Show Posts
Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 20
61  International / Software / Re: Progetto Acquario 180 lt Tropicale Dolce con Arduino on: January 07, 2013, 10:13:40 am
Il controllo di rampa non è nelle mie esigenze, basta ed avanza il fatto di avere 3 circuiti separati per accendere e spegnere.
In ogni caso avevo pensato che volendo si potevano mettere dei controlli sugli alimentatori dei led in PWM credo che si dica così...
In pratica se ho capito bene l'alimentatore genera una corrente crescente pilotato da una uscita dell'arduino che fa una rampa graduale.
sia in salita che in discesa.

Per quanto riguarda l'alimentatore allora, cosa posso usare?
Esiste qualche progetto che possa andare e soprattutto quanto deve erogare?

poveri pescetti: non gli dai neanche il tempo di infilarsi il pigiama che già gli spegni la luce... andranno a sbattere contro le rocce?
Si l'alba la fai con un pin pwm (non tutti quelli di arduino sono pwm quindi magari dovendo scegliere i pin escudi quelli pwm che magari ti tornano utili in futuro)... in effetti il segnale pwm è un'onda quadra con frequenza relativamente alta della quale si controlla il cosidetto duty-cycle ossia percentualmente quanto deve rimanere accesa: il risultato è che dispositivi "lenti" o comunque predisposti leggono questo segnale come un voltaggio inferiore ai 5v classici... se invece lo attacchi ad un mosfet di potenza lui ti replica il segnale amplificato quindi in realtà accenderai 700 volte al secondo il led
62  International / Generale / Re: Neofita chiede aiuto per progetto Arduino-acquario!! on: January 07, 2013, 09:35:48 am
scusa la battuta: ma tu la foto la stai scattando da dentro l'acquario che è tutta blu?? smiley-mr-green
63  International / Software / Re: Progetto Acquario 180 lt Tropicale Dolce con Arduino on: January 07, 2013, 09:03:39 am
Aspetta qsecofr.. come avrai letto nel mio topic del triac e optotriac non è così banale la cosa... Se vogliamo magari gestire dei neon o delle lampade a basso consumo, ci potrebbero essere problemi...



vedrai che si risolve... io toglierei quella resistenza tra gate e A1... con la 220 ho meno esperienza ma l'ho fatto qualche volta e... funzia
64  International / Hardware / Re: Schema triac e optotriac on: January 07, 2013, 08:41:49 am
No, si vuole solo fare un bel ON-OFF delle lampade... voglio sostituire la mia vecchia scheda relè.  smiley-lol
Ti confermo che le lampade a basso consumo non sono fatte per essere accese e spente a tempi brevi tra loro. Io ne ho trovate che sopperisco a questo  problema.. ma naturalmente costano di più.
Ma non è questo il problema.. le mie lampade saranno accese per 13 ore al giorno continuamente...  smiley-wink
Quello che non capisco è perchè una a gate spento dia dei lampeggi e un altra di marca diversa no... e poi se ul triac-optotriac non vanno bene... cosa posso usare al posto dei relè meccanici....

ah... sti cazzi... a gate spento il triac si accende lo stesso pur non avendo "forza" ?
Sono molto ignorante su queste cose: no credo di poterti aiutare... l'unica cosa che mi viene in mente (ma ripeto che sono piuttosto scarso) è che arrivi qualche forma di tensione al gate: in effetti si eccitano per nulla... poi rimangono accesi fino al passaggio per lo zero quindi può darsi che si veda qualche segnale....


scusate... aggiungo una cosa che non ho capito... su alcuni schemi viene messa una resistenza tra gate e A1, in altri c'è una resistenza solo sul triac del fotoaccoppiatore che limiti gli ampere a quel componente... ma una resistenza tra A1e gate in caso di carico capacitivo non rischia di eccitare il gate?

65  International / Software / Re: Velocità del loop on: January 07, 2013, 07:30:34 am
Bhe la seriale è l'unica istruzione che impegna il micro alla fine del secondo trascorso

si quella non mi preoccupa... però sta all'ascolto sulla seriale... questo mi preoccupa di più ma non tanto...
imho il problema è il millis... e vorrei (ma ora no posso) fare un esperimento... 80000?

