Show Posts
Pages: 1 ... 386 387 [388] 389 390 ... 637
5806  International / Generale / Re: Esiste un comando: che micro sto usando? on: March 03, 2012, 08:56:04 am
mediante pulsante e lui mi legge i fuse in HV, quindi mi chiede i nuovi valori e subito dopo li scrive, infine effettua una rilettura di controllo.

Ok, quindi in HV ti limiti al ripristino dei fuse, che era quello che mi ricordavo.
Ora ti consiglio di fare un esperimento con l'AVRDragon, potrei farlo pure io con l'STK600 però in questo momento ce l'ho impegnato per un lavoro, ho sopra una miriade di filature e non posso passare alla modalità HV senza doverle modificare.
Prova a brickare volutamente un micro, disattiva sia la modalità di programmazione ISP che Jtag, setta il clock esetrno e disabilita pure il reset per fare le cose fatte bene, dopo di che prova a leggere la signature in modalità HVPP, o HVSP a seconda del micro, usando AvrStudio, secondo un vecchio documento cartaceo di Atmel, che ho trovato nella mia collezione, dovrebbe essere possibile.
Se quanto sopra è vero abbiamo risolto il tuo problema, poi vediamo come implementarlo in pratica e qui comincia il vero divertimento  smiley
5807  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 08:31:08 am
thanks,
quindi scusa pero' a questo punto non capisco se la correzione +1 rispetto a utc e' presente o no ?

Non c'è nessuna correzione, e non ci può essere se è un server NTP, quella è solo una notazione per indicare che l'ora UTC è da considerarsi localizzata sul ricevente, ma non perché loro trasmettono l'orario Italiano, ma perché viene corretta da un qualche sistema locala sull'hardware che riceve l'informazione.
Infatti se leggi la loro procedura per settare il server sul pc semplicemente ti dicono di inserirlo nella apposita finestra di configurazione del client NTP di Windows, poi è il client a modificare l'orario UTC in orario locale in base alla timezone che scegli e l'eventuale attivazione per il cambio ora legale in automatico.
5808  International / Generale / Re: [OT per ridere]Il "Banzi look" impera :-) on: March 03, 2012, 07:39:33 am
che me ne faccio di .brd eagle se poi non potrei saldare da mequella emu.

Hai scoperto il "trucco" che c'è dietro l'open hardware  smiley-mr-green
5809  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 07:37:36 am
cosa e' incluso in UTC(IT) ?

E' solo una notazione per dire che l'ora UTC è da considerarsi corretta per quella Italiana, il punto chiave della questione è che il protocollo NTP è basato sull'ora UTC e non può essere diversamente, è uno standard mondiale perfettamente definito.
Se cerchi su Wikipedia Italia trovi una descrizione abbastanza corretta di cosa è NTP e vari link di approfondimento.
Non ti scordare che sul pc hai un servizio, parlando di Windows, che fa da client NTP che tu configuri per la località in quale ti trovi, poi che usi un server NTP in America, in Giappone, in Russia, in Italia non cambia nulla perché il dato che ricevi è identico per tutti.
5810  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 06:25:08 am
e' quindi gia' inclusa l'ora legale ?

No, semplicemente ti configura il relativo servizio per usare quel server con tutte le relative configurazioni, del servizio, per convertire l'orario UTC in quello Italiano con relativo cambio automatico, che fa il servizio, per l'ora legale.
Lo standard NTP è perfettamente descritto e si basa sull'uso dell'orario UTC in modo che sia svincolato dalle varie zone temporali e/o l'uso dell'ora legale, solo in questo modo è possibile utilizzare in tutto il mondo un qualunque server NTP.

5811  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 06:12:52 am
La libreria precedente non implementava i giorni della settimana, e fare una formula che calcoli l'ultima domenica di marzo / l'ultima domenica di ottobre non è semplice. Almeno per me!
Se hai la formula condividila smiley-grin

Come fare dipende da che dati possiedi che a loro volta dipendono dalla libreria che usi, comunque puoi risolvere facilmente il problema tabellando in memoria (flash) le date esatte per l'ora legale dei prossimi anni, una decina dovrebbero bastarti, in questo modo non devi fare nessun calcolo "strano".

