Show Posts
Pages: 1 ... 497 498 [499] 500 501 ... 701
7471  International / Generale / Re: Application Note on: October 06, 2011, 12:58:52 pm
link sul pid, grazie?
7472  International / Generale / Re: Pallone sonda con Arduino [progetto comune] on: October 06, 2011, 12:32:46 pm
Ciao ragazzi, ci ho messo due giorni a leggere tutte le pagine di questo topic infinito ma molto molto interessante!

Allora innanzitutto superlol, io e te ci capiamo al volo, ho fatto una scuola simile alla tua e ora lavoro in ENAV.
La tua idea di seguire VOR/DME e NDB è sicuramente valida, ma io avrei pensato a qualcos'altro...

http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_di_navigazione_inerziale

Questo sistema non ha bisogno di alcun riferimento esterno e il principio è semplice:
si montano 3 acceleromentri, uno per asse, i quali registrano le relative accelerazioni. Dalla fisica sappiamo che l'integrazione di un'accelerazione otteniamo una velocità, con una seconda integrazione, uno spazio.
Pertanto, fornendo un punto di partenza il sistema va a calcolare lo spostamento lungo gli assi e di conseguenza la posizione in cui si trova.
I dati possono essere trasmessi ogni tot tempo al suolo fino alla portata massima della linea (es GSM). Da quel momento possono essere immagazzinati su SD e magari, fino ai 18km, verificati a mezzo di GPS.

L'INS viene usato dagli aerei che volano sopra gli oceani dove ovviamente a terra non ci sono riferimenti (VOR appunto) e non possono usare il GPS perché non riconosciuto da ICAO.


non funziona con solo accelerometri, perchè non ti accorgi se stai ruotando su te stesso, il che cambia il sistema di riferimento. Bisogna aggiungere il magnetometro per una misura assoluta dell'orientamento, e già che siamo anche dei giroscopi per reagire più in fretta. Ed ecco che hai una IMU, anzi una MARG, con 9 gradi di libertà, esattamente quelle che si montano anche sui quadricotteri smiley

Problemi: sono sistemi RELATIVI: ciò vuol dire che in ogni misurazione c'è un delta errore che si accumula, può passa il tempo più vistoso diventa l'errore. L'errore relativo al mezzo viene annullato, perchè relativamente al mezzo accelerometri e magnetometri sono assoluti. Ma NON rispetta alla terra, (forse il magnetometro, ma serve una precisione pazzesca per risalire a dove ci si trova, e non sono sicuro che ottieni un singolo punto, è più probabile un ellisse), per questo è nato il GPS/VOR/etc.., per dare una misurazione assoluta rispetto alla terra.

si somma il problema che dice ratto (anche se io continuo ad insistere per un sistema di climatizzazione dinamico che mantenga la temperatura stabile ai 0°)

ps. il barometro è assoluto alla terra, ci sono altri sensori?

pps.
Quote
sarebbe molto semplice da attuare a livello di codice...
AHAHAHHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAH  smiley-mr-green
7473  International / Megatopic / Re: swRTC on: October 06, 2011, 12:01:47 pm
se non erro la uno usa un risonatore...io uso questi cristalli: http://it.rs-online.com/web/p/cristalli/5476070/
stasera provo
7474  International / Generale / Re: Pallone sonda con Arduino [progetto comune] on: October 06, 2011, 11:58:21 am
troppo tardi, riassunto?
7475  International / Generale / Re: Uscita digitale > ingresso analogico on: October 06, 2011, 11:50:52 am
non puoi
7476  International / Generale / Re: Lcd e mux on: October 06, 2011, 10:35:59 am
devo attacrlo a quel mux, ma non c'è un modo per usare le librerie LiquiCrystal di arduino per controllare l'lcd attacato al mux?

