Show Posts
Pages: 1 ... 136 137 [138] 139 140 ... 150
2056  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 20, 2011, 06:38:25 am
attento che poi non so se sono ethernet shield compatibili, anche loro usano dei pin per la comunicazione wifi...
2057  International / Generale / Re: Progetto arduino-Strisce pedonali on: March 20, 2011, 06:37:30 am
i led ad alta potenza migliori che ho trovato credo siano questi:
http://it.rs-online.com/web/search/searchBrowseAction.html?method=getProduct&R=7140275
costano poco ma sono da 9300mcd ovvero un quarto della luminosità delle lampade da 40W a incandescenza.
per avere la metà di quella luminosità si va su 5€ a led con 1A a led.. tanti..

quelli sono molto economici e di una buona potenza a mio parere, e credo siano adatti se se ne mette una striscia.
le uniche cose che mi lasciano perplesso sono:
  • angolo di visione, insomma 30° mi paiono pochi
  • temperatura di funzionamento e conservazione: insomma a quanto arriva la strada di giorno e quanto di notte?
2058  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 20, 2011, 06:14:16 am
pardon ho sbagliato, la libreria esiste già e usarla è una cavolata:
http://freaklabs.org/chibi/HOWTO%20Using%20the%20chibiArduino%20Wireless%20Protocol%20Stack.pdf

incredibile  smiley-eek-blue
2059  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 20, 2011, 06:08:39 am

OH!! Beneeee... Finalmente ho capito, e mi hai risolto credo anche l'altro problema che avevo e che non capivo...
Quando collegavo la microsd mi uscivano inesorabilmente dei geroglifici sulla web interface, molto probabilmente era perchè usavo il pin 4, che come mi sembra di leggere sopra è appunto dedicato alla uSD.
mi fa piacere di esserti stato utile smiley-wink


Bhe quei radiomodem aurel sono sicuramente adatti, ma il meno costoso che ho visto è questo http://www.elettronicanet.com/eshop/Aurel_rtx_dati.htm . 37 euro + iva.

però sono più sicuri di xbee con librerie già fatte ecc... per un sistema domotico la sicurezza è tutto

interessante invece è quello trovato su ebay da Cavde.
Ma a sto punto non so se possa essere usato per comunicazioni multipoint..
14 euro + 2 di spese.. non sarebbe male.. Bisogna capire se funziona e come..
Su un arduino standalone servirebbe sempre l'integrato per la comunicazione seriale?

non servirebbe perchè la comunicazione seriale è nell'atmega, l'integrato che dicevo io convertiva la logica TTL da 5V a 12V rendendola compatibile con lo standard RS485
inoltre credo che quello che ha trovato Cavde credo non vada bene per una configurazione mesh


P.s Guardate un po questo...
http://www.freaklabsstore.com/index.php?main_page=product_info&cPath=22&products_id=187&zenid=ff4rhth54juv6mqk55fsibegh1
33 dollari + 5 dollari per antenna e modulo per la batteria.. 26 euro in tutto..
Se questo supporta il multipoint mi sa che non ce n0è per nessuno...  smiley-twist
si supporta il multipoint to point dal leggere il datasheet ma credo che bisognerà creare una libreria apposita per utilizzarlo, cosa che non vedo facile
2060  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 19, 2011, 06:31:02 pm
a.. non avevo nemmeno visto le risposte in rosso nel quote....

i 50 sono i 25 di arduino + 25 di eth shield.. forse dovevo scrivere 55 visto che l'eth shield costa un po di piu..
I 15 euro che ho contato... sono 6 euro di atmega328 + 1 di basetta + 2 di quarzi, regolatore di tensione e condensatori + resistenza + morsettiere + presa per alimentazione e pulsanti eventuali.. + 4 euro dei moduli RF. Siccome si conta sempre per eccesso ho messo 15 nel caso peggiore. quindi 15 euro X 6 nodi = 90 euro..

Scusa ma non ti ho capito.. Tu mi dici che con una spesa di 10 euro riesco a fare un atmega standalone + un integrato per la comunicazione seriale.. ma poi dato che dici che i moduli rf non vanno bene.. non dovresti mettere in conto almeno i moduli xbee anche se non metti la shield ??

Poi l'ethernet shield collegata su arduino... Ancora non capisco che pin ti occupi...Su un arduino UNO restano disponibili i digitali dal 2 al 13 e tutti gli analogici..

