Show Posts
Pages: [1] 2
1  International / Generale / Re: DS1307 non tiene in memoria l'ora on: March 27, 2012, 12:28:36 pm
Grazie a tutti: ho risolto
In pratica la batteria non faceva bene contatto nel porta batterie e quando facevo i test con il multimetro, mi appoggiavo sopra e le facevo fare contatto  smiley-roll-blue
Prima il cristallo che non andava e adesso questo  smiley-mr-green
Grazie a tutti
2  International / Generale / Re: DS1307 non tiene in memoria l'ora on: March 27, 2012, 05:35:12 am
@francesco84: con il multimetro ad alimentazione staccata misuro qualcosa meno di 3 volt (non mi ricordo esattamente) tra il pin Vbat e GND. Comunque ho già creato il circuito su board (la prima volta che non testo prima su breadboard  smiley-cry )
Sta sera provo con la tua libreria per vedere se è un problema di codice. E poi in caso provo anche con il condensatore sperando che non sia il mirco o un problema di circuito che non vedo...

Grazie mille!

Ma se il pin SQW non lo uso, è necessario mettere a massa o posso lasciarlo libero?
3  International / Generale / Re: DS1307 non tiene in memoria l'ora on: March 27, 2012, 05:02:28 am
Intendi dire tra Vbat e GND?
In tal caso: no, non l'ho messo. Di quanto? Va bene sempre un ceramico da 0,1uF?
L'unico condensatore che ho messo è tra Vcc e GND, dove GND è comune anche alla batteria chiaramente.
Grazie mille intanto.
4  International / Generale / DS1307 non tiene in memoria l'ora on: March 27, 2012, 04:29:27 am
Ciao a tutti.
Ho acquistato un DS1307 e ho realizzato un circuito come questo:

All'inzio il tempo rimaneva costante, così ho provato a cambiare il cristallo e ora funziona. Ma se stacco l'alimentazione, cioè nel mio caso stacco arduino, il tempo e il giorno non vengono tenuti in memoria.
Ho usato questo codice sia per programmare sia per leggere: http://bildr.org/2011/03/ds1307-arduino/
Come batteria di backup ho usato una CR1220

Quale potrebbe essere il problema? Nei primi test ho utilizzato il chip senza batteria e senza mettere Vbat a massa, potrebbe essersi danneggiato il micro?

Grazie a tutti
5  Topics / Device Hacking / Re: Ipod power supply on: September 12, 2011, 04:35:28 am
I have tried what you have said.
I have seen some guide that explain different mode of charging of the battery in refer to the voltage applied at D+ D- of the usb.
But I know that some dock station plays music but doesn't charge the Ipod (I think that this behavior is not wanted by the productor). How that is possibile?
6  Topics / Device Hacking / Ipod power supply on: September 11, 2011, 08:35:15 am
I don't know if I'm writing in the right topic, because this question is not connected to arduino.
I would like to make a modify to the cable of  the ipod to avoid the charge of the battery and to permit the data receive and transmit. When the ipod is connect to the usb of pc or stereo, I don’t want the battery charge but I want the possibility to sync with iTunes or control the ipod with a compatible product.
I have try to isolate the +5V or the GND of the usb but it doesn’t work. When the +5V are isolated, the ipod say that it is connected with iTunes, but the computer doesn’t recognize it.
What can I do? Is it possible what I ask to do?

7  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 04, 2011, 04:50:54 am
Adesso ho capito la differnza smiley Grazie!
8  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 04, 2011, 04:46:17 am
anche un timer può scatenare autonomamente un interrupt se configurato per farlo smiley-wink
Il timer scatena un interrupt che va a fare un polling sull'ingresso. Quindi perchè non usare direttamente un interrupt sull'ingresso?  smiley
Di per sè funzionerebbe così, rifacendomi al tu esempio: sono seduto in potrona e imposto una sveglia che ogni tot tempo mi ricordi di alzarmi e andare a vedere se è arrivata la posta smiley
9  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 04, 2011, 04:27:28 am
in parole semplici, immagina questo scenario:
tù devi ricevee una comunicazione a casa e sei li che mentre aspetti leggi un libro.
con il metodo del Polling
dovresti alzarti dalla poltrona ed andare di tanto in tanto a guardare nella cassetta della posta e vedre se c'è qualcosa per tè se c'è la leggi altrimenti ritorni in poltona e riprendi la lettura.
con il metodo dell'Interrupt
ti squilla il telefono, fai un'orecchio al libro ricevi la telefonata e elle fine della comunicazione togli l'orecchio e riprendi la lettura del tuo libro da dove eri arrivato prima che squillasse il telefono.
il secondo è più rapido/semplice no? smiley-wink

Infatti mi sembra molto meglio l'utilizzo di un interrupt perchè utilizzare il timer vuol dire fare un polling ogni volta che il timer finisce di contare e la durata del timer è una variabile critica.
L'idea di uwe mi sembra ottima, devo solo capire come utilizzare il PCF8574.  smiley
Grazie a tutti.

