Show Posts
Pages: 1 ... 458 459 [460] 461 462 ... 700
6886  International / Megatopic / Re: swRTC on: November 29, 2011, 04:30:56 pm
wops, in effetti la clausola else pnon può essere omessa...
a parte questo a me compila anche se uso delay.

@leo: ottima idea la pubblicazione, l'hai messa anche tra le librerie ufficiali sul sito che aveva proposto banzi qualche tempo fa?
6887  International / Generale / Re: Aiuto Programma on: November 29, 2011, 10:23:05 am
sono funzioni di aiuto per usare i registri pin: http://www.arduino.cc/en/Reference/PortManipulation
6888  International / Generale / Re: Aiuto Programma on: November 29, 2011, 08:22:27 am
legge 8 porte digitali attraverso un byte e poi le confronta....

?:; è in if(){}else{}

le altre due funzioni devi cercarle sul playground o su google e troverai un sacco di tutorial
6889  International / Generale / Re: [OT] Processing on: November 29, 2011, 08:18:10 am
c'è l'opzione per creare un .jar (una specie di .exe di java). poi fai uno script che esegue "java -jar nomedelfiel.jar" all'avvio... non è propriamente un demone ma quasi :-)

queste cose sarebbero più leggere (e probabilmente più affidabili) se fatte direttamente in java
6890  International / Generale / Re: Header File C su Arduino on: November 29, 2011, 08:11:41 am
sì, molte funzionano, l'importante è che non siano chiamate al SO o particolari... l'unica è includerle e scoprire se sono compilate senza errori :-)
6891  International / Generale / Re: Da float a String on: November 28, 2011, 07:23:17 pm
che vantaggi?
6892  International / Generale / Re: puntatori a funzioni on: November 28, 2011, 07:22:13 pm
in java puoi fare l'override delle calssi dichiarate protected o public.

la differenza tra protected e public, è che protected possono essere chiamate solo internamente alla classe, le public possono essere chiamate da chiunque.

Infine ci sono le private che possono essere chiamate solo dalla classe stessa (anche se sottoclasse), ma non possono essere overridate.

In pratica tu creerai delle funzioni private che effettuano il lavoro vero e proprio, che al loro interno chiamano una classe public nonchè abstract(e di conseguenza tutta la calsse va dichiarata abstract), che sarranno quelle che l'utente sovrascrive con la sua classe, che deve estendere la tua classe. Il vantaggio è che il funzionamento interno della classe rimane assolutamente oscura e automatica all'utente, salvo che esso non vada a guardare i sorgenti, ecomunque può lavorare con i puntatori smiley
6893  International / Generale / Re: Problema alimentazione arduino stazione meteorologica on: November 28, 2011, 07:17:23 pm
Non vorrei deludervi ma l'avevo già detto mi pare ad inizio thread.
[...]preriscaldamento che varia da [...]24 ore, se non si arriva anche a 48, prima di poter fare una lettura.

accidenti, io pensavo che in 5 o 10 min si portassero a temperatura! (mai usati questi sensori)
6894  International / Generale / Re: puntatori a funzioni on: November 28, 2011, 03:45:23 pm
occhio che quella è una classe, non una libreria
6895  International / Generale / Re: Arduino ethernet problemi on: November 28, 2011, 03:31:36 pm
l'UPnP serve per aprire le porte... credo che il discovery di un nuovo nodo avvenga sul livello IP o quelli più bassi, mentre l'uPnP o è allo stesso livello di TCP e UDP o il livello sopra
6896  International / Generale / Re: puntatori a funzioni on: November 28, 2011, 03:30:00 pm
in che senso implementazione?

hai in mano tutti i costrutti C e alcuni costrutti C++
6897  International / Generale / Re: puntatori a funzioni on: November 28, 2011, 03:15:27 pm
beh aspetta non è "solo"...
per esempio, per quello che vuoi fare, tu crei la classe base e poi l'utente la estende, con le funzioni da implementare chiamate "astatte", in modo da obbligare l'implementazione. Di solito si fornisce una anche classe che implementa la classe vituale non facendo niente, sopratutto se le funzioni astratte sono molte ma se ne usano poche.

Però probabilmente i puntatori a funzioni sono più intuitivi per i novellini, che non sono costretti a estendere la tua classe smiley
6898  International / Generale / Re: puntatori a funzioni on: November 28, 2011, 02:14:40 pm
?? le classi in pratica sono delle struct che contengono, oltre che variabili, puntatori a funzioni... oltre che molte altre chicche.

se spieghi bene quello che vuoi fare... credo ti serva l'overloading dei metodi
6899  International / Generale / Re: Problema alimentazione arduino stazione meteorologica on: November 28, 2011, 01:10:00 pm
la via più facile è staccare la corrente: se usi un transistor NPN (ma quà qualcuno mi corregga se dico baggianate), metti l'entrata a 5v o 3v (dipende a quanto va alimentato il sensore), il comando su un pin arduino, e l'uscita al sensore.

Il transistor si comporta da interruttore: quindi passa corrente SOLO quando il pin di arduino è HIGH (il contrario con un transistor PNP, che però vuol dire che per spegnere il sensore devi consumare corrente per tenere il pin di arduino su HIGH)

l'arduino invece è un poco più complicato, io non l'ho mai fatto, ma so che può essere messo a dormire fichè non arriva un segnale su di un suo PIN: e questo segnale è l'allarme dell'RTC, che puio impostare da arduino ogni tot.

in pratica:
SETUP:
1. avvio arduino
2. setti la sveglia
3. spegni i sensori
4. sleep di arduino

LOOP:
5. passa il tempo
6. suona la sveglia
7. accendi i sensori
8. fai le letture e le salvi
9. risetti la sveglia (se necessario, ovvero non è in auto-ripetizione ogni tot)
10. torni a dormire e ricominci dal punto 5

Questo funziona solo se il tuo RTC supporta la modalità "sveglia"

in oltre arduino consuma di meno se lo fai funzionare più lentamente: puoi togliere il clock esterno, e usare quello interno da 8MHz, o addirittura abbassarlo se non erro fino ad 1MHz.
Ovviamente questa operazione funziona solo se non usi un arduino, ma se ti stai facendo il circuito da solo.
6900  International / Generale / Re: Problema alimentazione arduino stazione meteorologica on: November 28, 2011, 12:27:32 pm
a parte il sensore metano, che abiamo detto consuma un sacco, grazie all'RTC e con un poco di pratica puoi mettere in sleep tutti i sensori + arduino, finhè non scatta l'allarme dell'RTC (la sveglia!), arduino se ne accorge, si sveglia, sveglia i sensori, logga tutto, e torna a dormire.

se immaginiamo che fai una sola lettura del carbonio all'ora, anzichè usare il sensore 24H su 24H, riduci di molto il suo consumo! (usa un transistor per dealimentare correttamente i sensori, meglio un NPN, in modo che per spegnerli spegni il pin in uscita di arduino, risparmiando pure su quello!)

x l'ethernet shield mi pare una spesa inutile... se porti in giro l'arduino, tanto vale scaricare i dati via USB...

su internet ci sono molti negozi, RS-online è anche in italia ed è un grosso distributore di componenti, però tipo gli arduino non li ha, ha gli atmega da cui puoi fare uno stand-alone.
2 negozi al 100% italiani sono robot-italy e gioblu
Pages: 1 ... 458 459 [460] 461 462 ... 700