Show Posts
Pages: 1 ... 16 17 [18] 19 20
256  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 25, 2012, 03:57:39 pm
ho paura che 'sto motore che deve essere rapido ed efficace in un piccolo movimento correttivo non sia all'altezza.

Credo che ti sfugga il fatto che parliamo di un controllo ad anello chiuso dove il motore viene pilotato da un qualche tipo di controllo, p.e. un pid, che provvede a farlo muovere come serve.
Uno stepper non è adatto per nessun tipo di movimento che richiede un controllo rapido, non è pensato per questo tipo di applicazioni.
La differenza tra un motore brushed è un  BLDC è che il secondo è più efficiente quindi a parità di peso e dimensioni consente di sviluppare maggiore potenza, per il resto non cambia nulla salvo il fatto che controllare un BLDC è decisamente più complesso di un normale brushed.
Tieni presente che un buon brushed ti consente un controllo migliore di un BLDC di bassa qualità, p.e. quelli cinesi da pochi soldi usati su i modelli radiocomadati, e comunque per una applicazione tipo segway serve assolutamente un BLDC di tipo sensored che costa decisamente molto di più di uno sensorless.


si mi sfuggiva... c'era uno che aveva fatto un coso quasi funzionante con dei trapani a batteria e sicuramente non controllava proprio nulla: da un lato ero rincuorato dalla banalità di questo esempio applicativo, dall'altro avevo intuito che il coso era limitato e che poteva servire di più.
insomma per fare una cosa seria servono due bei brushless controllati decentemente.
257  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 25, 2012, 02:50:46 pm
che la coppia fosse buona lo sospettavo ma ero intimorito dal fatto di alimentare il motore dc in pwm o comunque con una bassa tensione... ho paura che 'sto motore che deve essere rapido ed efficace in un piccolo movimento correttivo non sia all'altezza. diverso sarebbe con un passo passo o con un brushless....certo che non so se avete qualche sito da consigliarmi per dei brushless cinesi quasi funzionanti ma quelli che conosco io costano mezzo botto di motore e 3 botti di controllore
258  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 25, 2012, 11:19:06 am

Io non so che superiorio avete fatto voi ma io le derivate le ho cominciate a fare in 4 e adesso che sono in 5

le derivate le ho fatte pure io che ero un ragioniere programmatore... poi all'università integrali ed i casini più mostruosi... sarebbe bello dopo 15 anni dalla fine delle scuole trovarne un utilizzo  smiley-twist
tornando al segway è certo che si può farlo con un normale motore in continua? io mio dubbio è che non abbia abbastanza coppia sui bassi regimi o che non riesca mai a mantenersi in posizione ferma bloccato come avviene invece con i motori passopasso.
259  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 25, 2012, 09:54:15 am
Io e mio fratello siamo pieni di macchine, esperimenti e cosi che non hanno funzionato ma in mezzo a quel marasma di sconfitte ci sono state anche tante tante vittorie. Probabilmente anche il mio ed il tuo segway rimarrà sulla carta o non vedrà la luce, o sarò instabile ma forse c'è un 1% di possibilità che non esca neanche male...magari scopiazzando di qua e di la perchè non abbiamo nulla da inventare o da vendere: possiamo salire sulle spalle di chi ci ha già provato e cercare se si vede più lontano...
 Io poi sono "vecchio" ma tu sei giovane: hai tempo e nessuno ti corre dietro: se non sono i ragazzi come te a provarci, ad essere "folli", chi deve provarci?

