on Apr 30, 2012, 11:53 am
Ma certo che è per hobby e soddisfazione, fino qui un po' ci arrivo :), era per aggiungere una soluzione alternativa per chi magari vuole un lavoro più semplice :). Complimenti!!
Ho sempre avuto il dubbio su quale sensore hall usare quando si va a misurare una corrente alternata, domanda che ho fatto più volte qui sul forum senza ottenere risposta. Questi sensori sono bidirezionali in CC in alternata ovviamente no, ma come si comporta l'uscita 0-5v se lo metto su 5A in cc e 5A ca, secondo te otteniamo lo stesso valore? L'affidabilità di misurare una corrente alternata è accettabile? Mi domando non bisognerebbe raddrizzare l'uscita prima di mandarla in Arduino? o se non altro usare mezzo ponte per avvicinarsi a un valore lineare.
Non ho ancora smanettato su questi sensori, quindi chiedo a chi ci ha messo mani.

ciao
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on Apr 30, 2012, 12:11 pm
Se non sbaglio ti ho gia' risposto una volta su questa cosa, ma puo' essere che era per un altro utente, visto che oggi sono in vena ririspondo  :smiley-yell:
0A non e' posizionato su 0V (altrimente non lavorerebbe nemmeno in corrente continua negativa)

0A e' posizionato al centro scala, dipende dal sensore.
Nel sensore usato in questo progetto lo zero centrale e' 2,5V

se poi tu gli applichi tensioni continuo o alternate il sensore non lo sa e non lo vuole sapere.
sarai tu lato sw a fare cioe' che si deve fare, come ad esempio calcolare il RMS della snusoide, mentre se lo usi in continua il dato lo prendi cosi' come e'
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 12:13 pm
Quote
Questi sensori sono bidirezionali in CC in alternata ovviamente no, ma come si comporta l'uscita 0-5v se lo metto su 5A in cc e 5A ca, secondo te otteniamo lo stesso valore?

Il sensore è "bidirezionale" nel senso che rileva la "direzione" della corrente in entrambi i versi. In CC, a 0A l'uscita è fissa 2.5V e varia linearmente secondo una certa proporzione indicata dal costruttore, per cui si ha un incrememento o decremento della tensione a seconda del "verso" della corrente.
In CA ovviamente la tensione d'uscita segue fedelmente l'andamento della corrente per cui ne segue che essa è alternata con lo "zero" sui 2.5V (la direzione qui è irrilevante). Si evince, quindi, che non si ottiene per niente lo stesso valore, ma tocca poi al programma nell'MCU fare i dovuti calcoli.

Quote
Mi domando non bisognerebbe raddrizzare l'uscita prima di mandarla in Arduino? o se non altro usare mezzo ponte

Non è necessario, per i motivi esposti prima sull'ingresso analogico si ha una tensione che oscilla sul valore 512. Personalmente per trovare il valore di picco Vmax ho eseguito un semplice campionamento estraendo il valore max.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 12:15 pm
@Testato: eh eh mi hai anticipato.

Prima di pubblicare il software preferisco testarlo ancora un po' e vedere come si comporta... dato che questo sensore può leggere correnti fino a 80A (oltre 10.000W) è naturale che, data la bassa risoluzione DAC, è pensato per segnalare consumi di una certa consistenza...in parole povere non pesate che sia possibile rilevare assorbimenti di poche decine di Watt, anzi, a dirla tutta per meno di un 100naio di Watt non si scomoda proprio (o almeno non dà risultati affidabili)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: pablos71 on Apr 30, 2012, 12:22 pm
Si era un altro utente :) Grazie per la delucidazione

ciao
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on Apr 30, 2012, 12:25 pm

@Testato: eh eh mi hai anticipato.

L'importante e' aver detto le stesse cose  :)

Quote

Prima di pubblicare il software preferisco testarlo ancora un po'

Ok, grazie
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on Apr 30, 2012, 12:26 pm
@Menniti: Ok, fammi sapere allora...aspetto tue news in proposito.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brunol949 on Apr 30, 2012, 01:36 pm

se poi tu gli applichi tensioni continuo o alternate il sensore non lo sa e non lo vuole sapere.
sarai tu lato sw a fare cioe' che si deve fare,


ValA0 = analogRead(A0) ;
if (ValA0 < 512 ){ValA0 = 512 + (512 - ValA0); }

Cosi' riporti "sopra" la semionda negativa

Quote
come ad esempio calcolare il RMS della snusoide

Le letture diventano 100 anziche' 50
Inoltre io faccio la media di 5000 letture e vi posso assicurare che il dato risultante e' piu' che accettabile
Confrontato con la pinza amperometrica digitale ci si avvicina su qualche decimo di differenza
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: pablos71 on Apr 30, 2012, 03:22 pm
Un for di 50-100 campionamenti sulle porte analogiche (16 analog input) nel mio progetto è impensabile se tengo conto che ci sono troppi parametri da ricevere, da gestire e inviare in un solo loop, siamo sempre li la precisione implica una maggior frequenza di clock.
Voglio arduino due!!!  ]:D
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 11:05 am
Come promesso, pubblico il software per il funzionamento della scheda.

Descrivere in dettaglio tutto il funzionamento credo sia inutile; come si vedrà, lo sketch è abbastanza (spero esaurientemente) commentato e quindi si "spiega" quasi da solo. L'applicazione ha diverse caratteristiche e lavora come una macchina a stati finiti.
Code: [Select]

/***************************************************************************************************
* MISURATORE DI CORRENTE  "Quanto mi costi?" (by Dalubar) - MAGGIO 2012
* =======================================================================
* Il software lavora come una macchina a stati finiti. Caratteristiche principali:
* - Preriscaldamento: all'avvio aspetta un tempo (TIME_PRERISC) per ottenere l'assestamento termico
* - Autocalibrazione OFFSET: prima di essere operativo "tara" l'uscita del sensore sullo "zero" logico (2.50V)
* - Calcolo potenza effettiva basato su valore RMS in regime sinusoidale
* - Preallarme: implementazione contro i picchi di consumo transitori e/o oscillazioni intorno alla soglia d'allarme (MINIMUM_TIME_PREALARM)
* - Allarme: mantenimento di un tempo minimo programmato (MINIMUM_TIME_ALARM) per evitare stati di indecisione


Ma dato che un'immagine vale più di 1k parole, mostro il più semplice dei diagrammi UML (state diagram) che dovrebbe dare un'idea quantomeno globale del funzionamento.
(http://www.dalubar.it/public/stati_currentmeter.jpg)
La parte relativa agli stati di preallarme e allarme è stata inserita dopo una sperimentazione pratica e serve ad evitare che picchi di assorbimento transitori o oscillazioni del consumo intorno al valore di soglia possano far scattare il relays di allarme (si pensi allo spunto iniziale di motori    presenti in elettrodomestici come aspirapolvere o lavatrici).

Ovviamente poi ognuno è libero di personalizzarsi il programma come vuole...io lo "regalo" alla comunità  :smiley-sweat:

Buon 1° maggio a tutti.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on May 01, 2012, 12:13 pm
grazie del codice.

e' un progetto fatto benissimo, il tuo stile sia del progetto in se, che ad esempio della documentazione, e' ai piu' alti livelli.

Complimenti  :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 12:22 pm
...ma grazie!!!  Troppo buono.   :smiley-yell:
Il software, ovviamente, è ancora "giovane" ed è lungi dall'essere esaustivo del problema, quindi può essere senz'altro migliorato...cosa che lascio ampiamente a quanti vogliano approfondire e perfezionare la questione "consumi". Direi, anzi, che tutti i suggerimenti sono ben accetti!

Per quel che mi riguarda, dato che lo scopo iniziale per il quale il progetto è nato è stato raggiunto (ha appagato il mio alto senso della pigrizia nel non dover andare nel gabbiotto dei contatori) posso dire che per me è sufficiente cosi com'è  ;)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 12:55 pm
Qualche delucidazione che penso possa essere utile:

- Il pulsante presente nella scheda serve a "forzare" la calibrazione del sensore al fine di ottenere il riferimento esatto di 2,5V in assenza di carico. Questo significa che dovrebbe essere premuto, appunto, solo quando non c'è nessuna apparecchiatura collegata. Comunque posso dire che in questi giorni nei quali è stato acceso costantemente, il riferimento non è mai cambiato (oscilla talvolta leggermente tra 2.49 e 2.51 max).
La domanda che potrebbe porsi è: "perchè mettere il pulsante se il programma ha l'autocalibrazione?"
Semplice, perchè essa entra in funzione solo nei casi di "deriva" del valore verso il basso, cioè nei casi in cui il rifemento dovesse scendere sotto i 2,48V, e si può affermare di certo che se questo avviene NON c'è sicuramente nessun carico collegato quindi si può fare la calibrazione.
Se, invece, il valore dovesse subire una "deriva" verso l'alto (da 2,52 in poi) il software non attiva l'autocalibrazione dato che non può sapere se il valore dipende da una deriva naturale o perchè c'è un carico collegato.
Per questo motivo ho inserito il pulsante, in questo modo ogni tanto si può controllare (magari shuntando o staccando il carico) che il riferimento sia costante a 2.5V (è il valore Vo del display).
Ripeto nel mio prototipo il riferimento diventa praticamente costante dopo i primi minuti dall'accensione (motivo del preriscaldamento che può anche essere portato, appunto, a 120 o 180 secondi).

- Sulla "board". Le due piste che portano la corrente da misurare (quelle dal sensore alla morsettiera) devono essere ovviamente "rinforzate", dato che devono sopportare almeno 3000W. Io, le ho stagnate e poi ho inserito, per tutta la lunghezza della pista uno spezzone di rame spesso, ricoprendo il tutto di stagno.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on May 01, 2012, 01:08 pm
Quando parli di "riscaldamento" lo intendi come sinonimo di "stabilizzazione" oppure lo intendi letteralmente ?
Non capisco cosa dovrebbe riscaldarsi ? Il sensore ? ha una curva di risposta che vria in base alla temperatura ?
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brunol949 on May 01, 2012, 01:25 pm

Un for di 50-100 campionamenti sulle porte analogiche (16 analog input) nel mio progetto è impensabile

Io non faccio un for ; leggo a giro di loop , sommo il valore letto ed incremento un contatore
Quando arriva a 5000 divido la somma per 5000 , azzero e ricomincio

Quote
Voglio arduino due!!!  ]:D 

Forse non sei il solo
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: pablos71 on May 01, 2012, 01:35 pm
Quote
Io non faccio un for ; leggo a giro di loop , sommo il valore letto ed incremento un contatore
Quando arriva a 5000 divido la somma per 5000 , azzero e ricomincio


si intelligiente come metodo, bisogna vedere quanti cicli fa il tuo loop in un secondo, io ne faccio 40 e non ho delay di nessun tipo. 125 secondi per aggiornare una variabile, non sarebbe proprio una misura istantanea nel mio caso :)

ciao
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: brunol949 on May 01, 2012, 01:41 pm

io ne faccio 40 e non ho delay di nessun tipo. 125 secondi per aggiornare una variabile, non sarebbe proprio una misura istantanea nel mio caso :)

Devo finire l'opera e ne approfittero' per visualizzare sulla seriale il contatore , giusto per capire spannometricamente il tempo impiegato
Tempo che nella mia applicazione non crea problemi
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 03:31 pm
@Testato: naturalmente parlo di "stabilizzazione", il sensore non riscalda affatto.  :)
Quel che ho notato da sperimentazione pratica è che dopo i primi minuti dall'accensione il valore letto dal DAC si mantiene molto piu sabile (parliamo sempre di poche unità in più o in meno) rispetto ai minuti precedenti...e questo immagino sia dovuto non solo al sensore ma anche al resto del circuito, MCU compresa.
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: menniti on May 01, 2012, 04:22 pm

@Testato: naturalmente parlo di "stabilizzazione", il sensore non riscalda affatto.  :)
Quel che ho notato da sperimentazione pratica è che dopo i primi minuti dall'accensione il valore letto dal DAC si mantiene molto piu sabile (parliamo sempre di poche unità in più o in meno) rispetto ai minuti precedenti...e questo immagino sia dovuto non solo al sensore ma anche al resto del circuito, MCU compresa.

Verissimo, questa è una prerogativa di tutte le macro e micro-componenti di un circuito elettronico; inevitabilmente la temperatura in fase operativa è diversa da quella in fase OFF, quindi bisogna sempre attendere il raggiungimento della stabilizzazione termica, prima di prendere in considerazione dei risultati.
Non a caso qualsiasi strumento di misura nel manuale d'uso riporta che deve essere acceso da almeno 30 minuti prima di poterlo utilizzare correttamente
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 09:18 pm
No...stavo pensando al discorso di Mike per l'utilizzo dell'aggeggio come "contatore".

Premetto che non sono pratico di problematiche di questo tipo, per cui a primo acchito non mi è sembrata una cosa affatto semplice; volendo prendere analogia dai contatori ENEL e le loro lucine lampeggianti, quello che servirebbe è misurare il transito di ogni kilowattora e incrementare un contatore di "scatti". Ogni scatto un kwh.

Dal punto di vista matematico bisognerebbe integrare la curva delle potenze istantanee nell'unità di tempo, l'area sottesa alla curva sarebbe l'energia consumata (l'analogia con velocità istantanea e spazio percorso sembra scontata).
Ma come fare praticamente? Una idea mi è venuta pensando ai vecchi contatori che avevano dei dischi dentellati che facevano avanzare i contascatti meccanici.

L'idea è questa (abbastanza scontata, forse), realizzare l'integrazione come somme di prodotti:
- Dividere l'unità di tempo (ora) in intervalli sufficientemente piccoli nei quali si suppone che la potenza istantanea sia costante. Nel caso della mia applicazione direi che posso spezzare l'ora in 3600 parti (risoluzione di un secondo).
- Moltiplicare la potenza istantanea (che è costante nell'intervallino) per l'unità di tempo (1/3600)
- Sommare tutti i prodotti.
Notare che dopo un ora esatta si otterrebbe il consumo espresso in wattora che diviso per 1000 darebbe i kwh. Ma non è questo che ci interessa, bensì sapere quando è "transitato" un kwh dalla rete. Per far questo basterebbe fare una cosa semplice:
- Non appena la somma parziale dei prodotti raggiunge il valore 1000 si può affermare che sia transitato 1Kwh e quindi si può incrementare una variabile "scatti" e ricominciare il processo di integrazione.

La lettura della variabile "scatti" ad intervalli di tempo stabiliti (tipo settimanale o mensile) permetterà di stabilire il numero di kwh consumati.

Che ne pensate, potrebbe andare?
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on May 01, 2012, 11:21 pm
perfetto, l'approssimazione del cacolo sull'unita' di Un Secondo credo sia affidabile, inutile spezzettare di piu'.

Non capisco solo l'ultima fase, quando dici:
Quote
La lettura della variabile "scatti" ad intervalli di tempo stabiliti (tipo settimanale o mensile) permetterà di stabilire il numero di kwh consumati.


in realta' non appena arrivi a 1000 hai consumato 1KWh, non serve questa ulteriore fase.
In ualsiasi momento vado sul display leggo i KWh consumati, poi si mette un bel tasto per resettare.
Tipo quando l'amministratore va a leggere, ad inizio mese, premera' il tasto ed a fine mese avra' la lettura diretta dell'ultimo mese.

Oppure, implementando un RTC fare uno storico su SD, ma questo e' altro discorso
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 01, 2012, 11:56 pm
Quote
l'approssimazione del cacolo sull'unita' di Un Secondo credo sia affidabile, inutile spezzettare di piu'.

Già, è inutile per il semplice fatto che l'applicazione ci mette più di 1/2 secondo per ottenere il valore della potenza istantanea  ;)
In altri casi più piccolo è l'intervallino è migliore è l'approssimazione (al "limite" che tende a zero della dimensione dell'intervallo si avrebbe l'integrazione "pura")

Quote
In ualsiasi momento vado sul display leggo i KWh consumati, poi si mette un bel tasto per resettare.

Certo, forse mi sono espresso male io, quello che volevo dire era appunto che si poteva avere una stima del consumo in Kwh in un determinato periodo leggendola come differenza tra i valori di inizio e fine periodo (proprio come si fa nella lettura dei normali contatori). Mi riferivo, in particolare, alla situazione condominiale esposta da Michele dove, per fare un confronto tra i consumi di "rami" di linea elettrica differenti occorre avere un uguale riferimento temporale.

Ovvio che per il salvataggio dei dati c'è solo l'imbarazzo hardware della scelta (RTC, logger, SD, e quant'altro)...ma io vorrei arrangiarmi con la scheda a disposizione...al limite avevo pensato di usare la EEPROM per salvare i dati; ogni volta che si leggeva il contatore si salvava il valore corrente in memoria in modo da poter calcolare anche una stima sull'andamento medio dei consumi facendo le differenze delle coppie di valori salvate. L'ATtiny84 ha 512 byte di EEPROM, usando questo spazio come una coda circolare (508 byte + 4byte per i puntatori) e supponendo una lettura del contatore con cadenza mensile si potrebbe disporre di uno storico di oltre 40 anni di dati!!

EDIT: mi correggo, considerando di salvare le letture come tipo di dati "long" ci sarebbe spazio per 10 anni di dati contemporaneamente...che comunque non sono bruscolini  XD

Ma forse, come cantava Noemi profetizzando a sua insaputa..."sono solo parole"  :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: acik on May 02, 2012, 11:45 am

Ottimo $) Ti spiego: amministro il mio Condominio, classica gabbia di matti...
... A dire il vero mi risulta che vendano dei contatori già fatti, a prezzi abbordabili, ma non ho cercato. Appena possibile faccio il controllo con l'elettricista e ti faccio sapere se ne facciamo qualcosa. :)

Per evitare altri casini con i condomini ti consiglio vivamente due contatori di consumo: uno per ogni zona. Usa contatori comperati e non autocostruiti (alla Lidl ne ho comperati alcuni a 5 Euro) e falli installare da un' elettricista.
In questa maniera sara' l' elettricista ad essere accusato di imbrogliare.... Non tu !

Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: menniti on May 02, 2012, 11:51 am


Ottimo $) Ti spiego: amministro il mio Condominio, classica gabbia di matti...
... A dire il vero mi risulta che vendano dei contatori già fatti, a prezzi abbordabili, ma non ho cercato. Appena possibile faccio il controllo con l'elettricista e ti faccio sapere se ne facciamo qualcosa. :)

Per evitare altri casini con i condomini ti consiglio vivamente due contatori di consumo: uno per ogni zona. Usa contatori comperati e non autocostruiti (alla Lidl ne ho comperati alcuni a 5 Euro) e falli installare da un' elettricista.
In questa maniera sara' l' elettricista ad essere accusato di imbrogliare.... Non tu !

Già, hai sacrosanta ragione! Visti i soggetti con cui ho a che fare, sarebbero capaci di dire di tutto. ]:D
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: acik on May 02, 2012, 11:56 am

Questo aggeggio è nato per evitarmi una grossa seccatura: quella di andare fisicamente a riattaccare il contatore ENEL sito in un locale "distante" (ma, mooolto distante) dal mio appartamento, in un locale sperduto all'interno del condominio, dopo che la tremenda combinazione "lavatrice + frigo + ferrodastiro+altrecose" ne provocava lo stacco per eccessivo consumo di corrente.

Innanzitutto complimenti per il lavoro fatto.
Stavo giusto pensando di farne uno io (dopo che domenica notte son dovuto uscire dalla vasca da bagno ed andare in cantina a riattaccare la corrente), ma adesso penso che "rubero" il tuo progetto e basta.
Eventualmente se mi avanza tempo gli faccio spegnere il boiler, forno, lavatrice, lavastoviglie ecc....

Ciao e grazie !
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: dalubar on May 02, 2012, 12:41 pm
Quote
Innanzitutto complimenti per il lavoro fatto.

Grazie  :)

Quote
...adesso penso che "rubero" il tuo progetto e basta.