Edit: tra l'altro ho usato un PCF8574 (per lcd i2c)e quindi potrei collegarli agli stessi ingressi analogici e impostare un indirizzo diverso. smiley
10  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 03, 2011, 01:47:08 pm
@leo72: non ho mai gestito i timer in Arduino, ma quello che ho usato io il timer finito di contare chiama un "interrupt del timer" che esegue una subroutine che andrà a verificare l'ingresso per scrivere su una variabile se ho premuto o no il tasto. Quindi interrompo il programma per andare a vedere se c'è stata un pressione di un tasto (che potrebbe non essere stato premuto). Inoltre se il timer dura molto nel frattempo potrei aver inviato più segnali dal keypad e di conseguenza non averli memorizzati. Spero di essermi spiegato.

@BrainBooster: con un interrupt non devo continuamente verificare l'ingresso dei tasti (polling) ogni tot tempo, perchè sono sicuro che quando viene premuto un tasto verrò avvisato dal sistema. Inoltre sono sicuro di non perdere dei tasti che sono stati premuti.

Sono nuovo di Arduino, ma ho programmato qualcosina con un mirco di TI e magari sono completamente diversi.
Mi scusa se ho detto delle cose inesatte   smiley-cry
11  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 02, 2011, 01:05:14 pm
@uwefed
cercherò di capire meglio come sfruttare l'idea del PCF8574. Grazie :-)

@Leo
non ho be capito ma ti riferisci al timer o all'utilizzo di un PCF8574? Perchè quello che tu dici mi sembra riferito al PCF8574.

Grazie intanto.
12  International / Generale / Re: Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 01, 2011, 03:55:41 pm
Ciao Uwe. Mi avevi aiutato tantissimo anche l'altra volta  smiley Grazie  smiley
Quindi dici che non c'è bisogno di mettere un 7812 per stabilizzare perchè l'alimentatore è già stabilizzato?

Per gestire il "keypad" devo per forza andare in polling? Non si può attivare un interrupt se un ingresso analogico scende al di sotto di una soglia?
13  International / Generale / Interrupt analogico e alimentazione con L7812 on: September 01, 2011, 03:29:15 pm
Mi sono finalmente deciso a continuare il progetto della mia serra domestica per orchidee.
Avrei due domande molto diverse tra loro.
La prima vorrei creare una keypad con le frecce, il tasto ok e il tasto esc per navigare nei menu.
Pensavo di fare una cosa del genere:

è ancora una cosa molto fantasiosa, non ho idea delle dimensioni delle resistenze e devo ancora provarne la fattibilità...   smiley-sad-blue
Posso creare un interrupt quando viene premuto un tasto?

La seconda domanda non centra molto con Arduino.
Ho trovato un alimentatore da 12V 5A switching made in China. Ho provato a regolarlo ed è trimmellabile fino oltre 14.5V e volevo sfruttarlo per il progetto.
Ho già usato un L7805 (con il suo circuito di condensatori e diodo) collegato a questo power supply per alimentare una parte di circuito da massimo 200mA.
Volevo alimentare anche Arduino ma preferirei stabilizzare l'alimentatore (è una cavolata?) e utilizzare un solo L7812 non è sufficiente visto che lavora al massimo a 1A però sotto dissipazione. Volevo evitare dissipatori ed avere un margine di tolleranza e quindi volevo utilizzare due L7812 in parallelo ma ho trovato solo questa soluzione. Come potete vedere nello schema 2 usa tre condensatori enormi che costano almeno 3 euro l'uno e con 12€ mi compro un alimentatore stabilizzato a 1A. Il secondo schema non mi convince molto.
Cosa mi consigliate? Posso mettere dei condensatori un po' più piccolini? Altri circuiti migliori?
Tra l'altro vorrei riutilizzare anche altri due L7812 in parallelo per alimentare un'altra parte di circuito con uno shit register e un UL2003A al quale collegherò 4-5 relè che però non dovrebbero assorbire molto (100mA) se sono stato in grado di leggere il datasheet.  smiley-wink

Grazie mille per tutti quelli che mi aiuteranno smiley
14  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Relay e transistor e alcune informazioni on: September 09, 2010, 01:47:04 pm
@guglio: si puoi controllare 3 lampadine senza problemi ma però rimane il fatto che non puoi collegarlo direttamente ad arduino perchè il relay assorbe ben più di 40mA che permette l'uscita dell'arduino.
In questa discussione viene analizzato e risolto il problema. :-)
15  Forum 2005-2010 (read only) / Italiano / Re: Relay e transistor e alcune informazioni on: September 09, 2010, 07:46:29 am
Io sto studiando ingnegeria delle telecomunicazioni e un po' di elettronica l'abbiamo fatta, ma si parla di basi e soprattutto molto teorica. Adesso inzio con la specialistica e ho visto che ci sono un paio di rami incentrati sull'elettronica che vorrei proprio seguire.

Grazie di nuovo, molto gentili :-)
Pages: [1] 2