Go Down

Topic: PCB sono disperato...Consigli (Read 775 times) previous topic - next topic

cncduino

Ciao, scusate questo post ma sono 3 sere che sbatto la testa senza risolvere nulla...Ho creato dei schemi in Fritzing..e quando mi traccia le piste un disastro assoluto.. ora mi chiedevo se qualcuno mi potesse consigliare un programma simile. Cioè molto facile e intuitivo e che crei bene le piste ho letto di vari programmi ma non capisco bene quali fanno le piste automatiche e sono free.. Grazie mille per l'aiuto.

Buona serata a tutti..

gpb01

Fritzing è un 'simpatico giocattolo' e qui lo abbiamo detto decine e decine di volte, scondigliandone l'uso e dicendovi di imparare ad usare Eagle, quindi ...

... la risposta è scaricati Eagle (gratuito fino a schede della dimensione di un Arduino MEGA), dedicaci qualche settimana a studiartelo e vedrai che non avrai problemi con il routing ed autorouting :)

Guglielmo
Search is Your friend ... or I am Your enemy !

SukkoPera

Io voto per Kicad, come al solito, ma puoi provare EasyEDA, un editor interamente online con servizio poi di realizzazione fisica.

Premetto che io non l'ho nemmeno guardato e, anzi, sono piuttosto scettico, ma qualcuno mi ha detto che l'ha usato con buoni risultati.
Make your Sega MegaDrive/Genesis region-free with Arduino! https://goo.gl/X7zBcq

Guida rapida a ESP8266: https://goo.gl/kzh62E

pazzokli

Io voto per Kicad, come al solito, ma puoi provare EasyEDA, un editor interamente online con servizio poi di realizzazione fisica.

Premetto che io non l'ho nemmeno guardato e, anzi, sono piuttosto scettico, ma qualcuno mi ha detto che l'ha usato con buoni risultati.
Confermo che easyeda è abbastanza intuitivo e anche l'auto routing funziona bene.
Io ho anche ordinato 10pcb a 2$, peccato per la spedizione a 20$

Etemenanki

Occhio che gi "autorouting" sono si dei bei "giocattoli software", ma ... fanno quello che vogliono loro, non quello che volete voi ... usateli pure se volete, ma ricordatevelo ;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

icio

Infatti l'autorouting di solito si compera a parte, il suo impiego da parte di un hobbista o sulla maggior parte di schede che si vedono in giro è non solo superfluo ma addirittura dannoso, impostare le regole per il DRC in base alle numerose variabili potrebbe essere inutilmente pesante e impossibile per un routing corretto se non si dà un nome a tutte le net e a tutte le track e componenti secondo la loro net class e secondo le regole tra loro, per non parlare dell'autoplacing, della corrispondenza tra schematic e pcb e della back-annotation che se non è tutto perfetto le ore passano senza riuscire a combinare un gran chè , per non parlare che certi autorouter fanno con 10 corner quello che un umano fa con 6, che il placing dei componenti è fondamentale e che l'esperienza umana è fondamentale per un pcb perfetto, personalmente ricorrevo all'autoruoter solo su pcb interamente a 5V e con almeno una ventina-trentina di integrati , oggi che schede così se ne fanno sempre meno , anzi negli ultimi anni non ne ho fatte nemmeno una faccio a mano, faccio prima e meglio

Etemenanki

Io non l'ho mai usato ... ne quando lavoravo in ditta con orcad, ne ora con eagle ... li ho provati, alcune volte, ma mi hanno sempre fatto girare talmente le scatole, che ho deciso di non usarli mai, anche se gli integrati sono tanti ... un po di pazienza e qualche riposizionamento strategico risolvono il 95% dei problemi senza troppi casini ... e se proprio capita quel 5% di casi in cui il casino rimane, mando a quel paese le "regole standard" del non fare mai piu di 2 vias per connessione, non mettere componenti SMD sul lato inferiore e di tenere solo piste orizzontali su un lato e verticali sull'altro, e li risolvo a modo mio ... magari non saranno soluzioni "eleganti", ma quando funzionano, chissene ... :D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

paulus1969

Come si può facilmente intuire, il passaggio da schema elettrico a PCB non è una cosa che si impara a fare in mezza giornata e non è possibile affidarsi alle soluzioni automatiche.

