Show Posts
Pages: [1]
1  Community / Workshops and Events / Il Pagliaio Week Lab | Physical Computing | Dal 24 al 29 Aprile 2012 | Roma on: April 17, 2012, 11:18:16 am
Ai partecipanti a questo laboratorio saranno illustrate, con un taglio eminentemente pratico e partecipativo, le modalità di utilizzo di apparecchiature elettroniche da adoperare come input per poter gestire luci e sensori con il computer, tramite software dedicati.

24 Aprile | Social Media Input - L'impatto dei social network sulla realtà + Introduzione al physical computing per installazioni interattive - Bruno Capezzuli
25 Aprile | Introduzione al physical computing
26 Aprile | Introduzione al physical computing
27 Aprile | Introduzione agli oggetti nel web
28 Aprile | Introduzione al Circuit Bending
29 Aprile | OsPong - Realizzare un videogioco con Arduino e Processing

-

24 Aprile | Social Media Input - L'impatto dei social network sulla realtà + Introduzione al physical computing per installazioni interattive - Bruno Capezzuli

Software trattati:
Arduino

Hardware trattati:
Arduino

Programma:

ore 11 - 16 Social Media Input - L'impatto dei social network sulla realtà

Un mini-laboratorio sull’esplorazione delle nuove forme comunicative attraverso la ricerca e la produzione artistica.
Un workshop in cui e-mergersi nella dialettica-osmotica del reale-virtuale sporcandosi le mani (...e i neuroni) con microelettronica, ewaste, social networks, codici opensource.
#TwitterHammer e #SMART sono alcuni dei progetti che verrano presentati in “x-ray” mostrandone i processi di realizzazione. Un modo per conoscere pratiche non convenzionali nell’utilizzo dell’elettricità, della microelettronica, dell’opendata e dell’intelligenza connettiva del Web.
Processing, Arduino, Twitter APIs, motori riciclati saranno i principali strumenti a disposizione dei partecipanti che potranno sviluppare un mini-progetto di gruppo o individuale.
201204080106 √isualpaco (aka Pasquale Direse)

ore 16 -19 Introduzione al physical computing per installazioni interattive - Bruno Capezzuoli

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip


25-26 Aprile | Introduzione al physical computing

Software trattati:
Arduino

Hardware trattati:
Arduino

Programma:
I computer diventano sempre più veloci ma nella maggior parte dei casi continuiamo ad utilizzarli con le solite interfacce: monitor, mouse, tastiera, speaker. Con pochi rudimenti di elettronica e programmazione possiamo creare nuove forme di interazione tra il mondo fisico e quello virtuale. Che si tratti di installazioni interattive, interfacce di controllo per la musica elettronica, robot autonomi o semplicemente di interfacciare un’elettrodomestico al computer, il campo che si è aperto con la diffusione del physical computing permette ad artisti, designers e agli appassionati del fai da te più in generale, di realizzare progetti prima difficilmente abbordabili senza una laurea in ingegneria.

Nel workshop saranno introdotti i microcontrollori Arduino, i sensori e gli attuatori più comuni e saranno fornite alcune basi di programmazione in ambiente Processing e Max/Msp. Si vedranno esempi tratti dai territori della media art, della sound art, della musica elettroacustica e dell’interaction design. Saranno discussi i limiti delle interfacce convenzionali e sarà richiesto ai partecipanti, singoli o in gruppi, di proporre un progetto che metta in discussione il modo in cui si interagisce con il computer abitualmente.

Il workshop è pensato sia per chi si avvicina al campo del physical computing per la prima volta ed è interessato ad acquisirne le conoscenze di base, sia per chi, avendo già esperienza, è interessato ad approfondire aspetti più specifici legati ai propri progetti.

Il workshop ha una durata di tre giorni a tempo pieno. Si alterneranno in maniera informale lezione teorica, discussione di gruppo ed esercitazioni pratiche. Saranno forniti i materiali con cui lavorare, ma essendo le disponibilità limitate si consiglia ai partecipanti di contribuire con propri strumenti e componenti.