Credo che cosi come io ho "ricevuto" sia giusto anche "dare, penso sia lo spirito giusto di un forum come questo.

Quote
Eventualmente se mi avanza tempo gli faccio spegnere il boiler, forno, lavatrice, lavastoviglie ecc....

Eh eh benissimo, attualmente sto lavorando (a tempo perso) per aggiungere anche la parte "contatore" al software...se ne esce fuori qualcosa di buono magari condivido :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on May 02, 2012, 12:44 pm
ulteriore sviluppo, poter inserire il costo del KWh e quindi avere direttamente la spesa in Euro  :)
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: PaoloP on May 03, 2012, 12:28 am

ulteriore sviluppo, poter inserire il costo del KWh e quindi avere direttamente la spesa in Euro  :)

Mi spiace ma per leggere le bollette dell ENEL non forniscono il Datasheet.  :(
Title: Re: "Quanto mi costi", ovvero come evitare di uscire alle ore più impensate.
Post by: testato on May 03, 2012, 02:15 am
bella questa  :smiley-yell:
Title: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 03, 2012, 07:15 pm
Giusto per completare il discorso e non lasciare le cose in aria...

A uso di quanti volessero davvero (really?!??) realizzare il progetto del misuratore di corrente, pubblico la nuova versione del software di gestione.
L'aggiornamento comprende l'implementazione della funzione "contatore" visualizzando il numero degli scatti e l'incremento progressivo dei wattora (che corrisponderebbe alla "rotellina" dei contatori meccanici). Impostando il prezzo per Kwh (fisso, naturalmente) mostra anche l'ammontare del prezzo corrispondente agli scatti consumati.

Ovviamente per far fronte alle diverse visualizzazioni e impostazioni mi sono dovuto un po' ingegnare, dato che disponevo di UN solo pulsante. Per cui ho optato per la visualizzazione circolare delle schermate che cambiano ad ogni pressione "breve" del pulsante. Se si preme invece il tasto a lungo...vabbè faccio prima se ve lo mostro con un grafico:
(http://www.dalubar.it/public/menu_currentmeter.png)

La modalità di spegnimento in caso di allarme può essere scelta tra "automatico" (default) e "manuale". La prima spegne il relays automaticamente non appena il consumo scende nuovamente sotto il livello di soglia programmata (indicata se si collegano indicatori sonori e/o luminosi); nel modo "manuale", invece, occorre premere fisicamente il pulsante per disattivare l'allarme.
Per comprendere il perchè di quest'ultima opzione basti pensare al caso in cui venga collegato un teleruttore normalmente CHIUSO al circuito di rete elettrica, con lo scopo di staccare la linea in caso di superamento della soglia (comportamento tipico del normale contatore).
In questo scenario, in caso di allarme, se l'opzione fosse impostata a "automatico" si otterrebbe che il dispositivo staccherebbe l'impianto elettrico, ma cosi facendo si otterebbe consumo zero, per cui il dispositivo farebbe rientrare l'allarme riattivando così la linea, che però tornerebbe a superare la soglia...etc. Si otterebbe un comportamento oscillatorio decisamente indesiderato. Impostando in manuale, invece, si ottiene lo stesso effetto di un normale contatore che dovrà essere riattivato manualmente, ma col vantaggio che si trova...a portata di mano ;)

Niente da aggiungere...ovviamente il programma è solo un "esempio" di come potrebbe essere il vostro personale "current meter".

Per chiarimenti, consigli, improperi, etc... sono a disposizione :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 03, 2012, 07:35 pm
Dimenticavo...

1) Data la presenza e la manipolazione di circuiti sotto tensione consiglio la realizzazione del progetto solo a persone con una certa ESPERIENZA, che sappiano dove mettere le mani, sconsigliando a chiunque avesse dei dubbi di fare qualsiasi cosa prima di manomettere l'impianto elettrico di casa!!

2) Il progetto è da considerarsi "sperimentale" e migliorabile, quindi i risultati mostrati NON costituiscono di certo "oro colato", nè devono essere presi come riferimento per eventuali contestazioni della bolletta elettrica.

3) Naturalmente non mi assumo nessuna responsabilità per eventuali danni a persone o cose derivanti dall'uso proprio (o improprio) del progetto. E' da considerarsi, a tutti gli effetti, un progetto amatoriale e didattico.

(Ahhh... ora mi sento meglio.)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: pablos71 on May 03, 2012, 07:42 pm
Quote
(Ahhh... ora mi sento meglio.)

Era una settimana che non dormivi ? .......  :D :D :D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dab77 on May 03, 2012, 08:01 pm
Ancora complimenti!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: frazan on May 03, 2012, 08:11 pm
Mi associo a tutti quelli che ti fanno i complimenti.  Saluti
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 03, 2012, 08:25 pm
Eccellente! :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 03, 2012, 11:08 pm
Quote
Era una settimana che non dormivi ?

Lascia stare, pensa che avevo perfino finito la Valeriana e i fiori di Bach...  :D

Grazie a tutti per i complimenti.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 03, 2012, 11:11 pm

Quote
Era una settimana che non dormivi ?

Lascia stare, pensa che avevo perfino finito la Valeriana e i fiori di Bach...  :D

Grazie a tutti per i complimenti.

Sono stra-meritati, non ti smentisci mai XD Quella della "doppia" pressione del tasto è una chicca e comunque con questa implementazione software hai realizzato uno strumento davvero completo a mio parere, penso che meriti molto più che stare solo soletto in casa tua  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 03, 2012, 11:32 pm
Michele, ma lo sai che ogni volta che penso al tuo laboratorio me lo immagino grande e stracompleto di ogni ben di Dio di attrezzatura e componentistica?
A tal punto che se per caso, strofinando qualche vecchia valvola (una lampada sarebbe troppo banale XD) trovata in qualche antico baule ne dovesse uscire qualche "genio", il primo dei tre desideri sarebbe sicuramente questo: "Voglio un laboratorio come quello di Michele Menniti!!" :)
E non scherzo!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 03, 2012, 11:54 pm

Michele, ma lo sai che ogni volta che penso al tuo laboratorio me lo immagino grande e stracompleto di ogni ben di Dio di attrezzatura e componentistica?
A tal punto che se per caso, strofinando qualche vecchia valvola (una lampada sarebbe troppo banale XD) trovata in qualche antico baule ne dovesse uscire qualche "genio", il primo dei tre desideri sarebbe sicuramente questo: "Voglio un laboratorio come quello di Michele Menniti!!" :)
E non scherzo!

sgamato :smiley-sweat: (http://www.michelemenniti.it/michele_menniti.html)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 04, 2012, 12:05 am
La mia faccia dopo aver ingrandito la seconda foto:   :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek:

La mia faccia dopo aver ingrandito la terza foto:  :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek: (ma per un altro motivo :D)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 04, 2012, 12:25 am

La mia faccia dopo aver ingrandito la seconda foto:   :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek:

La mia faccia dopo aver ingrandito la terza foto:  :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek: (ma per un altro motivo :D)


La mia faccia quando scattavano la terza foto:  :smiley-sweat: :smiley-sweat: :smiley-sweat: le sedute di Laurea sono sempre occasioni prossime di cattivi pensieri, se poi te li sbattono sulla faccia è la fine XD
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 04, 2012, 12:36 am
Quote
...se poi te li sbattono sulla faccia è la fine

ROTFL

Come ti capisco... in 25 anni di insegnamento nella Formazione Professionale, immagina a quante "feste di fine corso" avrò partecipato.  :smiley-yell:

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 01:04 am
A me non funziona !
Ho compilato tutto nella IDE 0.23 (dove mi sono creato le board su misura)***

Viene compilato correttamente. Il programma si avvia, fa le prime scritte e poi inizia a contare i secondi velocemente. Troppo velocemente, e dopo 4 secondi iniziano a girare scritte strane sulla schermo !

Mi verebbe da pensare che ho overcloccato l' Atmel. Ma ho provato a togliere il quarzo e a meterne un' altro, ma non cambia nulla.

Ci sono altre cose che devo controllare quando porto un programma da IDE1.00 a IDE0.23 ?




***
Ho corretto alcune cose. Ad esempio:
    lcd.print(F(" Vrf="));
l' ho fatto diventare
     lcd.print(" Vrf=");
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on May 06, 2012, 01:15 am
Probabilmente hai impostato nella board virtuale un clock differente da quello a cui sta effettivamente lavorando il micro.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 01:20 am
Ho pulito il CS con del diluente. Adesso il programma non si blocca piu'. (maledetto disossidante dello stagno !)

Pero' resta il problema dei secondi troppo veloci.

Ho provato con un Atmega8 e quarzo 16MHz. Nella board e' specificato 16MHz.
Ho provato con un Atmega328. Nella board e' specificato 8MHz, ha abilitato l' oscillatore interno.

In entrambi i casi i secondi durano la meta' di quelo che dovrebbero durare...
Mah.
Mi studiero' meglio il programma.

Adesso vado a nanna. Inutile insistere, sono stanco e comunque il sensore mi devo ancora arrivare...

CIAO
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 09:14 am
Ma come hai impostato i fuses dei micro che stai usando? Anche a me sembra che ci sia un problema del genere.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 10:21 am
Come ho detto ho usato un Atmega8 con quarzo esterno da 16MHz... ed un Atmega 328 con oscillatore interno da 8MHz.
Eccoli qua:

##############################################################

atmega8mio.name=ATmega8 16MHz external -  Standalone(w/ Arduino as ISP)
atmega8mio.upload.protocol=stk500
atmega8mio.upload.maximum_size=8192
atmega8mio.upload.speed=115200
atmega8mio.upload.using=arduino:arduinoisp
atmega8mio.bootloader.low_fuses=0xdf
atmega8mio.bootloader.high_fuses=0xca
atmega8mio.bootloader.path=atmega8
atmega8mio.bootloader.file=ATmegaBOOT.hex
atmega8mio.bootloader.unlock_bits=0x3F
atmega8mio.bootloader.lock_bits=0x0F
atmega8mio.build.mcu=atmega8
atmega8mio.build.f_cpu=16000000L
atmega8mio.build.core=arduino

##############################################################

atmega328mio.name=ATmega328P-PU 8MHz internal - Standalone  (w/ Arduino as ISP)
atmega328mio.upload.protocol=stk500
atmega328mio.upload.maximum_size=32768
atmega328mio.upload.speed=115200
atmega328mio.upload.using=arduino:arduinoisp
atmega328mio.bootloader.low_fuses=0xe2
atmega328mio.bootloader.high_fuses=0xde
atmega328mio.bootloader.extended_fuses=0x07
atmega328mio.bootloader.path=optiboot
atmega328mio.bootloader.file=optiboot_atmega328.hex
atmega328mio.bootloader.unlock_bits=0x3F
atmega328mio.bootloader.lock_bits=0x0F
atmega328mio.build.mcu=atmega328p
atmega328mio.build.f_cpu=8000000L
atmega328mio.build.core=arduino

##############################################################
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 11:34 am
Mi scuso in anticipo se le cose che ti dico ti fossero già chiare, ma l'unico dubbio che ho è questo: hai prima settato i fuses sul micro tramite AVRDUDE? O, in alternativa, hai effettuato il burning bootloader PRIMA di inviare lo sketch?
Una di queste due operazioni è indispensabile, diversamente il solo invio dello sketch via ISP NON cambia i fuses e quindi ottieni risultati stravaganti, tipo quelli di cui parli, ecco perché abbiamo dubbi con Leo.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 06, 2012, 11:49 am
Due cose:
- il problema dei secondi veloci dipenderà al 99,9999% da quel che ti hanno suggerito Leo e Mike.
- se hai usato il mio pcb, assicurati di aver inserito i DUE ponticelli che sono presenti nella scheda. Nel dubbio confronta con questa immagine (vedi ponticelli rossi).
(http://www.dalubar.it/public/ponticelli.jpg)

Il mio prototipo è già ininterrottamente acceso da 4 giorni senza nessun problema :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on May 06, 2012, 12:08 pm
@acik:
ricordati che i fuse vanno cambiati o manualmente oppure, se vuoi lavorare tramite IDE, scrivendo il bootloader sul chip. La sola presenza del valore dei fuse nella board virtuale non serve: l'IDE i fuse, durante la programmazione di uno sketch, non li tocca proprio.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 12:22 pm

@acik:
ricordati che i fuse vanno cambiati o manualmente oppure, se vuoi lavorare tramite IDE, scrivendo il bootloader sul chip. La sola presenza del valore dei fuse nella board virtuale non serve: l'IDE i fuse, durante la programmazione di uno sketch, non li tocca proprio.

solo perché sono piccolo e nero... (http://arduino.cc/forum/index.php/topic,103702.msg784634.html#msg784634) =(
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on May 06, 2012, 12:28 pm
Vox clamantis in deserto:


Probabilmente hai impostato nella board virtuale un clock differente da quello a cui sta effettivamente lavorando il micro.


e tu, senza aver letto il mio intervento:

Mi scuso in anticipo se le cose che ti dico ti fossero già chiare, ma l'unico dubbio che ho è questo: hai prima settato i fuses sul micro tramite AVRDUDE? O, in alternativa, hai effettuato il burning bootloader PRIMA di inviare lo sketch?


=( =( =(
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 12:37 pm

Vox clamantis in deserto:


Probabilmente hai impostato nella board virtuale un clock differente da quello a cui sta effettivamente lavorando il micro.


e tu, senza aver letto il mio intervento:

Mi scuso in anticipo se le cose che ti dico ti fossero già chiare, ma l'unico dubbio che ho è questo: hai prima settato i fuses sul micro tramite AVRDUDE? O, in alternativa, hai effettuato il burning bootloader PRIMA di inviare lo sketch?


=( =( =(

oggi hai torto marcio, mi spiace, l'intervento che hai quotato finisce con:
Quote
....Una di queste due operazioni è indispensabile, diversamente il solo invio dello sketch via ISP NON cambia i fuses e quindi ottieni risultati stravaganti, tipo quelli di cui parli, ecco perché abbiamo dubbi con Leo.

arrenditi per una volta $)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 01:24 pm
@dalubar: Non ho usato il tuo PCB, ho scritto che utilizzo un Atmega8 ed un Atmega328.

@leo e menniti: I fuses gli ho scritti caricando il bootloader. Quegli Atmel li ho gia' utilizzato per altre cose e funziobnavano.


La cosa strana e' che all' avvio appare la scritta "Ma quanto mi consumi..." che dura esattamente 3 secondi.
Ho provato a cambiare quel delay e funziona.

In pratica delay e' preciso, invece millis() sbaglia.


MAH.


Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 01:33 pm

@dalubar: Non ho usato il tuo PCB, ho scritto che utilizzo un Atmega8 ed un Atmega328.

questo non dovrebbe significare molto, penso siano pin-to pin compatibili.

Quote

@leo e menniti: I fuses gli ho scritti caricando il bootloader. Quegli Atmel li ho gia' utilizzato per altre cose e funziobnavano.
La cosa strana e' che all' avvio appare la scritta "Ma quanto mi consumi..." che dura esattamente 3 secondi.
Ho provato a cambiare quel delay e funziona.
In pratica delay e' preciso, invece millis() sbaglia.
MAH.

Bene, se delay è preciso questa è la conferma che i fuses sono a posto; allora hai commesso errori nello sketch, nell'uso di millis.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 02:01 pm


@dalubar: Non ho usato il tuo PCB, ho scritto che utilizzo un Atmega8 ed un Atmega328.

questo non dovrebbe significare molto, penso siano pin-to pin compatibili.

14PIN vs 28PIN.





@leo e menniti: I fuses gli ho scritti caricando il bootloader. Quegli Atmel li ho gia' utilizzato per altre cose e funziobnavano.
La cosa strana e' che all' avvio appare la scritta "Ma quanto mi consumi..." che dura esattamente 3 secondi.
Ho provato a cambiare quel delay e funziona.
In pratica delay e' preciso, invece millis() sbaglia.
MAH.

Bene, se delay è preciso questa è la conferma che i fuses sono a posto; allora hai commesso errori nello sketch, nell'uso di millis.

Comunque ho ancora problemi di blocco.
Deve esserci qualche problema intorno al quarzo.
Ieri prima di pulirlo con il diluente era ancora peggio....
Penso che mi faro' un' altro PCB, questo e' troppo rovinato...


CIAO
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 02:05 pm
Acik, ma stiamo parlando degli stessi micro? :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek:
L'ATmega8 e l'ATmega328P sono entrambi a 28 pin, quali 14???
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on May 06, 2012, 02:13 pm

Acik, ma stiamo parlando degli stessi micro? :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek:
L'ATmega8 e l'ATmega328P sono entrambi a 28 pin, quali 14???


Dalubar ha fatto il PCB per ATtiny84.

Dalubar ha chiesto: "Utilizzi il mio PCB? "

Io ho risposto: "No, perche' io uso Atmega8 ed Atmega328"
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 02:16 pm


Acik, ma stiamo parlando degli stessi micro? :smiley-eek: :smiley-eek: :smiley-eek:
L'ATmega8 e l'ATmega328P sono entrambi a 28 pin, quali 14???


Dalubar ha fatto il PCB per ATtiny84.

Dalubar ha chiesto: "Utilizzi il mio PCB? "

Io ho risposto: "No, perche' io uso Atmega8 ed Atmega328"

Chiaro, sorry, avevo capito che usavi un 8 al posto del 328, abbi pazienza :D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on May 06, 2012, 05:11 pm
@Mike:
vabbé, ho capito. contro un prof non la si può aver vinta  :smiley-sweat:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on May 06, 2012, 05:18 pm

@Mike:
vabbé, ho capito. contro un prof non la si può aver vinta  :smiley-sweat:

ma va! :) Ora esco un paio d'ore, ho un mal di testa :smiley-eek-blue:, sto sviscerando il reference del 328 per l'articolo teorico sull'HV ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: fabpolli on May 15, 2012, 04:01 pm
@dalubar
Ciao, volevo chiederti come mai la scelta del trasduttore di corrente è ricaduta su
http://it.rs-online.com/web/p/trasduttori-di-corrente/4995378/ (http://it.rs-online.com/web/p/trasduttori-di-corrente/4995378/)
e non ad esempio su questo che è più economico:
http://it.rs-online.com/web/p/trasduttori-di-corrente/6668198/ (http://it.rs-online.com/web/p/trasduttori-di-corrente/6668198/)
controllando le specifiche sembra che ambedue andrebbero bene o sbaglio?

Grazie e ciao
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on May 15, 2012, 08:34 pm
@fabpolli: i trasduttori sono entrambi della LEM e hanno (quasi) le stesse caratteristiche; quando acquistai quello che ho, avevo in mente, tra le altre cose, di fare esperimenti di misura anche con correnti differenziali (vedi la presenza del "buco" al centro del componente) ed è stato per quello che ho scelto quel modello più costoso.
Stai sicuro che se dovessi realizzare un altro esemplare del circuito comprerei senza esitazione quello da te indicato :)
Ciao.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on Jun 08, 2012, 08:27 pm
Finalmente e' arrivato anche a me il misuratore di corrente.
Moduletto basato su ACS712T tarato per 30A. Come microcontroller uso un Atmega8 con clock di 8MHz.

Immagino che per la calibrazione devo agire su questa riga:
-current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F;

1) Ma che fondoscala ha il misuratore che hai usato tu ? (mi serve per sapere come variare i valori)
2) Avendo cambiato la frequenza del micro, devo agire nella parte che legge dall' ADC ?
3) Leggendo lo sketch mi viene un dubbio... Se metto una lampada da 100W, verra' rilevato un consumo di 100W..... ma se poi con un dimmer regolo a meta' la potenza, non e' che con il tuo sistema mi verra' rilevato comunque un consumo di 100W ? (Imax dovrebbe restare invariato...)




Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on Jun 08, 2012, 08:38 pm
4) Me la spieghi sta cosa ? current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 08, 2012, 10:03 pm
Quote
Finalmente e' arrivato anche a me il misuratore di corrente.

acik, sono contento per te, e devo dirti che posso distintamente avvertire anche una certa "impazienza" nel volerlo utilizzare  :)

Ma veniamo alle tue domande:
Quote
1) Ma che fondoscala ha il misuratore che hai usato tu ? (mi serve per sapere come variare i valori)

Quello del sensore, ovviamente, con 80A si avrebbe in uscita la max escursione tensione compresa tra 0,5V e 4,5V.

Quote
2) Avendo cambiato la frequenza del micro, devo agire nella parte che legge dall' ADC ?

Si, devi calcolare opportunamente la tempistica per un numero sufficiente di campionamenti.

Quote
3) Leggendo lo sketch mi viene un dubbio... Se metto una lampada da 100W, verra' rilevato un consumo di 100W..... ma se poi con un dimmer regolo a meta' la potenza, non e' che con il tuo sistema mi verra' rilevato comunque un consumo di 100W ? (Imax dovrebbe restare invariato...)

In TEORIA si, in pratica 100W sono molto vicini al limite minimo di rilevamento per il mio misuratore; esso è dimensionato per stare a monte di una utenza elettrica per misurare e monitorare gli assorbimenti di una certa consistenza.

Quote
Immagino che per la calibrazione devo agire su questa riga:
-current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F;

No, quella è la formula per il calcolo della corrente efficace.

Quote
4) Me la spieghi sta cosa ? current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F

Non è difficile, guardare il codice avrebbe aiutato non poco.
IP è una macro definita all'inizio dello sketch che ottiene il valore della corrente prendendo come input la tensione di uscita del sensore, ed è ricavata come formula inversa dalla relazione dichiarata dal costruttore (vedi datasheet).
Code: [Select]
#define IP(V_out)  ((V_out - LTSR_REFERENCE) * 25.0F) / 0.75F // conversione da Vout a corrente Ip; formula inversa. (vedi nota sulla costante 0.75F)

Code: [Select]
current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F;
int(...*10) / 10.0F è un semplice modo aritmetico per ottenere l'azzeramento della seconda cifra decimale del numero ottenuto, dato che in questo contesto non sarebbe significativa.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: acik on Jun 10, 2012, 09:17 am
Quote

Quello del sensore, ovviamente, con 80A si avrebbe in uscita la max escursione tensione compresa tra 0,5V e 4,5V.

Ho deciso di farmi la taratura a mano, faro' scorrere 10A precisi nel sensore e poi mi faccio la lettura con l' Atmega. Cosi' compenso anche eventuali errori del'ADC e dell ACS.


Quote
Quote
4) Me la spieghi sta cosa ? current = int((IP(LTSR_Vout) / SQRT2)*10) / 10.0F

Non è difficile, guardare il codice avrebbe aiutato non poco.

Io ho guardato il codice, ma pensavo che quell' IP fosse un qualcosa di esistente nell' IDE... Ho cercato e non ne ho trovato traccia. Stessa cosa per quel 10.0F

Grazie delle spiegazioni.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 10, 2012, 10:37 am
Di niente  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 24, 2012, 02:37 pm
Salve , sono un neofita e vorrei realizzare il misuratore in questione ......
Complimenti comunque per il progetto ....
Il mio problema e' come programmare l'ATTINY84 con l'IDE .... avete uno schema per il programmatore ????????, Ho L'arduino  uno R3 ma credo che serve un adattatore usb-seriale a parte per la programmazione ..
Aspetto vostre info
grazie anticipate
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 24, 2012, 03:09 pm
Ti rimando a questa discussione:
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,56772.0.html
nel 1° post trovi il link per scaricarti la mia guida per la programmazione dei chip Attiny. E' per l'IDE 0022 ma puoi adattarla abbastanza bene anche per l'IDE 1.0 (l'unica cosa che resta da provare è la libreria per la gestione dell'I2C).
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: fabpolli on Jun 25, 2012, 09:17 am
Ciao, ispirato dal progetto ho acquistato un misuratore simile (nella fattispecie questo: http://it.rs-online.com/web/p/products/666-8198/ (http://it.rs-online.com/web/p/products/666-8198/) ) ma utilizzando il codice del progetto non riesco a far rilevare nulla al sensore. I collegamenti sembrano a posto ho provato a lasciare scollegato il pin Ref ma non rileva nulla, quindi guardando il datasheet ho provato a fargli arrivare come riferimeno 1.65 v mettendo un partitore di tensione tra i 3.3 v di arduino e il pin (Ho utilizzato due resistenze da 10K) ma nenanche così ho ottenuto il risultato sperato, paraticamente nessun carico viene rilevato (Solo attorno ai 2000W mi rileva un piccolo carico) e con il pin ref collegato adesso quando elimino il carico arduino si blocca... accidentaccio! Fin'ora non ho trovato soluzione qualcuno ha qualche idea?

Ciao
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 10:43 am
Aiuto !!!
Allora il problema e' la compilazione del programma ... .. utilizzo IDE 1.01 (ultima versione) ... ho fatto tutto secondo la guida ma quando vado a selezionare il tipo di decice ATTINY ........ e lancio la compilazione mi va tutto in errore ... mentre lo stesso programma compilato con l'hardware ARDUINO UNO Tutto OK ... dove sbaglio ?????
aspetto info
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 10:49 am
@giangi:
Aiuto!!! Non ti capisco!!!  :P

Scherzi a parte, inizia col dire cos'hai scaricato, cos'hai fatto, che SO usi, qual è l'esatto errore che ti viene dato ecc
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 10:54 am
Ciao Leo
Allora il package e' quello della tua guida ed ho inserito i file nella cartella dei sorgenti ..... fin qui tutto ok
carico il programma dopo aver selezionato dal menu' tools il device attiny84 (p.e.) ... pigio io tasto verifica e inizia subito una sbarcata di errori ... inizialmente di variabili non definite e poi delle librerie che non conosce
....
sono stato chiaro ????????? spero ....
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 11:02 am
mi Dimenticavo ....... uso WINDOWS  7/ 64 bit
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 11:11 am
La mia guida è per la versione 0022 dell'IDE. Ho detto che può essere facilmente adattata ma non che gira così com'è il software allegato  :P
Quindi, se nella guida leggi che con l'IDE 0022 devi scaricare il core Tiny 0022 oppure usare quello contenuto nell'archivio allegato, significa che quello contenuto nell'archivio allegato è per l'IDE 0022.  ;)
Quindi devi andare sul sito del progetto del core Tiny e scaricarti quello per l'IDE 1.0:
http://code.google.com/p/arduino-tiny/

Poi ti ho chiesto:

qual è l'esatto errore che ti viene dato ecc

Se per favore ne fai un copia-e-incolla e lo metti qui perché altrimenti non posso sapere che errore è (il computer ce l'hai tu davanti, non io  :smiley-sweat:)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 12:02 pm
Allora ho disinstallato l'IDE ... reinstallato e ho inserito l'ultima versione del core dell'attiny per l'IDE 1.01
ora i tuoi programmi di test si compilano senza problemi mentre ho un errore per quanto riguarda il misuratore di corrente dell'amico
Dalubar ora ti posto l'errore

In file included from LTSR1_84_SCATTI_3.cpp:23:
C:\arduino-1.0.1\libraries\LiquidCrystal/LiquidCrystal.h:82: error: conflicting return type specified for 'virtual size_t LiquidCrystal::write(uint8_t)'
C:\arduino-1.0.1\hardware\tiny\cores\tiny/Print.h:71: error:   overriding 'virtual void Print::write(uint8_t)'

siamo quasi in direttiva di arrivo domani mi arriva il sensore e l'ATTINY84

fammi sapere

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 25, 2012, 12:34 pm
Perdonate la mia intrusione tra voi guru  :smiley-eek-blue:
Premesso che l'idea di monitorare i consumi e soprattutto evitare di scendere continuamente nel locale contatori per riamare il contatore dell'enel è un mio cruccio da diversi mesi e, non avendo basi concrete di elettronica (mi limito solitamente a "copiare" i progetti e riprodurli su pcb)  :P, tutto ciò premesso gentilmente qualche anima pia potrebbe gentilmente fare un elenco dei componenti necessari ed uno schema di montaggio lato componenti a prova di "deficiente " come me?  :smiley-mr-green: :smiley-yell:
Grazie mille  ]:D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: PaoloP on Jun 25, 2012, 12:50 pm

In file included from LTSR1_84_SCATTI_3.cpp:23:
C:\arduino-1.0.1\libraries\LiquidCrystal/LiquidCrystal.h:82: error: conflicting return type specified for 'virtual size_t LiquidCrystal::write(uint8_t)'
C:\arduino-1.0.1\hardware\tiny\cores\tiny/Print.h:71: error:   overriding 'virtual void Print::write(uint8_t)'

Stai usando una libreria scritta per l'IDE 1.0.1 con uno sketch scritto per la 022/023?
Con la 1.0 e la 1.0.1 è cambiato il metodo write che adesso restituisce l'errore. Dovresti recuperarti la vecchia libreria o cambiare lo sketch aggiornandolo.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 25, 2012, 01:04 pm

Perdonate la mia intrusione tra voi guru  :smiley-eek-blue:
Premesso che l'idea di monitorare i consumi e soprattutto evitare di scendere continuamente nel locale contatori per riamare il contatore dell'enel è un mio cruccio da diversi mesi e, non avendo basi concrete di elettronica (mi limito solitamente a "copiare" i progetti e riprodurli su pcb)  :P, tutto ciò premesso gentilmente qualche anima pia potrebbe gentilmente fare un elenco dei componenti necessari ed uno schema di montaggio lato componenti a prova di "deficiente " come me?  :smiley-mr-green: :smiley-yell:
Grazie mille  ]:D

Ciao. Il Topic lo hai letto tutto? sei sicuro che non ci siano le info che ti servono? Mi pareva che Dalubar (l'autore del Topic e del Progetto) avesse messo tutto a disposizione.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 01:28 pm
Gli errori vengono se scelgo come hardware la voce ATTiNY84 dal menu' strumenti , se invece seleziono ARDUINO UNO tutto  ok senza problemi .... il software deve essere caricato su un ATTINY84
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 02:12 pm
@giangi:
lo sketch è stato scritto da dalubar. Avendo l'estensione .ino penso che lo abbia salvato con la 1.0. Però compilando con la 1.0.1 anche a me da i tuoi errori mentre con la 0022 fila tutto liscio.

A me viene quindi da pensare che dalubar abbia modificato lo sketch con la 1.0.1 e salvata con questa versione. Però dobbiamo aspettare lui per i chiarimenti del caso  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 02:13 pm
Dalabur ci sei  ????????
MI aiutate a capire dove sta il problema ..... se non risolvo non posso caricare l'ATTINY84 e provare il misuratore .....
dove sbaglio ???????

Grazie a tutta la comunita'
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 02:16 pm
Se hai tutta questa urgenza, scaricati la 0022 e risolvi i problemi.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 02:37 pm
avevo provato con la 023 ma non va ora provo con la 022
in attesa di una risposta carissimo leo ti voglio fare 2 domande

la prima ---- non esiste un debugger don l'IDE tipo step by step ?????
la seconda come posso copiare il firmware di un ATTINY (devo per forza avere il sorgente ????)
grazie
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 02:41 pm

avevo provato con la 023 ma non va ora provo con la 022
in attesa di una risposta carissimo leo ti voglio fare 2 domande

Che fai, mi lisci?  :smiley-yell:

Quote

la prima ---- non esiste un debugger don l'IDE tipo step by step ?????

No. Per fare il debug ti serve un programmatore apposito (tipo AVR Dragon)

Quote

la seconda come posso copiare il firmware di un ATTINY (devo per forza avere il sorgente ????)
grazie

Puoi estrarre da un Attiny il suo firmware (a meno che non sia protetto il lettura) oppure scrivere il firmware su un Attiny senza l'obbligo di avere il sorgente.
In entrambi i casi si lavora con i file .hex, che contengono il programma in linguaggio macchina.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 02:50 pm
ok di tutto ..... ok anche per la lisciataaaaaaaaa

una ultima domanda quindi IDE dovrebbe generare l'hex e inviarlo al chip giusto ????
se e' cosi' che fine fanno i file .... dopo l'upload li cancella ?????? o no
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 25, 2012, 03:33 pm


Ciao. Il Topic lo hai letto tutto? sei sicuro che non ci siano le info che ti servono? Mi pareva che Dalubar (l'autore del Topic e del Progetto) avesse messo tutto a disposizione.


Gli schemi e lo schetch l'ho gia scaricato, proprio per questo chiedevo se qualcuno poteva cortesemente "tradurre" lo schema elettrico indicando le corrette posizioni ed i vari componenti in modo che possa essere letto facilmente anche da chi non conosce bene i simboli degli schemi elettrici ;) :p
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 03:39 pm

una ultima domanda quindi IDE dovrebbe generare l'hex e inviarlo al chip giusto ????

Per fara breve, il tuo sketch scritto nell'IDE viene prima integrato con le varie ed eventuali librerie che hai incluso poi il tutto viene passato al compilatore che, attraverso diverse fasi, genera prima il file oggetto e poi alla fine il file .hex. Questo file .hex è quello che può essere materialmente flashato sul chip. Viene usato avrdude che è un programma che si occupa della scrittura dei firmware sui vari micro.
Questo programma può anche effettuare l'operazione inversa, ossia leggere la memoria del micro e scriverla su un file .hex.

Quote

se e' cosi' che fine fanno i file .... dopo l'upload li cancella ?????? o no

Tutto viene creato all'interno di una cartella temporanea (il suo indirizzo cambia da SO a SO). Alla chiusura dell'IDE, tutto viene cancellato.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 04:07 pm
comunque con la 022 mi da errore di una variabile F non dichiarata ...
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 04:12 pm
Io ho compilato 1 ora fa il codice che dalubar ha messo in uno dei suoi post iniziali e non ho avuto nessun errore.
Mi riferisco a quello trovato allegato a questo post:
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,103702.msg779063.html#msg779063
Curioso perché immagino ti riferisca alle funzioni F() (non è una variabile  ;) ) che servono a leggere le stringhe testuali direttamente dalla Flash. Toglieli, dovresti riuscire a compilare.
Esempio:
lcd.print(F("I=")); diventa lcd.print("I=");
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 25, 2012, 06:37 pm
Dalubar aveva spiegato giorni fa che la "F" nell'IDE 1.0.x ora ha un significato specifico e non può più essere usata come una comune costante o variabile, non so se la cosa può essere d'aiuto :smiley-roll-sweat:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 07:03 pm

Dalabur ci sei  ????????

Veramente sarebbe DaLuBar  :D :D
Eccomi, oggi giornata lunghissima :smiley-roll-sweat:
Ciao giangi, grazie per aver attenzionato il mio misuratore di corrente.

Il codice del misuratore è stato scritto per IDE 1.0 e compila perfettamente (ho appena ricontrollato per scrupolo).
NON è stato risalvato o modificato per 1.0.1, ma è rimasto cosi com'è.

Quote
In file included from LTSR1_84_SCATTI_3.cpp:23:
C:\arduino-1.0.1\libraries\LiquidCrystal/LiquidCrystal.h:82: error: conflicting return type specified for 'virtual size_t LiquidCrystal::write(uint8_t)'
C:\arduino-1.0.1\hardware\tiny\cores\tiny/Print.h:71: error:   overriding 'virtual void Print::write(uint8_t)'


Questo errore è dovuto a una "tipizzazione" di write (usata per creare caratteri personalizzati nella libreria) introdotta a partire dall'IDE 1.0.
Sostituendo l'istruzione
Code: [Select]
lcd.write(0); con
Code: [Select]
lcd.write((uint8_t)0); ho risolto il problema. Quindi se usi IDE 1.0 o successivi DEVI usare l'ultima forma. A tal proposito mi è stata utile questa discussione: http://arduino.cc/forum/index.php?topic=74666.0;wap2 (http://arduino.cc/forum/index.php?topic=74666.0;wap2)


comunque con la 022 mi da errore di una variabile F non dichiarata ...

Puoi usare la funzione F() solo da IDE 1.0 in poi.

Quote
avevo provato con la 023 ma non va ora provo con la 022

Il codice, per quanto appena detto, è stato scritto espressamente per IDE 1.0

Se hai altri errori, l'unica cosa che mi viene da pensare, dato che usi Win e lo sketch è grande 7642 byte, è che ci sia di mezzo il famigerato errore  R_AVR_13_PCREL. Se lo trovi scritto da qualche parte nella sfilza di errori allora il problema è noto.

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 07:32 pm

Gli schemi e lo schetch l'ho gia scaricato, proprio per questo chiedevo se qualcuno poteva cortesemente "tradurre" lo schema elettrico indicando le corrette posizioni ed i vari componenti in modo che possa essere letto facilmente anche da chi non conosce bene i simboli degli schemi elettrici ;) :p

Per chiarezza riposto tutto il malloppone completo del progetto completo di elenco componenti, board, serigrafia, disposizione dei ponticelli e sketch (conoscendomi, dall'ultima pubblicazione avrò di certo "limato" il sw da qualche parte).

E' sufficiente cosi? Se no, cosa intendi per "tradurre le corrette posizioni"?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 25, 2012, 07:35 pm


Gli schemi e lo schetch l'ho gia scaricato, proprio per questo chiedevo se qualcuno poteva cortesemente "tradurre" lo schema elettrico indicando le corrette posizioni ed i vari componenti in modo che possa essere letto facilmente anche da chi non conosce bene i simboli degli schemi elettrici ;) :p

Per chiarezza riposto tutto il malloppone completo del progetto completo di elenco componenti, board, serigrafia, disposizione dei ponticelli e sketch (conoscendomi, dall'ultima pubblicazione avrò di certo "limato" il sw da qualche parte).

E' sufficiente cosi? Se no, cosa intendi per "tradurre le corrette posizioni"?


Dario, non tutti sono esperti, come te, di kamasutra, c'è gente che ancora parla di pisellino e farfallina, non infierire, rispondi e basta :D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 07:38 pm
kamasutra??  :smiley-eek-blue:
mai sentita questa parola...
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 25, 2012, 07:55 pm

kamasutra??  :smiley-eek-blue:
mai sentita questa parola...

ah scusa, dunque, ehm, più o meno è quando una farfallina vola su un orto e si poggia delicatamente su una pianta di piselli, poi si mette a saltellare su e giù e alla fine se ne va svolazzando felice, mentre il pisellino prescelto perde un po' di vigore per il troppo movimento :~
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 08:16 pm

ah scusa, dunque, ehm, più o meno è quando una farfallina vola su un orto e si poggia delicatamente su una pianta di piselli, poi si mette a saltellare su e giù e alla fine se ne va svolazzando felice, mentre il pisellino prescelto perde un po' di vigore per il troppo movimento :~

Ahhh ecco... ora è tutto chiaro!!  :smiley-yell:

@Leo: vai con la parafrasi Bongustiana   :smiley-yell:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 25, 2012, 08:24 pm


ah scusa, dunque, ehm, più o meno è quando una farfallina vola su un orto e si poggia delicatamente su una pianta di piselli, poi si mette a saltellare su e giù e alla fine se ne va svolazzando felice, mentre il pisellino prescelto perde un po' di vigore per il troppo movimento :~

Ahhh ecco... ora è tutto chiaro!!  :smiley-yell:

@Leo: vai con la parafrasi Bongustiana   :smiley-yell:

Leo ha gusti anglosassoni ;) http://www.youtube.com/watch?v=voK0dHXIZLM (http://www.youtube.com/watch?v=voK0dHXIZLM)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 08:26 pm
@dalubar:
il tuo sketch compila SENZA errori anche sulla mia 0022!  :smiley-eek:
Ora, siccome la funzione F() è stata introdotta dalla 1.0.... perché? Come fa?  :smiley-roll-blue:
Misteri irrisolti.

