Show Posts
Pages: 1 ... 10 11 [12]
166  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Arduino con sensori phidgets on: October 25, 2010, 08:09:39 am
Per la cronaca...mi sono risposto da solo!

La scala di valori di campionamento di Arduino è a 10bit da 0 a 1023, mentre il valore che legge Phidgets và da 0 a 1000 (sempre per un range di tensioni da 0v a 5v).

La formula che ho riportato (presa dal manuale del sensore) è quindi basata per un valore rapportato a una scala da 0 a 1000.

Ho quindi applicato la proporzione matematica e ho modificato la formula:
  temperatura = (valore * 0.21699) - 61.111
167  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Arduino con sensori phidgets on: October 25, 2010, 05:48:29 am
Salve a todos!

Qualcuno ha mai interfacciato sensori Phidgets con Arduino?

In particolare io stò tentando di leggere il valore di un sensore di temperatura (http://www.phidgets.com/documentation/Phidgets/1124.pdf) con una delle porte analogiche di Arduino.

Leggo regolarmente il valore che ho trattato tramite la formula riportata nelle specifiche del sensore Phidgets:
   temperatura = (valore * 0.2222) - 61.111

Ma ho paragonato il valore ricavato tramite la formula con il valore di una stazione meteorologica Oregon Scientific e se Arduino misura 23 gradi e rotti, Oregon misura 20.

Evidentemente quella formula di calcolo è studiata per l'interfacciamento con la scheda sensori di Phidget...sicuramente il sensore è interfacciabile con Arduino, ma bisogna capire qual è la formula di calcolo del valore corretta.

Qualcuno ne sà qualcosa? smiley

Ciao
168  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Shiftout 3 x 74hc595 - ShiftIn 3 x CD4021B on: October 15, 2010, 09:07:27 am
Io per lo ShiftIn ho fatto le prove con i 74HC165...da qualche parte ho preso lo schema nel playground.
169  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Malfunzionamenti ethernet shield on: October 07, 2010, 06:58:43 am
obiezioni di obiezioni a parte...

Trovo assurdo che lo shield per sapere che è freezato si debba appoggiare al fatto che non comunica più con un nodo di riferimento (router, server, pc, altro nodo). Dovrebbe assolutamente essere prevista una funzione che te lo fà capire...o come giustamente diceva pitusso un return ad esempio della funzione available.

Riguardo il watchdog, dando come premessa che conosco la logica di un watchdog, il problema è che resettando via watchdog l'arduino non si resetta l'ethernet shield...e quindi il problema non sarebbe risolto. L'arduino, infatti, quando lo shield è freezato non è assolutamente bloccato anzi, e dover resettare tutto significherebbe comunque far ripartire l'intero sistema. Calando la cosa nella realtà mia di domotica...se io resetto Arduino su cui sono accese 3 luci perchè si impalla lo shield ethernet, vuol dire che le 3 luci si spegnerebbero...non mi pare affatto una soluzione elegante.

Least but not last...un apparato hardware con il relativo driver non dovrebbe impallarsi e basta! Perchè altrimenti è difettoso e dovrebbe essere un problema risolto alla fonte. Ovviamente questa mia affermazione vale qualora il problema non è dato dal mio software, ma dall'hardware o dalla libreria di gestione. Se il problema è nel mio sketch chiedo venia e, come si dice a Roma, faccio pippa...ma ho rilevato problemi anche nell'uso degli sketch d'esempio (tipo web server).

E' estremamente grave e problematica sta cosa...
170  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Malfunzionamenti ethernet shield on: October 06, 2010, 09:17:13 am
Eh...mi sà che pure io mi sono espresso male! smiley

Il serverino che manda il GET...insomma ci vogliono due oggetti perchè arduino capisca di non avere lo shield freezato...e se il 2° oggetto freeza e non manda più il GET non perchè Arduino è bloccato, ma xkè il server è "spento"? Arduino erroneamente penserebbe d'essere lui il problema e inizierebbe a resettarsi in continuazione...

Per il resto la tecnica l'ho capita benissimo...è la tecnica più classica di watchdog...quella del timer countdown resettato che se non viene resettato entro x tempo provoca il reset del componente bloccato!
171  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Malfunzionamenti ethernet shield on: October 06, 2010, 08:40:10 am
@pitusso:

sìsì quella soluzione l'ho vagliata, speravo in qualche altra soluzione! Ti spiego anche il perchè ed assolutamente non è perchè voglio snobbarti, anzi! La tua soluzione è assolutamente la più "efficiente" che mi si è posta davanti finora!

1° problema: come fai a sapere che il nodo è fuori rete per resettarlo? Devi avere un KO comunicando con un altro "oggetto" (che sia un altro arduino o un PC). Questo vuol dire che quel "nodo di riferimento" deve essere affidabile al 100%...xkè se crolla quello i nodi con questo sistema di watchdog si resetteranno in continuazione senza motivo

2° problema: devo "accroccare" l'hardware...piegare il pin...spendere un pin di arduino per il reset! Non solo per una questione di "formalizzarmi" sul non accroccare l'hardware, ma non mi piace questa soluzione per una questione "meccanica" che ora non sò come spiegarti in chat...sarebbe troppo lungo. E, cmq, in almeno un paio di nodi della mia domotica, non ho pin disponibili per la gestione del reset

Cercavo di capire se c'era qualche soluzione un po' + software...come dire...
172  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Malfunzionamenti ethernet shield on: October 06, 2010, 08:10:53 am
Ah...nel fare i vari esperimenti...ho notato questo.

