Show Posts
Pages: 1 ... 442 443 [444] 445 446 ... 637
6646  International / Generale / Re: E' possibile effettuare piu' letture digitali o analogiche contemporaneamente? on: December 10, 2011, 03:12:48 am
Leggendo il registro PINB, ad esempio, leggi lo stato di tutti i pin collegati alla porta B (ossia dall'8 al 13).

Aggiungiamo pure che se usi la DigitalRead(), o la DigitalWrite(), per via del peso dovuto al C++ occorrono circa 2 us per leggere/scrivere un singolo bit, se lo fai indirizzando direttamente il registro occorrono solo 62.5 ns per leggere tutti gli otto bit e altri 62.5ns per l'eventuale mascheratura per isolare un singolo bit, totale 125 ns per leggere/scrivere un singolo bit  smiley.


6647  International / Generale / Re: Collegare PC a stand-alone tramite una coppia di XBEE on: December 09, 2011, 11:49:07 pm
altrimenti non arrivavo nemmeno a 15. Come si fa (ma vorrei risposte verificate non ipotesi, se possibile) ad ottenere i 30mt indoor garantiti dal datasheet, possibile che basti quell'antennino che ho visto sul sito, come opzione?

Senza antenna collegata è già un miracolo che fai 50 cm   smiley
Metti le antenne e vedrai che i moduli raggiungono la distanza prevista senza problemi.
Per quanto riguarda il discorso programmazione wireless si fa senza problemi con gli Xbee, e lo dico per averlo fatto e non per sentito dire, prima di tutto è indispensabile programmare tramite Xctu il baud rate dei moduli a 57600 se è una 2009 oppure a 115200 se è una UNO, il transparent mode lavora a velocità fissa e per modificarla o si mandano i corretti comandi AT, o si usa la modalità API, oppure si preimposta.
Con gli Xbee si usa RTS per l'autoreset, va collegato a DIO3 lato pc e tramite un transistor aggiuntivo per collegarlo al reset di Arduino, vedi questo tutorial di Ladyada che spiega tutto su come settare Xbee e il pc per programmare Arduino tramite Xbee, puoi saltare la prima parte relativa al setup degli indirizzi se stai usando moduli serie 1.
6648  International / Megatopic / Re: [Multicotteri]Elettronica di potenza e telai : Batterie - ESC -Motori e cablaggi on: December 09, 2011, 12:05:18 pm
Ecco il video della botta.

A me sembra tanto una delle lame volanti di Half Life 2  smiley-mr-green
6649  International / Generale / Re: Problema installazione arduino + ethernet(all in one)driver usb serial on: December 09, 2011, 11:59:37 am
Io credo sia un problema di arduino a questo punto.
Grazie. smiley-cry smiley-cry smiley-cry smiley-cry smiley-cry smiley-cry smiley-cry

Devi scaricare l'IDE 0023, oppure la 1.0, che contiene i driver aggiornati per le nuove schede, è solo un problema di vid/pid del device USB.

6650  International / Generale / Re: USB del pc e corti on: December 09, 2011, 09:14:46 am
Ma... posso stare tranquillo? A parte il diodo contro l'inversione polarità sull'arduino... ci sono altri sistemi di protezione? Tipo nell'ftdi... menate del genere...

Se la parte alimentazione USB del pc è fatta come si deve non ci sono problemi, è il controller USB stesso a limitare la corrente ad un massimo di 500 mA, se li superi viene disattivata la porta USB togliendo l'alimentazione al device, e rimane così fino ad un reset hardware della stessa che ottieni col riavvio del pc.
Se l'alimentazione USB è fatta male, molte mother board low cost portano il +5V della USB direttamente dall'alimentatore, rischi di fare delle belle fumate visto che possono transitare molti Ampere, c'è anche il rischio di danneggiare le piste delle mother board.
Nel tuo caso direi che puoi stare tranquillo perché se Windows rileva la condizione di eccessiva corrente vuol dire che l'hardware per la USB la gestisce.
Dal lato Arduino sulla alimentazione da USB è presente un fusibile termico autoripristinante con valore nominale 500 mA, in pratica se la scheda assorbe troppa corrente, o c'è un corto, interviene il fusibile che toglie l'alimentazione, devono passare 20-30 secondi prima che si ripristini da solo.
6651  International / Generale / Re: Pubblicità gomme su Playground on: December 09, 2011, 05:10:51 am
ci si ostina a usare roba non standard (vedi micromerd) non so se sia masochismo o stupidità

