Show Posts
Pages: 1 ... 390 391 [392] 393 394 ... 699
5866  International / Generale / Re: Oscilloscopio equ-time on: May 16, 2012, 11:49:14 am
E' normale durante l'acquisizione equ-time (Equivalent Sample Rate) visualizzare un onda quadra a 100 Mhz generata da un cristallo oscillatore (RALTRON CO19025 100MHz 3.3V) come una sinusoidale pura?

Ovvio che si, la banda analogica è sempre di "solo" 100 MHz, alzare il sample rate ti aiuta solo ad avere più punti a parità di tempo, non alza la banda passate.
Se applichi un segnale rettangolare da 100 MHz ad un amplificatore con banda di 100 MHz in uscita ti ritrovi una sinusoide da 100 MHz con ampiezza di circa Vppin * 0.707, ovvero se il segnale in ingresso era 1 vpp in uscita sarà di 0.707 Vpp, puoi trovare la spiegazione del motivo nella definizione di banda passante che trovi in due secondi con google.
5867  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 15, 2012, 10:31:53 am
I PIC 18F sono a 16 bit, i ds33 sono a 32 (non tutti mi pare)

I 18F sono a 8 bit, i dsPIC33 sono a 16 bit con core dsp e sotto il profilo calcolo numerico si lasciano alle spalle anche un ARM 7 @60MHZ.

Quote
ciò che credo interessi è gestire il flusso video, audio e cose simili, cose che con un ds33 si fanno senza troppi sbattimenti,

Un flusso video non lo gestisci nemmeno con un Cortex M3 @100 MHz, serve un processore molto più performante o un SOC dedicato.

5868  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 15, 2012, 03:26:24 am
che probabilmente precludono la versione standalone anche a chi fa PCB fatti in casa s

Impossibile realizzare in casa un pcb per un processore di questa classe, puoi solo farlo realizzare da un service.

Quote
Per questi motivi prevedo che l'AtMega328p, con il suo package DIP, il basso costo, e la bassa frequenza e quindi bassi problemi, continuerà ancora a lungo ad essere tra i cassetti di componenti degli hobbisty e nei progetti low-cost o fatti in casa.

Sono due prodotti diversi con un target diverso, la DUE non nasce per sostituire la UNO, nasce per ampliare le possibilità.

5869  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 15, 2012, 03:21:06 am
Non lo vedo il supporto per l'encoder ma solo per il decoder. In pratica è in grado di generare due treni di impulsi sfasati di 90° come se fosse arduino stesso un encoder. Spesso i brushless vengono pilotati proprio così.

Il decoder serve per leggere l'encoder  smiley
Il data sheet cita testualmente "Quadrature Decoder Logic and 2-bit Gray Up/Down Counter", ovvero prevede un modulo decoder in quadratura per acquisire i dati da un encoder a doppio canale, può essere di qualunque tecnologia.
Inutile aggiungere che se devi gestire più motori dotati di encoder non ha alcun senso utilizzare un SAM3X per ogni motore, molto meglio usare una mcu low cost dedicata alla decodifica in quadratura che passa i dati al SAM, meglio ancora una MCU dotata di modulo QEI verticalizzata per il controllo dei motori quale il PIC18F2431 o un dsPIC33 serie MC (Motion Control) che può gestire due encoder e due motori con un solo micro.
5870  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 15, 2012, 03:12:55 am
nel primo caso basta una board probabilmente di soli componenti passivi e si risolve smiley

Serve molto di più di qualche componente passivo, occorre un completo physical layer transceiver Ethernet quale il DM9161AEP.
5871  International / Generale / Re: Dimensione di un dissipatore per un IRF 540 on: May 14, 2012, 03:06:30 am
Considerando http://www.datasheetcatalog.org/datasheet/stmicroelectronics/9387.pdf e una tensione di alimentazione di 12V sul carico in continua, se volessi sfruttare tutti i 22A avrei:
I*I*R = 22 * 22 * 0.077 = 37,268 W da dissipare nel caso limite. E' giusta questa considerazione?
Inoltre, in questa ipotesi se corretta, come posso calcolare il dissipatore giusto?

Il calcolo è giusto, però 22A sono un valore massimo assoluto e non un valore di funzionamento normale, con quel tipo di mos è meglio non andare oltre 10-12A.
La potenza da dissipare deve essere intesa come potenza rms e non come potenza massima in assoluto,  p.e. se il mos lavora normalmente a 3-4 A e ogni tanto hai dei picchi da 10-12 A il dissipatore va dimensionato per 0.077 * 4 * 4 = 1.23 Watt come base di partenza, poi tocca tenere conto per quanto tempo durano i picchi di corrente e ingrandire il dissipatore se necessario per non fa alzare troppo la temperatura.
5872  International / Generale / Re: Resettare Fuses su Atmega2560 on: May 13, 2012, 11:48:41 pm
La programmazione tramite HV è quasi impossibile da applicare con il micro montato sul circuito, oltre alla questione 12V è necessario collegare molti pin, toccherebbe dissaldare il micro metterlo sull'apposito zoccolo per smd (solo lui costa più 60 Euro) e poi risaldarlo sulla scheda, alla fine costa meno una MEGA2560 nuova o più semplicemente sostituire il solo 2560 se si è in grado di farlo.
Però in questo caso il problema è sicuramente nelle capacità di carico visto che ha settato il clock come full swing, che è sempre un modo per quarzo o risonatore con la differenza che l'opamp interno lavora in modo rail to rail, prova a rimontare il risonatore originale e quasi sicuramente Arduino ti riparte.
5873  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 13, 2012, 11:17:07 am
Bel lavoro, ma costa troppo per essere un'oggetto sul quale dovrò fare delle prove...  smiley-wink

Se vuoi iniziare ad usare gli ST32 ci sono delle ottime board low cost di ST, p.e. questa con l'ST32F4 (core Cortex M4 con FPU) che da RS paghi solo 12.6 Euro + iva, 22 Euro compresa la spedizione.
5874  International / Generale / Re: Baud Rate and Bit rate on: May 12, 2012, 11:19:31 am
astro, ma 1 baud sulla seriale è un simbolo, non è un singolo bit.
Se scrivo 9600 bps sono bit per second, ok. Ma se scrivo 9600 baud non è differente?