5812  International / Generale / Re: info su arduino on: March 03, 2012, 05:52:59 am
Tante volte abbiamo detto che i cloni cinesi costano poco perché valgono poco.

Aggiungiamo pure che spesso nei cloni cinesi anche i componenti utilizzati sono a loro volta dei cloni, ovvero gli IC non sono quelli originali dei relativi produttori, il che spesso porta a malfunzionamenti strani, imprevedibili e senza soluzioni.
5813  International / Generale / Re: Esiste un comando: che micro sto usando? on: March 03, 2012, 05:33:48 am
Domanda per Michele.

Non mi ricordo se il tuo programmatore usa la modalità HV solo per l'eventuale sblocco dei fuse, dopo di che passi alla modalità ISP classica per la programmazione vera e propria, oppure è in grado di eseguire la programmazione direttamente in HVPP o HVSP ?
5814  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 05:30:41 am
Io uso il server del inrim, configurando il pacchetto npt come nell'esempio dell'ide ricevo ovviamente il tempo ntp.
Non vedo altri parametri da settare per richiedere l'ora legale od il fuso italiano :\
Cmq ho risolto cambiando libreria ed usando quella suggerita da paolo, il cambio è stato abbastanza indolore.

Infatti il server ti fornisce l'ora UTC, non esistono parametri di configurazione per il server, poi è il tuo sistema che deve adattarla per la località reale.
Comunque non capisco quale problema trovi per l'ora legale, devi solo controllare la data ogni volta che cambia (alle 02:00 per l'entrata in vigore e alle 03:00 per la rimozione) e se è all'interno dell'intervallo dell'ora legale sommi 3600 secondi all'orario in caso contrario mantieni l'orario normale (UTC+3600).
5815  International / Generale / Re: Esiste un comando: che micro sto usando? on: March 03, 2012, 05:23:07 am
io ho trovato riferimenti alla lettura dela signature in questo documento:
http://www.atmel.com/Images/doc2591.pdf
cerca:"CMD_READ_FUSE_HVSP" il pdf ti manda li se cerchi CMD_READ_SIGNATURE_HVSP


Si ma quello è il protocollo verso l'STK500, ovvero un programmatore hardware per AVR, non è il protocollo tra il programmatore e il micro, in pratica quelli sono i comandi che avrdude, o altro software per la programmazione, manda al programmatore per eseguire le desiderate azioni.
Lo ripeto, attenzione a non confondere il dialogo che c'è tra programmatore e micro, molto low level e totalmente in binario, con quello che c'è tra il programmatore hardware vero e proprio e il pc.
Rammento pure che il bootloader di Arduino, sia 2009 che UNO, emula un programmatore hardware, AVRISP o STK500 a seconda del bootloader, fornendo lui tutte le necessario info, e sono preprogrammate, dopo di che va a scrivere direttamente sulla flash come farebbe un qualunque programma, non è una vera programmazione ISP.
5816  International / Megatopic / Re: swRTC on: March 03, 2012, 05:06:38 am
Ma non esistono server NTP che forniscono l'ora legale ?

Per quanto ne so io i server NTP forniscono esclusivamente l'orario UTC, per ovvi motivi di internazionalità, poi è a cura dell'utilizzatore finale aggiungere l'offset per la sua zona temporale e l'eventuale daylight.
5817  International / Generale / Re: Esiste un comando: che micro sto usando? on: March 03, 2012, 03:44:59 am
@ Astrobeed: il mio master pilota tutti i pin di ogni micro, ivi compresi gli XTAL, appunto anche per fornire un oscillatore esterno all'XTAL1, quindi come hardware ci sono, ora devo capire come riuscire a scovare ed implementare i comandi che mi permettono di leggere la signature, il resto sarebbe tutta una discesa..... smiley