Definire non standard, indipendentemente da ISO, un formato usato in vasta scala dagli utilizzatori di computer, letto da quasi tutti i software gestione documenti, mi pare un pochino eccessivo  smiley

6652  International / Generale / Re: Pubblicità gomme su Playground on: December 09, 2011, 04:50:02 am
Quel documento è una Promessa di NON rivalsa di Microsoft nei confronti di chi utilizzerà e diffonderà quei formati. Che è completamente differente dal dichiarare quei formati aperti.

Che Microsoft si tenga la proprietà del formato mi pare logico, però il fatto di permetterne l'uso e di fornire i dettagli del formato stesso, del resto già noti da tempo, significa che non è più proprietario.
Forse ti è sfuggito nei meandri di MSDN che c'è anche il pdf con tutte le specifiche del formato fino alla versione 2007, quella più recente di Office 2010 e seguenti (docx) rimane proprietaria.
6653  International / Generale / Re: Pubblicità gomme su Playground on: December 09, 2011, 03:51:45 am
ma in quanto usa formati proprietari.  smiley-razz

Questo era vero fino a qualche anno fa, poi Microsoft ha rilasciato pubblicamente il formato .doc, ma anche .xls e .ppt, pertanto non è più proprietario  smiley
6654  International / Generale / Re: Da float a String on: December 08, 2011, 10:18:25 am
solo non volevo farmi i calcoli a mano ma farcelo arrrivare piano piano  smiley-twist

Si, si, tutti bravi a dire io lo sapevo dopo che l'arcano è stato svelato  smiley-grin
6655  International / Generale / Re: Da float a String on: December 08, 2011, 05:53:29 am
Sembra che i float su arduino siano limitati alla 5a cifra decimale. di conseguenza dtostrf non può fare i miracoli.

Il limite non è di Arduino ma della matematica a 32 bit, i float sono rappresentati sotto forma di una mantissa 23 bit, un esponente a 8 bit e un bit di segno.
La mantissa è sempre un valore >1 e <2,  ovviamente in forma binaria e questo spiega automaticamente perché il valore è sempre e comunque 1 virgola qualcosa che va moltiplicato per 2 elevato all'esponente, sempre in base 2, per ottenere il reale valore.
In realtà l'esponente dei float ha un bias del quale deve essere tenuto per fare le corrette conversioni e dipende dallo standard di rappresentazione adottato che non è uguale per tutti i compilatori, il più diffuso è il IEEE 754.
Questo tipo di rappresentazione con solo 23 bit per la mantissa limita il suo valore ad un massimo di 1,8388608 , la prima cifra 1 è implicita e non viene rappresentata nei 23 bit.
Dato che per effetto degli inevitabili arrotondamenti nei calcoli l'ultima cifra, intesa come valore in notazione base 10, della mantissa non è attendibile ecco che si è scelto di rappresentare il numero finale in decimale limitato alle sole ultime cinque cifre dopo la virgola se possibile perché un numero con più di una cifra prima della virgola porta via cifre decimali.
Per capirci meglio, un valore intero a 32 bit permette di rappresentare numeri fino a 12 cifre con segno, un float a 32 bit permette al massimo di rappresentare un numero a 7 cifre con segno di cui le prima intera e le successive cinque decimali (una viene ignorata per gli arrotondamenti), se gli interi diventano 2 i decimali diventano 4 e così via, per dirla più semplicemente un numero pari a 5.000.000,123 perde tutti i decimali nella notazione float a 32 bit, e questo vale per Arduino, ma anche per un superpc se usa matematica float a 32 bit.
Da notare che i numeri float permettono di rappresentare valori enormi, di gran lunga maggiori degli interi a 32 bit, per via dello loro natura esponenziale, un valore a 23 bit moltiplicato per 2 elevato alla 127 (valore massimo dell'esponente) corrisponde ad un numero a 150 bit (1.427 x 10^45), però tutti i bit dopo i primi 23 valgono 0 quindi la risoluzione è sempre limitata a +/- 8388608 valori diversi, cioè 23 bit.
6656  International / Generale / Re: Collegamento Relè ! (Non riesco a visualizzare gli schemi del vecchio forum) on: December 08, 2011, 04:20:13 am

