Show Posts
Pages: 1 ... 393 394 [395] 396 397 ... 636
5911  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: February 28, 2012, 07:55:18 am
E a proposito di processore, hai letto gli sviluppi sulla DUE ?

Della DUE mi sto disinteressando completamente fino a che non sarà realmente disponibile.
Dove hai visto questi sviluppi ? Sul blog ufficiale di Arduino non mi pare di aver visto nulla di nuovo sulla DUE.

5912  International / Megatopic / Re: OT: raspberry pc ultra low cost, per smanettoni on: February 28, 2012, 07:26:53 am
@astrobeed
Me lo autografi il calendario  smiley-mr-green ?

Troppo tardi, sono almeno 25 anni che non ho più il fisico per fare calendari  smiley-mr-green
5913  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: February 28, 2012, 07:24:32 am
Interessante anche l'utilizzo di un doppio processore...

Il doppio processore è praticamente un obbligo se non vuoi diventare "pazzo" con la distribuzione delle risorse, l'mBed, o la futura DUE, gestisce tutta la parte calcolo tosto, IMU, PID, stabilizzazione e navigazione (GPS).
Il 2560 si occupa di impartire i comandi all'hardware, interfaccia con la ricevente RC (non indispensabile nella fase finale dello sviluppo), gestire le comunicazioni con la base a terra, comandare le funzioni ausiliarie non primarie come il brandeggio dell'eventuale GoPro, ma non la sua stabilizzazione per la quale sto progettando un apposito modulo autonomo, luci etc.
Allo stato attuale delle cose la potenza di calcolo del Cortex M3 risulta sufficiente per tutto, inclusa il volo autonomo e la navigazione con GPS, però non escludo di passare in futuro ad un processore più performante.


5914  International / Megatopic / Re: OT: raspberry pc ultra low cost, per smanettoni on: February 28, 2012, 06:20:25 am
Domani ci saranno novità:

Domani è il giorno della verità, o schede disponibili o ennesimo rinvio  smiley-grin
5915  International / Generale / Re: [Multicotteri] [Arduino] [Raduno] Firenze! on: February 28, 2012, 06:06:26 am
per l'incontro mi sono prenotato il campo la prima e seconda domenica di maggio.
Fatemi sapere e io organizzo

A questo punto direi che possiamo fissare la data per il 6 Maggio se a te sta bene.

5916  International / Megatopic / Re: [Multicotteri]Elettronica di potenza e telai : Batterie - ESC -Motori e cablaggi on: February 28, 2012, 05:55:58 am

Hai visto che abbiamo aperto un topic dedicato al prossimo incontro a Firenze con data provvisoria il 6/05 ?

5917  International / Megatopic / Re: [Multicotteri]Elettronica di potenza e telai : Batterie - ESC -Motori e cablaggi on: February 28, 2012, 05:48:45 am
c'è la possibilità di poterli migliorare? anche se non me la sentirei di rischiare di bruciarne uno per fare questa modifica...

Alcuni ESC commerciali usano gli AVR come micro e dato che qualcuno si è preso la briga di fare reverse engineering è possibile caricarci sopra software alternativi che ne migliorano, o ampliano, le caratteristiche.
Rimane comunque il problema di base che gli ESC low cost cinesi sono di bassa qualità, ovvero hardware scadente e/o mal progettato, il che lascia ben pochi margini di miglioramento anche riscrivendo completamente il software.
Quanto sopra non toglie che alcuni modelli di ESC cinesi low cost tutto sommato vanno abbastanza bene per l'impiego su i quadricotteri a patto di non pretendere la luna  smiley-grin


5918  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: February 28, 2012, 04:08:07 am
La prossima settimana mando al service i gerber per la versione 1.0b della mia elettronica basata su Cortex M3 @96 Mhz (modulo mBed), faccio realizzare 4 pcb, completi di solder mask e serigrafia, due servono a me quindi ne avanzano due che ho deciso di regalare, completi di componenti già montati e connettori basta aggiungere il modulo mBed, a chi vuole fare da beta tester per la mia elettronica e software, li darò solo a chi conosco personalmente e realmente interessato, consegna al raduno di Firenze.
L'attuale elettronica oltre al modulo mBed prevede un ATmega 2560, scelto più che altro per le 4 UART disponibili, che viene utilizzato come interfaccia low level verso l'hardware, la telemetria e altre funzioni accessorie, e lo stadio di alimentazione switching alimentato direttamente dalla batteria principale, min 7.2V (2 celle), max 23V (6 celle).
La programmazione del 2560 avviene tramite bootloader di Arduino tramite riga di comando per AvrDude, però il software è realizzato in C ANSI scritto sotto AvrStudio 4 con la sua toolchain (no wiring), l'mBed si programma tramite un connettore mini USB presente sul modulo stesso copiando il file eseguibile direttamente sulla flash, viene vista dal pc, sia Windows che Linux che MAC, come disco virtuale.

5919  International / Generale / Re: Rilevare calo tensione su AtMega328p on: February 28, 2012, 03:20:56 am
Poi usare un supercondensatore come "batteria di backup" per fornire una riserva d'energia di qualche secondo d'autonomia, sufficienti  a salvare su qualche dispositivo non proprio lento (esempio EEPROM interna, una scrittura prende 3,3ms) eventuali dati critici prima che poi intervenga il BOD.