Purtroppo per la modalità HV non ho trovato nessun documento ufficiale Atmel che descrive in dettaglio il protocollo.
Attenzione a non confondere il protocollo verso i programmatoti, p.e. STK500 come qualcuno ha linkato, con il protocollo tra programmatore e micro, sono due cose totalmente diverse.
Però nel software di base che stai usando per il tuo lavoro dovrebbe essere già presente la routine per leggere la signature, quindi dovrebbe bastare una attenta analisi del sorgente di quel programma.
5818  International / Generale / Re: Pilotare un motorino in continua con Arduino on: March 03, 2012, 02:41:26 am
Comunque non è mai una buona idea collegare un carico come un motore ad un pin del micro

Non è che non è una una buona idea, è che non si deve MAI collegare un carico induttivo direttamente ad un pin di un micro.
Per pilotare i motori esistono appositi ic che integrano un ponte H, p.e. il già citato L293 che per il motore in oggetto va benissimo.
Puntualizziamo pure il fatto che un ponte H non sono solo quattro transistor come molti pensano perché hanno visto degli schemi di principio, e non reali, da qualche parte, un ponte H è un oggetto abbastanza complesso da realizzare, sopratutto per le alte correnti, ed è anche abbastanza critico, per questo motivo è sempre meglio utilizzare un IC specifico piuttosto che cercare di inventarselo da soli.
Nota aggiuntiva, tutti i ponti H della serie L29x non vanno usati come regolatori di velocità mandando il PWM sull'enable, cosa che purtroppo si trova spesso in rete ed è sbagliata, anche se apparentemente funziona in realtà fa perdere molta efficienza, la regolazione della velocità va fatta in modalità LAP, ovvero mandando su i due input (IN1 e IN2) due segnali PWM identici in contro fase.
Il motivo di quanto sopra è che i ponti della serie L29x sono stati progettati come uso primario di tipo "stepper driver", per questo motivo la loro logica di funzionamento è per la modalità LAP e non quella S/M, oltre ad essere diverse come modo di controllo sono diverse anche come funzionano a livello hardware.
5819  International / Generale / Re: come ottenere -3.3v on: March 03, 2012, 02:10:08 am
Per quanto riguarda la soluzione semplice, in parte la applico, come VRef utilizzo 3.3 v e non 5.0 v.
Inoltre applico l'oversampling portando la risoluzione a 12 bit (acquisisco 16 valori li sommo e divido per 4).

Ho dato un'occhiata al data sheet dell'accelerometro che stai usando, è inutile che amplifichi, sei già al limite delle sue prestazioni, se ti serve maggiore risoluzione devi passare ad un sensore migliore.
5820  International / Generale / Re: Esiste un comando: che micro sto usando? on: March 03, 2012, 01:05:31 am
Io ricordo di aver visto del codice per la lettura della signature dentro il bootloader della 2009, possibile?

Il bootloader usato da Arduino, sia 2009 che UNO, emula un programmatore AVRISP, cioè fa credere ad avrdude di essere collegato ad un vero programmatore, nessuno dei due legge la signature del micro, si limitano a fornirla su richiesta perché preprogrammata nel bootloader stesso.
Solo lo sketch ISP, che trasforma Arduino in un vero programmatore, legge sul serio la signature del micro da programmare tramite la modalità ISP dello stesso.

Quote
Credo non sia necessario scendere in asm ma basta il C per manimolare i registri.

Se ti leggi qualche post dietro ho già fornito la risposta come fare per leggere la signature sia da software sul micro stesso, e serve una routine assembler per farlo per via della criticità dei tempi, sia tramite metodo ISP.
Quello che vuole fare Michele è leggere la signature dal programmatore per settare tutto in modo automatico, abbiamo già chiarito che la cosa è fattibile solo se il micro non è in certe condizioni di brick, altrimenti è obbligatorio inserire manualmente i valori di ripristino per i fuse e dopo averlo fatto si può procedere con le normali operazioni.
Pages: 1 ... 386 387 [388] 389 390 ... 637