Docente:
Matteo Marangoni

Esplorando i confini tra musica, arte e tecnologia il suo lavoro prende la forma di installazioni o performance in cui impiega registrazioni ambientali, archivi sonori, oggetti di uso comune, programmazione informatica ed elettronica fai da te. Ha recentemente ottenuto il diploma specialistico all’interfacoltà ArtScience nei Paesi Bassi, realizzando un sistema non convenzionale di spazializzazione del suono basato su altoparlanti mobili robotici. Promuove le attività di SoundKino a Firenze e scrive sulla rivista di new media art Neural.

www.humbug.me
www.soundkino.org

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip

-


27 Aprile | Introduzione agli oggetti nel web

Software trattati:
MAxMsp, Quartz Composer, Arduino

Hardware trattati:
Arduino

Programma:
Una introduzione al web of things e alle sue applicazioni nell'ambito installativo. Durante la sessione saranno illustrate alcune modalità di approccio al web degli oggetti, al data sharing e al loro utilizzo tramite software e microcontrollori.

Docente:
Marcello Cualbu

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip

-

28 Aprile | Introduzione al Circuit Bending

Hardware trattati:
Vecchi Giocattoli, Strumenti autocostruiti

Programma:

Il laboratorio ha lo scopo di fornire un metodo teorico / pratico per conoscere e personalizzare circuiti elettronici semplici a basso voltaggio come quelli di giocattoli, strumenti musicali etc.
Il Circuit Bending è un approccio creativo all'elettronica, che attraverso corto circuiti e piccole modifiche permette di costruire affascinanti e potenti noise machines, sfruttando le capacità sonore ed estetiche potenziali degli oggetti stessi.
Impareremo ad aprire, saldare e trapanare giocattoli, primi passi per sviluppare una consapevolezza tecnica del vasto mondo dell'elettronica.

PROGRAMMA:

- Introduzione al Circuit Bending
- Gli attrezzi
- I componenti
- Circuiti e corto circuiti
- Saldare e dissaldare
- Montare i controlli

MATERIALE TECNICO PER LA PARTECIPAZIONE:

- Giocattoli
- Saldatore da 40 / 60 Watt (punta sottile ed appoggio)
- Stagno
- Cacciaviti vari
- Cavi a coccodrillo
- Scatoline in plastica o legno (facoltativo)
- Terza mano o morsetto da banco (facoltativo)

MATERIALE ELETTRONICO

- 1 Switch a leva
- 1 Pulsante normalmente aperto
- 1 Potenziometro lineare da 470 K o 1 M ohm
- 1 Connettore jack femmina da pannello da 1/4 o 1/8
- Cavo elettrico da 1mm


Docente:
Vincenzo Pedata

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip

-

29 Aprile | OsPong - Realizzare un videogioco con Arduino e Processing

Hardware trattati:
Arduino

Software Trattati:
Processing

Programma:

perché processing e arduino
Processing è un ambiente di sviluppo e programmazione opensource per tutte le persone che vogliono produrre immagini, animazioni e interazioni con l’utilizzo del software. Negli anni Processing è diventato anche un punto di riferimento per ricercatori, designer e artisti che si cimentano con i principi della programmazione.
Processing offre una curva di apprendimento molto veloce, fin dai primi passi con questo linguaggio (che è una versione “semplificata” di java) si ottengono risultati soddisfacenti e molto interessanti.
rif.: http://processing.org/
Arduino è una piattaforma di prototipazione e sviluppo hardware opensource. Consiste in un scheda che si connette via usb al computer e permette di interfacciarsi con i sensori e attuatori che espandono le possibilità di interazione uomo-macchina, l’interfaccia e il linguaggio di programmazione di arduino sono naturali estensioni del framework processing.
rif.: http://arduino.cc/

Finalità
Il workshop si basa sullo sviluppo di un progetto concreto. Seguendo il più possibile quello che è un normale flusso di lavoro si copriranno le varie tematiche didattiche. Lo sviluppo dell’interfaccia hardware e del sofware procederanno parallelamente fino ad integrarsi in un’opera completa. Il partecipante al workshop apprenderà le basi del design computazionale e dell’arte interattiva. Inoltre si apprenderanno le basi dei dispositivi di input e output per una interazione fisica.
Il partecipante non ha bisogno di basi di programmazione ed elettronica. Alla fine del workshop si produrrà una installazione ludica interattiva che utilizza un dispositivo di interfaccia costruito all’occorrenza.