Non serve un supercondensatore, basta progettare bene la parte di alimentazione del micro con i corretti disaccoppiamenti dopo di che un semplice condensatore ceramico, di quelli buoni, da 10 uF ti garantisce abbastanza autonomia per disattivare tutti gli out, che consumano corrente, chiudere il lavoro e salvare eventuali dati in EEPROM.
In tutti i casi il vero problema è sempre a monte, ovvero lo stadio di alimentazione che cede, se è progettato male c'è ben poco da fare, se è progettato bene non devono esserci eventi BOD salvo eventuali spegnimenti indesiderati dell'alimentazione, p.e. una batteria che è arrivata a fine carica.
Per farla breve, se il tutto è ben progettato il BOD non dovrebbe mai entrare in funzione salvo casi particolari e previsti in fase di progetto, se il sistema viene progettato male o utilizzato fuori specifiche, p.e. collegare dei servo all'alimentazione di Arduino, allora c'è ben poco da fare e malfunzionamenti sono più che certi  smiley-mr-green
5920  International / Generale / Re: Atmega328P vs PIC, guide e linguaggi on: February 28, 2012, 03:11:57 am
Gli ATmel sono micro un pò meno diffusi almeno tra gli hobbysti...

Questo non è vero, anzi è esattamente il contrario, nel mondo amatoriale gli Atmel sono le mcu più diffuse in assoluto, è nel mondo commerciale che le cose sono diverse.
Microchip è il leader mondiale indiscusso sulle mcu a 8 e 16 bit, p.e. Samsung da sola ha acquistato oltre 10 miliardi di mcu Microchip in pochi anni, questo giusto per far capire quali sono le reali cifre di questo mercato al quale interessano, come volume di vendite, ben poco le decine di migliaia di pezzi annui relativi al mercato amatoriale.
5921  International / Generale / Re: Atmega328P vs PIC, guide e linguaggi on: February 28, 2012, 03:05:06 am

Analisi fatta da uno con scarsa conoscenza dei micro in oggetto, non fa testo e contiene molti errori di valutazione.
5922  International / Generale / Re: Rilevare calo tensione su AtMega328p on: February 28, 2012, 02:50:25 am
Volevo sapere cosa succedeva se la tensione cala sotto questa soglia, il micro si danneggia?

Non si rompe nulla, semplicemente il micro diventa instabile se lavori ad una frequenza troppo alta rispetto alla tensione.
Sul data sheet del 328 c'è un grafico che ti fa vedere la dipendenza tra tensione di lavoro e massima frequenza ammessa, fino a che lavori con Vdd > 4.5V puoi utilizzare tutto il range di frequenze ammesse, sotto i 4.5V scende la frequenza ammessa.
Se da un lato hai vari modi di rilevare la Vdd applicata al micro, p.e. tramite ADC, in realtà serve a ben poco per prendere provvedimenti contro eventuali cali di tensione perché quelli che creano problemi sono sempre molto più rapidi di quanto ci metti a rilevarli e prendere provvedimenti, infatti uno dei punti più critici nell'uso dei micro è proprio lo stadio di alimentazione che se non ben progettato porta a sicuri malfunzionamenti e/o reset indesiderati.
Il micro ha un sistema di protezione hardware contro i cali eccessivi di tensione, è il cosidetto BOR o BOD (Brown Out reset), ovvero un reset hardware automatico se Vdd scende sotto un certo livello prestabilito.
In caso di Brown Out il micro viene tenuto in reset fino a che la tensione non torna a livelli accettabili e la condizione di errore, il  BOR, viene scritta in un apposito flag che, se consultato al riavvio, permette di prendere le dovute misure per ripristinare il corretto funzionamento, il classico hot start.
Non credo Arduino, inteso come wiring, preveda un hot start, però è sicuramente possibile scriverne uno proprio anche se non è semplice da fare perché va integrato a livello di core.

5923  International / Megatopic / Re: [Multicotteri]Elettronica di potenza e telai : Batterie - ESC -Motori e cablaggi on: February 28, 2012, 01:25:50 am
E vola anche? Io lo voglio :-)

Certo che vola, anche se il software attualmente è molto in beta c'è già tutto il minimo indispensabile per volare e funziona abbastanza bene.
Se le condizioni meteo saranno buone il prossimo fine settimana vado a fare qualche volo di messa a punto con relativi video.
5924  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: February 27, 2012, 01:54:14 pm
ICE3 e RealICE sono la stessa cosa, commercialmente si chiama RealICE, ICE3 e' nomignolo che gli si da a quel coso perche' rappresenta la terza generazione di in circuit emulator

Il RealIce è il capostipite della nuova generazione di ICE di Microchip, semmai è l'ICD3 che è la terza generazione degli ICD, in realtà pure lui è un capostipite della nuova generazione e condivide buona parte dell'hardware del RealIce.

Tutti i tool originali Microchip hanno la garanzia a vita con sostituzione gratuita, non fanno pagare nemmeno la spedizione, il che include anche i vecchi ICDx ,   Pickit x.
5925  International / Megatopic / Re: [Multicotteri] Elettronica : IMU, MCU, Sensori ed algoritmi di controllo on: February 27, 2012, 01:21:28 pm
L'ICE3 ce l'ho al lavoro, e devo dire che e' il meglio in assoluto per i dsPIC, specialmente se devi sviluppare e quindi seguire il target in sessioni di debug.

L'ICE3 non esiste, semmai è RealIce, tutto sommato inutile con i dsPIC visto che ci fai le stesse cose del ICD3 con i dsPIC, il RealIce fa vedere tutta la sua potenza e versatilità con i PIC32, però servono vari add on che portano il costo complessivo a oltre 700 Euro.
Pages: 1 ... 393 394 [395] 396 397 ... 636