Code:
setup
cont = 0
oldmillis = millis


loop

cont ++
if cont > 100000
   serial print millis()-oldmillis
   oldmillis = millis
   cont =0
endif


capito cosa vorrei fare? quanti millis impiega ad incrementare una variabile e testare la stessa 100000 volte?
 vorrei quasi scommettere  che questo ciclo te lo fa in un 10-15 clock... 1 megahz... stasera provo.
66  International / Hardware / Re: Schema triac e optotriac on: January 07, 2013, 07:21:19 am
si veramente: le lampade fluorescenti sono uno scandalo: le garantiscono (anche grandi marche) per 10 anni... ma che vadano a quel paese: altro che dieci anni: durano un anno scarso.
Ho notato comunque che non sono per nulla adatte ad accensioni frequenti...
Inoltre in azienda i tempi che furono abbiamo cambiato i vecchi reattori per le fluorescenti con delle "innovative" plafoniere di nota marca che taccio perchè natale è passato da poco... dopo 6mesi massimo un anno le scariche staccano lo stagno dal circuito in prossimità di alcuni condensatori... e ti credo che risparmiano: se ne rimangono spente...

Comunque in essenza dimmerizzare una lampada vecchio stampo ad incandescenza, nuovo stampo alogena o led dovrebbe essere piuttosto semplice... sulle fuorescenti so che ci sono dei circuiti che lo fanno ma sicuramente con quelle commerciali non combini nulla... Comunque (scusate se sono tardo) qui questo triac si vuole fare solo acceso e spento LENTAMENTE oppure si vuole creare una dimmerizzazione?
67  International / Software / Re: Velocità del loop on: January 07, 2013, 07:05:12 am
Hai provato lo speed test? --> http://playground.arduino.cc/Main/ShowInfo
no non ho provato, a me interessa sapere quante volte mi esegue il loop

Code:
unsigned long preMillis=0;
unsigned long counter=0;

void setup(){
Serial.begin(9600);  
}

void loop (){

 counter++;
   if(millis() - preMillis >= 1000)
  {  
       preMillis = millis();      
       Serial.println((String)counter);
       counter=0;
  }
}

però questo programma non è esattamente scevro di operazioni... incrementa un long chiama la millis (che chissà quante operazioni fa) , sottrae due long, compara... quanto impiega una funzione millis?
la seriale poi ... presumo venga gestita ad interrupt?
68  International / Software / Re: Progetto Acquario 180 lt Tropicale Dolce con Arduino on: January 07, 2013, 06:55:11 am
Scusami.. puoi eventualmente mettere i link di dove li hai comprati ? perchè non si vedono bene... e servirebbero delle specifiche ulteriori...
Comunque mi sembra che la scheda relè sarà da alimentare esternamente e non da arduino.. anche perchè 8 relè accesi contemporaneamente sono un po' troppo per l' arduino...


hoop ha postato di la la scheda relay che ha usato: il sito che la pubblica non evidenzia tante cose ma si intravvede un piccolo componente smd vicono alla bobina del relay...sembra avere 3 piedini quindi imho questa scheda amplifica il segnale di arduino con dei transistor smd per eccitare le bobine.... e chiaramente deve avere una sorgente di corrente esterna...
Nello stesso sito c'è anche in offerta una scheda a 4 relay con fotoaccoppiatore (al posto del transistor)

imho comunque  se volete fare albe e tramonti dovrete procurarvi mosfet con o senza fotoaccoppiatore. Capita la logica del mosfet il passo al fotoaccoppiatore ed il triac o ancora il mosfet di potenza è molto breve....in pratica quando vai a crearti i tuoi relay statici poi non ne fai più a meno ed il relay non ti passa manco più per la testa.
69  International / Hardware / Re: problema con sonda on: January 06, 2013, 04:52:02 pm
Grazie innanzitutto per le risposte.
Quello che non riesco a comprendere é questo: se avessi un normale segnale oscillante tra 0 e 12v, allora potrei usare un partitore di tensione o, meglio, un fotoaccoppiatore come mi avete consigliato.
Vedendo tuttavia gli schemi, io, detta un po' semplicisticamente, ho i due fili lato sonda che sono la +12 v e il segnale... A destra, lato ardui o, dovrei avere massa e segnale.
Come faccio a connetterei? Non vedo una massa comune...
Perdonate la banalitá della mia domanda ma c'é qualcosa che mi sfugge...

hai guardato come funziona l'open collector? ti risulta che il tuo sensore possa funzionare così? imho tu misuri l'onda quadra tra i 12 ed il segnale perchè il sensore ti attacca il transistor scaricandoti a terra il segnale... se tu prendi un + a 5 volt anzichè il 12 sei a posto... non so come spiegarmi... cerca open collector su internet.

