Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 50
1  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 18, 2014, 12:29:20 pm
Correzioni:
1)Prendo il mio Arduino originale
2)Seleziono la board UNO
3)Carico su di esso lo sketch ISP programmer
4)Inserisco su un altro Arduino un chip vergine e lo collego al primo UNO secondo le guide presenti in rete
5)Seleziono la board "UNO lock"
6)Seleziono come programmatore "Arduino as ISP"
7)Carico così il bootloader "UNO lock" sul secondo Arduino

Allora, la procedura funziona, nel senso che non ricevo alcun errore. Non so come provare ad estrarre l'hex dal chip per cui non posso verificare il corretto funzionamento della procedura, ma resto in fiducia smiley-grin
2  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 17, 2014, 06:00:12 am
Ok, vediamo se questa volta ce la faccio:

1)Prendo il mio Arduino originale
2)Seleziono in maniera indifferente la board UNO oppure "UNO lock"
3)Carico su di esso lo sketch ISP programmer
4)Inserisco su un altro Arduino un chip vergine e lo collego al primo UNO secondo le guide presenti in rete
5)Seleziono la board "UNO lock"
6)Seleziono come programmatore "Arduino as ISP"
7)Carico il bootloader

Alla fine ottengo un chip contenente il bootloader di Arduino con i lock bits programmati a dovere?
Se così fosse, potrei caricare lo sketch mediante semplice upload sia che abbia selezionato la board UNO che la board "UNO lock", giusto?
3  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 17, 2014, 04:56:55 am
Al momento io carico gli sketch con il normale upload e se ho ben capito la semplice creazione di una nuova board "UNO lock" ( fermo lasciando come metodo di caricamento degli sketch il classico upload) non consentirebbe la protezione da lettura, dico bene?

I chip che utilizzo sono quelli che usano bootloader originale oppure chip vergini su cui scrivo il bootloader usando UNO come programmatore, seguendo la guida del buon prof. Menniti
4  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 17, 2014, 03:34:48 am
Bene, grazie anche per le ulteriori informazioni!
Al momento mi fa comodo poterlo riprogrammare dalla IDE... vorrei solo evitare che qualcuno possa tirare fuori l'hex e clonare il mio lavoro prima che venga pagato.

Già, potrebbe essere utile!!

Ma basta caricare lo sketch con questo "Uno lock"  su un chip già con bootloader oppure bisogna dapprima scrivere il bootloader con questa modalità?
5  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 06:44:12 am
Avevo usato il tag Code...  smiley-roll-sweat

e per attivare i lock bits va valorizzato differentemente oppure 0x0F già corrisponde al blocco?
6  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 06:15:45 am
Quindi da ambiente 1.0.x non basta aggiungere una voce del tipo sul file boards.txt?

Code:

##############################################################

uno.name=Arduino Uno [b]Locked[/b]
uno.upload.protocol=arduino
uno.upload.maximum_size=32256
uno.upload.speed=115200
uno.bootloader.low_fuses=0xff
uno.bootloader.high_fuses=0xde
uno.bootloader.extended_fuses=0x05
uno.bootloader.path=optiboot
uno.bootloader.file=optiboot_atmega328.hex
uno.bootloader.unlock_bits=0x3F
uno.bootloader.lock_bits=[b]XXXXX[/b]
uno.build.mcu=atmega328p
uno.build.f_cpu=16000000L
uno.build.core=arduino
uno.build.variant=standard

##############################################################
7  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 06:00:29 am
Scusami in anticipo se abuso della tua pazienza, spero di arrivare a capire bene il concetto prima che ti si brikkino i cosiddetti  smiley-mr-green smiley-mr-green

Quindi attivando i bit di lock consentirei le normali operazioni di scrittura per mezzo dell'IDE in maniera trasparenteo? L'unica cosa che impedirei sarebbe quella di consentire a terzi di poter estrarre il file hex e fare quindi reverse engineering sul mio codice, fermo restando la possibilità di poter scrivere sul chip tutto ciò che si desidera?
8  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 05:49:40 am
Però leggo in giro che per fare l'erase serve un programmatore ad alta tensione, cosa che l'Arduino non dovrebbe essere in realtà.