si, riscrivendo le librerie smiley
7477  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: October 06, 2011, 10:22:04 am
no, tanto l'amperaggio tra batteria e arduino è minimo
7478  International / Generale / Re: Un problema con Interrupt. on: October 06, 2011, 10:06:33 am
Quindi devi rivedere la logica del tuo programma.
approvo su tutta la linea... negli interrupt attivi delle variabili che poi il loop gestirà con il codice SD e tutto quello che vuoi, essendo molto lento il loop, devi prevedere di memorizzare più interrupt insieme
7479  International / Generale / Re: GSM /GPRS shield arduino on: October 06, 2011, 10:02:37 am
misuri la resistenza a circuito spento. non ci deve essere resistenza tra i collegamenti, e deve essere infinita dove NON ci devono essere i collegamenti. passi tutte le saldature una a una, ci vuole un pò ma molto meno che impazzire a caso smiley-mr-green
in teoria questo si fa quando si saldano i componenti
7480  International / Generale / Re: Pallone sonda con Arduino [progetto comune] on: October 06, 2011, 09:58:50 am
Allora, come ho detto nel mio scorso post abbiamo i seguenti dati, piuttosto certi:
Superficie esposta: 9x9 cm² emisferica (vedi foto siluro brain)
Peso: 1kg
velocità massima da 31km a + o - 20km di quota 1500 km/h
velocità terminale tra 2500 e 150 metri 300km/h

Cosa abbiamo bisogno:
Un sistema di frenaggio plausibilmente paracadute che rallenti da 300km/h a 10km/h senza rompersi o rompere la gondola.

massa 0.1
cross section area 0.0081
altezza 30480m
velocità terminale 145m/s ovvero 522km/h

se la massa fosse 1, la V terminale sarebbe 1 648.8 km/h

però credo che calcolare l'area così è come considerare la punta piatta, la forma aerodinamica diminuisce il drag!
7481  International / Generale / Re: librerie kicad MLF-32 on: October 06, 2011, 09:48:43 am
Quote
Questo non è un problema lo sbroglio te lo faccio io, però ci sono alcune cose da correggere sullo schema, p.e. non hai previsto il disaccoppiamento per la Avcc e il filtro su Aref, migliorano la stabilità e la precisione del ADC, poi perché stai usando l'ATmega con un case microscopico, e difficoltoso da saldare, quando poi usi normali componenti per il passivo ?
perchè li ho a casa in un cassetto

Quote
Sei in grado, o comunque hai la possibilità di fartelo fare, di saldare i case dell'accelerometro e del ATmega ?
l'accelerometro lo devo saldare per forza, per ora ci sono attaccato con 3 fili volanti e non è assolutamente il massimo. l'atmega in effetti è molto più complicato. ma spero di cavarmela. Quello che mi preoccupa di più son le piste, non so se il bromografo fato in casa le regge, anche se devo ammettere che ad occhio dovrebbe farcela.

Quote
non hai previsto il disaccoppiamento per la Avcc e il filtro su Aref, migliorano la stabilità e la precisione del ADC,
ehmm intendi un condensatore su Avcc e Aref? la uno usa 100nF, va bene anche per me?

Quote
Questo non è un problema lo sbroglio te lo faccio io
non son sicuro, devo imparare a farmeli da solo... anche se la proposta è molto allettante!
7482  International / Generale / Re: DISPONIBILI ATMEGA 328 on: October 05, 2011, 07:31:10 pm
A parte gli scherzi, se venisse inserito un mercatino addio opensource, addio hobby, si incomincerebbe a vendere gli aiuti, gli sketch, gli schemi, si perderebbe il gusto di esprimersi, la comunità si sgretola. Sapendo che ci sono prezzi nessuno condividerebbe più nulla diventerebbe solo un commercio. Tutto funziona perchè non c'e' lucro, perchè non c'e' quello sporco maledetto denaro!!!!



non è vero, arduino ha il suo mercato, spurckfun fa opensource eppure si mantiene...
La verità è che cerchi di vendere la cavolata che chiunque può fare a casa, hai fallato in partenza... ma se vendi un prodotto valido, anche se rilasci gli schemi e ci "mangi sopra" riesci comunque a vendere(vedi sparkfun, adafruit, etc..). Forse bisognerebbe mettere la regola che se vendi qualcosa sia opensource e openhardware..
e sinceramente se qualcuno cerca un programmatore perchè non ha voglia di muovere un dito, io son ben disposto a guadagnarci qualcosa(è pur sempre esperienza!) smiley
7483  International / Generale / Re: librerie kicad MLF-32 on: October 05, 2011, 07:19:28 pm
uggghhh sto litigando per fare la board.