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip

-
-

Quote di iscrizione:
1 giornata : 70 €
2 giornate : 120 €
3 giornate : 160 €
4 giornate : 200 €
5 giornate : 230 €
1 settimana : 250 €

2 settimane : 450 €
(per chi volesse iscriversi a questo+il prossimo Week Lab)

MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/download/Week_Lab_Physical_Computing.zip

UP COMING WEEK LAB /
Grafica Generativa;
http://www.ilpagliaio.net/Labs_tech_Grafica_generativa.html
2  Community / Workshops and Events / Il Pagliaio Lab | Processing Stage One | Dal 29 Aprile Al 1Maggio | Roma on: April 14, 2011, 12:14:08 pm
Premessa
Il laboratorio di processing nasce dalla necessità di dare una panoramica sulle potenzialità del software processing. Nel corso del workshop si apprenderanno le nozioni di base di programmazione Java in ambiente di sviluppo processing; in modo tale che, anche in assenza di basi di programmazione, si potr creare un software di grafica generativa. Si realizzer un progetto concreto, analizzandolo nelle sue parti essenziali: sia dal ...punto di vista progettuale che della sintassi di programmazione. Il workshop si sviluppa in tre moduli da tre giornate ciascuno. In ogni modulo verrà affrontato un particolare aspetto di process- ing, con l’obiettivo di dare degli strumenti operativi da utilizzare efficacemente in modo autonomo e con le risorse che la comunit open source mette online.


Finalità
Il workshop è rivolto a tutte le persone che si affacciano al mondo dell’interaction design (designers, video makers, visual artist...) e che vedono in questo strumento un’enorme potenziale per la prototipazione e lo sviluppo di software interattivi.
MODULO 1 WE LOVE PAINT (ovvero come programmare un software di digital painting) Approccio alla grafica generativa, realizzazione di un software che permette di dipingere digitalmente.
MODULO 2 WE LOVE INTERACT (ovvero come programmare un’installazione interattiva che reagisce alla presenza delle persone) Approccio alla computer vision, tecnica di rimozione del fondo (background subtracting,) e pixel tracking.
MODULO 3 WE LOVE PARTICLES (ovvero come simulare in comportamento delle parcelle in un ambiente fisico. Approccio alla libreria TRAER PHISICS per la simulazione dei sistemi particellari.

MODULO 1 | 29 aprile | Ore 10 -16
Benvenuti
Interfaccia grafica e ambiente di sviluppo
Le variabili
Lo schermo DRAW LOOP
Custom brush
Interazione con il mouse
Question time

MODULO 2 | 30 Aprile | Ore 10 -18
Programmazione di un’interfaccia grafica
Effetti grafici
L’array
Interazione con la tastiera
Question time

MODULO 3 | 1 Maggio | Ore 10 -18
Salvataggio dei file
Esportazione app
Condivisione via web
Testing e debuging
Question time finale

Modalità
Il prezzo complessivo del laboratorio è di € 150,00. Per iscriversi occorre scaricare e compilare il modulo d’iscrizione e versare un acconto di € 50,00 con le modalità ivi indicate. Le iscrizioni al laboratorio chiudono il 26 aprile 2011.

Il docente
Bruno Capezzuoli/Pixelorchestra
Pixelorchestra, fondato e sviluppato negli anni da Bruno Capezzuoli, è un progetto che si prefige l’arduo compito di lavorare per la comunicazione integrata nel mondo dell’arte. Nato come un software per vjing cambia forma e cresce diventando un modo per sperimentare nuove estetiche della comuni- cazione.
Dalla grafica tradizionale all’interaction design pixelorchestra è maturato affinando il suo stile ironico e talvolta surreale. Si spazia dalle installazioni audio/video dalla precisa estetica minimalista fino al vjing per i più famosi musicisti elettronici del momento, lavorando sempre al confine tra arte ed entertainment.
rif.: www.pixelorchestra.com

DOWNLOAD MODULO ISCRIZIONE
http://www.quietensemble.com/il-pagliaio_files/Modulo_iscrizione_Processing_stage_one.doc

DOWNLOAD BROCHURE
http://www.quietensemble.com/il-pagliaio_files/Processing%20stage%20one.pdf



Il luogo
Il Pagliaio nasce come luogo di ricerca e creazione delle arti contemporanee quali performing art, teatro, site specific, musica, video ed installazioni. e’ un luogo che ambisce alla costruzione di una rete di conoscenze con persone e gruppi di giovani artisti di ogni nazionalita’che necessitano di uno spazio per la creazione. Il Pagliaio si propone di ospitare progetti e attivita’ con la propensione nel ridurre le distanze tra i confini che separano la ricerca in discipline specializzate e dove differenti specializzazioni possano convergere.