Da quel che ho capito è possibile settare i fuse per bloccare la lettura ma necessariamente anche la scrittura dell'ATmega. Per poter riprogrammare il micro ci vogliono altri componenti non inclusi nell'Arduino. Un ATmega bloccato non è quindi aggiornabile come si fa comunemente dall'IDE di Arduino.

Tu invece sostieni che scrivendo da capo il bootloader usando Arduino come ISP questo consente di ripristinare il chip, e quindi di poterlo aggiornare? Ho capito bene?
9  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 05:34:45 am
Sì, basta modificare la scheda usata nel file boards.txt: in quel file ci sono i parametri passati ad avrdude, anche i lock bit.


Uhm, quindi si potrebbe realizzare una scheda del tipo "Arduino UNO lock".

Ma sarebbe sempre aggiornabile tramite bootloader? E per fare poi l'erase? Basterebbe scrivere il bootloader?
10  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 05:27:42 am
Tutte queste operazioni possono essere fatte per mezzo di Arduino?
11  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 07, 2014, 05:13:40 am
@Gianfranco:
tutto questo è valido SE il micro da cui vuoi estrarre il firmware non è protetto in lettura  smiley-twist
Se sono stati attivati i lock bit per proteggere l'accesso esterno, non puoi leggere niente.

wow, interessante questa cosa?? come si fa?? ma un atmega protetto in lettura si può riflashare dopo?
12  International / Hardware / Re: Partitore di tensione non funziona più bene on: March 06, 2014, 04:53:35 pm
2.5V spaccati....
13  International / Hardware / Re: Partitore di tensione non funziona più bene on: March 06, 2014, 04:25:44 pm
Come non detto, non capisco perchè, ma man mano che passano i secondi la tensione ai capi di R5 cresce e quella di R4 decresce, fermo restando che la loro somma dia sempre 5V...

Ad esempio adesso Vr5 misura 4V mentre Vr4 1 V...
14  International / Hardware / Re: Partitore di tensione non funziona più bene on: March 06, 2014, 04:22:06 pm
Eccomi qua, con un multimetro nuovo (non cinese). Se per misurare i resistori metto 20K, va bene? e poi, come mai se cambio l'ordine dei puntali il valore di una stessa resistenza cambia?? Onestamente non capisco...

In ogni caso:

A----/\/\/\/\(R5)----A0----/\/\/\/\(R4)----GND

C2 rimosso

R4 = 5.6 kOhm
R5 = 5,8kOh,
Vab = 5.01V
Vr4 = 1.2V-1.6V
Vr5 = 3.4V-3.7V
V(r4-r5) = 5.01V

RIMUOVO  C5
R4 = 5.6 kOhm
R5 = 5.8kOhm,
Vab = 5.01V
Vr4 = 0.85V
Vr5 = 4.1V
V(r4-r5) = 5.01V

RIMUOVO  C8
R4 = 5.6 kOhm
R5 = 5.8kOhm,
R4+R5 = 4.5kOhm
Vab = 5.01V
Vr4 = 0.85V
Vr5 = 4.15V
V(r4-r5) = 5.01V

RIMUOVO  C7
R4 = 5.95 kOhm
R5 = 6kOhm,
R4+R5 = 4.3kOhm
Vab = 5.01V
Vr4 = 2.35V
Vr5 = 2.6V
V(r4-r5) = 5.01V

Rimuovendo c7 il partitore sembra svolgere il suo lavoro, cosa ne pensi??
15  International / Software / Re: Dall'hex allo sketch! on: March 06, 2014, 11:06:01 am

Code:
avr-objdump -D -b ihex -m avr:5  <<nome_dell_punto_hex>>

Guglielmo

Splendido, funziona!!

In pratica da quel che vedo il file hex contiene ovviamente tutto il codice contenuto nella traduzione del file elf esculsi i nomi delle funzioni e altre cose utili.

Grazie mille!
Pages: [1] 2 3 ... 50