Mi spieghi quali pin occupa?

beh io ordino sempre su rs e facendo ordini superiori ai 10 pezzi solitamente applicano lo sconto smiley-wink per molti se non tutti i componenti, poi detraggo anche l'iva...
tu non hai ben chiaro l'eth shield: leggi un po qui http://arduino.cc/en/Main/ArduinoEthernetShield
a un certo punto dice:
Quote
Arduino communicates with both the W5100 and SD card using the SPI bus (through the ICSP header). This is on digital pins 11, 12, and 13 on the Duemilanove and pins 50, 51, and 52 on the Mega. On both boards, pin 10 is used to select the W5100 and pin 4 for the SD card. These pins cannot be used for general i/o. On the Mega, the hardware SS pin, 53, is not used to select either the W5100 or the SD card, but it must be kept as an output or the SPI interface won't work.
questo significa che i pin da 11 a 13 sono usati per ocmunicare ocn l'integrato sullo shield e il pin 10 non puoi usarlo perchè fa da switch tra eth e SD. non possono essere usati come I/O generici come appunto scritto smiley-wink

TUTTI gli shield hanno necessità di almeno un pin per communicare o non servirebbero a niente, gli shield sono componenti montati ma devono comunicare in qualche modo con arduino no? quindi hanno dei pin riservati, mettono il connettore femmina anche sopra per avere la stabilità nel caso volessi montare altri shield (compatibili con quelli già montati) sopra oppure fare collegamenti estermi che non potresti fare altrimenti.

e anche i 25 di arduino ti impongo in realtà di usare un mega costo di 50€ di arduino e 35€ di eth shield (prezzi da robot-italy)

se si usano gli zig/x-bee bisogna sempre tenere in conto 20€ a modulo + circa 10€ per l'adattatore perchè usano passo NON standar da 2mm e non 2.56 smiley-wink

lo cosa lievita molto di costi, la rs 485 funziona via cavo, non so se ci sono moduli wireless ma è largamente diffusa.

i moduli migliori e più sicuri tuttavia credo siano in questa pagina: http://aurelwireless.com/ricetrasmettitori-dati.asp
io li spulcerei quei radiomodem smiley-wink
2061  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 19, 2011, 02:36:00 pm
beh il quote quote quota anche quello che era quotato per quello smiley-grin

e poi i tocchi in rosso sono i migliori smiley-wink

l'unico problema della 485 è che necessitate del cavo, e poi sinceramente fare un sistema di casa basato su i moduli xbee facilmente reperibili in commercio mi pare sinceramente la cosa meno sicura del mondo contando poi che il sistema apre porte ecc.. anche mettere un eth shield è molto poco sicuro perchè un arduino non è proprio la piattaforma meno hackabile del mondo..
2062  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 19, 2011, 02:07:19 pm
Non sono assolutamente d'accordo con te.
E ora ti dico punto per punto perchè.

appunto bisognerebbe implementare un controllo di conflitti che sulla nss non esiste. poi comunicare con 4 pin a 2 periferiche mi pare sconveniente quando si può comunicare a 32 periferiche con soli 3 pin, o 2 con l'uso di full duplex.

Nessuno ha mai parlato di 32 periferiche. la Necessità di una casa media non credo superi i 6 o 7 nodi...
Normalmente bastano anche meno...
Comunque se per te  è un problema il numero di pin, per il centrostella si potrebbe usare benissimo un arduino MEGA
ma un mega costa di più e poi FINO A 32 periferiche il che significa che ne puoi collegare 2 come tutti e 32 oppure solo il centrostella e una periferica

Quote
poi un conto è ok dire ho solo 3 arduini di cui 1 è centrostella ma se inizio ad avere 6 arduini e 1 come centrostella sono 12 pin, insomma userei tutti i pin possibili di arduino equipaggiato con atmega 328

bello spreco..

Spreco? io dico che invece così si risparmia molto..
Facciamo due conti insieme..
Secondo quello che ho in mente io, bisognerebbe acquistare un solo arduino per il centrostella equipaggiandolo con eth shield.. diciamo ad un costo di 50 euro (di più se usi un mega, vengono sui 70-80€).
i nodi verrebbero creati con degli atmega328 o 128 (dipende cosa devono comandare) su una basetta standalone.
Costo: 10 euro  + moduli RF, totale circa 15 euro.
Per 6 nodi diciamo 50+90= 140 euro
no no non hai capito, anche l'RS485 funziona tramite l'atmega standalone, ci vuole solo un integrato in più che usa la comunicazione seriale e (in caso non sia full duplex) un pin in più

Come dici tu: 6 o piu arduino.. 25x6= 150 euro + 6xbee shield e modili xbee 40x6 = 240 euro
totale circa 390 euro..