Se vuoi semplicemente realizzare un paio di circuiti, puoi:

1 - farti aiutare da qualche amico che è in grado di farlo

2 - rivolgerti ad un professionista

3 - se dovesse trattarsi di qualcosa di "pubblico interesse", puoi provare a vedere se qualcuno qui realizza il disegno per poi ovviamente pubblicarlo liberamente


Etemenanki

.. non è una cosa che si impara a fare in mezza giornata ...
... davvero ? ... :D :D :D

(la prima volta che ho preso in mano Eagle, mezza giornata mi e' partita solo per scoprire dove avevano nascosto tutti i comandi e perche' alcune funzioni avevano nomi cosi assurdi rispetto alla logica ed al comune buonsenso :P :P :P ... non sono riuscito a fare un PCB decente come volevo io, prima di una settimana :D ... ma se ce l'ho fatta io che sono "diversamente giovane" e pure "quadrato" :P, con un po di impegno e di buona volonta' ce la puo fare chiunque ;))
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

paulus1969

Quando hai preso in mano Eagle, tu i PCB li sapevi già fare!  :smiley-mr-green:

Etemenanki

#10
Jan 14, 2018, 06:07 pm Last Edit: Jan 14, 2018, 06:40 pm by Etemenanki
Quando hai preso in mano Eagle, tu i PCB li sapevi già fare!  :smiley-mr-green:
Si, ma non con EAGLE :P

Io ho cominciato con il cad "lucidi&china" (quello che girava sul tecnigrafo, non sui PC :P), poi verso la fine siamo passati ad OrCad (e li, quintali di santi che piovevano ogni volta, perche' per quanto professionale, non era un mattone da usare, era un'incudine :D) ... solo che io principalmente usavo programmi per la grafica 3D, dagli inizi con il vecchio 3DSMAX 4 (che girava solo in DOS), via via fino a Maya, Lightwave, e roba simile ...

Ed ogni software ha le proprie impostazioni, i propri menu sempre tutti differenti, le proprie idiosincrasie ... mi ricordo ad esempio che avevo provato all'epoca un cad 3D che era venduto a 22 milioni di lire, che NON aveva le primitive (per chi non conoscesse i programmi di grafica 3D, le "primitive" sono le figure geometriche di base, cubi, cilindri, eccetera ... questo programma, nonostante il costo, se volevi disegnare un cubo potevi farlo solo disegnando un quadrato ed estrudendolo sull'asse Z :P)

Per cui si, sapevo gia fare PCB, li ho sempre fatti, quello che intendevo era "riuscire a fare esattamente quello che volevo, nel modo in cui lo volevo, con un programma mai visto prima" ;)

EDIT: soprattutto, perche' io rispetto sempre rigorosamente la terza legge generale della tecnologia ... "solo quando TUTTO il resto e' fallito, si puo leggere il manuale delle istruzioni" ... :P :D
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

paulus1969

EDIT: soprattutto, perche' io rispetto sempre rigorosamente la terza legge generale della tecnologia ... "solo quando TUTTO il resto e' fallito, si puo leggere il manuale delle istruzioni" ... :P :D
Ricordiamo, a beneficio dei giovani, che i software "antichi" non avevano le moderne interfacce grafiche icone - punta - clicca - e così via, oggi vige il principio "se devi leggere il manuale, vuol dire che l'interfaccia grafica non è fatta bene", all'epoca quello che ora si fa con mousemouse clic salva mousemouse clic si faceva con procedure come premiF3 premiAltF4 premiESC scrivinomefilecontuttoilpath premiF8 premiseivolteTAB premiINVIO  azzhaipremutoTABsettevoltehaipersotutto  :)

Intendevo dire: tu hai avuto difficoltà nel capire come lavorare con lo specifico programma, ma avresti saputo realizzare il PCB anche disegnandolo a matita, se ci mettiamo nei panni di qualcuno che mai ha progettato un PCB in vita sua, abbiamo DUE difficoltà: capire il programma e - soprattutto - capire come disegnare le tracce del PCB in modo corretto e sai benissimo che la cosa è tutt'altro che banale.

triac60

Ho cominciato con Protel 25 anni fa, ora uso Altuim designer, questione di gusti.

icio

io nel secolo scorso dal 85 al 2000 Pcad sotto DOS, dal2000 protel99se e poi protelDXP, prima o poi passerò anch'io ad altium designer

Etemenanki

Altium e' un discreto software, con discrete caratteristiche (ancora non fa il caffe', ne stira le camicie, ma ci stanno lavorando, pare ... :D) ... ma credo che a 7250 dollari l'anno per la versione base, sia "leggermente" sovrapprezzo per un'hobbysta ... ok, vero, ci sono in giro le versioni "curate", ma rimane, a mio personale giudizio ovviamente, un software che "non ha senso" per una persona che sta imparando e vuole solo mettere una ventina di componenti su un PCB, almeno paragonato ad una "free" di Eagle ... a meno che, ovviamente, quella persona poi non intenda farsi assumere in un posto di lavoro dove dovra' usarlo per forza ... ;)
"Sopravvivere" e' attualmente l'unico lusso che la maggior parte dei Cittadini italiani,
sia pure a costo di enormi sacrifici, riesce ancora a permettersi.

Go Up