Show Posts
Pages: [1]
1  International / Hardware / Re: Pilotare una microcamera con Arduino on: November 20, 2012, 05:16:33 pm
Si, avevo pensato anche io ad un optoisolatore. Conosco la teoria, però non ne ho mai montato uno e non ne ho disponibili al momento. Magari in futuro proverò ad usarli!
Grazie comunque smiley
2  International / Hardware / Re: Pilotare una microcamera con Arduino on: November 19, 2012, 10:13:47 am
Ok, credo che la soluzione più semplice sia un bel partitore resistivo e poi pescare il voltaggio di 3.3V ai capi del secondo resistore (che connetterò al GND di Arduino per l'altro capo).
Ho esaminato le altre soluzioni proposte, però attualmente non dispongo di relè e non me la sento con la mia scarsa esperienza di lavorare con micro standalone.
Ora mi chiedo: posso usare lo stesso GND (quello di Arduino) anche per la microcamera? (La spycam lavora con una batteria separata da 3.7V e 200mAh)
Grazie a tutti per le vostre risposte!
3  International / Hardware / Pilotare una microcamera con Arduino on: November 18, 2012, 03:22:43 pm
Salve a tutti,
vi scrivo per avere un pò di informazioni su come poter comandare una microcamera, simulando la pressione dei pushbutton tramite tensioni logiche.
L'oggetto in questione è una spycam Keychain 808, quelle che si trovano spesso alle bancarelle cinesi o sul web per circa 10 euro.
Sul web ho trovato molte informazioni a riguardo, solo che vengono proposte soluzioni diverse dato che la tensione logica a cui lavora è di 3.3V, mentre l'Arduino UNO eroga 5V sui PIN settati HIGH.
In particolare vi chiedo due consigli:  potrei usare una resistenza in serie al pin di Arduino per portare il potenziale dai 5V ai 3.3V richiesti? Ci sono altri metodi più interessanti?
Inoltre ho le idee un pò confuse su dove poter trovare il GND della spycam; vi allego una foto per farvi capire meglio come è realizzata all'interno la microcamera (ho effettuato delle misure e ho notato che la nota sulla foto è corretta!)
4  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 05, 2012, 05:24:39 pm
Infatti vi confermo che sono riuscito senza problemi ad interfacciarlo con Arduino. Con poche righe di codice ho creato un piccolo allarme personale.
Vi ringrazio moltissimo; siete stati cordialissimi e di grande supporto.  smiley
PS: Adesso smonto l'altro sensore, per vedere se effettivamente c'e dentro un resistore!
5  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 05, 2012, 12:06:01 pm
Non sono ancora un esperto, però conosco piuttosto bene l'elettrotecnica e un pò di elettronica.
Si, in corto i puntali danno 0 ohm quindi lo strumento è tarato bene e funziona  smiley
Quando il sensore si accende sento proprio lo scatto di un relè, quindi sicuramente dentro c'e questo interruttore.
In ogni caso visto che non c'e una ddp tra i contatti NC posso tranquillamente interfacciarli con Arduino evitando di bruciare pin.
Ho due sensori uguali; magari provo a smontarne uno e poi allego una foto, così vediamo questo dispositivo misterioso  smiley
6  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 05, 2012, 05:16:27 am
Sicurissimo: ci sono 22ohm quando il sensore non rileva presenze. Non appena viene rilevato un movimento la resistenza diventa infinita (circuito aperto). La differenza di potenziale  rimane sempre 0 in entrambi i casi . Ho provato con varie scale nel tester. Non c'e differenza di voltaggio.
7  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 04, 2012, 04:33:47 pm
Ok, ho fatto delle misure: ho alimentato il circuito a 17V, ho messo una resistenza per limitare la corrente e considerando la caduta sul resistore al PIR viene erogata una tensione di 11.40V (la tensione richiesta di alimentazione era 12V e la corrente di 11mA).
Il PIR si è acceso e funziona: tra i due contatti NC non c'e differenza di potenziale, ho fatto una verifica con il tester. Il valore della resistenza tra i due pin NC è di 22 Ohm, e diventa un circuito aperto non appena viene rilevato movimento davanti al sensore.
A questo punto come posso interfacciare il sensore con Arduino?