Contatti
Il Pagliaio
L’organizzazione | ilpagliaio@gmail.com
Il docente | info@pixelorchestra.com
Via Di Selva Candida 311b 00166 Casalotti | Roma
3  International / Generale / Misurare l'accelerazione di un manubrio on: January 27, 2011, 05:12:16 pm
Salve ragazzi
avevo iniziato questa discussione nel vecchio forum, e dato che volevo continuare la discussione, la faccio rinascere...
Ripeto la mia esigenza: misurare la velocità, l'accellerazione e la direzione di rotazione di un manubrio. Vorrei che un manubrio interattivo possa modificare la velocità di un video in base alla sua rotazione, nel senso che sta fermo il video è fermo se gira in senso orario il video va avanti con la velocità di rotazione del manubrio, e se invece il manubrio gira in senso antiorario il video va indietro.
Ora le soluzione che mi avevate cosigliato nei vecchi post erano:
usare l'ecoder di un mouse ottico, o a pallina
oppure usare questo encoder: http://www.robot-italy.com/product_info.php?products_id=1352

Ho chiesto anche a degli amici e mi hanno consigliato questo:
http://www.robot-italy.com/product_info.php?cPath=15_141&products_id=1173

è molto più economico e in più ci sono già degli esempi di codice per arduino.
Mi sembra una buona soluzione, l'unico problema è che non riusciamo a capire se l'encoder gira più di 360°. Nel senso che l'encoder verrà messo al centro del manubrio in modo che la rotazione del manubrio stessa viene tradotta in numeri dal sensore. Però il manubrio deve avere la possibilità di fare più di un giro completo.
questo sensore secondo voi va bene? fa più di un giro?  e per collegarne 25 di questi mi serve un arduino mega?
grazie per l'attenzione
saluti
4  Community / Workshops and Events / Workshop Max/msp + arduino dal 24 al 27 febbraio 2011 | Roma on: January 26, 2011, 10:26:31 am
Finalità del laboratorio

Introduzione ed orientamento alla progettualità su maxMSP tramite esempi pratici di fisica del suono, psicoacustica e audio digitale.
Progettazione e costruzione di un campionatore per Max e Live 8 che in tempo reale possa salvare un suono, registrandolo da un ingresso audio
o caricandolo da un file, automaticamente rilevarne la frequenza fondamentale ed accordarlo per una riproduzione istantanea e polifonica per note MIDI che
ne preservi la durata su tutta l’estensione della tastiera; processare il suono finale con un effetto di riproduzione da nastro magnetico
ed un effetto di spazializzazione.Illustrazione delle interfacciabilità di Max: ingressi ed uscite audio, MIDI, Rewire, seriali, wireless e network.
Compatibilità con Arduino e CSound.
Ogni partecipante dovrà procurarsi
Laptop, MaxMSP 5 originale o in demo version, cuffie.

Il docente

Marco Cinquegrana,
dal 1999 si occupa di ricerca del suono, sintesi e sistemi modulari hardware e software. Consegue un Master in Musica per Film al Centro Sperimentale di
Cinematografia di Roma. Produce musica con licenza Creative Common per la netlabel bolognese homeworkrecords.net.
Ha pubblicato remix per la spagnola Dro/Atlantic, presentato installazioni audio all’Auditorium Parco della Musica e curato campionamenti e suoni elettronici
per il gruppo reggae Radici nel Cemento ed il gruppo Ska I Quattrocentocolpi.

PROGRAMMA

24 giovedì
introduzione a Max e MSP, Help and Documentation, gestione delle cartelle.
Onde periodiche, risonanza e armoniche; consonanze e battimenti; armonia e rumore. Intensità e potenza sonora, soglia di udibilità.
Esempi pratici su MaxMSP.
Generazione del suono al computer: Max Mathews e Music V.

25 venerdì
riproduzione e percezione del suono, mascheramento, riverberazione, psicoacustica, illusioni ed effetti.
Esempi pratici su MaxMSP.
Fast Fourier Transformation.

26 sabato
Progettazione e costruzione di un campionatore in MaxMSP. Protocollo MIDI.
Polifonia.