In quanto ai piselli, qui in Toscana ci s'ha un modo sbrigativo che si esclama quando si sentono uomini parlare di piselli: gli si risponde con un altro ortaggio, "finocchi!".  :smiley-yell:
E chi vuol capire capisca  ;)

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 08:27 pm
qualcosa non quadra
ho installato IDE 1.0 e ho caricato i file per gli ATTINY, ho selezionato da hardware l'ATTINY84 8 mega clock , ho provato a compilare il programma ma il compilatore mi restituisce sempre gli stessi errori ossia

In file included from LTSR1_84_SCATTI_3.cpp:23:
C:\arduino-1.0\libraries\LiquidCrystal/LiquidCrystal.h:82: error: conflicting return type specified for 'virtual size_t LiquidCrystal::write(uint8_t)'
C:\arduino-1.0\hardware\tiny\cores\tiny/Print.h:71: error:   overriding 'virtual void Print::write(uint8_t)'

dove sbaglio ???
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 08:35 pm

@dalubar:
il tuo sketch compila SENZA errori anche sulla mia 0022!  :smiley-eek:
Ora, siccome la funzione F() è stata introdotta dalla 1.0.... perché? Come fa?  :smiley-roll-blue:
Misteri irrisolti.

Irrisolti davvero...Peggio di X files! Ho appena provato a compilare con la mia 0022 e la prima cosa che dice è:
Quote

sketch_jun25a.cpp: In function 'void setup()':
sketch_jun25a:100: error: 'F' was not declared in this scope
sketch_jun25a.cpp: In function 'void loop()':

Sicuro di non aver fatto modifiche/commistioni tra IDE di qualche tipo?


@dalubar:
In quanto ai piselli, qui in Toscana ci s'ha un modo sbrigativo che si esclama quando si sentono uomini parlare di piselli: gli si risponde con un altro ortaggio, "finocchi!".  :smiley-yell:
E chi vuol capire capisca  ;)

Qui si parlava anche di farfalline però ;)


qualcosa non quadra
ho installato IDE 1.0 e ho caricato i file per gli ATTINY, ho selezionato da hardware l'ATTINY84 8 mega clock , ho provato a compilare il programma ma il compilatore mi restituisce sempre gli stessi errori ossia

In file included from LTSR1_84_SCATTI_3.cpp:23:
C:\arduino-1.0\libraries\LiquidCrystal/LiquidCrystal.h:82: error: conflicting return type specified for 'virtual size_t LiquidCrystal::write(uint8_t)'
C:\arduino-1.0\hardware\tiny\cores\tiny/Print.h:71: error:   overriding 'virtual void Print::write(uint8_t)'

dove sbaglio ???


L'errore è quello che mi dava a me PRIMA di inserire la modifica a write che ho postato sopra. A questo punto proprio non saprei dirti...
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 08:49 pm
Non vorrei avere il software incasinato
scarico arduino 1.0.1 e lo installo (decomprimo) su C:\
scarico i file arduino-tiny-0100-0012 e li copio in hardware e tools
lancio arduino 1.0.1 seleziono attiny84 8 mega da hardware
carico il programma e provo a compilarlo
errori
se invece seleziono hardware arduino uno fila liscio tutto come l'olio ...
dove sta l'inghippo ???????
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 08:51 pm

Non vorrei avere il software incasinato
scarico arduino 1.0.1 e lo installo (decomprimo) su C:\
scarico i file arduino-tiny-0100-0012 e li copio in hardware e tools
lancio arduino 1.0.1 seleziono attiny84 8 mega da hardware
carico il programma e provo a compilarlo
errori
se invece seleziono hardware arduino uno fila liscio tutto come l'olio ...
dove sta l'inghippo ???????

Ma tu hai Windows, se non segui l'altro thread di dalubar in cui spiega come risolvere gli errori di compilazione con gli sketch più grandi di 4KB sui Tiny non ne esci.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 08:52 pm

Irrisolti davvero...Peggio di X files! Ho appena provato a compilare con la mia 0022 e la prima cosa che dice è:
Quote

sketch_jun25a.cpp: In function 'void setup()':
sketch_jun25a:100: error: 'F' was not declared in this scope
sketch_jun25a.cpp: In function 'void loop()':

Sicuro di non aver fatto modifiche/commistioni tra IDE di qualche tipo?

Sul mio PC nessun core è "originale" nel senso che ho smanettato un po' tutte le lib  XD XD
Però son sicuro di non aver introdotto quella funzione  :smiley-roll-sweat:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 25, 2012, 08:55 pm


Non vorrei avere il software incasinato
scarico arduino 1.0.1 e lo installo (decomprimo) su C:\
scarico i file arduino-tiny-0100-0012 e li copio in hardware e tools
lancio arduino 1.0.1 seleziono attiny84 8 mega da hardware
carico il programma e provo a compilarlo
errori
se invece seleziono hardware arduino uno fila liscio tutto come l'olio ...
dove sta l'inghippo ???????

Ma tu hai Windows, se non segui l'altro thread di dalubar in cui spiega come risolvere gli errori di compilazione con gli sketch più grandi di 4KB sui Tiny non ne esci.

quale thread ??? scusa ma sono fuso anche io
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 25, 2012, 08:57 pm
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,96135.0.html
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 25, 2012, 09:13 pm
Posto subito un aggiornamento.
Appena testata la compilazione dello sketch su IDE 1.0.1, dopo aver effettuato le modifiche anti R_AVR_13_PCREL.
Funziona perfettamente.


Non vorrei avere il software incasinato
scarico arduino 1.0.1 e lo installo (decomprimo) su C:\
scarico i file arduino-tiny-0100-0012 e li copio in hardware e tools
lancio arduino 1.0.1 seleziono attiny84 8 mega da hardware
carico il programma e provo a compilarlo
errori
se invece seleziono hardware arduino uno fila liscio tutto come l'olio ...
dove sta l'inghippo ???????

I tuoi problemi potrebbero anche provenire dal core tiny che utilizzi. Io non utilizzo la versione 0100-0012 ma bensì la versione core tiny per IDE 1.0, quella che non ha la cartella "cores".
Fai la prova a installare questa versione, io ricordo che avevo problemi con la 0012 usando IDE 1.0
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 12:10 am
Niente da fare ancora errore su errore .... possibile che nessuno puo' compilare lo sketch con S.O. Windows 7 a 64 bit ??????? anche con WIN 32 e' la stessa cosa .... cmq sembra che in modalita' Attiny non digerisca la libreria del display ....
ho provato di tutto di piu' non so cosa fare .. tra l'altro il misuratore e quasi ultimato domani arriva anche il sensore
bho .... un mistero
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 12:13 am
domani provero' di nuovo con la 022 togliendo le famigerate F non dichiarate
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 01:04 am
EUREKA !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Risolto
Arduino 022
file avr della guida di leo
installazione di winavr
copiato file di winavr/avr (ultima versione) nella dir di arduino022
modificato il file avrdude.conf /avr/etc
cambiata estenzione da ino a pde del sorgente
caricato e avviata la compilazione tutto ok manco un errore anche con le F (only arduino 1.0 e up ??????)
speriamo che funzioni !!!
Buona notte
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 26, 2012, 01:29 am
Uhm... forse intendevi la guida linkata da dalubar  :smiley-sweat:

Comunque suona strano anche a me che la funzione F() non dia errori, non capisco.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 01:33 am
Si e' strana la cosa ... domani programmo l'AVR e vediamo di farlo funzionare .........


Per DALUBAR
potresti postarmi i file del core avr che utilizzi con arduino 1.0.1 ??? perche' quella versione che tu menzioni non la trovo
grazie

BUONA NOTTE e BUON ARDUINO a TUTTI

P.S. Ci mancava ARDUINO per passare NOTTI INSONNI
Rispetto a voi sono un nonnetto prox 59 anni AMANTE dell'elettronica e della RADIO (RADIOAMATORE da piu' di 40 anni)
by by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 26, 2012, 09:56 am


Gli schemi e lo schetch l'ho gia scaricato, proprio per questo chiedevo se qualcuno poteva cortesemente "tradurre" lo schema elettrico indicando le corrette posizioni ed i vari componenti in modo che possa essere letto facilmente anche da chi non conosce bene i simboli degli schemi elettrici ;) :p

Per chiarezza riposto tutto il malloppone completo del progetto completo di elenco componenti, board, serigrafia, disposizione dei ponticelli e sketch (conoscendomi, dall'ultima pubblicazione avrò di certo "limato" il sw da qualche parte).

E' sufficiente cosi? Se no, cosa intendi per "tradurre le corrette posizioni"?




@dalubar
I due files jpeg sono ESATTAMENTE ciò che intendevo GRAZIE INFINITE dalubar  ;) $)



Dario, non tutti sono esperti, come te, di kamasutra, c'è gente che ancora parla di pisellino e farfallina, non infierire, rispondi e basta :D


@Michele Menniti
Caro PROFESSORE (uso le maiuscole come umile segno di riverenza da parte di un immenso ignorante in materia e senza nessun'altro fine  :smiley-red:) hai proprio fatto centro ...  ;)  :smiley-yell: e da quarantenne posso affermare che a volte (per fortuna raramente) è difficile centrare il "buco"  :smiley-mr-green: ]:D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 26, 2012, 09:59 am

P.S. Ci mancava ARDUINO per passare NOTTI INSONNI
Rispetto a voi sono un nonnetto prox 59 anni AMANTE dell'elettronica e della RADIO (RADIOAMATORE da piu' di 40 anni)
by by

Sono un ex-CB quarantenne  :P
Ex perché con l'avvento dei telefonini sulla ruzzola ormai ci sono rimasti solo slavi e rumeni, purtroppo (nulla contro di loro, è solo una constatazione) e non c'è più nessuno che parla italiano (questo per lo meno dalle mie parti, prov. di Firenze).
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 26, 2012, 10:20 am


Sono un ex-CB quarantenne  :P
Ex perché con l'avvento dei telefonini sulla ruzzola ormai ci sono rimasti solo slavi e rumeni, purtroppo (nulla contro di loro, è solo una constatazione) e non c'è più nessuno che parla italiano (questo per lo meno dalle mie parti, prov. di Firenze).


73 + 51, gli 88 li lascio ai miei pupetti belli ;) :P

Io invece sono un ex CB e radioamatore mancato perchè ho studiato come ragioniere programmatore e ho sempre temuto (un pò anche per svogliatezza) di fare l'esame di elettronica :p
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 26, 2012, 10:30 am
Ecco bravo, non mandarmi gli 88: sono all'antica, li voglio dal gentil sesso  XD
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 01:01 pm
Quote
@dalubar
I due files jpeg sono ESATTAMENTE ciò che intendevo GRAZIE INFINITE dalubar

Prego, allora avevo capito bene :)

Quote
Sono un ex-CB quarantenne  smiley-razz

Eccomi, una 20na d'anni sulla 27 e una decina sui 144.
Ho iniziato con un Midland 1W 10ch e poi ho posseduto per un decennio il mitico "Tenko 23+ valvolare" con una modulazione da "romeo 5" :)
Per quanto riguarda gli 88 alle pupette...occhio però...bisogna vedere quante "spire" hanno.  :D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 01:13 pm

Per DALUBAR
potresti postarmi i file del core avr che utilizzi con arduino 1.0.1 ??? perche' quella versione che tu menzioni non la trovo
grazie

Si tratta del core "tiny" e non avr. In allegato trovi la cartella tiny che uso io e che, finora, non mi ha dato nessun problema.
La puoi inserire direttamente dentro la cartella "hardware" nel percorso che usi per gli sketch.
Puoi usarla per fare una prova di compilazione...poi magari decidi tu quale usare.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 26, 2012, 09:56 pm

Eccomi, una 20na d'anni sulla 27 e una decina sui 144.
Ho iniziato con un Midland 1W 10ch e poi ho posseduto per un decennio il mitico "Tenko 23+ valvolare" con una modulazione da "romeo 5" :)
Per quanto riguarda gli 88 alle pupette...occhio però...bisogna vedere quante "spire" hanno.  :D

Il mio primo baracchino è stato un Lafayette Texas comprato di seconda mano. Fantastico.
Modulavo esclusivamente in barra mobile (niente stazione fissa). Però mi sono divertito un sacco, agli inizi degli anni '90. Poi si sono diffusi i cellulari e "u pilu", e il baracchino l'ho lasciato morire  :smiley-sweat:
10 anni dopo ho ricomprato un Alan48 ma ormai la banda era morta, non c'era più nessuno. Dopo 6 mesi ho smontato tutto e buttato nel garage a prendere la polvere.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 10:08 pm
ho perso tutto il mio post ...
Eccomi di nuovo tutto funziona alòla grande ........ domani ci attacco un carico
per la compilazione

Arduino 1.0.1
core tiny di Dalubar
avr ultima release di winavr
avrdude.conf modificato

e vai !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
un saluto a tutti
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 10:09 pm
Dimenticavo :
Circuito stampato compreso
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 10:16 pm
Ottimo ;)
Quindi è molto probabile che tu avessi degli errori sia per il problema del R_AVR_13_PCREL, risolto con la modifica del avrdude.conf e forse anche per certe incompatibilità tra il core tiny 0012 e l'ide 1.0.
Cmq l'importante è che tu abbia risolto i problemi.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 10:19 pm
LO credo anche io solo che purtoppo all'inizio quell'errore non compariva e ti portava fuori strada ..........
comunque e bene quel che finisce bene ... sta li funzionando con un bel display azzurro (6.35 € + iva alla RS)
domani vedo sul campo che letture mi da e se sono attendibili
ciao  a presto
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 10:24 pm
Posso solo dirti che il mio prototipo è tuttora "in servizio" e si comporta bene. Ho pensato anche a qualche modifica nel firmware, ma per adesso non ho tempo...magari più in la. Ovviamente dovessi fare un upgrade lo pubblicherò sul forum.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 26, 2012, 10:26 pm
Scusate riprendo la cosa perché mi era sfuggito il riferimento ed io sono una persona educata, rispondo sempre a tutti :D

@Michele Menniti
Caro PROFESSORE (uso le maiuscole come umile segno di riverenza da parte di un immenso ignorante in materia e senza nessun'altro fine  :smiley-red:) hai proprio fatto centro ...  ;)  :smiley-yell: e da quarantenne posso affermare che a volte (per fortuna raramente) è difficile centrare il "buco"  :smiley-mr-green: ]:D

Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 10:30 pm

...di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo socpri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:

Quanta saggezza racchiusa in un sol uomo !  :D  :smiley-mr-green:


LO credo anche io solo che purtoppo all'inizio quell'errore non compariva e ti portava fuori strada ..........
comunque e bene quel che finisce bene ... sta li funzionando con un bel display azzurro (6.35 € + iva alla RS)
domani vedo sul campo che letture mi da e se sono attendibili
ciao  a presto

Quando puoi perchè non posti qualche foto? Sarebbe una cosa simpatica ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 26, 2012, 10:43 pm


LO credo anche io solo che purtoppo all'inizio quell'errore non compariva e ti portava fuori strada ..........
comunque e bene quel che finisce bene ... sta li funzionando con un bel display azzurro (6.35 € + iva alla RS)
domani vedo sul campo che letture mi da e se sono attendibili
ciao  a presto

Quando puoi perchè non posti qualche foto? Sarebbe una cosa simpatica ;)

+1 sarebbe anche il sacrosanto tributo al progettista, il nostro sapiente Dalubar, per merito del quale tu oggi hai uno strumento perfettamente funzionante. Aspettiamo le foto! :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 10:49 pm
una al volo poi domani ne faro' delle altre
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 10:53 pm
Fantastico!! Non so perchè ma ha un'aria familiare  :smiley-yell:
Vedo che ti manca ancora il trafo e il realys, se occorre posso darti i riferimenti esatti.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 10:54 pm
si mancano ... se me li passi te ne sarei grado cosi' completo l'opera ....
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 11:01 pm
una info ........
Dove lo tieni collegato a valle del contatore prima del salvavita ???????????
le piste che portano al sensore le ho stagnate molto spesse forse ci metterò anche del rame da 2.5 mm (ci devono passare 3.3 KW)
pensavo di fare una cosa portatile e utilizzarlo dove voglio fare il controllo dei  consumi ........
che ne pensi ????

---------
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 26, 2012, 11:06 pm
Non so se te sei accorto ma al posto del 78L05 ho messo il 7805 in quanto avendo il display la retoilluminazione il 78L05 a lungo andare puo' saltare perche' assorbe in pochino ... tanto abbondare non fa mai male ........ e fino a 500mA senza dissipatore stiamo a postp

---------
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 26, 2012, 11:26 pm

si mancano ... se me li passi te ne sarei grado cosi' completo l'opera ....

- Il relè l'ho preso da RS ed è questo: http://it.rs-online.com/web/p/products/492-6669/ (http://it.rs-online.com/web/p/products/492-6669/)
- Il trafo l'ho comprato da un rivenditore della mia città, è un tasformatore resinato della GBC 9v/215mA  - CODICE: 33014500. In rete ho trovato questo riferimento: http://elettrocasariesi.com/shop/home.php?cat=360&page=2&sort=price&sort_direction=1&js=n (http://elettrocasariesi.com/shop/home.php?cat=360&page=2&sort=price&sort_direction=1&js=n)
Cmq se dovessi rifarlo prenderei senz'altro questo http://it.rs-online.com/web/p/trasformatori-per-montaggio-su-circuito-stampato/7320398/ (http://it.rs-online.com/web/p/trasformatori-per-montaggio-su-circuito-stampato/7320398/) che costa molto meno (4,57 contro i 10 euro del GBC) ed è più reperibile. Ovvio che dovrei cambiare la piedinatura nel PCB.


una info ........
Dove lo tieni collegato a valle del contatore prima del salvavita ???????????
le piste che portano al sensore le ho stagnate molto spesse forse ci metterò anche del rame da 2.5 mm (ci devono passare 3.3 KW)
pensavo di fare una cosa portatile e utilizzarlo dove voglio fare il controllo dei  consumi ........
che ne pensi ????

---------

L'ho tenuto per un mesetto tra il contatore e il salvacita, ora lo sto spostando in un contenitore portatile in modo da poter monitorare facilmente i consumi di alcuni apparecchi elettrici, anche di amici e parenti (quanti scatti consuma quella lavatrice ogni mese?)
Per la stagnatura delle piste del sensore hai fatto bene, io ho saldato sopra dei reofori di rame presi da diodi di 2A.


Non so se te sei accorto ma al posto del 78L05 ho messo il 7805 in quanto avendo il display la retoilluminazione il 78L05 a lungo andare puo' saltare perche' assorbe in pochino ... tanto abbondare non fa mai male ........ e fino a 500mA senza dissipatore stiamo a postp

---------

In realtà io uso solo 7805CV (ne ho preso qualche decina un po di tempo fa) che tengono una corrente max di 1.5A. Quel riferimento (78L05) è quello che era disponibile sul software cad e francamente non ci avevo mai fatto caso.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 27, 2012, 10:10 am


Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 27, 2012, 10:17 am



Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 27, 2012, 10:45 am




Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)


Sicuramente NO, nè per l'età (per mia fortuna :D) nè per il resto. Sono un semplice (fantozziano) ragioniere programmatore di 40 anni che (tra l'altro, haimè fra meno di due settimana si troverà purtroppo nuovamente senza lavoro per la seconda volta in un anno ... maledetta CRISI! ) :( ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 27, 2012, 11:20 am





Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)


Sicuramente NO, nè per l'età (per mia fortuna :D) nè per il resto. Sono un semplice (fantozziano) ragioniere programmatore di 40 anni che (tra l'altro, haimè fra meno di due settimana si troverà purtroppo nuovamente senza lavoro per la seconda volta in un anno ... maledetta CRISI! ) :( ;)

Questo mi spiace sinceramente, e mi fa arrabbiare il fatto che è tutta colpa della gentaglia che avrebbe dovuto governare l'Italia e non si è accontentata di coprirsi d'oro con stipendi da Regina d'Inghilterra e bonus di ogni genere, ma ha dovuto prosciugare le tasche di imprese e privati per non farsi mancare l'impensabile. Spero che se ne abbiano a pentire tutti, dal primo all'ultimo, in un modo o nell'altro, e ti auguro sinceramente ogni bene e miglior fortuna di quanto tu non ne abbia avuta finora.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: ziopippo on Jun 27, 2012, 11:40 am


Questo mi spiace sinceramente, e mi fa arrabbiare il fatto che è tutta colpa della gentaglia che avrebbe dovuto governare l'Italia e non si è accontentata di coprirsi d'oro con stipendi da Regina d'Inghilterra e bonus di ogni genere, ma ha dovuto prosciugare le tasche di imprese e privati per non farsi mancare l'impensabile. Spero che se ne abbiano a pentire tutti, dal primo all'ultimo, in un modo o nell'altro, e ti auguro sinceramente ogni bene e miglior fortuna di quanto tu non ne abbia avuta finora.