260  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 25, 2012, 06:44:31 am



sembrerebbe proprio un coso potenzialmente pericoloso...non pensavo... lo voglio!!! smiley-mr-green

battute a parte quali sono le sostanziali differenze, se qualcuno lo sa, tra un segway commerciale ed uno amatoriale? i motori sono motori a 24 volt normali o sono robe tipo brushless/passopasso? i giroscopi sono "normali"? 16bit di processore per la velocità computazionale degli angoli? è necessario essere proprio velocissimi? leggendo su internet qua e la non sembrerebbe un grande problema, semmai tarare gli interventi ed il filtro sui dati tant'è che il progetto degli studenti del MIT (mi pare) aveva anche un zigbee per avere una forma di telemetria.
Per il resto mi sembra dal filmino di sopra che molti se la sono un po' cercata... è chiaro che cascherai mille volte su uno amatoriale ma in fin dei conti per quanto mi riguarda ho provato anche lo snowboard: e che cazzo non può essere peggio  smiley-red
261  International / Generale / Re: Arduino basi di elettronica on: November 25, 2012, 02:08:34 am
eccomi alla prossima domanda.

allora , ora che ho capito come usare un transistor vi chiedo un altra cosa: il mio scopo è poter pilotare 5 elettrovalvole da 24v per l'irrigazione del giardino. è possibile usare solo dei transistor pilotati dall'arduino per poter aprire o chiudere un elettrovalvola senza usare dei relè? ovviamente usando transistor adeguati. ci sono delle controindicazioni?

                                                                       24V
                                                                         |
ARDUINO 5V ->RESISTENZA-> TRANSISTOR COMMAND-|
                                                                         |
                                                                       24V
                                                                         
(spero che il disegno si capisca)


imho in linea di massima si..ovviamente devi mettere l'elettrovalvola sul C o sull E: e si ci sono delle controindicazioni... disturbi... pericoli che ti vada per sbaglio in corto o di pompare troppa corrente...di calcolare male i componenti e di trovare il giusto transistor...ma insomma se mai provi mai riesci... guardati però l'esempio qui sotto che usa i mosfet: molto molto simili ai transistor come comportamento.
http://www.hobbytronics.co.uk/arduino-tutorial9-power

nei learnings inoltre trovi
http://www.arduino.cc/playground/uploads/Learning/relays.pdf
tu al posto del relay in pratica hai l'elettrovalvola: nota che hanno messo un diodo detto di flyback che serve perchè quando alimenti un solenoide ed improvvisamente gli togli corrente questo fa uno strano tiro e ti manda un picco del quale magari non ti accorgi ma potrebbe essere lesivo per il circuito.
262  International / Generale / Re: Arduino basi di elettronica on: November 25, 2012, 01:49:16 am
eccomi alla prossima domanda.

allora , ora che ho capito come usare un transistor vi chiedo un altra cosa: il mio scopo è poter pilotare 5 elettrovalvole da 24v per l'irrigazione del giardino. è possibile usare solo dei transistor pilotati dall'arduino per poter aprire o chiudere un elettrovalvola senza usare dei relè? ovviamente usando transistor adeguati. ci sono delle controindicazioni?

                                                                       24V
                                                                         |
ARDUINO 5V ->RESISTENZA-> TRANSISTOR COMMAND-|
                                                                         |
                                                                       24V
                                                                         
(spero che il disegno si capisca)

263  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 24, 2012, 05:11:15 pm

non ne sono sicuro ma credo di si. Se vedi il video di elettronica in si vede chiaramente che il segway sta in equilibrio anche da spento (almeno credo sia spento), ma c'è da dire anche che il posizionamento delle batterie e dei motori sotto il pianale non da proprio l'impressionen di equilibrio in quanto ci sono i 2 motori ed una batteria dietro l'asse delle ruote ed una sola batteria avanti. È anche vero che bisognerebbe vedere le misure precise. Io nel dubbio cercherò di farlo più equilibrato possibile. Ancoa il disegno del telaio non è finito, appena avrò qualcosa di presentabile lo posterò così possiamo lavorarci assieme...

invece leggendoti mi sono poi convinto che non centra tantissimo... penso infatti che poi il peso del passeggero possa variare tranquillamente di una 30ina di kg (ebbene si peso un quintale... smiley-red) e non si può pretendere che il passeggero stia proprio rivettato al centro del biroccio... ummm...mi sa che oltre alle ruote dovrò procurarmi anche delle buone ginocchiere smiley-grin
264  International / Generale / Re: CNC Arduino on: November 24, 2012, 03:29:44 pm
Materiali da fresare: Principalmente Legno, non metalli.