Totalmente sbagliato se parliamo di controllare un rele direttamente da Arduino, per come è configurato il tutto il rele rimane sempre alimentato perché non si riesce a depolarizzare la base con solo 5V.
Serve un transistor NPN, e non un PNP, collegamento identico invertendo le alimentazione, cioè l'emittore direttamente a GND e il collettore al +12V con in mezzo la bobina del relè.
Manca il diodo in antiparallelo sulla bobina, va bene un comune 1N4148 se il relè è piccolo, altrimenti al primo azionamento si perfora la giunzione a causa della tensione tra C e E troppo alta.
6657  International / Generale / Re: WINDOWS CE e Arduino on: December 08, 2011, 02:12:41 am
da poter così caricare e variare lo sketch in uso (timelapse).

Mi era sfuggita questa parte, non capisco per quale motivo devi modificare lo sketch per il time lapse sul campo ? Immagino che il problema derivi dalla scomodità di portarsi appresso un notebook.
Se il software è fatto bene devi avere la possibilità di modificare i vari parametri operativi in un qualche modo, p.e. tramite dei potenziometri o dei pulsanti oppure via comandi inviati dalla seriale, quest'ultima possibilità rende possibile l'uso del tuo mini pc windows CE tramite l'uso di una emulazione terminale seriale, tipo il monitor seriale dell'IDE per capirci, o scrivendo un semplice applicativo per CE che ti permette di variare i parametri dello sketch a piacere in modo interattivo.
6658  International / Generale / Re: WINDOWS CE e Arduino on: December 07, 2011, 05:21:27 pm
Vi è una possibilità di poter usare windows CE per programmare Arduino?

Direi proprio di no perché non esiste una versione del GCC, il compilatore usato da Arduino, che gira sotto CE.



6659  International / Generale / Re: Piccolo consiglio su diodo on: December 07, 2011, 11:41:06 am
un circuito applicativo tipico per la regolazione in tensione ed in corrente, cioè un vero e proprio alimentatore fino a 25V e 1,5-2A

Praticamente perfetto.
6660  International / Generale / Re: Piccolo consiglio su diodo on: December 07, 2011, 11:36:19 am
Ma a parte l'L200, che cmq è poco reperibile, esiste un altro modo per regolare la corrente?

Gli L200 li trovi facilmente, p.e. da EPM che ne ha quanti ne vuoi in magazzino.

Quote
Ossia, mettere un 317 per regolare la tensione e poi a valle una R per limitare la corrente va bene o è comunque una soluzione "grezza"?

Una resistenza limita la corrente in funzione della tensione, non è la stessa cosa di un regolatore a tensione costante con limitazione della corrente massima.
Poi se vogliamo raccontarci le barzellette da soli e credere che i caricatori realizzati con un diodo e una resistenza in serie alla batteria  funzionano bene è un conto, però la realtà delle cose è ben diversa.
Pages: 1 ... 442 443 [444] 445 446 ... 637