250 euro in meno non fanno schifo...
a conti fatti i tuoi 15€ a modulo (che i paiono tanti visto che l'atmega standalone viene 6€ completo di quarzi, pulsanti ecc e 4€ il max488)x6 nodi = 90€, i 50 non capisco da dove li hai presi  smiley-eek-blue
ma poi abbiamo un arduino con eth shield (e qui si arduino 1 da 50€ con eth shield) con 4€ in più sempre per il max488


Quote
e comunque tu hai 3 nodi il che significa 6 pin, sono tanti non credi? e 4 o 5 pin sono usati dall'eth shield, poi non si voleva collegare un LCD sono 4 pin, 6+4+4 = 14 troppi pin per arduino anche non si usasse l'lcd sono 12 pin e 2 per la seriale reale che è collegata all'usb quindi sulla scheda originale non è utilizzabile.

L'ethernet shield perchè dovrebbe usare 4 o 5 pin?
E cmq ritorniamo al discorso che esiste l'arduino mega....
eh come conti di comunicare con l'eth shield? con la forza del pensiero di arduino senza pin? smiley-wink
Quote
non voglio fare il guastafeste, dico solo che le cose vanno prese con le giuste misure e i giusti calcoli, soprattutto per i pin, io ho una casa da 4 stanze e 1 corridio e 2 bagni da voler far controllare ad arduino, mi servirebbero almeno 5 arduini di cui uno centrostella ma che sempre mi tenga delle funzioni
Come sopra arduino mega e hai tutte le funzioni che vuoi..

ma per la gestione dei conflitti penso si possa risolvere con un po di codice googlando qualche protocollo....per esempio so che ce n'è uno molto elementare che non penso venga molto usato, ma per il tipo di rete che dobbiamo creare, penso possa andare bene, che quando prova a comunicare con il centrale, se trova la linea occupata aspetta un quanto di tempo random e poi riprova. le probabilità che i nodi della rete aspettino la stessa quantità di tempo con una funzione random è molto piccola, e quindi non si avrebbero, nel nostro caso, ripercussioni sulle prestazioni....l'ho buttata li non so se è fattibile....

EDIT: il protocollo si chiama ALOHA, magari è anche famoso, non lo so....

Si il protocollo che dici tu è lo slotted aloha con back-off esponenziale.
Sarebbe un buon protocollo per gestire il tutto, il problema è implementarlo su arduino...
Io conosco il protocollo, o meglio ho studiato all' università il funzionamento (ce ne sarebbero anche altri...)
Il problema ripeto è implementarli su arduino..
Ci vorrebbe qualcuno che l'abbia fatto alemno una volta.. o che ci suggerisca da dove iniziare.
di protocolli ne esistono anche di monofilo che un mio vecchio amico aveva fatto per arduino, era per 2 periferiche ma poteva essere facilmente modificato per averne un numero tendente a circa una 50ina ma diventava lungo e rallentava il codice

comunque ripeto non voglio fare polemica o smorzare l'entusiasmo sto guardando al lato pratico solo che ci sono sistemi più efficenti e meno costosi di fare le cose anche senza usare un arduino mega e comunque i moduli sarebbero quelli da 433Mhz da sparkfun? se si hai letto bene che sono in AM, modulazione molto disturbata in italia e non credo supportino il multidevices, lo dico perchè ero intenzionato anche io a prenderli per un mio progetto ma dovendo trasportarte dei dati che non potevano essere fraintesi a una buona distanza l'ho abbandonato e usato i cavi smiley-wink
2063  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 19, 2011, 10:39:50 am
appunto bisognerebbe implementare un controllo di conflitti che sulla nss non esiste. poi comunicare con 4 pin a 2 periferiche mi pare sconveniente quando si può comunicare a 32 periferiche con soli 3 pin, o 2 con l'uso di full duplex.

poi un conto è ok dire ho solo 3 arduini di cui 1 è centrostella ma se inizio ad avere 6 arduini e 1 come centrostella sono 12 pin, insomma userei tutti i pin possibili di arduino equipaggiato con atmega 328

bello spreco..

e comunque tu hai 3 nodi il che significa 6 pin, sono tanti non credi? e 4 o 5 pin sono usati dall'eth shield, poi non si voleva collegare un LCD sono 4 pin, 6+4+4 = 14 troppi pin per arduino anche non si usasse l'lcd sono 12 pin e 2 per la seriale reale che è collegata all'usb quindi sulla scheda originale non è utilizzabile.