Hai ragione su tutta la linea e la condivido appieno.
Grazie infinite, e ciò dimostra che oltre ad avere una geniale testa hai anche un grandissimo cuore (ed è una cosa rara nei luminari! ;) )
In ogni caso per chiudere qui il discorso (siamo già andati troppo OT) fortunatamente l'unica cosa che mi tiene ancora "vivo" e con un lontanissimo barlume di speranza è la mia famiglia ma soprattutto i mie due piccolissimi bimbi (una di cinque a settembre ed uno di tre lo scorso marzo ;) )
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: astroz78 on Jun 27, 2012, 11:54 am
Scusate l'intromissione, non ho potuto leggere 11 pagine di post, ma ne ho letti solo alcuni...tipo che il phon da 1000w in realtà ne consuma 500w.
Attenzione ai carichi resistivi/induttivi...fare un rilevatore di consumi ad induzione non è cosa semplice.

Io, personalmente, per il mio impianto domotico ho adoperato un altro sistema. Ho comprato un contatore di quelli a diffalco (parzializzatori) già fatto...pagato 23 Euro mi pare...si trova facilmente su EBay. E' un dispositivo che già in autonomia conteggia la corrente assorbita e oltre a visualizzare il numero di kw (precisione .1) su di un display ha un LED che emette 2000 lampeggi ad ogni kw assorbito (sostanzialmente uno ogni 0.5w). Esiste un'uscita open collector che riporta i lampeggi del LED.

Ho collegato questa uscita ad un normale arduino (tramite foto accoppiatore) e campiono i lampeggi. Con quei lampeggi posso calcolare tanto il consumo istantaneo (calcolando proporzionalmente il tempo intercorso tra il lampeggio corrente ed il precedente) quanto il consumato (semplice conteggio dei lampeggi moltiplicato 0.5w).

Ho fatto questa premessa per dire che tutti i dispositivi che io ho in casa consumano esattamente quanto dichiarato...persino un lampadario da 22 lampadine alogene da 10w consuma esattamente 220w...ci può essere una variabilità di +-10w al massimo, ma non di più...chiaro che, il phon, se lo metti a 1 anzichè 2 non consuma l'importo dichiarato che è quello massimo.

Inoltre per prevenire lo sgancio automatico del contatore, sappiate che non è che "superata" una certa soglia quello sgancia...c'è la cosiddetta "curva di sgancio" è un algoritmo che nei contatori elettronici simula il comportamento dei contatori magnetotermici. Sostanzialmente, ad esempio, per un contatore da 3kw (e quindi 3.3 in franchigia)...se il consumo si attesta a 3.4 il contatore sgancia dopo circa 40 minuti, se si attesta a 3.6 circa 30/35 minuti...e così via, sganciando quasi istantaneamente (entro 30secondi) se il consumo è il 150% di quello nominale...quindi circa 4.6 kw...quindi in teoria, per avvisare l'utente in anticipo (quando l'allarme è concreto per lo sgancio) bisognerebbe applicare un algoritmo simile e tararlo sulla base del proprio contatore...di modo da evitare che un utente venga messo in allarme un utente x una situazione di emergenza che magari si risolve da sola (es. il consumo rientra prima che il contatore scatti).

Io ho implementato tutto ciò nella mia domotica (www.opendomotica.it) ed addirittura l'algoritmo interviene risolvendo la crisi da solo (xkè cmq ha il controllo di tutte le luci ed i dispositivi)...inizia a staccare ciò che è acceso secondo priorità (dalla più bassa alla più alta)...finchè i consumi non rientrano nella norma.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 04:31 pm
Per Dalubar URGE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Allora oggi ho fatto le prove del misuratore di potenza collegandolo a diversi carichi (PHON, MACCHINA del CAFFE')
il primo da target sono 1800W   il misuratore segnava 900 W, il secondo da target 1100W il misuratore segnava 550W ..
giusto la meta' !!!!!

Qualcosa non quadra ... aspettiamo il Boss e vediamo di trovare l'inghippo

Salutoni a TUTTI
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 05:07 pm
Da calcoli approx anche la lettura della corrente e' circa la meta' quindi l'errore sta nell'acquisizione della I ....
vedi un po' se puoi fare qualcosa
by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 27, 2012, 05:47 pm
Ho fatto una serie di prove, ma benchè, in effetti, il misuratore tenda a "levare" qualcosa dalla misura non siamo di certo a livello di I/2.
Per fare degli esempi:
- Macchina caffè De Longhi, cons. targhetta: 1000W, misuratore 900 (oscilla a 950)
- Tostapane, cons. targhetta: 500W, misuratore 450W
- Ferro da stiro: 1100W, misuratore 1000/1050W
Come vedi siamo abbastanza lontani dal valore dimezzato da te riscontrato.

Iin effetti il misuratore fa misure leggermente "ottimistiche" perchè, come ho precisato nei post precedenti, tiene fisso un parametro che invece varia da carico a carico, che è il fattore di potenza. Quest'ultimo è fissato "mediamente" a 0.70 e nell'ipotesi di moltecipli carichi collegati insieme, tale valore dà, in genere, risultati abbastanza vicini alla realtà. In effetti si potrebbe aumentarlo un po' in via sperimentale per adattarlo alla media domestica, ma credo si possa anche modificare il firmware per poterlo calcolare in maniera più precisa.
Diciamo che per il semplice uso "domestico", e la finalità per il quale è stato pensato, l'ho trovato abbastanza all'altezza.
E' naturale, poi, che per misure più precise bisognerà prendere necessariamente in considerazione anche le misure esatte di tensione e cos phi. Ma questo andava oltre le intenzioni originali.

Certo, che le tue rilevazioni, tutte dimezzate, farebbero pensare non a un problema di "sistema di misurazione", altrimenti il "delta" sarebbe sempre diverso, ma a qualcosa relativa alla sezione calcolo. Per saperne di più dovrei riuscire a replicare l'anomalia...

@Astroz
Grazie per i suggerimenti, implementerò di certo la "curva di sgancio" nella prossima release del firmware, anche se in origine il progetto è nato proprio per "avvisare" subito il superamento di una certa soglia proprio per evitare che intervenga il contatore al termine della sua "curva".
Il Phon "cinese" è stato accertato poi, misurando l'assorbimento con un apparecchio commerciale di un mio amico, che consumasse realmente la metà di quanto dichiarato, facendomi così prendere un sospiro di sollievo.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 05:54 pm
Altro phone target 1200w
I=4 A   p= 650W (mediati) mentre la I varia da 3.8 a 4
Vo=2.67
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 27, 2012, 06:03 pm
Ma il sensore è proprio lo stesso, ovvero LTSR 25-NP ?
Il calcolo si basa sulla formula contenuta nel database del sensore:
Vout = 2.5 +/- (0.625 * Ip/Ipn) se hai un sensore diverso potrebbe anche non avere la stessa relazione.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 06:05 pm
Confermo e' lo stesso stavo ora controllando la formula
xxx
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 27, 2012, 06:12 pm
Non avendo un altro phon a casa ho provato con un "mega-phon" ovvero il caldo-bagno.
Marca ewt: cons. targhetta: 1900W 230V /2000W 240V -
Cons. misuratore: 1750W/1800W  I=10.90A  Vo=2.96
Direi che ci siamo, anche in considerazione che qui da me la tensione nelle ore pomeridiane sarà un po' meno di 230V.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 06:18 pm
sembra che la corrente misurata sia piu' bassa di quella reale ... ora voglio misurare lo stesso phone con un voltmetro digitale fluke e vediamo quando segna di corrente
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 06:28 pm
Fluke 4.88 Ampere      230V
MIsuratore 4.00 Ampere
650 W
Vo 2.67v
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 06:30 pm
Non e' per caso hai Skype ... se si ci sentiamo in audio forse e' meglio ......
eventualmente inserisci Giangi2
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 27, 2012, 06:32 pm
Ma la lettura del Fluke sta dando ragione al vostro strumento o sbaglio?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 06:35 pm
facendo un conto ala casareccia p=V*I    4*230=920W  non 650 come si vede anche senza tener conto del cos F
4.88*230 = 1122 W
molto realistico

Ci sentiamo tra un po' se ci sei debbo uscire altrimenti so botte dalla MOGLIE eh eh ...
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jun 27, 2012, 09:30 pm
Piccolo aggiornamento:
Tenendo conto che (cit.) "gli apparecchi per uso domestico presentano generalmente fattori di potenza con un limite minimo compreso tra 0,75 e 0.8" ho semplicemente portato la costante COSPHI  da 0.70F a 0.78F:
Code: [Select]
#define COSPHI               0.78F

Il risultato ottenuto sembra aver migliorato la precisione della lettura, in particolare adesso:
- Macchina caffè De Longhi, cons. targhetta: 1000W, misuratore: 1000W fisso
- Tostapane, cons. targhetta: 500W, misuratore: 500W (oscilla ogni tanto su 450W)
- Ferro da stiro: 1100W, misuratore: 1100W fisso
- caldo bagno: 1900W, misuratore: pochi secondi su 1850W poi fisso 1900W

Direi che è stato fatto un passettino avanti.
Ringrazio giangi2 per avermi dato la possibilità di "tarare" meglio i parametri.

@giangi2
Per quanto riguarda il tuo problema...mi è venuta in mente una cosa, magari è una sciocchezza ma davvero non saprei cosa pensare quindi te la chiedo lo stesso: sei sicuro di aver impostato il clock dell'ATtiny a 8Mhz?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 27, 2012, 11:36 pm
eccomi sempre in un mare di guai .....
La cosa strana sembra che misuri fino a 650W poi non va piu' su ........ ma
allora per l'ATTIny penso di aver  fatto bene ......
ho caricato il bootloader e poi il programma con l'arduino in modalita' arduinio ISP
il tutto avendo selezionato ATTINY84 8 Mhz clock interno

ok ??????

Come posso controllare se tutto e' andato a buon fine ????
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 27, 2012, 11:51 pm
Con l'1.0 si riesce a caricare un bootloader in un tiny?
L'unico modo per controllare è leggere i valori dei fuse mediante avrdude.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 28, 2012, 07:19 am

eccomi sempre in un mare di guai .....
La cosa strana sembra che misuri fino a 650W poi non va piu' su ........ ma
allora per l'ATTIny penso di aver  fatto bene ......
ho caricato il bootloader e poi il programma con l'arduino in modalita' arduinio ISP
il tutto avendo selezionato ATTINY84 8 Mhz clock interno

ok ??????

Come posso controllare se tutto e' andato a buon fine ????

La via più difficile è quella suggerita da Michele, leggere direttamente i fuse.
La via più facile è collegare un led ad un pin e mandare lo sketch Blink compilato ad 8 MHz: se hai il chip ad 1 MHz, il LED lampeggerà lentissimo (1 flash ogni 8 secondi), se è stato impostato ad 8 MHz avrai 1 flash al secondo come dev'essere.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jun 28, 2012, 07:42 pm
Per Leo72
Prova perfettamente riuscita con il blink ..... il clock era a 8 MHz .....
Credo che il problema via il sensore .... poi dopo la partita ne possiamo parlare

Saluti di nuovo e speriamo che L'ITALIA PASSI IN FINALE
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: PaoloP on Jun 29, 2012, 04:20 pm
Visto che qui si parla di ATtiny84, posso chiedervi dove li comprate? qualche negozio online o qualche negoziante di ebay da suggerire?
Non riesco a reperire neanche i 4313, possibile che non li abbia nessuno tranne farnell, mouser o digikey.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jun 29, 2012, 04:41 pm
Io li compro da RS.
Ovviamente ha anche i 4313.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jun 29, 2012, 05:06 pm

Per Leo72
Prova perfettamente riuscita con il blink ..... il clock era a 8 MHz .....
Credo che il problema via il sensore .... poi dopo la partita ne possiamo parlare

Saluti di nuovo e speriamo che L'ITALIA PASSI IN FINALE

FATTO! XD XD XD XD XD
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 02, 2012, 12:53 am
Comunque sono sempre qua .... e il misuratore non va ......
credo che sia il sensore che non genera il segnale proporzionale alla corrente ... con il tester digitale a 3 cifre dopo la virgola leggo solo 2.524 o  qualcosa del genere ... dovrei pur leggere le variazioni al cambiare dell 'assorbimento ......
Domani provo se la RS me lo sostituisce ... ma ne dubito

Cmq facendo prove su prove questa sera ho briccato un ATTINY 2313 ... device non ricosciuta il tutto avendo sbagliato i fuse....
COME LO RECUPERO so  che MICHELE MENNITI ha la soluzione .........
Aspetto vostre info

SALUTI a tutti
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 02, 2012, 01:00 am
Da quando con Leo abbiamo iniziato a diffondere le tecniche di programmazione dei fuse ATMEl, era ovvio che sarebbero aumentati esponenzialmente i chip bricked :smiley-sweat: ecco perché subito dopo aver pubblicato la mia Guida ho lavorato tanto tempo al mio Programmatore HV, che è studiato per sbloccare qualsiasi micro ATMEL in formato PDIP. La soluzione massima è quella: realizzare questo spettacolare strumento (scusate l'immodestia). Se invece cerchi qualcosa di rapido vai sul sito di Mightyohm e trovi una soluzione abbastanza facilmente realizzabile.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 02, 2012, 09:56 am

Da quando con Leo abbiamo iniziato a diffondere le tecniche di programmazione dei fuse ATMEl, era ovvio che sarebbero aumentati esponenzialmente i chip bricked :smiley-sweat: ecco perché subito dopo aver pubblicato la mia Guida ho lavorato tanto tempo al mio Programmatore HV, che è studiato per sbloccare qualsiasi micro ATMEL in formato PDIP. La soluzione massima è quella: realizzare questo spettacolare strumento (scusate l'immodestia). Se invece cerchi qualcosa di rapido vai sul sito di Mightyohm e trovi una soluzione abbastanza facilmente realizzabile.

Ma quale immodestia: quando ci vòle, ci vòle  XD
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 02, 2012, 12:58 pm
saro' pure un po' rincoj........o ma su Mightyohm  non ho trovato nulla

Leo e Michele illuminatemi (poi sicuramente farò il vostro programmatore)

Aspetto info
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 02, 2012, 08:30 pm
Risolto alla grande  ATTINY2313 recuperato e riprogrammato perfettamente .....
Domani mi arriva il nuovo sensore dalla RS (sostituzione ....) e vediamo se riesco a terminare il misuratore ....

Saluti a tutti
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 02, 2012, 08:46 pm

Risolto alla grande  ATTINY2313 recuperato e riprogrammato perfettamente .....
Domani mi arriva il nuovo sensore dalla RS (sostituzione ....) e vediamo se riesco a terminare il misuratore ....

Saluti a tutti

Hai trovato e realizzato quanto ti avevo indicato o cosa?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 03:26 pm
Niente di particolare .........
avevvo programmato il chip per l'oscillatore esterno e quindi non mi rispondeva piu' ad avrdude ..... ho inserito un oscillatore autonomo a 12Mhz e iniettato il segnale sul pin del quarzo ha subito ripreso vita .... ho di nuovo resettato i fuse (finalmente) e riprogrammato il 2313 sembra che sia tutto ok il tutto per un USBTINY ... in attesa del quarzo da 12 MHZ

Purtroppo sono in braghe di tela come si sul dire con il misuratore ... stessa cosa con il sensore nuovo NON SO PIU? CHE PESCI PRENDERE..
ora controllero' i fuse e l'allocazione del programma e vi posto i miei dati e vediamo se il tutto dipende dal CHIP .....

incrociamo le dita ...
by by alla prossima
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 03:55 pm
vediamo se i parametri sono giusti

Microsoft Windows [Versione 6.1.7601]
Copyright (c) 2009 Microsoft Corporation. Tutti i diritti riservati.

C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>
C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>avrdude -p t84 -c ponyser -P com1

avrdude: AVR device initialized and ready to accept instructions

Reading | ################################################## | 100% 0.02s

avrdude: Device signature = 0x1e930c

avrdude: safemode: Fuses OK

avrdude done.  Thank you.


C:\Program Files (x86)\arduino-1.0.1_Attiny\hardware\tools\avr\bin>avrdude -p t84 -c ponyser -P com1 -t

avrdude: AVR device initialized and ready to accept instructions

Reading | ################################################## | 100% 0.02s

avrdude: Device signature = 0x1e930c
avrdude> d efuse
>>> d efuse
0000  ff                                                |.               |

avrdude> d lfuse
>>> d lfuse
0000  e2                                                |.               |

avrdude> d hfuse
>>> d hfuse
0000  df                                                |.               |

avrdude> part
>>> part

AVR Part                      : ATtiny84
Chip Erase delay              : 4500 us
PAGEL                         : P00
BS2                           : P00
RESET disposition             : possible i/o
RETRY pulse                   : SCK
serial program mode           : yes
parallel program mode         : yes
Timeout                       : 200
StabDelay                     : 100
CmdexeDelay                   : 25
SyncLoops                     : 32
ByteDelay                     : 0
PollIndex                     : 3
PollValue                     : 0x53
Memory Detail                 :

                         Block Poll               Page                       Polled
  Memory Type Mode Delay Size  Indx Paged  Size   Size #Pages MinW  MaxW   ReadBack
  ----------- ---- ----- ----- ---- ------ ------ ---- ------ ----- ----- ---------
  eeprom        65     6     4    0 no        512    4      0  4000  4500 0xff 0xff
  flash         65     6    32    0 yes      8192   64    128  4500  4500 0xff 0xff
  signature      0     0     0    0 no          3    0      0     0     0 0x00 0x00
  lock           0     0     0    0 no          1    0      0  9000  9000 0x00 0x00
  lfuse          0     0     0    0 no          1    0      0  9000  9000 0x00 0x00
  hfuse          0     0     0    0 no          1    0      0  9000  9000 0x00 0x00
  efuse          0     0     0    0 no          1    0      0  9000  9000 0x00 0x00
  calibration    0     0     0    0 no          1    0      0     0     0 0x00 0x00

avrdude>
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 09:59 pm
che succede siete spariti tutti ??????????

by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 10:11 pm
Per Dalubar non e' che gentilmenti mi alleghi il tuo file hex del misuratore ... non vorrei avere problemi con windows 7 64 bit (con patch su patch) non si sa mai anche perche' un altro progettino un USBtinyisp non funziona ... ora ttendo il quarzo da 12 Mhz e vediamo se windoz lo riconosce .... che Pal................e pero'
TROPPO BELLO SE TUTTO FILASSE LISCIO non ce' gusto pero' quando e troppo e troppo
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 03, 2012, 10:34 pm
Ciao giangi, come avrai notato ultimamente non sono molto presente nel forum, per via di pressanti impegni lavorativi che devo mantenere. Ho letto che hai cambiato sensore ma nonostante questo non sei riuscito a risolvere il problema col misuratore. Questo mi dispiace molto, dato che, in qualche modo, mi sento responsabile del progetto e vorrei che chiunque lo realizzasse potesse utilizzarlo al meglio.

