Arduino Forum

International => Italiano => Software => Topic started by: Janos on Mar 20, 2013, 08:11 am

Title: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 08:11 am
Se volessi iniziare a studiarmi un RTOS da utilizzare su un Arduio Mega o meglio ancora su un Arduino Due, quale mi consigliereste? FreeRTOS? ChibiOS?
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 08:16 am

Se volessi iniziare a studiarmi un RTOS da utilizzare su un Arduio Mega o meglio ancora su un Arduino Due, quale mi consigliereste? FreeRTOS? ChibiOS?

Questi RTOS non funzionano con l'IDE di Arduino.
Ne devi usare il loro porting, fatti da un utente del forum internazionale. Qua trovi i port di FreeRTOS, ChibioOS/RT e NilRTOS:
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,145716.0.html
Quello che lui consiglia è ChibiOS/RT, per il minor impiego di risorse e per le caratteristiche che ha in più rispetto al FreeRTOS. Quest'ultimo, però, è quello più diffuso tra gli RTOS liberi.

Poi mi fermo perché non li ho mai usati.
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 08:33 am
Mio parere personale, usare un RTOS su piccole mcu 8 bit con limitate risorse è volersi fare male da soli :)
Si fa molto prima, ed è molto più efficiente, a scriversi un personale quasiRTOS sfruttando un timer come clock di sistema nella cui ISR vengono aggiornati i flag degli eventi da gestire.
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 08:40 am

Si fa molto prima, ed è molto più efficiente, a scriversi un personale quasiRTOS sfruttando un timer come clock di sistema nella cui ISR vengono aggiornati i flag degli eventi da gestire.

Ma qui si sta descrivendo il leOS  :D
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 08:46 am

Ma qui si sta descrivendo il leOS  :D


Ovvio che si :)
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 08:48 am
:) :) :) :)
La mia idea effettivamente era di utilizzarlo con l'Arduino Due...  ;)

Vedrò di orientarmi sul ChibiOS, anche perché la dcumentazione è gratuita...  ;) Avete qualche pdf o simili da consigliarmi per iniziare a studiarmelo?
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 08:57 am

:) :) :) :)
La mia idea effettivamente era di utilizzarlo con l'Arduino Due...  ;)

Per la DUE è stato implementato a livello di core uno scheduler di tipo cooperativo.
http://arduino.cc/en/Reference/Scheduler

Usa il timer SystemTick contenuto nel chip SAM come generatore di clock per contare i tick dei task.

Quote

Vedrò di orientarmi sul ChibiOS, anche perché la dcumentazione è gratuita...  ;) Avete qualche pdf o simili da consigliarmi per iniziare a studiarmelo?

Il porting del ChibiOS/RT è ovviamente basato sul ChibiOS/RT:
http://www.chibios.org/dokuwiki/doku.php
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 09:04 am
Che vantaggi potrei avere nell'usare un RTOS invece che l'IDE di arduino con relativo scheduler?
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 09:13 am

Che vantaggi potrei avere nell'usare un RTOS invece che l'IDE di arduino con relativo scheduler?

E' un discorso complesso.
Lo scheduler della DUE è uno scheduler di tipo cooperativo. E' compito di un task passare il controllo a quello successivo, per far ciò è stata implementata una nuova funzione delay che, invece di bloccare il micro, passa al task successivo.
Però la gestione delle periferiche non esiste. Un RTOS invece, permette di usare anche i semafori per bloccare un task che vuole accedere ad una risorsa impegnata da un altro task. Inoltre gli RTOS di tipo senza prelazione (preemptive) possono sospendere un task se la sua elaborazione dura più del numero di tick messi a disposizione dal SO, salvando lo stack ed i registri nella memoria e avviando un altro task congelato.
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 09:19 am
Ottimo, quindi un RTOS è molto più complesso/potente di un semplice scheduler. Avevo nozioni di sistemi operativi (studiate all'università) ma francamente sono un po arrugginito in merito... =)
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 09:24 am

Ottimo, quindi un RTOS è molto più complesso/potente di un semplice scheduler.