non voglio fare il guastafeste, dico solo che le cose vanno prese con le giuste misure e i giusti calcoli, soprattutto per i pin, io ho una casa da 4 stanze e 1 corridio e 2 bagni da voler far controllare ad arduino, mi servirebbero almeno 5 arduini di cui uno centrostella ma che sempre mi tenga delle funzioni
2064  International / Generale / Re: DOMOTICA: vari Arduino ,RF, una ethernet shield e newsoftserial. Si può! (Quasi) on: March 19, 2011, 07:40:56 am
sia chiaro che la newsoftserial simula una 232 il che non è multipoint to poin ma point to point il che significa che regge la comunicazione tra SOLO 2 devices, anche perchè come si vede è un RX e un TX e come si potrebbero collegare altrimenti tra 3? i protocolli multipoint to point sono ad esempio la rs 485 garnatita fino a 1,4km contro i circa 40 metri della 232 e può connettere fino a 33 devices ma c'è necessità di un max 488 per una trasmission efull duplex (4 cavi) o 485 pe una half duplex (2 cavi)
2065  International / Generale / Re: Progetto arduino-Strisce pedonali on: March 19, 2011, 06:52:08 am
come ho detto le batterie per auto arrivano a 50A e sono batterie al piombo, saranno più economiche delle lipo sicuramente. se sono 5A a striscia per 8 ore allora vanno per circa 8 giorni (bisogna tener conto che un po la batteria si scarica da sola e devi alimentare anche il sensore crepuscolare o l'arduino e quello che è)

poi andrebbe o sostituita o ricaricata per almeno 2 ore se si vuole che la batteria regga un anno (2 ore a 25A se si trova un caricabatterie adeguato).
se i led fossero da 3V si potrebbe cercare un circuito che "riutilizzi" la tensione in intensità ma nel link mi paiono led da 12V.

per ridurre i consumi comunque un sistema che riveli la vicinanza del pedone sarebbe davvero un toccasana:
si ridurrebbe di molto il tempo di accensione riducendo quindi i consumi nella serata.
anche il sistema di farlo lampeggiare ogni mezzo secondo ridurrebbe i consumi della metà! e renderebbe i led più visibili.
ma un problema è anche: che angolo di vista hanno i led? a che distanza devono vedersi? i conti che ho fatto sono led ad altà luminosità ma non di potenza, i led di potenza stanno in un range di circa 200mah i "medi"

fai tutti questi conti e poi dimmi, magari spulcia qualche sito di elettronica per farti un'idea di consumi e potenze smiley-wink
2066  International / Generale / Re: Progetto arduino-Strisce pedonali on: March 18, 2011, 05:03:11 pm
beh l'assorbimento per me in realtà è l'ostacolo più grave:
anche contando solo l'assorbimento dei led ad alta luminosità (ca. 25-30mah, correggetemi se sbaglio io sui modelli monto questi) per illuminare anche solo il perimetro delle strisce pedonali che sia visibile ce ne vorranno 100 led contandone di metterne uno ogni centimetro in una strada larga 5 metri, questi consumerebbero quindi circa 3A l'ora e per 8 ore sarebbero 24A che o ho sbagliato i conti o sono una cifra astronomica  smiley-eek-blue anche usando batterie per auto da 50A si avrebbe illuminazione per soli 2 giorni senza un'alimentazione esterna per ricaricare la batteria la cosa non è fattibile. ma poi le luci dei semafori non ci sono? non si può prendere la corrente da lì?

just my two cents
2067  International / Generale / Re: Display lcd non funzionante... on: March 13, 2011, 03:50:15 pm
funziona anche con una resistenza ma non devi metterla al positivo ma a massa!
2068  International / Generale / Re: Display lcd non funzionante... on: March 12, 2011, 12:30:35 pm
ricorda che i dislpay lcd compatibili hitachi NECESSITANO OBBLIGATORIAMENTE di un input per avere qualcosa: non basta collegarlo all'alimentazione per accenderlo ma devi anche attaccarlo ad arduino e usare la apposita libreria per stampare almeno un carattere.

altrimenti non vedi niente smiley-wink
2069  International / Generale / Re: Hard disk selector on: March 11, 2011, 01:07:26 pm
diodo in parallelo alla bobina, il transistor è utile se la bobina del transistor usa più di 40-45mah, corrente erogativa massima da arduino
2070  International / Generale / Re: GEOLOGIA, GEOFISICA & ARDUINO - Gruppo di lavoro on: March 08, 2011, 03:10:57 pm
beh è una cosa intelligente ma arduino usa dei sensori. arduino alla fine crea "l'interfaccia":
noi compriamo sensori giroscopici, magnetometrici, ecc.. e poi arduino comunica con loro e gestisce altre cose, è sbagliato definire arduino come sensore e anche come applicazione in questo caso.

scusa ma mi pare una cosa inutile, leggere dei sensori è facile e anche metterlo su seriale o LCD, il discorso cambia se si dice che con arduino si vuole creare un sistema che monitorizzi e registri tutti i sensori attaccati per poi metterli su SD e leggerli via web oppure che in caso succeda un qualcosa come una valore troppo alto per l'accellerometro x si attivi magari un motore.

capito che intendo dire?
Pages: 1 ... 136 137 [138] 139 140 ... 150