1. ODIO eagle che ogni click fa "BEEP" e non so come dirgli di star zitto.
2. ho dovuto mirrorare i 2 componenti SMD altrimenti non erano sulla stessa piastra con il resto dei componenti... speriamo che poi tutto risulti giusto
3. non sono capace di sbrogliare le piste.

allego lo schema, se potete darmi qualche suggerimento da dove partire...
7484  International / Generale / Re: Pallone sonda con Arduino [progetto comune] on: October 05, 2011, 07:14:50 pm
Secondo me in questo ragionamento c'è un errore di fondo, che genera poi 2 conseguenze dannose.
L'errore è il voler aprire il paracadute vicino a terra. Ciò comporta che invece che iniziare a rallentare poco per volta man mano che l'oggetto cade e l'aria aumenta di densità, il paracadute darebbe uno strattone forte col rischio di danneggiare qualcosa se non addirittura strapparsi e lasciare andare a terra la gondola come le bombe della II guerra mondiale.
se ciò avvenisse sarebbe un grave errore di PROGETTAZIONE della gondola & sistema di rientro.

Poi secondo me l'apertura del paracadute deve essere meccanica perché non si può usare un servomeccanismo. Abbiamo letto e visto che la temperatura che c'è lassù (-50/60°) uccide velocemente le batterie. Se partono del tutto, il paracadute non si apre, e si torna al problema precedente (caduta libera fino a terra).
abbiamo anche detto che useremo delle resistenze e materiale isolante per mantenere la temperatura intorno agli 0°.. magari il tutto gestito da un circuito analogico, in modo da ridurre al minimo il possibile fault.

Quote
Secondo me più di 250 km/h non riesci a raggiungere e lo dico solo basandomi sul fatto delle considerazioni fatte sulla velocità terminale e dai risultati che hanno raggiunto gli altri. Toh, magari se sei bravo fai qualcosa di più ma 1900km/h è fantascienza.
non è fantascienza ed è proprio questo il problema. In assenza (o quasi) di aria non c'è nulla  che ti frena... vai sul link della nasa che ho postato e divertiti a vedere cosa succede!

Quote
L'utilizzo dei sensori mems, secondo me è prematuro per il fatto che non conosciamo il loro drift dato dalla quota, non conosciamo la loro risposta alla temperatura e alla pressione 0 (sempre ci siano), non conosciamo la loro risposta in caso di forti accelerazioni gravitazionali (esempio, se l'oggetto entra in risonanza a vite, nella prima parte della caduta, come a moltissimi payload dei video è successo, si rischia il blocco totale del sistema, valori cosi' sballati da implicare bugs e minacciare seriamente l'esito della missione.
Le superfici mobili non sono la cosa piu' indicata per un primo lancio sperimentale di gente senza esperienza.
approvo, ma dobbiamo iniziare a raccogliere dati. I magnetometri, gli accelerometri e barometri sappiamo come DOVREBBERO comportarsi, per i giroscopi non saprei come confrontare la rotazione rilevata con quella "veritiera"

Quote
Oppure altro dubbio che abbiamo: Scalderà l'attrito con l'aria nel rientro? Oppure l'aumento omogeneo della pressione rellenterà progressivamente la gondola senza danni?
dipende dalla velocità terminale. direi che sui 200-300km/h (forse anche 500) stiamo tranquilli. IL punto è non superare la barriera del suono, serve una struttura molto resistente per poterlo fare (e non parlo di calore generato)

Quote
Che velocità raggiungerà la gondola in caduta libera per quote tra il punto di inizio della discesa e dove la variazione di densità dell'aria diventa trascurabile.
trovavi massa, forma e dimensioni (o meglio "l'area frontale") della gondola, e possiamo partire a fare i calcoli.


ripeto il link per il calcolo di velocità terminale, visto che a quanto pare molti se lo son persi: http://www.grc.nasa.gov/WWW/k-12/airplane/termv.html
7485  International / Generale / Re: Un problema con Interrupt. on: October 05, 2011, 07:01:06 pm
Come già detto in un altro topic, ormai si è diffusa la convinzione che questo Forum sia praticato da gente esperta nello spionaggio industriale, che aspetta solo di vedere del codice e sfruttarlo secondo le proprie esigenze, o magari per venderlo alle agenzie di spinaggio mondiale smiley-yell

eddai, sarà la timidezza della prima volta   smiley-twist
Pages: 1 ... 497 498 [499] 500 501 ... 701