Sì ma si torna al discorso fatto da astrobeed, che cioè poi si arriva al paradosso che il sistema per gestire un certo compito diventa più complesso del codice per eseguirlo, quel compito  ;)
Hai mai dato un'occhiata al codice di un semplice Blink scritto usando un RTOS?  ]:D

Quote

Avevo nozioni di sistemi operativi (studiate all'università) ma francamente sono un po arrugginito in merito... =)

Io queste nozioni di base manco ce l'ho...  :smiley-yell:
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 09:35 am
Se iniziassi ad usarlo sarebbe non per applicazioni banali ma per creare il software di una macchina nell'ambito dell'automazione industriale. Al momento stiamo usando lo Z80 ma se riuscissi a fargli cambiare micro non sarebbe male... =)
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 09:51 am

Se iniziassi ad usarlo sarebbe non per applicazioni banali ma per creare il software di una macchina nell'ambito dell'automazione industriale. Al momento stiamo usando lo Z80 ma se riuscissi a fargli cambiare micro non sarebbe male... =)

Uhm... e vorresti usare la Due? Ma per realizzare qualcosa di commerciabile?
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 09:55 am
Forse. Almeno all'inizio vedremo di usarla (con la ethernet shield) per una comunicazione ModbusTCP (dopo gli opportuni test di stabilità...  ;)). Poi se il tutto funziona bene...
Perché siete tutti scettici nell'usare l'Arduino per qualcosa di commerciale? Perché io dovrei essere in grado di fare qualcosa i meglio rispetto a quello che è stato fatto dall'Arduino? E poi, se per gli AVR, andando a 16MHz, non bisogna stare particolarmente attenti alle piste, per gli ARM devono essere rispettate determinate regole perché hanno clock molto più spinti. Se apri lo schematico con eagle della Due vedrai delle piste fatte a onda.....  :smiley-eek:
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 10:02 am

Se iniziassi ad usarlo sarebbe non per applicazioni banali ma per creare il software di una macchina nell'ambito dell'automazione industriale. Al momento stiamo usando lo Z80 ma se riuscissi a fargli cambiare micro non sarebbe male... =)


Allora accetta il consiglio di chi ci lavora in quell'ambiente :)
Lascia perdere Arduino, non importa se UNO, DUE o TRE, buttati sugli STM32 di ST, oltre ad avere ottimi compilatori C ANSI, anche free però per lavoro ti consiglio di usare MDK ARM di Keyl (ha un suo RTOS molto performante), hai processori che si mangiano a colazione tutti i concorrenti di pari livello, non ultimo l'enorme vantaggio di poter disporre di schede adatte per lo sviluppo a costo bassissimo, meno di 15 Euro, con la serie STM32x Discovery, tutte disponibili su RS.
Giusto per citare una caratteristica importante degli STM32 se devi interfacciarli con vecchi sistemi, il 95% dei pin sono 5V tolerant.
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 10:16 am
Il problema è uno solo: io quei micro non li conosco, non sono sicuro (almeno in tempi ragionevoli) di renderli operativi, e per di più gli ambienti di sviluppo costano. Questo implica che se volessi provare ad usarli me li devo comprare io perché l'azienda per la quale lavoro non mi darebbe i soldi solo per fare delle prove e poi magari non fa nemmeno al caso nostro...
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 10:21 am
@janos:
non volevo sconsigliarti gli Arduino, volevo solo capire.
Se decidessi di usare questa scheda con l'IDE di Arduino ed un porting di un RTOS, se succede un problema software, chi ne risponde? Te?  ;)
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 10:29 am

Il problema è uno solo: io quei micro non li conosco,


La domanda è obbligatoria :)
Allora vuol dire che conosci a fondo il micro usato sulla DUE ?
La questione è esattamente la stessa, studiare un micro o un altro richiede lo stesso tempo e comunque per gli STM32 esiste il MikroC che è semplice quanto l'ambiente di Arduino, però è più efficiente come compilatore, e ci sono ambienti di sviluppo, totalmente free, basati su Wiring con l'IDE identico a quello di Arduino.

Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 11:39 am
Dai, voglio provare... Solo che non riesco a capire "cosa mi serve"...  :smiley-sad-blue:
Mi dai il link (specifico) di qualcosa per partire? Ovvero scheda di test, ambiente di sviluppo e documentazione (in altre parole dammi i compiti per casa...  ;)) THANKS...  :smiley-mr-green:
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 12:04 pm

Dai, voglio provare... Solo che non riesco a capire "cosa mi serve"...  :smiley-sad-blue:
Mi dai il link (specifico) di qualcosa per partire? Ovvero scheda di test, ambiente di sviluppo e documentazione (in altre parole dammi i compiti per casa...  ;)) THANKS...  :smiley-mr-green:


Ok, come scheda ti consiglio questa (http://it.rs-online.com/web/p/kit-di-sviluppo-per-processori-e-microcontrollori/7458434/?searchTerm=stm32f4+discovery&relevancy-data=636F3D3226696E3D4931384E44656661756C74266C753D6974266D6D3D6D61746368616C6C7061727469616C26706D3D5E5B5C772D5C2E2F252C5C735D2B2426706F3D3926736E3D592673743D4B4559574F52445F4D554C54495F414C5048415F4E554D45524943267573743D73746D3332663420646973636F766572792673633D592677633D4E4F4E4526), monta il processore più "grosso" della famiglia e come vedi costa pochissimo, il prezzo è basso perché le schede sono prodotte direttamente da ST utilizzando solo loro componenti e la danno via al puro prezzo di costo (loro).
Come compilatore per iniziare prova il MikroC Arm (http://www.mikroe.com/mikroc/arm/), se non registrato compila fino ad eseguibili di 32k senza alcuna limitazione nelle funzionalità e/o salvataggi, bastano per fare tutte le prove che desideri e riesci a realizzare anche programmi relativamente complessi.
Il bello del MikroC è che ha un IDE molto amichevole e il C/C++ è supportato da moltissime funzioni di libreria che rendono semplice l'uso delle periferiche, tutte, anche senza doverle studiare, cosa comunque da fare per lo step successivo, in pratica la semplicità di programmazione è la stessa offerta da Arduino.
Una volta che hai preso confidenza con il micro puoi passare direttamente al gcc arm, ovvero lo stesso compilatore usato per Arduino DUE, qui puoi scegliere se usare come IDE Eclipse, Netbeans, oppure quello Arduino Like, in alternativa c'è un ottimo sistema di sviluppo (http://www.coocox.org/Index.html), completo di tutto, totalmente free però è abbastanza complesso da utilizzare e richiede di perderci del tempo, in compenso ha una estesa libreria di supporto, per quasi tutti i micro ARM, che semplifica molto la vita.

Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 01:31 pm
Ma quelle schedine Discovery hanno processori che possono andare a 170MHz e montano oscillatori a 8MHz?

P.S. Ma un po' di documentazione per quel mikroC? Non trovo niente...
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 01:43 pm

Ma quelle schedine Discovery hanno processori che possono andare a 170MHz e montano oscillatori a 8MHz?