27 domenica
Max for Live e Live API. External objects. Jitter. Interfacciabilità e compatibilità.
Progetti.

Luogo

Il Pagliaio nasce come luogo di ricerca e creazione delle arti contemporanee quali performing art, teatro, site specific, musica, video ed installazioni. e’ un
luogo che ambisce alla costruzione di una rete di conoscenze con persone e gruppi di giovani artisti di ogni nazionalita’che necessitano di uno spazio per la
creazione. Il Pagliaio si propone di ospitare progetti e attivita’ con la propensione nel ridurre le distanze tra i confini che separano la ricerca in discipline specializzate
e dove differenti specializzazioni possano convergere.
Il prezzo complessivo del laboratorio e’ di 150€
Per iscriversi scaricare e compilare il modulo d’iscrizione e versare un acconto di 50€.
E’ responsabilita’ dei partecipanti procurarsi i materiali tecnici per lo svolgimento del laboratorio.
Le iscrizioni al laboratorio chiudono il 22 febbraio 2011.

Contatti

Organizzazione / ilpagliaio@gmail.com
Docente / el5@hotmail.it
Il Pagliaio / Via Di Selva Candida 311b | 00166 Casalotti / Roma
5  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Evento gratuito di Arduino a Roma, organizziamo? on: January 20, 2011, 10:40:46 am
Salve ragazzi
mi aggiungo anche io alla discussione che mi sembra molto interesante!
Volevo informarvi che, con altre persone, gestisco uno spazio a Roma, non al centro ma a casalotti. Lo spazio si chiama "Il Pagliaio" e abbiamo già organizzato diversi seminari e workshop su vari software e hardware. Abbiamo realizzato un workshop su processing+arduino a novembre 2010 con un ottima risposta di partecipacizione (una ventina di studenti).
Questo è un link dove potete trovare notizie relative ai workshop(cliccate sui nome dei workshop per scaricare un odf a riguardo):

http://www.quietensemble.com/il-pagliaio.html

Dato che abbiamo in programma anche altri workshop su arduino- processing, che realizzeremo verso la fine di marzo e inizio di aprile, avevamo in mente di realizzare una settiamana dopo il workshop un evento in cui i partecipanti del workshop mostrano un loro lavoro realizzato dopo il workshop. Un evento gratuito e aperto a tutti dove però sarebbe ancora più interessante riuscire a portare ad esporre anche persone esterne per capire meglio le potenzialità, per conoscersi e scambiare opinioni.
Ho letto che già avete in mente delle location, quindi non vorrei essere inopportuno, però ci tenevo a segnalarvi anche questa possibilità.
Gli spazi che abbiamo a disposizione è una sala di circa 100 m^2 più eventualmente un altra piccola saletta. uno spazio esterno e un ampio parcheggio.
Sarei entusiasta a realizzare con voi della community un evento del genere.
Fatemi sapere che ne pensate.
grazie e a presto
6  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Misurare l'accelerazione di un manubrio on: January 21, 2011, 10:30:36 am
adesso ho afferrato meglio il concetto del mouse. Si mi sembra anche questa un ottima idea e anche economica. Meglio mouse ottico o con la pallina secondo voi? e poi forse non serve nemmeno arduino... forse riesco a farlo in processing con un "mouseX".
però forse cosi avrei un solo mouse per computer... mmm
7  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Misurare l'accelerazione di un manubrio on: January 21, 2011, 08:14:50 am
Ok bene, mi sembra perfetto per il lavoro che devo fare. ma è davvero impossibile trovare qualcosa di estremamente economico, diciamo meno di 10 euro?
e poi secondo voi c'è la possibilità che io riesca a controllare 30 encoder con un solo arduino?
8  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Misurare l'accelerazione di un manubrio on: January 21, 2011, 07:17:25 am
Ma qualcosa tipo questo che non si fermi a 10 giri esiste?
http://www.robot-italy.com/product_info.php?cPath=15_141&products_id=988
oppure pensavo il controller midi bcr 2000 ( http://www.zzounds.com/item--BEHBCR2000 ) che ha i controlli rotatory che girano a 360 gradi.
insomma dovrei trovarte una soluzione più economica dato che ne dovrei produrre una trentina...
9  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Misurare l'accelerazione di un manubrio on: January 21, 2011, 06:02:04 am
Salve
sto comincindo a capire cosa mi serve per sviluppare un progetto di interazione con arduino.
Vorrei capire con quale strumento posso calcolare l'accelerazione, la velocità e la direzione di rotazione di un manubrio.
L'applicazione in pratica consiste in un' installazione dove l'utente girerà il manubrio e dovrebbe muoversi un video, seguendo appunto la velocità di rotazione e la direzione (il video va indietro e quindi si riavvolge quando si muove in senso antiorario e in avanti quando si gira in senso orario).
che cosa potrei utilizzare? i servo motore o passo passo non riescono a percepire il movimento del motorino se fosse applicato sul retro nel centro del manubrio?
potrei farlo con il tracking video del volante ma non credo che verrebbe preciso e utilizzare un videocamera mi sembra complesso...
grazie dell'attenzione
10  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Sensori fotovoltaci e arduino on: November 25, 2010, 06:11:38 am
http://www.robot-italy.com/product_info.php?products_id=145
Questo va bene?