Hai detto che hai avuto l'impressione che l'apparecchio misurasse solo fino a 600W circa e che misurando l'uscita del sensore hai letto valori intorno a 2.52. Questo potrebbe essere già un sintomo di una qualche anomalia, infatti una tensione di 2.54 corrisponde appena a circa 150W di carico, mentre ho visto il misuratore visualizzare carichi fino ad oltre 3KW (il max che ho potuto testare).

L'ultima cosa su cui riporre le speranze (sempre ammettendo che la parte elettronica della scheda sia OK) è proprio lo sketch. Cercherò di pubblicarlo al più presto (adesso non sono in sede)...e speriamo bene :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 10:43 pm
aspetto .... grazie !!!!!!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 03, 2012, 10:46 pm
Aggiungo che, se neppure il file non dovesse funzionare, guarda...al limite sono pure disposto a spedirti un ATtiny84 con tanto di sketch precaricato e sicuramente funzionante.
Più di cosi non saprei proprio come poterti aiutare...o forse si, potrei sempre darti l'esemplare in mio possesso, ma questa la considero un'ipotesi "estrema", in fondo ormai al misuratore mi ci sono affezionato. :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 10:52 pm
ti ricordi al volo il valore del lfuse ????????
C2 ??????????? perche' ci sono diversi
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 03, 2012, 11:02 pm
La board per l'ATtiny84 in versione 8Mhz che uso, è questa:
Code: [Select]

attiny84-8.name=ATtiny84 (internal 8 MHz clock)
attiny84-8.bootloader.low_fuses=0xe2
attiny84-8.bootloader.high_fuses=0xdf
attiny84-8.bootloader.extended_fuses=0xff
attiny84-8.upload.maximum_size=8192
attiny84-8.build.mcu=attiny84
attiny84-8.build.f_cpu=8000000L
attiny84-8.build.core=arduino:arduino
attiny84-8.build.variant=tiny14
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 03, 2012, 11:04 pm
Se mi passate lo sketch, posso compilarvelo io, nel giro di qualche minuto.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 03, 2012, 11:14 pm
Qui c'è il file HEX attualmente caricato nel misuratore (comprensivo di modifica del valore cosphi come indicato qualche post addietro).

Grazie per l'interesse Leo, comunque vediamo se caricando il firmware cambia qualcosa.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 03, 2012, 11:40 pm
niente la stessa cosa .... non funge .....
ora vi dico quello che ho fatto ....
innanzi tutto devo utilizzare un prog seriale del tipo ponyser perche' arduino in modalita' isp non riesco a programmare gli attiny anche se qualche volta funziona .....
con avrdude do il comando

avrdude -p t84 -c ponyser -P com1 -U lfuse:w:0xe2:m
copi carico l'hex

avrdude -p t84 -c ponyser -P com1 -U flash:w:"Nome file.hex"    (no virgolette)

tutto ok ????
fatemi sapere
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 03, 2012, 11:46 pm
Per flashare io uso:
avrdude -p t84 -P porta -c programmatore -U flash:w:nome_file:i -b 19200

-P è la tua porta (cambia da Win a Linux), -c indica il programmatore (stk500v1 per l'Arduino come ISP, oppure usbtiny), poi metti -b 19200, è importante: specifica la velocità della seriale. L'ArduinoISP è compilato a 19200 (IDE 002x o 1.0.1) quindi questo parametro è indispensabile.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 12:00 am
Non e' cambiato nulla tutto uiguale .... l'unica cosa che ora utilizzo arduino come isp
mah !!! mistero
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 04, 2012, 12:06 am
Senza essere da te, non so cosa possa essere ma:
1) ricontrolla tutti i collegamenti. Se puoi, togli il chip dal circuito (hai messo uno zoccolino, vero?  ;)) che magari qualche segnale su uno dei pin usati per la programmazione da noia al processo (soprattutto la presenza di segnali Low);
2) ricontrolla i fuse se sono quelli che ti ha passato dalubar. Se il chip deve lavorare ad 8 Hz, io per l'Attiny84 normalmente uso $E2/$D7/$FF rispettivamente per i fuse basso/alto/esteso
3) se puoi, compila con l'IDE 0022 oppure con la 1.0.1, evitando la 1.0: oltre a non avere a stessa toolchain per tutte le versioni di SO, usa anche uno sketch ArduinoISP che non funziona bene.
4) flasha sull'Atmeg328 dell'Arduino l'Optiboot 4.4, se ancora non ce l'hai messo. Potrebbe essere un problema di autoreset.

Detto questo, puoi fare una foto del circuito di programmazione con tutti i fili collegati fra l'Arduino ed il Tiny84?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 12:10 am
Ho provato un altro phone da 1800w segna 900W .....
sembra che sotto ha 300w segni zero ........ da 300 in su segma ma sbagliato
come se ci fosse una misura di corrente errata ...........
tra l'altro in questi giorni ho rifatto il circuito stampato e rimontato ma uguale .....
doami rinforzo le piste del sensore con del filo da 3 mm .... non so che dire
by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 04, 2012, 12:11 am
Scusa, ma allora riesci a programmare i firmware oppure no? Non ho capito...
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 12:17 am
Domani ti faccio le foto ... comunque il sistema non e' che non gira ... ma sbaglia le letture o comunque qualcosa che dimezza la lettura ....... se fosse programmato male dovrebbe dare numero al  lotto ....
magari ci sentiamo via skype
per ora grazie e BUONA NOTTE e tuu'oggi che sono qui .. la signora mi suicida
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 04, 2012, 12:20 am
Quote
Detto questo, puoi fare una foto del circuito di programmazione con tutti i fili collegati fra l'Arduino ed il Tiny84?

In realtà a questo punto io non credo più si tratti di un problema che abbia a che fare con la programmazione in senso "stretto", nè fuse nè tantomeno versioni di IDE. Se ha provato il file hex che gli ho passato e tutto è a posto DEVE funzionare. E poi che senso avrebbe che lo sketch gira bene per quanto riguarda le scritte sul LCD e i menù (che si vedono perfettamente) e non legge correttamente SOLO i valori del sensore?

Quel che credo, invece, è che bisogna fare qualche specifica ricerca sulla parte hardware, ovvero piste, collegamenti, saldature e quant'altro.
Se puoi, posta una foto dove si vedano bene le saldature del pCB e soprattutto del sensore, perchè i pin hanno un passo più stretto del normale e potrebbe esserci qualche problema.

Se ho capito bene hai misurato con un multimetro direttamente l'uscita del sensore, e non hai riscontrato variazioni oltre il 2.54 anche in presenza di carico. Se è cosi, basterebbe questa prova per escludere il tiny e la programmazione tutta.

Domani ci sentiamo su skype.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 12:22 am
certo che si programmano fin dall'inizio solo che per gli attiny utilizzavo un ponyser (molto semplice via seriale pura) .... ora settando il B a 19200 che non lo sapevo posso utilizzare anche arduino uno

by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 04, 2012, 12:24 am
Sì, penso anch'io che sia un problema della parte sensoriale, a 'sto punto. Mi era parso che avesse problemi a programmare, però forse non ci siamo intesi.  :smiley-sweat:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 10:47 am
La storia infinitab ....
Allora e' stato appurato che la colpa e' il comportamento anomalo del sensore .... e dato che ne avevo un altro  (gentilmente fornito dalla RS)
questa mattina ho fatto delle prove con il solo sensore .........
2.510v di riferimento  phone 1200W primo scatto 2.530v, secondo scatto piena potenza 2.510v
What ?????????
Come all'aumentare della CORRENTE la V diminuisce ???????????
ho cambiato le connessioni e portato a 12A di f.s. anziche' 25 .... stessa solfa
Incomincio ad andare in pallone .....
Decido di inserire dei carichi resistivi ma con una tensione continua anziche' alternata

1° prova lampadina 21W auto a 12v         ref. 2.594 v
2° prova resistenza 3r3 50W a 12v           ref. 2.678 v

Tutto regolare allora il sensore non va in AC ???? eppure e' il modello che ha utilizzato dalubar tra l'altro sul datasheet dichiarano DC/AC
qualcosa sfugge o i sensori della RS (di  quelli acquistati da me sono bacati)
a voi la lauta sentenza .....

sich sich sich !!!!!!!!!!!!!!!!!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 11:33 am
altro dato ... con la continua il valore in uscita dal sensore viene misurato perfettamente e rispecchia la Vo sul display ...
....
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 04, 2012, 12:18 pm

questa mattina ho fatto delle prove con il solo sensore .........
2.510v di riferimento  phone 1200W primo scatto 2.530v, secondo scatto piena potenza 2.510v

Ma è proprio questo il punto. Con un carico da 1200W il sensore dovrebbe rilevare una tensione Vmax = 2.77 / 2.78 volt, corrispondenti a una corrente rms di circa 6,60A .
Ho recuperato un vecchio ferro da stiro da 1200W:
(http://img840.imageshack.us/img840/1664/ferro1200w.jpg)

E collegandolo al misuratore ottengo questo:
http://www.youtube.com/watch?v=KMXgxajyiFU&feature=youtu.be (http://www.youtube.com/watch?v=KMXgxajyiFU&feature=youtu.be)

A questo punto mi viene da pensare che tu abbia un problema di campionamento delle misure, ipotesi che potrebbe essere avvalorata dai corretti valori che ottieni in CC (e qui tornerebbe nuovamente lo "spettro" della corretta velocità di clock della MCU); oppure problemi nell'AnalogRead .
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 12:45 pm
una cappellata .............. la tensione in uscita con un nassorbimento in AC non e' continua ma alternata (vista con l'oscilloscopio)
dal tuo video l'audio dell'allarme non e' cosi' bello pulito ... forse e' il cicalino diverso ???????? poi provero' di nuovo
cmq ho visto il tuo prototipo e funzia alla grande ............
piu' tardi fatti sentire su skype


a proposito di clock i miei ATTINY84 sono  ATTINY84A non dovrebbe cambiare nulla
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 04, 2012, 01:00 pm

una cappellata .............. la tensione in uscita con un nassorbimento in AC non e' continua ma alternata (vista con l'oscilloscopio)
dal tuo video l'audio dell'allarme non e' cosi' bello pulito ... forse e' il cicalino diverso ???????? poi provero' di nuovo
cmq ho visto il tuo prototipo e funzia alla grande ............
piu' tardi fatti sentire su skype


a proposito di clock i miei ATTINY84 sono  ATTINY84A non dovrebbe cambiare nulla


a mio modestissimo parere se il segnale è alternato (e non vedo perché dovrebbe essere diverso, il sensore mica raddrizza) tu stai leggendo circa la metà del valore di picco (che poi è quello massimo); visto che con la continua ti funziona forse dovresti raddrizzare per bene il segnale. Ma Dalubar queste cose le ha sicuro affrontate e risolte quindi sono curcioso di sapere che segnale ha lui e come lo gestisce. tra i due mod di tiny84 non c'è differenza
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 04, 2012, 01:21 pm

una cappellata .............. la tensione in uscita con un nassorbimento in AC non e' continua ma alternata (vista con l'oscilloscopio)


E' ovvio che la tensione in uscita dal sensore sia alternata, se ne è parlato parecchio nei primi post del topic.
Il segnale non viene "raddrizzato" ma bensì "calcolato" secondo la relazione che, in supposto regime sinusoidale, vuole la corrente RMS essere il suo valore MAX diviso la radice di 2.
Per ottenere questo MAX, il programma esegue un campionamento della sinusoide in 100 punti per 12 periodi ogni mezzo secondo, ecco perchè un cattiva tempistica dei campionamenti potrebbe portare a valori non corretti. E questo sempre ammesso che i valori letti da AnalogRead siano corretti.

Quote

dal tuo video l'audio dell'allarme non e' cosi' bello pulito ... forse e' il cicalino diverso ???????? poi provero' di nuovo
cmq ho visto il tuo prototipo e funzia alla grande ............

Non capisco cosa vuoi dire esattamente, è un semplice cicalino di quelli da PCB...nel video non si sente granchè ma "live" si sente bene.
A proposito di questo, una curiosità: il fatto che il cicalino abbia una cadenza da "codice morse", ovvero  "3 punti/linea/3 punti[spazio]" è dovuto proprio al fatto che a intervalli regolari, che capitano esattamente durante la "linea" e lo "spazio", lo stretto ciclo for che esegue il campionamento dei valori del sensore è "bloccante" nei confronti della normale esecuzione del programma.


Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 01:34 pm
Audio OK ........
ricominciamo dall'inizio
sono a pezzi  mi sto giocando la reputazione ......
Mai successa una cosa simile ....
Ora il sensore sembra ok allora ora voglio vedere i valori con uno scaldino da 2000W
1° posizione     I=3.5-3.6A   P=600W      Vo=2.66
2° posizione     I= 6.40-6.50A    P=1150W      Vo=2.78

Ho notato che l'allarme acustico non sempre esce mentre tutto ok per il rele' e il led

controllato con oscilloscopio devo abbassare la R di limitazione
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 02:00 pm
la R l'ho dovuta togliere, e' un cicalino a 5v ma assorbe pochissimo recupero vecchi modem PC
se puo' essere utile sin dall'inizio ho notato delle flashate sul display a ritmo di circa 1s come se fosse un ciclo di clock poi sparisce poi riappare .......... e' un display di quello bellino BLU (RS come al solito) ....

by
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 02:36 pm
Ragazzi mi sa che ho fortemente cappelato ........... forse ho trovato il problema
nel mio piccolo laboratorio dove faccio elettronica e radio (Stazione I0INU) ho un trasformatore di isolamento 220/220 per eventuali fulmini e sbalzi di tensione ......... il trafo e' da 1000W.

Non ridete......
mettendo un carico da misurare da 2000W la tensione scende da 230 a 190 V con tutti i casini che ne derivano
comunque ho portato il misuratore su una presa da 16A ... misurata la tensione 225V sotto carica 223 circa la cosa e' migliorata infatti ora segna 1200 1300w ma ancora stiamo lontani dalla precisione di quello di dalubar .....

Domani al LIDL SUPERMERCATI vendono un attrezzo del genere con display a lcd con misure varie V - I - W e consumi mensili e giornalieri  con settaggio delle fascie orarie ... alla modica spesa di ????????????? 11 € ....
me sa che me lo compro e recupero i pezzi ...... ho speso diverso tempo ma mi  ha fatto imparare molte cose ....
NON TE LA PRENDERE DALUBAR ....
il problema secondo me non bisogna acquisire solo la CORRENTE ma e' legato il tutto anche alla TENSIONE ....
MI dispiace che siamo lontani altrimenti davanti a un piatto di pesce eh eh eh !!!

Per DALUBAR ho il figliolo che abita a SIRACUSA se capito dfa quelle parti ci possiamo incontrare ...
Fatevi sentire
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 04, 2012, 02:45 pm
Hai provato a scollegare completamente quel trasformatore di isolamento? Non vorrei che la sua sola presenza disturbi lo strumento
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 02:48 pm
sono andato  in una altra stanza al lato opposto della casa
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 03:42 pm
Dalubar hai provato con una lampada da 100W ????????
a me non segna forse il range e' troppo basso ....
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 04:07 pm
ancora non mollo

tostapane 220v 500w

inserito fluke75 in serie allo strumento e al carico in portata Ampere 10A

fluke 2.03A      
I = 1.6A
P = 300W
Vo = 2.57V
V = 220V

Tra le altre cose mi era venuto in mente magari di inserire un fattore di correzione impostato dal pulsantino e visualizzato sul display per compensare le differenze costruttive dei vari sensori ....... sembra che questi sensori non sono tutti uguali ... e hanno pure la garanzia per 5 anni se non erro
------
il parametro c'e' basta tirarlo fuori e impostarlo 0.75F
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 04, 2012, 06:14 pm
Giangi, c'è una cosa che non capisco di questa misura col Fluke: tu specifichi (e fai benissimo) che è posto in serie allo strumento. Cioè il primo valore è quello rilevato dal Fluke (2.03A) e tutti gli altri sono quelli dello strumento?
Cambia qualcosa se fai la misura in modo separato, prima con lo strumento e poi col Fluke (o viceversa, naturalmente)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 06:17 pm
gia' fatto non cambia nulla sono 2 amperometri in serie ........
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Jul 04, 2012, 06:26 pm

gia' fatto non cambia nulla sono 2 amperometri in serie ........

Sì, lo so benissimo, non è certo per farti spazientire, ma solo per cercare di trovare una causa, magari stupida, che giustifichi il tuo problema; se tutto fose perfetto dovrfebbe andare bene, no? ovvio che c'è qualcosa che non va, si cerca di suggerirti una qualche stravagante idea, ma forse è meglio di no :~
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 04, 2012, 06:29 pm
Uhmm, direi che non ci siamo...sei ancora lontano dai valori che dovrebbe fornire il misuratore.

Quote

comunque ho portato il misuratore su una presa da 16A ... misurata la tensione 225V sotto carica 223 circa la cosa e' migliorata infatti ora segna 1200 1300w ma ancora stiamo lontani dalla precisione di quello di dalubar .....
...
il problema secondo me non bisogna acquisire solo la CORRENTE ma e' legato il tutto anche alla TENSIONE ....

Che la TENSIONE sia importante è certo, ma una differenza di pochi volts (223 su 230) non giustifica però il valore da te rilevato (1300 su 2000W) che è più del 35% in meno del valore dovuto.
Il misuratore è fatto per un uso "casalingo", da collegare a una utenza domestica a 230V e non l'ho mai definito "di precisione", ma devo dire che in condizioni normali la differenza tra il valore reale e quello misurato è davvero poca... una differenza di 50 o 100W su oltre 2000W fanno una precisione migliore del 5%, per me più che accettabile.

Ad esempio, su un tostapane da 500W l'errore è dello 0% (ho anche il video ma stavolta ve lo risparmio :)).
(http://img542.imageshack.us/img542/7720/tostapanelabel.jpg)
(http://img198.imageshack.us/img198/926/tostapane500w.jpg)
E posso assicurare che questa volta la misura rimane praticamente stabile su quel valore.

Quote

Domani al LIDL SUPERMERCATI vendono un attrezzo del genere con display a lcd con misure varie V - I - W e consumi mensili e giornalieri  con settaggio delle fascie orarie ... alla modica spesa di ????????????? 11 € ....
me sa che me lo compro e recupero i pezzi ...... ho speso diverso tempo ma mi  ha fatto imparare molte cose ....
NON TE LA PRENDERE DALUBAR ....

E di che? Non devi assolutamente pensare che me la possa prendere in alcun modo, di certo con un semplice acquisto risolvi definitivamente il problema. Io sono uno di quelli "vecchia scuola" che prendono ancora una certa soddisfazione da questi progetti totalmente DIY, soprattutto quando li vedono funzionare, anche a costo di notti insonni (fortunatamente in questo caso non è stato così :smiley-sweat:).
Dispiace a me, invece, che tu sia incappato in tutte queste problematiche, ma magari chissà, se insisti un altro po' magari riesci a trovare l'arcano.  :D
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 06:43 pm
anche io modestamente infatti non mollo eh eh
comunque ho cambiato la costante 0.75F nel valore originale 0.625 e le cose sono molto migliorate ..... ancora un piccolo ritocco e siamo a posto questo giustifica che i sensori non sono tutti uguali
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 06:48 pm
ecco i valori

costante 0.75F

I = 1.6A
P = 300W
Vo = 2.57V
V = 220V


costante 0.625

I  =  2.00 A
P = .350 W
Vo = 2.57
V = 220
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 06:56 pm
almeno ora la corrente che segna e' uguale a quella del fluke..