comunque: assicurati che sia open collector... dovresti misurare una variazione ohmica importante tra massa e segnale del sensore quando cambia stato.
Accertato che è in open collector metti una resistenza tra i 5v di arduino ed il pin e collega il pin anche al segnale del sensore. la massa di arudino attaccala con la massa del sensore (che chiaramente dovrebbe essere con la massa dell'alimentazione a 12v...)... In seguito potrai usare anche la resistenza interna di arduino (attivata via software) ma per il momento dovresti provare così... da arduino vedrai LOW quando il transistor del sensore andrà in conduzione e viceversa HIGH a transistor non acceso... ..quindi per certi aspetti una logica "negata"
70  International / Generale / Re: studiare un altro microcontrollore.. on: January 06, 2013, 04:16:46 pm
anche dovessero aumentare i prezzi di "qualche" euro io  e credo altri saremmo disposti a sostenerlo aquistano sia scheda base che i relativi utili shield.
 Buona giornata e buone realizzazioni!!
                                                                                    Antonio

personalmente non spenderei un centesimo di  euro per avere questa certificazione... anzi mi darebbe fastidio anche il solo sapere che hanno dato soldi alla microsoft.
71  International / Hardware / Re: problema con sonda on: January 06, 2013, 04:04:33 pm
npn di solito indica che è open collector... in pratica più che un'onda quadra apre e chiude un transistor e tu lo puoi vedere un po' come un interruttore che butta a massa... guarda questo schema:

http://static.electro-tech-online.com/imgcache/10263-a203fig03c.gif

comunque sempre ottimi i fotoaccoppiatori. eventualmente per tagliare i 12 volt qualora fosse sconveniente un fotoaccoppiatore io faccio un partitore e ci metto di sicurezza un diodo zenere da 4,7volt
72  International / Software / Re: Progetto Acquario 180 lt Tropicale Dolce con Arduino on: January 06, 2013, 03:14:21 pm
prendi i 5 volt o quello che hai dall'alimentatore e su quelli ci attacchi l'arduino (Vin e ground)...

attento che dal sito che hai linkato c'è in offerta un modulo a 4 relay ma con fotoaccoppiatore: io ci farei un pensiero perchè questi con 8 ho l'impressione che sei al limite dei consumi sulla porta....per verificarlo potresi leggere gli ohm della bobina e vedere quanti ampere mangiano.
73  International / Hardware / Re: mi servirebbe un pin in più! on: January 06, 2013, 05:29:28 am
in my very very very very humble opinion... lm35 per temperatura remota -> ha le sue criticità    ...meglio prendere i dallas che possiamo anche metterli tutti sullo stesso bus...o estendere la portata di un bus i2c (tipo P82B715PN) e poi usare mcp 9801 (però non so a quanto possa arrivare...)
 poi carino eventualmente per estendere gli i/o è il  pcf8574
Probabilmente comunque un pin in più con il leonardo lo tiri fuori (se il mega sembra esagerato).
74  International / Hardware / Re: Levitazione magnetica con arduino on: January 06, 2013, 01:50:33 am
imho è che vanno in protezione da cortocircuito... in effetti la tua bobina da 10 metri ha 0,21 ohm... niente...

Per il caldo del magnete considera che spesso i motori trifase lavorano sui 60 gradi...quindi se non puzza di plastica fusa e puoi toccarlo anche se lo senti caldo sei a posto.... però se userai questa bobina con un alimentatore che non vada in protezione di grosso amperaggio fonderai tutto imho.

In ogni caso il mio consiglio è di diminuire un pelo il diametro del filo di modo da poter salire di spire... imho devi minimo minimo avvolgere 100 metri.
75  International / Hardware / Re: Levitazione magnetica con arduino on: January 05, 2013, 04:27:37 pm
avrò avvolto 2 metri più o meno ma sembravano abbastanza.
Quindi devo fare un bel po' di spire, fa niente se sono perettamente allineate? :\ seguo comunque lo stesso senso di rotazione e vado avanti e a fine spazio torno indietro
.... non ne ho la più pallida idea di dove prendere un trasformatore con qualche ampere :\

non serve che siano belle ma se le fai belle ce ne stanno di più... veramente io usavo bloccare un avvitatore sulla morsa e poi...
se vai qui puoi calcolare anche la resistenza che stai generando.
http://www.bbaba.altervista.org/tools/ohm.php
poi con gli ohm puoi calcolare quanti ampere il tuo avvolgimento gestisce.

scrivi da un portatile? guarda l'alimentatore...
hai un computer fisso vecchio? guarda l'alimentatore...
hai un caricabatterie per le macchine? guarda l'alimentatore eeeee: wow:  smiley-lol smiley-eek
Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 20