Certo, pure il tuo pc ha un quarzo da 10-20 MHz però il micro lavora a tot GHz, dentro il micro c'è un complesso sistema di pll, prescaler e postscaler che permette di ottenere quasi qualunque frequenza operativa partendo da un ampio range di frequenze in ingresso.
La gestione del clock degli STM32F4 è molto flessibile e complessa da implementare, ST ha rilasciato un apposito sheet Excel che calcola in automatico come impostare i vari parametri del clock in base alla frequenza input (quarzo) e quella operativa, non solo il Core lavora a una frequenza e le periferiche a una frequenza/e diversa perché ci sono dei limiti operativi da rispettare.
Però adesso non ti spaventare per questa cosa perché trovi tutto già pronto e tabellato, oppure usi lo sheet Excel e in un attimo hai la configurazione per il clock.
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 01:58 pm
Ah, ok... =) Comunque non mi prendere a noia ma non ho capito come utilizzare i vari tool su quella schedina...
Inoltre non mi è chiaro come posso farci "qualcosa"... Ad esempio, c'è una porta seriale? Dove? C'è il max232 o equivalente?
E' possibile fare un debug?

Fai conto che devo partire da zero, dove posso trovare un po di documentazione?

P.S. Capisci me che essendo profano degli ARM e trovandomi davanti una schermata dove mi chiede Internal ed External high-speed oscillator, clock security system enable, main pll, plli2s, etc....... (tutte configurazioni del mikroC) mi trovo un attimo spiazzato....
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 02:32 pm

Ad esempio, c'è una porta seriale? Dove? C'è il max232 o equivalente?


L'STM32F4 ha ben sei porte seriali, tutte CMOS/TTL, e moltissime altre periferiche come I2C, SPI, ADC, CAN, Ethernet (solo MAC, serve un PHY aggiuntivo), USB OTG (Host e device), etc.

Quote

E' possibile fare un debug?


Certamente e di tipo hardware, sulle schede Discovery oltre al micro c'è anche un programmatore/debugger hardware ST Link V2, è utilizzabile anche per programmare micro stand alone, si collega al pc tramite USB e lo puoi utilizzare sia con il suo software stand alone che tramite IDE dell'ambiente di sviluppo, il MikroC lo supporta direttamente.
In pratica è come avere un Avr Dragon sulla tua scheda, giusto per fare un paragone col mondo Arduino :)

Quote

Fai conto che devo partire da zero, dove posso trovare un po di documentazione?


Ovviamente sul sito ST, nella pagina dedicata alla scheda puoi scaricare il suo reference, il software di esempio completo delle librerie, poi ti devi scaricare il data sheet del micro e il reference per i core Cortex M4, questo non ti serve subito però fa comodo averlo.

Quote

mi davanti una schermata dove mi chiede Internal ed External high-speed oscillator, clock security system enable, main pll, plli2s, etc....


Capisco benissimo, ti consiglio di guardare, e copiare, dai vari esempi forniti con il compilatore, ce ne sono diversi specifici per il micro usato sulla Discovery, ti allego un semplice progetto di prova che ho realizzato io per la STM32F4, è uno switch/mixer midi, usa tutte e sei le seriali, un display grafico 128x64 e un encoder ottico come manopola, oltre ad avere un base specifica per questa scheda hai anche il setup del clock pronto all'uso :)

Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 03:32 pm
Semplice?  :P :P :P
Vabbè, dai, vedo di portarne a casa una e quando sarò riuscito a far lampeggiare un paio di led vedrò come fare per andare avanti... =)
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 03:42 pm

Semplice?  :P :P :P


Dal mio punto di vista è semplice :)
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 03:48 pm
Eh già...
Peccato che dove lavoro non ci sia una persona che mi possa fare da mentore come te per queste cose... Qui i softwaristi che ci sono si dividono in due: quelli che lavorano con lo Z80 e quelli che lavorano con i PLC. Solo una persona, oltre a me, sta nel mezzo e fa entrambe le cose, e comunque non c'è nessuno che si occupi dei microcontrollori... Per vedere di farli entrare in azienda li ho convinti a prendermi un Arduino per gestire questa comunicazione ModbusTCP...
Ad ogni modo questa cosa ormai è fatta, e visto che l'Arduino Uno mi sta stretto come RAM e la MEGA costa quanto la DUE mi farò prendere una Due... Fermo restando che inizierò a studiarmi anche gli STM32...  ;)
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 04:29 pm