Se cosi' e'.. allora colleghi un contatto NC al GND e l'altro contatto a un pin di Arduino. Mettendo tra quel'ultimo e il +5V una resistenza di Pullup ( o abilitando il pullup interno )
Quando il sensore rivela un movimento il pin di Arduino va' LOW, altrimenti e' sempre in HIGH


In teoria, se faccio come mi stai proponendo, il pin di Arduino è sempre in LOW e passa a HIGH solo quando rileva un movimento (si apre il circuito, non passa corrente e non c'e più caduta sulla resistenza di pullup)
8  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 03, 2012, 06:11:36 pm
Grazie mille ad entrambi!
Adesso non dispongo di un alimentatore da 12V  e non posso fare il test! In ogni caso domani dovrei riuscire a procurarmi un alimentatore da banco con tensione e corrente variabile, quindi vi saprò dire di più!
PS: Come generatore di "emergenza" da 12V posso usare anche una serie di pile? I generatori di tensione in serie si sommano in teoria.

9  International / Hardware / Re: Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 03, 2012, 05:42:30 pm
Credo di aver capito: quindi mi basta collegare una resistenza tra i due pin NC e misurare la tensione con un ingresso analogico: Se non passa nessuno davanti al sensore, la tensione sarà bassa a causa della caduta sulla resistenza; se invece l'interruttore si apre misuro un valore di tensione maggiore perchè non passa corrente sul resistore e non c'e caduta di potenziale. Come ragionamento può andare bene?
Le misure con il tester mi servono per verificare la tensione tra i due pin "normalmente chiuso", in modo che non sia un valore superiore ai 5V supportati da Arduino?
Grazie mille!
10  International / Hardware / Sensore PIR con 4 pin: dubbio sul collegamento on: November 03, 2012, 08:29:00 am
Salve a tutti!
In uno scatolone ho ripescato un vecchio sensore PIR e mi piacerebbe collegarlo e interfacciarlo alla mia Arduino UNO.
Solo che non riesco a capire come poterlo collegare: innanzitutto serve una alimentazione esterna, visto che il sensore lavora a 12V. Quindi immagino che i 12V vadano sul polo positivo, mentre la terra vada sul polo negativo. Però come funziona il controllo?
In due pin leggo N.C. (no connection), quindi significa che non devono essere collegati?
Vi allego una foto.
Che dite?
Grazie per la vostra disponibilità
11  International / Software / Re: Lettura seriale: LED in PWM on: November 02, 2012, 05:28:54 am
Ho modificato il post smiley
Cercando sono arrivato alla stessa conclusione che mi hai proposto. In ogni caso ti ringrazio molto!
Approfondirò senz'altro tramite i link che mi hai fornito.
Mi dispiace di aver aperto il topic, ma proprio non riuscivo a capire e le prime ricerche sulla rete non avevano sciolto i dubbi.

In ogni caso è un piacere scoprire queste cose "sulla propria pelle"  smiley
Grazie ancora,
un saluto!
12  International / Software / Lettura seriale: LED in PWM on: November 02, 2012, 05:16:41 am
Salve a tutti,
sto utilizzando la PWM per illuminare un piccolo LED; inoltre tramite una lettura sulla seriale visualizzo la tensione che viene fornita al LED.
Nel monitor seriale però leggo qualcosa di inaspettato: la tensione infatti non cresce da 0 a 400 (il valore massimo, uso una resistenza da 330 Ohm), ma ci sono dei salti tra 0 e 400 senza nulla nel mezzo.
Vi posto il codice per fare più chiarezza:
Code:
int ledVal;
float sinVal;

void setup() {
  pinMode(10, OUTPUT);
  Serial.begin(9600);
  delay(50);
}

void loop() {
  for(int x=0; x<180; x++) { //prendo solo i valori positivi del seno (angolo compreso tra 0 e 180)
  sinVal = sin(x*(3.1412/180)); //l'argomento del seno deve essere un angolo in radianti
  ledVal = int(sinVal*255); //il seno nel range stabilito varia tra 0 e 1. Moltiplicando per 255 aumento la luminosità ad ogni iterazione del for
  analogWrite(10, ledVal);
  Serial.println(analogRead(0));
  delay(50);
  }
}

Nel momento massimo di illuminazione, il terminale mi mostra una colonna di 400. Quando invece il Led è prossimo a spegnersi noto tanti 0.
Quando passa da luminosità minima a massima, c'e una fase di transizione:
Code:
0
0
0
0
401
0
0
400
0
0
400
0
401
La mia domanda è: la tensione non dovrebbe crescere da 0 a 400 tramite la funzione sin?
Chiaramente la misurazione è effettuata tramite l'A0 collegata all'anodo del LED.