Più "raramente" viene chiamato ethernet.available() più aumenta il problema...più frequente è la chiamata a ethernet.available() meno si presenta...però si presenta comunque...
173  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Malfunzionamenti ethernet shield on: October 06, 2010, 08:09:57 am
Ragazzi,
stò avendo enormi problemi con l'ethernet shield. Volevo condividere con voi tutti le mie esperienze, nella speranza di trovare una soluzione.

Mi sono parecchio documentato e ho letto di diversi workaround per risolvere alcune problematiche, ma volevo avere esperienze dirette vostre per capire meglio, prima di mettermi ad implementare una soluzione che potrebbe rivelarsi insufficiente o non del tutto risolutiva.

Sorvolo sulla questione della necessità di un primo reset dopo aver dato alimentazione al sistema, perchè trovo il difetto di una gravità inaudita e mi sembra altrettanto assurdo pensare che io debba comprare 5 nuovi ethernet shield (tanti ne ho installati) a spese mie, quando il modulo è difettoso e dovrebbe essere, a mio avviso, sostituito in garanzia.

Ma i problemi sono ben altri...senza una logica ben definita, l'ethernet shield, di tanto in tanto, inizia a smettere di rispondere...lascia aperte le socket e, esauriti i 4 slot disponibili, smette di rispondere e và fuori rete in modo definitivo.

E' evidente che non è un problema di un "pezzo difettoso" in quanto ho lo stesso problema su tutti e 5 i nodi...e pensare di avere 5 shield difettosi mi sembra improbabile.

Faccio presente che l'arduino+ethshield è in ascolto su una porta. Un PC con WinXP + socket gestite tramite PHP (su Apache) manda dei comandi. Anche solo facendo questo si verifica il problema...vanno a buon fine per un tot di tempo...dopo un po' inizia a perdersi qualche comando e quindi si bloccano le socket...dopo 4 comandi persi il sistema è fermo. Faccio presente che il problema si è verificato anche usando un applicazione c# su .net per parlare sulle socket...

...poi se tento di fare una comunicazione bidirezionale la frequenza dei fail aumenta sproporzionalmente.

Non sò che pesci pigliare...aiutatemi ve prego!
174  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: arduino + ethernet schield accendere un led telnet on: October 06, 2010, 08:22:12 am
Già che mi è stato segnalato questo post, faccio presente una cosa...non ho letto tutto attentissimamente, ma relativamente al fatto che invece di comparire "_ok_" comparivano caratteri illeggibili...dipende dal fatto che devi usare i doppi apici quando usi una stringa anzichè i singoli apici...
175  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re:  Domotica on: September 07, 2009, 03:22:12 pm
Assolutamente nessuna...sono solo belli a vedere e molto costosi! smiley
176  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Domotica on: September 07, 2009, 09:30:33 am
Ciao a tutti, mi sono iscritto oggi a questo forum, ma è un po' che lo frequento da visitatore.

Scrivo questo topic solo per segnalarvi, magari la cosa può suscitare interessi e se volete potete darmi qualche sicuramente ben accetto suggerimento, che stò realizzando un progettone con Arduino di Domotica.

Praticamente avrò dei nodi fisici in casa ai quali nodi sono collegati:
- input (tramite shift register moltiplico gli ingressi di Arduino 2009) relativi a pulsanti (serie Axolute BTICINO), o a sensori ambientali (luce, pioggia, umidità, etc.etc.)
- output (tramite shift register moltiplico le uscite di Arduino 2009) gestiti tramitè relè per comandare le varie prese/luci di casa

Ogni nodo fisico può parlare attraverso un altro nodo via Ethernet (utilizzo l'Ethernet Shield).

Ogni nodo ha un suo sistema operativo che mediante configurazione fornita tramite Ethernet e registrata sulla EEPROM consente al nodo stesso di attuare una sua logica locale (Es. premi bottone1, accendi luce1 e così via).

Stò anche progettando dei pannellini di controllo da murare per gestire la configurazione e/o lo stato dell'impianto tramite tasti, commutatore rotativo, display (presumibilmente userò lo shield S65).

Per finire utilizzerò Arduino MEGA come centrale di allarme: gestirà 30/35 zone e 5/6 uscite + display LCD carattere + Ethernet Shield per gestione remota.

Ho un po' di dubbi sull'alimentazione ancora e sui circuiti adattatori di ingresso.

L'alimentatore mi piacerebbe che fosse Switching e Tamponato (batteria al piombo 12V 7A), ma non trovo uno schema già pronto valido...non sono molto bravo per questo tipo di circuiterie.

Come adattatore di ingresso intendo un filtro che mi garantisca che il processore (Arduino) sia sempre "certo" dello stato della porta di Input associata. Dato che il cavo passa insieme, in alcuni casi, alla 220v e i pulsanti agiranno su un canale a bassa tensione, vorrei evitare che rumori per induzione possano provocare un indecisione sullo stato rilevato da Arduino...il che si tramuterebbe in luci che si accendono e si spengono da sole etc.etc.

Il tutto sarà formato da:
- 4/5 nodi per gestire la domotica (Arduino + Ethernet Shield + uscite/ingressi)
- 1 nodo per gestire l'allarme
- 4 nodi per gestire i pannelli di controllo con display

Vabbè era solo per condividere con voi quest'idea che stò progettando mentre la realizzo...con le inevitabili conseguenze che un metodo così (sbagliato) porta.

Ah...dimenticavo...Arduino gestirà pure impianto di irrigazione e impianto di apricancello automatico! smiley
Pages: 1 ... 10 11 [12]