Fermo restando che inizierò a studiarmi anche gli STM32...  ;)

Poi ti dovrò bannare, lo sai?  :smiley-yell: :smiley-yell:

PS:
cmq quella schedina volevo prendermela anch'io...  :smiley-sweat: :smiley-sweat:
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 20, 2013, 04:46 pm

cmq quella schedina volevo prendermela anch'io...  :smiley-sweat: :smiley-sweat:


No, tu devi prendere Linuxino :)
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 04:53 pm

No, tu devi prendere Linuxino :)

Siorsì Signore!
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 05:19 pm

Poi ti dovrò bannare, lo sai?  :smiley-yell: :smiley-yell:


Non credo che la STM32 possa portare via così tanti utenti da Arduino...  ;) ;) ;)
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 20, 2013, 07:07 pm
Ho provato a guardare un po' il codice ma senza qualche documentazione, così a caso, non ne vengo fuori......
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Mar 20, 2013, 10:30 pm

Ho provato a guardare un po' il codice ma senza qualche documentazione, così a caso, non ne vengo fuori......

Quale codice? Con chi continuavi il dialogo?  :smiley-sweat:
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 21, 2013, 08:15 am
Quello che mi aveva dato astro qualche post indietro...  ;)
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 21, 2013, 08:22 am

Quello che mi aveva dato astro qualche post indietro...  ;)


Dato che è un programma che ho realizzato allo scopo di testare le potenzialità del MikroC ARM ed è una cosa semplice, almeno dal mio punto di vista :) , non ho ritenuto necessario scrivere nessuna documentazione.
Io per lavorare con gli STM32 uso MDK ARM di Keil, il MikroC ARM l'ho solo testato perché non consiglio un prodotto se prima non l'ho provato personalmente :)
Title: Re: RTOS
Post by: Madwriter on Mar 21, 2013, 10:50 am
astro una domandina per te che sei del campo, una scheda tipo discovery che però supporti una distro linux?
mi serve qualcosa di molto economico che però sia piuttosto potente(riconoscimento audio-video in real time)
scusa se approfitto delle tue conoscenze  :smiley-red:
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 21, 2013, 11:18 am

mi serve qualcosa di molto economico che però sia piuttosto potente(riconoscimento audio-video in real time)


Cosa intendi con "riconoscimento audio-video in real time" ?
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Mar 21, 2013, 11:25 am

astro una domandina per te che sei del campo, una scheda tipo discovery che però supporti una distro linux?
mi serve qualcosa di molto economico che però sia piuttosto potente(riconoscimento audio-video in real time)
scusa se approfitto delle tue conoscenze  :smiley-red:


Che ne dici del link che ha in firma astro?  ;)
Title: Re: RTOS
Post by: Madwriter on Mar 21, 2013, 11:28 am


astro una domandina per te che sei del campo, una scheda tipo discovery che però supporti una distro linux?
mi serve qualcosa di molto economico che però sia piuttosto potente(riconoscimento audio-video in real time)
scusa se approfitto delle tue conoscenze  :smiley-red:


Che ne dici del link che ha in firma astro?  ;)

ho dato un occhiata al linuxino ma vorrei sapere se supporta opencv e con che fps, :D
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 21, 2013, 11:36 am

ho dato un occhiata al linuxino ma vorrei sapere se supporta opencv e con che fps, :D


Se devi fare visione artificiale devi indirizzarti su sistemi molto performanti, come minimo una Panda Board giusto per rimanere in ambito Arm, meglio ancora sarebbe usare macchine con processori X86.
Il processore  di Aria G25 è un ARM 9, molto performante ma non dotato di FPU il che lo penalizza non poco nelle applicazioni dove il calcolo con float 32/64 è prioritario, se parliamo di semplice gestione flusso video Aria G25 non ha problemi per gestire un streaming su ethenet/WiFi, partendo una webcam USB con risoluzione 720p @30 fps l'impegno della cpu rimane sempre sotto il 10%.
Title: Re: RTOS
Post by: Madwriter on Mar 21, 2013, 11:39 am
pensavo ad opencv, so che gira discretamente su rasp e su beaglebone ma cercavo qualcosa di molto economico al livello di un aria insomma  :smiley-mr-green:
182.00$ la panda  :smiley-eek-blue:
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 21, 2013, 11:43 am

pensavo ad opencv, so che gira discretamente su rasp e su beaglebone ma cercavo qualcosa di molto economico al livello di un aria insomma  :smiley-mr-green:


Come ti ho detto il minimo possibile per usare sul serio le OpenCV è hardware al livello della Panda Board o della Beagle Board, sotto questi livelli ci fai ben poco con la visione Artificiale, dipende anche da quello che devi fare, se ti serve solo seguire una riga nera su sfondo bianco si fa pure con un PIC32 o un ARM 7 @60 MHz, ma non credo sia questo il tuo scopo.
Title: Re: RTOS
Post by: astrobeed on Mar 21, 2013, 11:51 am

pensavo ad opencv, so che gira discretamente su rasp e su beaglebone ma cercavo qualcosa di molto economico al livello di un aria insomma  :smiley-mr-green:
182.00$ la panda  :smiley-eek-blue:


Io una di queste (http://www.commell.com.tw/Product/SBC/LE-366.HTM) da dare via, completa di 512 mega di Ram, scheda WiFi, SSD da 4 Giga, 60 Euro + spedizione (10 Euro).
Sebbene il processore è da solo 500 Mhz (consuma poco) ha una reale potenza di calcolo prossima a quella dalla Panda Bord, sopra ci puoi istallare qualunque distro Linux oppure Windows XP/7/CE, ti garantisco che ci fai senza problemi applicazioni di visione artificiale con le openCV molto performanti, p.e. riconoscimento di oggetti con colore omogeneo su sfondo generico con risoluzione in input 640x480 a non meno di 10-12 fps.
Title: Re: RTOS
Post by: Madwriter on Mar 21, 2013, 04:37 pm


pensavo ad opencv, so che gira discretamente su rasp e su beaglebone ma cercavo qualcosa di molto economico al livello di un aria insomma  :smiley-mr-green:
182.00$ la panda  :smiley-eek-blue:


Io una di queste (http://www.commell.com.tw/Product/SBC/LE-366.HTM) da dare via, completa di 512 mega di Ram, scheda WiFi, SSD da 4 Giga, 60 Euro + spedizione (10 Euro).
Sebbene il processore è da solo 500 Mhz (consuma poco) ha una reale potenza di calcolo prossima a quella dalla Panda Bord, sopra ci puoi istallare qualunque distro Linux oppure Windows XP/7/CE, ti garantisco che ci fai senza problemi applicazioni di visione artificiale con le openCV molto performanti, p.e. riconoscimento di oggetti con colore omogeneo su sfondo generico con risoluzione in input 640x480 a non meno di 10-12 fps.

perfetto ora sono in fase di sviluppo fra un mesetto avrò bisogno della board metto il post nei segnalibri :D
Title: Re: RTOS
Post by: Pippo78 on Apr 23, 2013, 10:42 am
Discussione molto interessante! Anche a me, come qualcun'altro qui dentro, interessa soprattutto nell'ambito dell'automazione industriale, e questa discussione mi sta aiutando molto ;-)
Title: Re: RTOS
Post by: Janos on Apr 23, 2013, 02:32 pm
Io per iniziare mi sono comprato il manuale del FreeRTOS, ho letto che non è il migliore ma è quello con la migliore documentazione. Magari lo userò come punto di partenza per cose più complesse...
Title: Re: RTOS
Post by: leo72 on Apr 23, 2013, 07:20 pm
In ambito industriale è bene non fare "esperimenti" ma affidarsi a prodotti presenti da tempo sul mercato, esenti da bug, e ben documentati.