è un rilevatore infrarossi, ma andrà bene anche con il laser rosso?
e poi dici che è più difficile centrare il rilevatore con l'infrarossi solo perchè non vedi il puntino di luce o per altre questioni di sensibilità luminose?
grazie
11  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Sensori fotovoltaci e arduino on: November 25, 2010, 04:44:46 am
Salve a tutti
ho cercato un pò nel forum ma ora sono ancora più confuso...
Vorrei sapere se esitono dei sensori fotovoltaci (tipo quelli per cancelli automatici) che si interfacciano facilmente con arduino.
Sto realizzando un progetto molto semplice che prevere lo start di un video quando una persona supera una determinata linea lunga circa una decina di metri.
Ho provato con i sensori di prossimità a ultrasuoni ma il loro problema è che hanno un angolo di visione abbastanza ampio quindi si attivano prima di superare la linea.
Ho bisogno di più precisone.
L'alternativa che avrei in mente è di utilizzare una telecamera da un lato e un raggio laser dall'altro e quando il fascio laser si interrompe (perchè passa una persona) un calcolatore di luminosità via software da l'impulso allo start del video.
Credo che sia una soluzione simile a quella del sensore fotovoltaico ma di sicuro meno precisa.
Avete qualche suggerimento?
grazie per l'attenzione
12  Forum 2005-2010 (read only) / Interfacing / Re: Led Stripe 12V not glowing on: June 27, 2010, 09:55:00 am
Hallo to everyone ..!
I've written on the blog some time ago, I thought I did solve the problem but I am again having the same trubles.. here is it;
To turn on and off my led stripes I've used this components: ULN2803AG, it worked for a couple of days.. after then it became really hot and suddenly it did not work anymore.
As suggested in the forum we used also ; ULN2803A but it never worked out.. (we thought it worked in the beginning, but actually it did not..)
We tryied to use new components but no good results, they would get extremely hot (we think that could be the problem ), we also changed Arduino but nothing happened.

Please someone can give a help ?..
we only need to turn on and off some led stripes using Arduino..
 :o
13  Forum 2005-2010 (read only) / Interfacing / Re: Led Stripe 12V not glowing on: September 16, 2009, 07:11:17 am
DONE! now is blinking... i'm really happy!!!
the problem was the component... the first time i bought ULN2801A, but for arduino voltage is better ULN2803A (tnx to peter247)....

thank you all guys ;D

14  Forum 2005-2010 (read only) / Interfacing / Re: Led Stripe 12V not glowing on: September 15, 2009, 05:07:26 pm
ok.... now I have the ULN2801A, a power supply 12v, arduino, a 12v led stripe. CAN SOMEONE TELL ME HOW CONNECT THESE THINGS? :-[

maybe is really simple (I hope) but i tried many times and i suppose that i fried my ULN2801A....


thanks...
15  Forum 2005-2010 (read only) / Interfacing / Led Stripe 12V not glowing on: September 14, 2009, 01:46:47 pm
Hey you all, probably is already written in the forum but I really dont understand..   Im an ignorant about all this but I desperatly need to know how to make it work.. help!
Im connecting a LED stripe (12V) to Arduino and is not working.
Concidering that Arduino cannot give 12V I thought that the light would have been just less intense but no, is not glowing at all.
I've read about a "Mosfet" or something like it?!

What shall I do to switch on the stripe?
Pages: [1]