sul legno 1 decimo è un risultato abbastanza buono... specie in considerazione che il legno si espande e si ritira tantissimo con l'umidita. Sembra una tolleranza semplice ma lavorando spesso proprio sul legno posso dire che il decimo non si guarda più di tanto... e ci sono cnc professionali che spesso il decimo te lo sbagliano: non tanto nei movimenti x,y,z quando piuttosto non tenendo in considerazione la deformazione dell'utensile e del mandrino durante la fresata. Ripeto pur nel piccolo secondo me per non rimanere delusi bisogna investire bene nella meccanica.
265  International / Hardware / Re: Costruire un Segway con Arduino on: November 24, 2012, 02:49:21 pm
Elettonica In sta portando avanti lo stesso progetto

Ho visto il video del segway di elettronica in e ho visto che utilizzano motori 24V 250W e 2 batterie 12V 20Ah: bastano queste batterie ad alimentare 2 motori del genere? Forse le collegano in serie in modo da avere 24V ed un'unica batteria per entrambi i motori/driver? In tal caso 20Ah sono sufficienti?

in teoria si fanno fuori circa 10A a testa che per 2 sono sono 20... quindi dovrebbero durarti un'oretta a manetta.... piacerebbe anche a me costruire un segway... come pensi di fare le ruote? io sinceramente pensavo di fare una specie di pianale più basso dove stare io, motori e batterie e montare ruote di diametro piuttosto grandino ma non so dove esattamente trovarle inoltre i motori fuori asse implicano di mettere una trasmissione che però potrebbe essere una cinghia con puleggia che mi fa anche il giusto rapporto senza motoriduttore....inoltre non riesco a capire se sia vitale  l'equilibrio dei pesi della macchina oppure non tanto...boo...idee per ora...
266  International / Hardware / Re: Galleggiante elettrico on: November 24, 2012, 02:22:40 pm
grazie degli interventi: speravo questo we di provare ad amplificare le mie celle di carico: avevo già acquistato 2 instrumental opamp... spero di riuscire a fare qualcosa... solo che ho un cattivo rapporto con gli amplificatori: non mi funzionano mai... speren...
Si all'ambiente per essere ostRico non gli manca nulla: vibrazioni, caldo, interferenze, polvere, poco spazio e soprattutto operatori con la mano pesante... in un certo senso invidio l'amico con l'acqua ed il serbatoio.
La colla è una colla poliuretanica, è una colla simile a quella che si trova a livello hobbystico delle pistole a caldo che hanno gli stick solo che questa colla se prende umidità (come prende) non si scioglie più e fa croste... comunque al mio scopo possiamo immaginarla come a peso specifico 1 come l'acqua... quindi le mie idee sono di pesare tutta la vaschetta (però non so se posso perchè la vaschetta ha un rullo motorizzato e vari ancoraggi) oppure creare un galleggiante che non galleggi ma che riceva la spinta di archimede e quindi risulti più leggero: in questo caso se sposto un cmcubo di colla avrei un grammo in meno... non molto per la verità ma potrei conformare il "galleggiante che affonda" in modo che sposti qualche cmcubo in più...
bo... vedrò anche che precisione riesco ad ottenere... ho smontato una pesa da 5kg su 1 grammo..
ancora una scusa per aver deviato su un mio bisogno la discussione: spero comunque che possa uscire un suggerimento anche per l'autoclave.
267  International / Hardware / Re: Galleggiante elettrico on: November 24, 2012, 05:54:43 am
Al di là di tutti i possibili pro e contro,
volevo segnalare anche questi sensori di livello, sono costosetti, ma almeno sulla carta sembrano affidabili  smiley-neutral

https://www.sparkfun.com/products/9072

https://www.sparkfun.com/products/10221

Riccardo.

il primo, causa inglese scarso, non ho capito bene come funziona... ho capito che c'è un magnete e va be ma dopo cosa faccia 'sto magnete, se si muova con il livello o se cambi campo magnetico con l'acqua non l'ho proprio capito.
Il secondo invece ho capito che si basa sulla pressione esercitata su una membrana e quindi una variazione di resistenza.... non credo sia affidabilissimo perchè ho come l'impressione che il calcare che vi si andrà a depositare con i cicli di immersione ed emersione in qualche modo irrigidisca ogni tipo di membrana....forse mi sbaglio ma l'impressione è quella.