Dimenticavo una cosa importante ....
Se vi interessano i trasformatori   220/9  da 2.3VA li ho trovati alla ESCO di TODI (PG) a 2,3 € pin to pin compatibili 
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 04, 2012, 09:06 pm
La cosa strana e' che le misure non sono ripetibili ...........con un phone da 1200 w al primo scatto sale a 800w al secondo aumenta il ventilatore di velocita' e scalda di piu' ma lo strumento rimane a 800W
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 05, 2012, 12:57 pm
Eccomi di nuovo con l'ODISSEA del MISURATORE

Stamane come vi avevo accennato ho acquistato il misuratore all' LIDL e devo dire che funziona bene e le letture sono veritiere .-...
da una analisi (come si era pensato) il problema sta nella lettura della corrente quindi il sensore
1.6A il sensore e 2.1 il misuratore dell' LIDL (quindi programma e c...i vari non c'entrano ) ho paura che le caratteristiche del sensore da me acquistato non vanno bene con i parametri impostati ..........
MA E' UN LEM LTSR 25-NP

MA SOLO IO HO FATTO IL MISURATORE ????? POSSIBILE CHE NON CI SIA QUALCHE ALTRA ANIMA per un confronto ???????

AL limite spedisco il tutto a DALUBAR (senza trafo e display ... pesa di meno) e ci gioca lui

Aspetto info
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: fabpolli on Jul 05, 2012, 01:05 pm

Eccomi di nuovo con l'ODISSEA del MISURATORE

Stamane come vi avevo accennato ho acquistato il misuratore all' LIDL e devo dire che funziona bene e le letture sono veritiere .-...
da una analisi (come si era pensato) il problema sta nella lettura della corrente quindi il sensore
1.6A il sensore e 2.1 il misuratore dell' LIDL (quindi programma e c...i vari non c'entrano ) ho paura che le caratteristiche del sensore da me acquistato non vanno bene con i parametri impostati ..........

MA SOLO IO HO FATTO IL MISURATORE ????? POSSIBILE CHE NON CI SIA QUALCHE ALTRA ANIMA per un confronto ???????

AL limite spedisco il tutto a DALUBAR (senza trafo e display ... pesa di meno) e ci gioca lui

Aspetto info



Ciao, anch'io ho creato una parte del misuratore. Ovvero non ho il display e l'alimentazione la prendo da Arduino. Nei post precedenti avevo segnalato che con il mio sensore LEM CASR-50 non avevo letture, che avevo provato a portare il riferimento a 1.65 con un partitore di due resistenze da 10K alimentato dal 3.3 V di Arduino ma neanche coasì riuscivo ad avere letture di piccole potenze, provando con un carico da 2000W me ne leggeva pochi ma non ho otttenuto risposte quindi ho penato che fosse solo un problema mio... visto che il mio intento è leggermente diverso, ovvero non voglio ottenere un misuratore vero e proprio ma mi serve solo sapere su un utilizzatore è attivo, sto provando a percorrere la via di un altro sensore. prima di spendere altri soldi però sto provando a documentarmi bene perchè anche nell'altro topic aperto per l'uso di tale sensore non mi ha dipanatro i dubbi, quindi ho postato nell'asezione internazionale e con una risposta che ho avuto ho cominciato a capire qualcosa di più e forse riesco ad arrivare in fondo. Il mio problema è che a livello hardware devo ancora percorrere molta strada percui ogni ostacolo mi porta via un sacco di tempo, mente con il software vado via liscio di solito...
Concludendo anch'io ho acquistato il sensore da RS am vista la mia poca esperienza nel campo ben mi guarda da scrivergli che il loro sensore è difettoso, quasi sicuramnete sono io che sbaglio qualcosa...

Ciao
EDIT:
Rilegendo mi sono reso conto che quanto scritto potrebbe essere interpretato come polemico, l'intento è tutt'altro anzi chi mi ha risposto è stato sempre cortese e ha sicuramente risposto con precisione quello che volevo trasmettere è che molto spesso gli aiuti non sono risolutivi perché per chi come me ha poca esperienza e non riesce a capirli appieno deve rimboccarsi le maniche e fare esperienza. Poi per mia propensione, scarsità di tempo e di fondi se un problema mi risulta insormontabile cerco di percorrere un'altra strada che mi porti al mio obiettivo e poi magari torno sui miei passi per tentare di risolvere il problema.
Ciao di nuovo!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: giangi2 on Jul 05, 2012, 01:23 pm
Ciao
Questi sensori dovrebbero essere molto affidabili ... infatti se ci fai passare una corrente continua sono perfetti ... il problema nasce quando ci fai passare l'AC tra regimi rms e sinusoidali sono un bel casino anche perche' la tensione che nasce (con uno zero di 2.5V cc) si somma una variabile alternata che deve essere campionata ...... (qui potrebbero  nascere problemi di precisione)..
la cosa strana e che sia il prototipo ti DALUBAR che il mio sono identici (all'apparenza) stesso sensore , stesso sketch , stesso ATTINY anzi una cosa cambia il mio e'  ATTINY84A ma non cambia nulla (almeno spero), mi sono fatto mandare un secondo sensore dalla RS (a gratis) dichirandolo guasto .. ma la lettura della corrente risulta inferiore a quella reale e di conseguenza i watt letti .....
Non so piu' cosa fare ......... e la prima volta che mi succede una cosa simile

-------
Saluti
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: dalubar on Jul 05, 2012, 06:15 pm
Ciao giangi,
dopo le 20.00 contattami su Skype e vediamo una buona volta di risolvere.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jul 05, 2012, 06:50 pm
L'Attiny84A è la naturale evoluzione dell'Attiny84, integra un nuovo core che permette di lavorare con tensioni minime di 1,8V come il modello Attiny84V ma tollera i 20 MHz come il modello normale.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 18, 2013, 09:46 pm
Leggendo queste 16 pagine dopo un anno che non si commenta più non posso fare altro che pensare alle miliaia di ore perse da altrettanti utenti per leggere 16 pagine di autentico entusiasmo si trasformano improvvisamente nel NULLA :smiley-eek:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 18, 2013, 10:06 pm
Andando al bagno mentre ero sulla tazza ragionavo sul misuratore....(accade anche a voi una cosa del gerùnere vero?)

Penso che il problema delle differenza sulle misure sia questa:

La tensione di offset di 2.5volts del sensore lem varia da sensore  a sensore quindi non è una REFV, inoltre e suscettibile anche al 7805 di alimentazione.  Quindi và misurata all'accensione dello strumento per fare una calibrazione, ma come fare una calibrazione se lo strumento è SEMPRE collegato al carico? O si stacca il carico e si fà la calibrazione (la calibrazione consiste solo nel leggere il valore con ADC e memorizzare l'offset) oppure si mette uno rilevatore di zero crossing sulla corrente in modo che quando arriva lo zero crossing si fà la lettura dell'offset entro pochi microsecondi: FINITA la calibrazione.
Con questa modifica si migliora MA NON del tutto, bisogna anche leggere la tensione sinosuidale , mettere uno zero crossing sulla tensione sinusoidale( hardware o software) e calcolare il cosFI,  attualmente un cosFI impostato per statistica non è accettabile.
Per levare quell'odiosa calibrazione del LEM e quindi evitare di mettere i 2 zero-crossing hardware (e farli solo software mediante almeno 2000 letture continue dell'adc al secondo) bisogna mettere nel menù dello strumento una funzione CALIBRAZIONE per calibrare lo strumento da fare in assenza di carico e memorizzare il valore in eerom.

Considero lo strumento proposto dall'autore dalubar un ottimo strumento da modificare come ho detto per renderlo operativo ed efficiente
ciao ciao
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Aug 18, 2013, 10:59 pm
La fortuna dei progetti open source è che ognuno può guardarli, studiarli e modificarli.
Visto che dalubar ha lasciato qui schemi e codice, potresti lavorarci sopra e fornire il progetto con le modifiche da te segnalate, che mi sembrano molto interessanti  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Aug 18, 2013, 11:54 pm
il progetto prevede gia' una calibrazione automatica dell'offset, e comunque i 2,5v non sono un qualcosa che viene dichiarato dal costruttore, semplicemente sono il centro della sinusoide nel caso si misuri un segnale sinusoidale. Logicamente se l'alimentazione e' ballerina, ne risente anche la precisione, ma un 7805 come stabilizzatore basta e avanza per questa situazione secondo me.
Gli altri due parametri, tensione di rete e fattore di potenza, sono volutamente stati scelti fissi per semplicita'.
E' normale che se abiti in un posto dove normalmente la 230v risulta essere 190v non ti ritroverai con la potenza reale che vai a pagare all'enel. Cosi' come anche se a casa tua usi regolarmente ed in maggior parte carichi induttivi o capacitivi il fattore di potenza puo' alterare la misura.
In questi casi pero' puoi sempre alterare i due parametri fissi, diciamo che e' normale che si adatteranno i due parametri alla propria situazione. Aggiungere tensione e sfasamento reali, misurati, significa fare un nuovo progetto, cambiando anche tipo di micro.

Quindi si dovrebbe affrontare il discorso sotto vari punti di vista, se ad esempio si ci lamenta di problemi con la misura di corrente e' un discorso, se si ci lamenta del valore di potenza reale ricavato e' tutt' un altro discorso.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 19, 2013, 08:18 pm
E allora testato perchè secondo te il prototipo di dalubar misura giusto e il secondo campione , quello di giangi2, che sembra essere il solo realizzato oltre al prototipo non funziona?

Ma soprattutto: Perchè dopo 16 pagine di accorata discussione, e uno ci mette una vita a leggere tutto la discussione si è interrotta da più di un anno , se giangi2 è riuscito a farlo funzionare lo avrebbe detto ..invece NULLA.
le ultime parole di giangi2 un anno fà:              "Non so piu' cosa fare ......... e la prima volta che mi succede una cosa simile "
le ultime parole di dalubar:                            "dopo le 20.00 contattami su Skype e vediamo una buona volta di risolvere."

non si fanno 16 pagine di materiale per poi finire nel nulla :   almeno dire:   NON LO FATE!!!! NON FUNZIONA!!!   oppure   CI SONO RIUCITO OK FATELO!!!!         Che ne dite?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Aug 19, 2013, 08:35 pm
Dalubar 1 annetto fa ha lasciato non solo il progetto ma il forum in generale per problemi personali (me lo ha confermato qualche mese fa, via mail, che gli scrissi perché era da tempo che non lo vedevo più online).

Icio non capisco perché te la sei presa nei suoi confronti. Mica ha fatto un progetto, ne ha discusso 16 pagine e poi è fuggito per il gusto di far soffrire la gente o di lasciare le cose a mezzo  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 19, 2013, 09:28 pm
Va ben meglio cose dette tardi che mai....

Ho guardato il codice , non è possibile calibrare lo strumento in quel modo senza togliere il segnale sinusoidale.  Quindi la calibrazione va rifatta.

Ho guardato il DS del sensore e ho visto che VREF è sufficientemente stabile 2.5V +/- 25mV   ma il range è 0.625 x Ip/Ipn  quindi significa che con 16 ampere va da 2.1 a 2.9volts RMS.....  cioè   +/-400mV su 16 ampere....... è troppo basso.......  25mV di errore dovute a temperatura , calibrazione o 7805 (i 7805 hanno un errore anche del 5% che corrisponde a 250mV che infuliscono NON sul sensore ma sull'ADC dell' avr)  corrisponderebbe ad un errore di   (25/400)x16=1ampere  cioè 230watt di errore , TROPPO per uno strumento di misura,  soluzione: bisogna togliere i 2.5volts e amplificare di circa 8 volte RMS,  cioè ( 0.4 x 8 ) x 1.41 = 4.5volts in modo che copra quasi tutto il range 0-1023 del ADC.

attualmente una escursione di 400mV rms corrisponde a un delta del adc di 81 unità che devono coprire un range di 16 ampere, basta un errore sull'adc di 5 (e ve lo posso confermare è moolto facile averlo) per avere un errore di 1 ampere sulla misura (230watt)  è chiaro che così com'è non sarà mai uno strumento di misura ma solo un comparatore di sovracorrente, tra l'altro questo è ciò che ha sempre precisato dalubar, che non è uno strumento di misura ma gli serviva solo per avvisarlo anticipatamente dello stacco imminente del contatore enekl siccome oltre alla corrente non misura nulla altro,  questa applicazione è utile come un  comparatore di tensione LM393 con da una parte il sensore , dall'altra un potenziometro da 2.5v a 3.1volts (2.5 + (400mV v 1.41)) e sull'uscita il buzzer.

leo72 : purtroppo non ho bisogno di uno strumento di misura perchè ho già in laboratorio degli strumenti adeguati, comunque spero di aver dato il mio contributo a chi vorrebbe costruire uno strumento di misura:

1) coprire tutto il range disponibile dell'adc 10 bits
2) effettuare una calibrazione dello strumento (manuale o automatica)
3) misurare la tensione
4) rilevare i zero crossing tensione e corrente (con hardware o senza hardware) al fine di misurare lo sfasamento tra tensione e corrente
5)calcolare il cosFI in base allo sfasamento
6)calcolare la potenza attiva  e reattiva
7) aggiungere un totalizzatore
8) aggiungere la misura della corrente o potenza di picco
9) aggiungere il costo della corrente per kwatt
10) calcolare il costo totale
11) inserire un comparatore per la potenza massima al fine di azionare un rele


12) oppure........comprare un misuratore alla LIDL per 10 euro che fà tutti i 11 punti elencati, ha dentro anche il relè che stacca il carico, ma se uno vuole può usare quell'uscita staccandola dal relè per azionare un buzzer anzichè il rele.

Ottimo il suggerimento di astroz78 (OPen domotica)  per azionare il buzzer seguendo una curva pesata.





Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Aug 19, 2013, 09:47 pm

Ho guardato il DS del sensore e ho visto che VREF è sufficientemente stabile 2.5V +/- 25mV   ma il range è 0.625 x Ip/Ipn  quindi significa che con 16 ampere va da 2.1 a 2.9volts RMS.....  cioè   +/-400mV su 16 ampere....... è troppo basso.......  25mV di errore dovute a temperatura , calibrazione o 7805 (i 7805 hanno un errore anche del 5% che corrisponde a 250mV che infuliscono NON sul sensore ma sull'ADC dell' avr)  corrisponderebbe ad un errore di   (25/400)x16=1ampere  cioè 230watt di errore , TROPPO per uno strumento di misura,  soluzione: bisogna togliere i 2.5volts e amplificare di circa 8 volte RMS,  cioè ( 0.4 x 8 ) x 1.41 = 4.5volts in modo che copra quasi tutto il range 0-1023 del ADC.

Non sarebbe meglio invece ridurre il segnale nella scala 0-1,1V per poter usare il riferimento interno al micro, più preciso e stabile (sarebbe immune dalle tolleranze del 7805). Inoltre con 1,1V come soglia massima si avrebbe una risoluzione di 1,1/1024=0,0011V per singolo scalino, una risoluzione 4 volte maggiore di quella che si otterebbe usando la scala 0-4,5V, che darebbe 0,0044V per passo.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 19, 2013, 10:11 pm
Certo , anche così, bisogna comunque tramite hardware sottrarre quei fastidiosi 2.5v e  considerare solo la semionda positiva
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Aug 20, 2013, 11:15 am

E allora testato perchè secondo te il prototipo di dalubar misura giusto e il secondo campione , quello di giangi2, che sembra essere il solo realizzato oltre al prototipo non funziona?

Ma soprattutto: Perchè dopo 16 pagine di accorata discussione, e uno ci mette una vita a leggere tutto la discussione si è interrotta da più di un anno , se giangi2 è riuscito a farlo funzionare lo avrebbe detto ..invece NULLA.
le ultime parole di giangi2 un anno fà:              "Non so piu' cosa fare ......... e la prima volta che mi succede una cosa simile "
le ultime parole di dalubar:                            "dopo le 20.00 contattami su Skype e vediamo una buona volta di risolvere."

non si fanno 16 pagine di materiale per poi finire nel nulla :   almeno dire:   NON LO FATE!!!! NON FUNZIONA!!!   oppure   CI SONO RIUCITO OK FATELO!!!!         Che ne dite?

Icio, leggo solo ora questo tuo intervento, Dalubar è un mio amico, ne conosco la serietà e la competenza, poi tutti possono sbagliare, ma sarebbe stato bello se questo confronto si fosse fatto con lui presente, cosa non possibile, purtroppo; ha fatto altri lavori e li ha sempre messi a disposizone del FORUM, con discrezione e umiltà. Ora diventa difficile comprendere la ferocia della tua critica. Stai solo supponendo che le cose siano andate come dici tu e li stai trattando come due persone indegne di frequentare un Forum. E lo fai senza sapere cosa sia successo in realtà. A me la tua sembra più la delusione di chi si è sciroppato 16 pagine per poi accorgersi che il discorso non era finito, come quando mancano le ultime 3-4 pagine di un fumetto, un romanzo, o qualsiasi altra storia da leggere. Però vedo anche con immenso piacere che tu hai trovato una serie di soluzioni alternative e di possibili integrazioni al progetto. Sarebbe bellissimo che tu le trasformassi in modifiche schematiche, PCB e di firmware e le aggiungessi al primo post (con l'aiuto del MOD si può fare) come tua soluzione defnitiva e funzionante, il che significa che davvero ti saresti messo a realizzare il lavoro e portarlo a compimento, per la gioia di tutti quelli che saranno rimasti delusi anche, se, a dire la verità, sei il primo che si lamenta. Non potrebbe essere che altri abbiano realizzato "in silenzio" il progetto e che gli stia funzionando come a Dalubar, come puoi escluderlo con certezza? Come puoi essere assolutamente certo che giangi2 non abbia sbagliato nulla e perché il lavoro di Dalubar comunque funziona? Posso assicurarti che ci sono migliaia e migliaia di persone Ospiti del Forum e non iscritti, che ogni giorno sperimentano, chi con successo, chi non, quanto viene proposto, soprattutto nella sezione MegaTopic, e la mia certezza deriva dalle numerose mail private che mi arrivano da tutta Italia, addirittura qualcuno mi h scritto anche dall'Esterno, per avere consigli e risolvere problemi su cose che diamo per sicuramente funzionanti. E, per farti "incavolare" ancor d più, ti assicuro che un buon 60% di coloro che mi scrivono, magari dopo uno scambio di 10-20 mail, non ha la creanza di dirmi che ha risolto, oppure che ha lasciato perdere, niente, tu gli dedichi giorni interi a loro in cambio spariscono nel nulla da cui sono usciti; purtroppo non tutti sono corretti, ma finché non sappiamo perché non lo sono stati, non li si può giudicare.
Detto questo, il progetto è stato inserito in questa sezione prché lui lo ha mostrato funzionante ed ha fornito tutti gli elementi per replicarlo; ora tu hai dato un contributo in termini di discussione, ed il Forum è sempre grato di ciò, ma se uno volesse applicare i famosi 11 punti cosa avrebbe a disposizione, oltre al materiale di Dalubar ed alle tue ottime considerazioni sul sensore e sulla risposta dell'ADC?
Cioè, un perfetto ignorante come me, che in questo campo è solo un praticone, cioè capace di realizzare qualcosa copiandola da altri, come potrebbe ottenere i risultati del tuo contributo partendo dalle sole info copiabili diponibili, quelle di Dalubar?
Chiudo dicendo che siamo tutti curiosi di sapere come finì la telefonata, se mai c'è stata, tra giangi2 e Dalubar; del secondo sappiamo, del primo vediamo invece che ha continuato a frequentare il forum per 7 mesi ed ora è sparito da febbraio, ma nel frattempo non ha detto più niente a nessuno di questo lavoro.
Spero ti sia chiaro che il mio intervento non voglia essere affatto polemico, ma per me era giusto intervenire per giustificare il mio amico Dario (è il suo nome) e far capire a tutti che non sempre le cose sono come appaiono.
Ciao  :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: brunol949 on Aug 20, 2013, 11:36 am

Certo , anche così, bisogna comunque tramite hardware sottrarre quei fastidiosi 2.5v e  considerare solo la semionda positiva