Semplicemente nel caso della UART, ma vale per tutti i tipi di trasmissione dove c'è equivalenza 1:1 tra i cicli e i bit trasmessi, un baud = 1 bps perché 1 simbolo = 1 bit dato che la trasmissione avviene in binario, cioè hai solo due livelli possibili.
Se la trasmissione avviene con una base numerica diversa, p.e. in base 4 sfruttando 4 livelli di tensione invece di due,  allora bps e baud divergono perché ogni simbolo (quantità di informazione trasmessa per ogni ciclo) è composto da più bit, che poi è il "trucco" usato dai vecchi modem analogici per superare i limiti di banda imposti dalle vecchie linee telefoniche.
5875  International / Generale / Re: Baud Rate and Bit rate on: May 12, 2012, 09:42:31 am
Normalmente a 10 bit perché la trasmissione di default è impostata su 8N1 ossia:
1 bit di inizio trasmissione, 8 bit di dati, nessun bit di parità, 1 bit di stop

Su Arduino baud rate e bps (bit per secondo) sono la stessa identica cosa, cioè se trasmetti a 9600 bps sono anche 9600 baud, la conversione 10 bit trasmessi per ogni byte vale solo per passare dai bps ai byte per secondo reali ricevuti/trasmessi.
La differenza tra Baud e bps è che il primo indica i simboli per secondo trasmessi, il secondo i singoli bit,nel caso di linee che sfruttano l'ampiezza, la modulazione, etc, per aumentare il numero di stati logici per ogni ciclo della portante, come avveniva su i vecchi modem analogici, ogni baud può valere diversi bps.
5876  International / Generale / Re: [Lucca] Presentazione Arduino e corso on: May 11, 2012, 11:12:16 am
Se avessi realizzato un oggetto da vendere o simili è ovvio che avrei chiesto prima l'autorizzazione.

Giusto per fare l'avvocato del diavolo e per pura pignoleria; tu stai pubblicizzando un corso a pagamento (125 Euro + iva), quindi stai vendendo un prodotto e di conseguenza stai utilizzando un marchio registrato, pure la foto con Arduino nella mano quasi sicuramente è registrata, per ricavare un lucro.
Mi sa tanto che tra poco arriva Massimo a chiederti le royalty sul marchio  smiley-mr-green
5877  International / Generale / Re: inscatolare arduino on: May 11, 2012, 10:05:33 am
Se è marchiato CE non ci sono problemi.. che io sappia.. cmq grazie per la dritta.

Il marchio CE ha ben poco a che vedere con l'impiantistica civile e industriale, anche se indispensabile servono ben altre certificazioni, visto che dici di essere un progettista (di cosa ?) che lavora in ambito domotico queste sono cose che dovresti sapere molto bene.

cit.
Code:
Dato che il mio interesse per Arduino si rivolge soprattutto al mondo domotico (sono un progettista e lavoro in ambito domotico)
5878  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 11, 2012, 05:17:10 am
Però nessuno mi ha fatto i complimenti per il codice delle ISR ridotto all'osso grazie all'or exclusivo.

Mi era sfuggito, in effetti è una soluzione elegante e molto efficace.

5879  International / Generale / Re: Dove iniziare per programmare SAM3U on: May 11, 2012, 12:14:47 am
ci avesse detto che 1 << 5 il precompilatore lo sostituisse in 0b00010000 però effettivamente mi hai fatto venire il dubbio. Magari mi ricordo male.

Tutti i compilatori degni di questo nome, e gcc lo è, risolvono i calcoli su costanti durante il processo di compilazione sostituendo direttamente il valore calcolato.
Esempio pratico se scrivo "byte A; A = 3x2;" il compilatore assegna ad A direttamente il valore 6 senza inserire il calcolo nel programma, ovvero la riga diventa "A = 6;".
5880  International / Generale / Re: inscatolare arduino on: May 11, 2012, 12:07:58 am
Dato che il mio interesse per Arduino si rivolge soprattutto al mondo domotico (sono un progettista e lavoro in ambito domotico) mi chiedevo se è previsto un qualche tipo di contenitore per i moduli arduino. Perchè per piccola che sia la scheda un insieme di schede fanno volume, e non posso mettere in casa della signora Maria una scheda elettronica nuda.

Attenzione che Arduino non è omologato per uso su impianti civili/industriali, non puoi utilizzarlo per una realizzazione professionale come un impianto domotico, puoi utilizzarlo per realizzare il prototipo, ma il prodotto finito che andrai ad installare deve essere riprogettato per essere a norme e omologato come previsto dai regolamenti/leggi, solo dopo questa fase puoi installarlo da un cliente.
Pure se lo utilizzi in casa tua, quindi a livello privato, rischi problemi perché in caso di guasti che creano danni a cose e/o persone l'eventuale assicurazione non paga e c'è la possibilità di passare grossi guai con la legge, sia civile che penale.
Pages: 1 ... 390 391 [392] 393 394 ... 699