Invece l'idea della cella di carico secondo me è ottima...magari non semplice e non economicissima ma comunque a livello teorico... infatti è anche quello che pensavo di usare io per la misurazione del livello colla cui accennavo prima... Non vorrei portarvi fuori argomento ma se avete qualche idea alternativa per anche il mio problema io sono tutto orecchi  smiley ... questo l'ambiente
. vasca 4cmx10x2 riscaldata a 160 gradi
. colla trasparente
. la colla reticola con l'umidità atmosferica diventanto infusibile e si incolla a pressochè qualsiasi materia (delle volte è difficile toglierla anche dal teflon)... quindi è meglio non toccarla perchè quello che resta esposto reticola e si indurisce incrostandosi.
Attualmente si usano sensori capacitivi di questa ditta  http://senotec.de/migcms-it/pub/index.php?lang=it&mmid=5&smid=60&menustyle=2 che però per loro natura sono un p'o grossetti e non proprio precisissimi al mm ... tra amplificatore e sonda è facile andare oltre i 500 euro.

268  International / Software / Re: Verificare SRAM utilizzata on: November 22, 2012, 04:09:55 pm

Se provi a fare un ricerca con argomento "tail call" e "tail recursive" trovi tutte le spiegazioni del caso.


vedo... grassie...
269  International / Hardware / Re: Galleggiante elettrico on: November 22, 2012, 04:05:51 pm
forse sparo una cazzata... forse non si può fare... forse non ha la precisione... però sono stato favorevolmente colpito dall'uso come sensore capacitivo dell'arduino: penso che se la massa d'acqua è abbastanza rilevante e le messe a terra "costanti" dovrebbe funzionare benino senza contatto. In effetti industrialmente abbiamo un'applicazione rognosa con colle a caldo e robe simili e l'unico sensore veramente valido è un capacitivo... che costa però in quel caso una valanga di soldi...
Poi per l'uscita con arduino ci fai quello che vuoi...temporizzazioni/isteresi/display/caffè... magari con un fotoaccoppiatore a triac

http://arduino.cc/playground/Main/CapacitiveSensor?from=Main.CapSense
270  International / Hardware / Re: come iniziare + sensore di peso on: November 22, 2012, 03:56:14 pm
Salve, ho visto un progetto con Arduino ad un linux meeting e vorrei appassionarmi un pò, ho 2 domande da porre.

1) a casa ho zero materiale elettronico, quale kit dallo store conviene comprare per iniziare a far qualcosa?

2) vorrei tenere traccia del peso di alcuni liquidi poggiati su un piano A4, esiste un sensore del genere che posso
collegare ad arduino?

Grazie antcipate, Antonio

1) non so... il mio primo fornitore sono schede scassate di vecchi plc /televisioni/ schede neon beghelli (che si bruciano tutte dopo qualche mese... per quello che risparmi...la luce è spenta... smiley-twist e ne ho una valanga)...
2)ci sono le load cells... sono delle specie di resistenze attaccate a delle piastre metalliche che alla deformazione della piastra rispondono con un minimo cambiamento di resistenza: peò imho è un po' il peggior sensore per cominciare perchè richiede (almeno per quello che ho visto a casa mia) l'uso di amplificatori tra l'altro "instrumental" per avere valori leggibili.... tra l'laltro c'è un mercato strano di questi cosi... se ne trovano a prezzi veramente proibitivi che non so cosa facciano (forse sono già amplificate?) e poi vai dal mercatone e con 15 euro compri un bilancia da da 5kg completa...
Pages: 1 ... 16 17 [18] 19 20