Perche' mai via hardware ; basta togliere via software semmai
La semionda negativa basta "ribaltarla" con una semplice operazione matematica
ValA0 = analogRead(A0) ;
  if (ValA0 < 512 ){ValA0 = 512 + (512 - ValA0); }
In firma trovi una mia elecubrazione pensata per altri usi
Io ho usato Arduino e col 7805 ho alimentato VREF e Sensori per sopperire ad eventuali variazioni
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Aug 20, 2013, 12:18 pm
Il "problema" del 7805 in realtà non è di instabilità, ma si riduce al solo fattore di tolleranza, per cui può fornire in uscita 4,9V o 5,15V ma poi dovrebbero essere sembre piuttosto stabili. Del resto anche il riferimento interno a 1,1V non è precisissimo, come ho avuto modo diverificare più volte, quindi, alla fine, o si usano integrti nati per questo preciso scopo (riferimenti precisi di tensione), ed in questo caso ci si può fidare del loro valor, oppure bisogna rassegnarsi a misurare il valore reale di riferimento ed attribuirlo ad una costante, lato firmware. Quest'ultima cosa comporta una forzata "personalizzazione" del firmware, ma in cambio garantisce la massima precisione possibile delle misure, oltre naturalmente a tutti gli accorgimenti dettati dal data-sheet: condensatore sull'ARef e disaccoppiamento di AVcc, per non tacere poi d interventi lato firmware come p.es. il calcolo della media di xx letture consecutive.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icio on Aug 20, 2013, 10:25 pm
Leggo con piacere un commento educato come il tuo Michele menniti,  sono d'accordo con te sulla mancanza di riconoscenza di molte persone e temo che questo comune comportamento non soffra mai crisi,  non era mia intenzione essere "feroce" e forse hai scambiato la mia franchezza con la caratteristica animalesca che hai citato,  ..che ne so che Dalubar non frequenta più il forum?, devo forse controllare in Arduino forum i fatti degli altri?, certo che no,.......... sò solo che questa è la sua pagina , il suo topic e questo è il posto giusto per commentare il suo progetto.

purtroppo come ho già detto non sono interessato a farmi carico della progettazione di una cosa di cui non ho neppure la necessità, il mio scopo era solo AIUTARE a migliorare quello che che già, in questo senso penso di aver già dato il mio contributo, ad altri (se desiderano) arrivare alla propria conclusione personale :)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: menniti on Aug 21, 2013, 08:52 am
Carissimo, quanto alla "ferocia", mi spiace che la cosa ti abbia colpito così tanto, non era mia intenzione dare un valore così pesante al termine, più che altro usato qui per dire "senza lasciare scampo", ovviamente il contesto non lascia spazio ad aggravamenti...comunque sia mi scuso sinceramente con te; non condivido, purtroppo, che la ferocia sia prettamente animalesca, gli animali, quelli definiti feroci, uccidono altri animali esclusivamente per cibarsi e sopravvivere. Gli uomini sì che sanno essere feroci, quando uccidono per un parcheggio o per 10cm di proprietà terriera, o per qualche decina di euro, o per un rapporto che non si rassegnano ad accettare come finito o, peggio, per le cosiddette pulizie etniche e guerre varie; in nessuno di questi e degli altri innumerevoli casi essi guadagnano nulla, al costo quindi inutile, di vite umane, e del dolore che la loro perdita provoca alle persone a cui sono care. Tutto questo, come ben immagini, non può avere niente a che fare col tuo intervento in questo Topic :smiley-sweat:
Tornando ON TOPIC, per sapere quando l'ultima volta un utente si è collegato ed ha scritto sul forum, basta cliccare sul suo nome, in casi come questi si capisce che per lo meno si parlerà al vento. Il tuo scopo di aiuto è, come detto, encomiabile, purtroppo un conto è dire come un progetto è migliorabile, un conto è spiegare in modo indiscutibile come migliorare un progetto. Riprendo il mio esempio di ignorante, se decidessi di realizzare il progetto di Dario ora saprei (ma fino a prova contraria, visto che il progettista non può controbattere) che esso è migliorabile in una serie di punti, e ciò grazie al tuo intervento; ma cosa/chi mi aiuterebbe a mettere in pratica queste migliorie ora?
Allora possiamo solo sperare che una volta o l'altra Dario possa ritornare sul Forum, leggere i tuoi consigli e adoperarsi per migliorare il suo progetto e correggerne gli errori.
Ciao
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icarocnc on Nov 17, 2013, 09:51 pm
Scusate come mai non riesco a vedere le immagini ?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Nov 17, 2013, 10:20 pm

Scusate come mai non riesco a vedere le immagini ?

A cosa ti riferisci?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icarocnc on Nov 18, 2013, 12:08 am
alle immagini pubblicate nelle prime pagine del topic  April 29, 2012,
vedo un quadratino e basta
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Nov 18, 2013, 09:03 am
Le immagini erano hostate sul sito personale dell'utente dalubar, probabilmente le ha rimosse. E quell'utente non è più attivo su questo forum.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: gpb01 on Nov 18, 2013, 10:23 am
@ icarocnc : il sito dell'utente dalubar è QUESTO (http://www.dalubar.it) ... magari puoi provare a contattarlo per vedere se rimette in linea quella foto o se te la passa ;)

Guglielmo
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: icarocnc on Nov 18, 2013, 07:38 pm
Ok
Grazie!
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 21, 2014, 03:29 pm
Salve a tutti,
qualcuno sa aiutarmi con questo tipo di trasformatore amperometrico ?

(sito originale) http://www.u-rd.com/products/CTL-10-CLS.html
(sito tradotto, dovrebbe funzionare il link) http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&tl=en&u=http%3A%2F%2Fwww.u-rd.com%2Fproducts%2FCTL-10-CLS.html

Il prodotto è il CTL-10-CLS prodotto dalla U-RD (almeno questo è quanto ho capito io)

Non riesco a capire se già dispone della resistenza Burden (così viene chiamata sul sito OpenEnergyMonitor) oppure no, e quanti sono gli avvolgimenti del secondario (sempre sul sito OpenEnergyMonitor viene spiegato come dimensionarla).

Se per caso qualcuno ha già avuto a che fare con questo dispositivo gli sarei molto grato se potesse darmi una mano.

Ciao.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: leo72 on Jan 21, 2014, 03:47 pm
Non usa più presentarsi (http://forum.arduino.cc/index.php?topic=113640.0) quando si arriva in un nuovo forum?  ;)
PS: regolamento (http://forum.arduino.cc/index.php?topic=149082.0)  ;)
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 21, 2014, 10:02 pm
ma con tutti i trasformatori che puopi comprare in italia ne devi prendere uno in cina su un sito in cinese ?  :smiley-eek-blue:
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 21, 2014, 10:11 pm
Quote
Non usa più presentarsi quando si arriva in un nuovo forum?  smiley-wink
PS: regolamento  smiley-wink


Fatto, mi scuso per l'errore, chiedo venia.


ma con tutti i trasformatori che puopi comprare in italia ne devi prendere uno in cina su un sito in cinese ?  :smiley-eek-blue:


In realtà l'ho preso in Italia, ad una fiera dell'elettronica che si è tenuta nella mia zona. Me lo hanno venduto per un prodotto della Matsushita, quindi speravo di trovare un po' di documentazione in giro, ma sto notando che mi sbagliavo.

In realtà a parte la marca sto notando che tutti hanno le stesse funzioni e funzionano secondo lo stesso principio di funzionamento, mi servirebbe solo una mano da parte di qualcuno che ha già avuto a che fare con questi dispositivi e mi può aiutare a mettere in funzione anche quello che ho io, tutto qua.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 21, 2014, 10:27 pm
Ok scusa, allora ci sta  :)

La burden non ci dovrebbe essere per due motivi, perché contiene un limitatore a 7,5v che con la burden non servirebbe.
Inoltre se vai alla tab delle caratteristiche vedi le curve in base a diverse resistenze, che se fosse integrata invece sarebbe un unica curva.

Le spire dovrebbero essere 3000, perché dichiara il rapporto 3000:1

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 21, 2014, 10:43 pm

Ok scusa, allora ci sta  :)

La burden non ci dovrebbe essere per due motivi, perché contiene un limitatore a 7,5v che con la burden non servirebbe.
Inoltre se vai alla tab delle caratteristiche vedi le curve in base a diverse resistenze, che se fosse integrata invece sarebbe un unica curva.

Le spire dovrebbero essere 3000, perché dichiara il rapporto 3000:1


Avevo intuito che 3000 potesse essere il numero di spire però volevo conferma da qualcuno più esperto di me, grazie !
Cosa vuol dire che contiene un limitatore a 7,5v ?

Io gli schemi che ho seguito sono i seguenti:
1) per il montaggio = http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/how-to-build-an-arduino-energy-monitor-measuring-current-only
2) per lo sketch = http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/arduino-sketch-current-only
3) Ieri ho trovato come fare i calcoli della burden qui: http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/ct-sensors-interface

Riportando i calcoli eseguiti con le formule di quest'ultimo link mi trovo, per una misura massima di 50 A, i seguenti valori:

Primary peak-current = RMS current × ?2 = 50 A × 1.414 = 70,7A
Secondary peak-current = Primary peak-current / no. of turns = 70,7 A / 3000 = 0.0235A
Ideal burden resistance = (AREF/2) / Secondary peak-current = 2.5 V / 0.0235 A = 106,38 ? = 100 ?

In realtà (non so se per errore o cosa) la figura 1 ha una resistenza burden di 100 ?, quindi mi dovrei trovare bene.

Ho provato a rilevare la corrente di una lampadina a led da 5 W, ma il monitor seriale mi restituisce sempre valori intorno ai 20 (in corrispondenza della stampa: Serial.print(Irms*230.0);          // Apparent power)

Facendo altre ricerche su Internet ho notato che esiste già una shield per questo sensore che però a quanto pare prevede che il segnale venga raddrizzato, ecco il riferimento:
https://docs.google.com/viewer?a=v&pid=sites&srcid=Z2FsaWxlb3NldmVuLmNvbXxnYWxpbGVvLTd8Z3g6YzdiMzI2ZDZjMzk1NDY1

Cosa ne pensi ?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 21, 2014, 11:18 pm
Sui TA senza burden si mette un limitatore di tensione perché a vuoto avrebbe in uscita una tensione altissima pericolosa
Essendo la resistenza sul secondario a vuoto infinita, teoricamente anche la tensione è infinita.

Questo sistema non va bene su piccole correnti, sotto i 100W non è utilizzabile, anche perche stai usando un trasformatore da 80A

Puoi alterare il rapporto di spire per laborare piu a centro scala, ma non aspettarti precisioni su pochi watt.

Ci sono vari modi per usare i TA, quella schield usa altri concetti diversi da openenergy
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 21, 2014, 11:37 pm
Quindi secondo te il fatto che sballi con una lampadina molto piccola è dovuto al fatto che ha una capacità di misurazione elevata ?

Però nella pagina http://translate.google.it/translate?hl=it&sl=ja&tl=en&u=http%3A%2F%2Fwww.u-rd.com%2Fproducts%2FCTL-10-CLS.html alla seconda riga dice:

Apply current    0.01 ~ 80Arms (50Hz/60Hz), R L ? 10?

Io capisco che è capace di rilevare un range da 0.01 A fino a 80 A . Capisco male ?

Scusa se insisto ma è solo per capire.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: marinaio67 on Jan 22, 2014, 12:45 am
ma hai usato pari pari lo sketch di emon o hai sistemato la calibrazione?
edit- Siccome dalla proporzione tra la misura che rilevi e quella che dovresti invece rilevare (se tutto andasse bene) il problema sembrerebbe proprio la calibrazione, ti dico come fare così sistemi... Se guardi nello sketch di emon trovi questa funzione                    emon1.current(1, 111.1)  quelli tra parentesi sono i parametri che devi sistemare: il primo è il pin a cui colleghi il TA, il secondo è la calibrazione... In quel caso è 111.1 perchè è calcolata per un altro tipo di TA e un'altra resistenza di burden; quel parametro è il rapporto tra il ratio (in quel caso 2000) e la resistenza di burden (in quel caso 18 ohm)  2000/18=111.1; tu hai un altro TA con un altro ratio (3000) e un altro valore di resistenza di carico (100 ohm) per cui il parametro che devi passare è 3000/100=30.0
Fai questa modifica e vedrai che i valori intorno a 20W diventeranno intorno a 5W. Se vuoi approfondire sul sito di emon c'è la pagina che riguarda la calibrazione.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 22, 2014, 11:38 am
Non sapendo dove agire mi sono limitato semplicemente a fare uno spudorato copia e incolla.

Grazie della spiegazione, stasera che torno a casa proverò a fare le modifiche e vi farò sapere.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 22, 2014, 03:44 pm
ok per la calibrazione, ma la mancata precisione a bassi consumi restera', perche' non e' dovuta al TA ma all'ADC del micro che e' a soli 10bit
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 23, 2014, 01:15 am
Come promesso eccomi qua, fresco fresco di prove effettuate.

Grazie al prezioso suggerimento di marinaio67 i valori sono cominciati a rientrare nella normalità, infatti ora se attacco la lampadina da 5 W, ottengo misurazioni variabili tra 7,60 W e 8,70 W

In effetti anche Testato ha la sua ragione, infatti ho provato a rilevare il consumo di un asciugacapelli che riporta sull'etichetta un consumo di 1000 W, ed ho rilevato una variazione compresa tra 850 W e 870 W, che mi sembra più veritiera.

Inoltre, giusto per completezza, se spengo tutto ottengo una misurazione variabile tra 3,60 W e 4,70 W.

In effetti un valore max misurabile di 50 A non è reale, se scendo ad un valore max di 25 A potrei migliorare ulteriormente la situazione ?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: marinaio67 on Jan 23, 2014, 07:40 am
Premesso che Testato ha ragione sull'aumento dell'imprecisione alla diminuzione dei valori misurati, per migliorare la situazione attuale devi migliorare il circuito... Il fatto che senza nessun assorbimento, ti rilevi ugualmente qualche watt di consumo, significa che l'offset non è preciso; a livello software non so come calcoli l'offset emon... bisogna guardare la libreria e sul sito dove c'è una pagina anche per quello (io adesso devo uscire e non posso); a livello hardware, la cosa la puoi migliorare di molto, utilizzando resistenze di precisione sia per il partitore che per la burden (1% vanno bene), inoltre ricordati che misuri comunque solo la corrente e dai dei valori fissi a tensione e cosfi... cosa che non è reale.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 23, 2014, 03:05 pm
Ciao,
a livello software non faccio nessuna taratura, mi sono semplicemente limitato a fare uno spudorato copia-incolla
del codice messo a disposizione da emon, ad eccezione della correzione che tu mi segnalavi.

Riporto di seguito il listato del programma che carico:

Code: [Select]
#include <EmonLib.h>
EnergyMonitor emon1;                   // Create an instance

void setup() { 
  Serial.begin(9600);
 
  //emon1.current(1, 111.1);             // Current: input pin, calibration.
  emon1.current(1, 30);
}

void loop() {
  double Irms = emon1.calcIrms(1480);  // Calculate Irms only
 
  Serial.print(Irms*230.0);        // Apparent power
  Serial.print(" ");
  Serial.println(Irms);        // Irms
}
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 23, 2014, 06:03 pm
non puoi avere uno zero senza nulla attaccato, perche' su valori cosi' grandi un solo ed unico bit dell'adc ti sballa di una ventina di molto. se cerchi sul forum emon vedrai che spesso viene fatta questa domanda. per approssimazione diciamo che tutto cio' che e' sotto i 20W non e' utilizzabile
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 23, 2014, 06:21 pm
Ok, però almeno valori prossimi allo 0 nemmeno ?

Quando parli di
Quote
perche' su valori cosi' grandi un solo ed unico bit dell'adc ti sballa di una ventina di molto
ti riferisci al fatto che il sensore è in grado di rilevare un range molto ampio di correnti ?

Se si, con altri tipi di sensore, magari con un range di misurazione più ristretto, si può ottenere una misurazione migliore ?

Se decido di fare come dici tu:
Quote
per approssimazione diciamo che tutto cio' che e' sotto i 20W non e' utilizzabile
posso considerare il consumo del mio asciugacapelli (circa 850 W) attendibile ?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 23, 2014, 06:32 pm
se tu vuoi un range ampio, come quello che serve per misurare il consumo di un intero appartamento, quindi sui 16A, non c'e' molto che puoi fare sul miglioramento della rilevazione dei piccoli consumi. Inoltre qui siamo anche OT, perche' tu non stai usando nulla di questo progetto, che usa invece un sensore di corrente, non un TA.
Io direi di dividere, dalla tua domanda in poi, in un altro topic, se il moderatore sta leggendo.

Volendo restare su misure dei 3kW enel non c'e' nulla da fare per piccoli consumi, se invece il tuo uso e' quello di misurare una singola applicazione allora conviene che cambi approccio e usi un piccolo sensore ad effetto hall.

La emonlib e' bella cosa nel momento in cui campioni sia la forma d'onda della corrente che quella della tensione, in modo da calcolare lo sfasamento reale fra le due e poter calcolare la potenza reale, nel tuo caso credo tu vuoi usare un riferimento fisso per V e cosFi, quindi si tratta di accontentarsi. Se tari lo strumento sulla misura di una lampadina ad incandescenza poi ti sballera' con l'asciugacapelli, perche' e' un oggetto RL.
Se leggi i risultati raggiunti da questo progetto, e dalubar e' uno bravo che ci sa fare, troverai gli stessi limiti, si decide dove approssimare e si ci accontenta del risultato medio
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 23, 2014, 08:04 pm
In realtà a me questo dispositivo lo hanno venduto come TA e non come sensore di corrente.

Il mio intento è creare un rilevatore realtime del consumo di energia che ho a casa. Da quanto mi hai risposto capisco che essendo troppo ampio il range, non ce la faccio a misurare sia pochi watt, sia i 3 KW max. E' pur vero che mettendolo direttamente all'uscita del contatore, non avrò mai pochi watt di consumo, perchè la somma delle diverse utenze collegate dà comunque diversi watt di consumo, anche senza avere attaccati asciugacapelli e/o stufette varie.

Detto questo, trovo molto interessante l'argomento del calcolo reale del consumo, tenendo conto soprattutto dello sfasamento introdotto dai motori elettrici (quello che tu chiami oggetto RL). Visto che hai detto che la libreria emonLib è ottima per il calcolo sia della forma d'onda della corrente che di quella della tensione, mi spieghi come faccio ad ottenre i valori ?

Ho forse bisogno di due sensori (magari anche diversi da questo) ?
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: testato on Jan 23, 2014, 09:51 pm
Appunto, il tuo è un TA, quindi con questo progetto, intendo il progetto del topic dove stiamo scrivendo non centra nulla  XD

Il tuo TA va benissimo per emonlib, per misurare anche la tensione usi un trasformatore con uscita 9v.

Se vuoi affrontare bene tutto il tema devi spulciarti bene il sito di emonlib, e poi qui chiedi solo consigli o posti problemi, non puoi chiedere di spiegare qui le basi che servono sul tema.

Il tutto imho  :)

Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: marinaio67 on Jan 23, 2014, 11:00 pm
Come dice Testato, il sito emon è ricchissimo di contenuti dove puoi trovare tutte le problematiche e le relative soluzioni... E' un progetto ampio e se come pare, sei interessato all'argomento, devi studiartelo bene... Inoltre qui http://playground.arduino.cc//Italiano/Emoncms (http://playground.arduino.cc//Italiano/Emoncms) c'è un tutorial di pitusso in italiano... riguarda sopratutto la messa in rete dei dati, ma tratta un pò tutto l'argomento emon... Qui siamo oltremodo O.T.
Title: Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!)
Post by: mickysantomax on Jan 24, 2014, 12:32 am
Capito, mi scuso l'essere andato fuori tema e vi ringrazio infinitamente per i preziosi ed utili consigli che mi avete dato fino ad ora.

Ciao.