EDIT: Cercando meglio, ho capito che è proprio ciò che deve fare la PWM. Variare il tempo in cui il LED è ON/OFF (quindi variare il duty cicle). Nel mio caso ciò è modellato con la funzione seno.
Scusate se ho aperto questa discussione, devo rimuoverla oppure posso lasciarla? Grazie.
13  International / Hardware / Re: Circuito RC - Misura con Arduino (pin compromessi?) on: October 30, 2012, 06:37:37 am
Ok, grazie mille!
Per quanto riguarda i pin, con il test che ho fatto posso escluderne la rottura?
In teoria se alimentano correttamente e il pin analogico legge, direi di si. Mi confermate?
14  International / Hardware / Re: Circuito RC - Misura con Arduino (pin compromessi?) on: October 30, 2012, 03:06:25 am
Quindi posso stare tranquillo, non ho fuso nessun pin? (Ho fatto nuovamente la prova, facendo lampeggiare un led e misurando la tensione all'anodo con gli stessi pin usati prima).
Inoltre vi chiedo una piccola cosa: Ogni volta che modifico il circuito tolgo sempre l'alimentazione da usb. Potrei cambiare componenti lasciando Arduino ON? (Magari togliendo i fili che alimentano il circuito). So che potrà apparire come una domanda stupida, però potrebbe essermi molto utile per il futuro!
15  International / Hardware / Circuito RC - Misura con Arduino (pin compromessi?) on: October 29, 2012, 05:40:31 pm
Salve a tutti,
sono Lorenzo, newbie di Arduino e del mondo elettronico in generale.
Ho acquistato da qualche giorno una scheda Arduino UNO e sto facendo i primi test, dopo aver letto guide online e diversi esempi di codice.
In particolare, volevo testare la carica di un capacitore, fornendo una tensione di 5V ad un pin (12), e misurando tramite un pin analogico (A0) la tensione al capo positivo del condensatore.
Il circuito assemblato è un classico RC: pin di alimentazione in serie ad una resistenza da 10K ohm, a sua volta in serie al capacitore (elettrolitico da 100uF) collegato a massa tramite il GND di Arduino.
Questo è il codice utilizzato:
Code:
const int chargePin = 12;
const int analogPin = 0;

float TensioneCap;

void setup() {
  delay(5000); //Ritardo iniziale, per avere tempo di aprire il terminale.
  pinMode(chargePin, OUTPUT);
  digitalWrite(chargePin, HIGH); //il pin di alimentazione del capacitore
  
  Serial.begin(9600);  
}

void loop() {
  delay(100);
  TensioneCap = (float) ((analogRead(analogPin)*5)/1024); //La tensione in Volt
  Serial.println(TensioneCap);
}

In effetti al primo run, ho visto il capacitore caricarsi, portandosi da una tensione di 1V, ad una di 4V (precedentemente avevo usato le variabili int, quindi con troncamento). Dopo ho commesso un gravissimo errore: togliere l'alimentazione staccando l'USB.
In teoria questo porta ad una scarica velocissima del condensatore, con costante di tempo molto bassa.
Questa scarica può bruciare i pin di Arduino? Provando a ridare alimentazione al circuito, mi sono reso conto che non veniva più trasmesso niente nella seriale e quindi ho subito pensato ad una compromissione della porta analogica A0. Però se faccio girare altri sketch, l'A0 funziona, anche se la trasmissione dei dati non inizia istantaneamente, ma dopo qualche manciata di secondi, nonostante nessun delay!
Vi ringrazio in anticipo.
Pages: [1]