Show Posts
Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 39
91  International / Hardware / Re: voltmetro/amperometro/wattmetro + invio dati tramite shiel GRPS on: July 04, 2014, 07:41:05 am
ma quel progetto ti da solo la potenza apparente come diceva Icio non ti da nessuna informazione su COS(f) quindi va bene ed è affidabile al 100% solo su carichi puramente resistivi, in caso contrario hai letture di potenza errate smiley-wink

ed ad essere pignolotti tu dai per scontato che la tensione sia 230Vac fissa vero che l'enel dovrebbe garantirla...però.... (cosa gia dette da icio prima)
92  International / Hardware / Re: Shied con Step-up per seeeduino stalker (Arduino pro o mini 3.3V atmega 328P) on: July 04, 2014, 05:29:42 am
allora mi vine quasi da pensare che ci sia un assorbimento eccessivo quando i due shield son assieme e che crolli la sorgente di tensione!

Non vedo altro motivo
93  International / Hardware / Re: Shied con Step-up per seeeduino stalker (Arduino pro o mini 3.3V atmega 328P) on: July 04, 2014, 04:55:09 am
se come ho capito, solo con il tuo shilb blocca tutto (seza va bene) comincia a staccare i componenti (ce ne son 2 stai poco) e vedi cosa  succede... se li stacchi tutti e continua a non funzionare allora il tuo circuito ha qualche grave errore (controlla anche le tensioni se son quelle giuste, ma penso tu lo abbai ga fatto)
94  International / Hardware / Re: voltmetro/amperometro/wattmetro + invio dati tramite shiel GRPS on: July 04, 2014, 04:10:57 am
Certo, bisogna condizionare i segnali di corrente e tensione di rete a 0-5V e tenerli isolati dalla rete, poi per un power-meter serio, va misurato anche il cosFI per misurare la potenza attiva e reattiva, questo si fà mettendo dei circuiti di zero crossing sia sulla corrente che sulla tensione....sempre optoisolati

ehehe la fa sembrare facile Icio  smiley-twist smiley-twist smiley-twist
95  International / Hardware / Re: Shied con Step-up per seeeduino stalker (Arduino pro o mini 3.3V atmega 328P) on: July 04, 2014, 04:08:34 am
quando vi si chiede lo scema elettrico (collegamente e nomi /valori dei componenti) non lo facciamo per sadismo ma perchè è l'unico modo per fare un primo serio controllo delle cose!

detto questo sulla tua shield vedo collegati in qualche modo i pin 0 e 1 che son quelli della seriale... sicuro che non le stai incasinando in qualche modo (tennedole per esempio fisse ad un potenziale x).

poi non capisco bene (ma ieri sera è stata dura) come funziona il step-up e non so nemmeno perche prendi Vref e che uso ne fai (ma non conosco bene le caratteristiche di Vref ad essere sincero)
96  International / Hardware / Re: Shied con Step-up per seeeduino stalker (Arduino pro o mini 3.3V atmega 328P) on: July 03, 2014, 09:54:08 am
senza offesa, ho letto ri letto e riguradato i post, ma mica ho capito cosa vuoi fare di tutto cio... ma forse son io cotto  smiley-red
97  International / Hardware / Re: Telecomando IR on: July 03, 2014, 08:06:59 am
il perchè del condensatore è molto semplice, quasi banale; le linee di alimentazione solitamente son molto "sporche" led che si acendono e spengono, transistor che commutano e buttano rumore, per non parlare poi dei collegamenti che volgia o no son delle antenninne che catturano tutto cio che possono catturare, radio maria compresa.

ora la cosa è un pò come il cibo... se mangi cose buone e pulite funzioni meglio se mangi zozzerie è piu probabile che avari problemi. per i componenti è lo stesso, se hanno un alimentazione pulita funzioneranno meglio con meno problemi smiley-wink (so che il paragone non è dei milgiori ma a quest'ora quello mi è venuto).

Quindi un condensatore posto molto vicino al pin +Vcc o ai +VCC o +vcc & -vcc se duale (o quello che è) è tutta salute per il componente e per il segnale di uscita (vviamente va tra +vcc e gnd!)
98  International / Hardware / Re: Telecomando IR on: July 03, 2014, 07:28:10 am
intanto come al solito manca un condensatorino da 100nF sul'alimentazione (vicinissimo al pin di alimentazione), poi è una buona cosa lasciare il pin di "RESET" scollegato?? Secondo mè no.. potrebbe dare problemi (se internamente non è tenuto fermo)

ridò la parola a Brunello (cin cin) smiley
99  International / Hardware / Re: arduino micro e lm35dz on: July 03, 2014, 03:41:50 am
se riesci allega schema elettrico (non friting) magari uan foto dell'insieme e il codice, poi vediamo che si puo fare smiley
100  International / Hardware / Re: Consumo standalone on: July 02, 2014, 10:21:28 am
e ma lo "schena " del prof M. non è di funzionamento intensivo, ma di programmazione se pur consigliato anche li, non è vitale come nel modo operativo, quindi ci può stare!

Il prof M ha scritto minimal..me te non sei in modalità minimal smiley-wink  sei in modalità opertvia... è molto diverso!


per  il motore... ok ma se in quei 10s assorbe tanta corrente (p.e  se ce l'imprevisto e si blocca , attriti  o altre 1000 problematiche da considerare) potrebbero essere sufficienti per danneggiare l'integrato. poi magari è dentro ad uan scatola, quindi non a 25° ma a 40° aumenti i problemi tutte cose da valutare..ma magari son io che mi preoccupo troppo smiley-wink


101  International / Hardware / Re: Consumo standalone on: July 02, 2014, 09:57:58 am
il discorso del ponte H è che dipende quanto deve dissipare.. se dissipa poco lo puoi lasciare cosi se comincia a scaldare come un forno....allora devi provvedere, ma questo non posso dirtelo io adesso, devi provare e vedere!

sui 5V non saprei credo possa funzionaare, ma qui gli esperti son Leo, Gugliemo, UWE , che mi pare abbiano più conoscenza di queste modalità (io non le ho mai studiate perche non mi servivano..fino ad oggi)

se non hai mai visto i condensatori di by-pass (sulle alimentazioni) allora cio che hai visto non è bene!
102  International / Hardware / Re: Consumo standalone on: July 02, 2014, 08:10:59 am
i 100nF sulle alimentazioni degli inegrati (sia digitali che analogici) non è tanto un consiglio è una pratica base smiley-wink

misurare la corrente generale che fluisce nel circuito è semplice.. stacchi il filo del + della batteria e ci metti il multimetri (in corrente cc) in SERIE tra il + della batteria e l'ingresso del circuito..quello che l'aggi è l'asorbimento reale di TUTTO il circuito.

il pknte ad H è sullo zoccolo... se poi si brucia o non funziona bene non lamentarti  smiley-wink
103  International / Hardware / Re: Consumo standalone on: July 02, 2014, 06:54:45 am
ogni componente elettronico per polarizzarsi "consuma" corrente, alcuni di più altri meno! è fisiologico non puoi farci nulla, solo scegliere il componente più adatto a  quello che vuoi relizzare (sceta dei parametri importanti!).

Edit3.. se vedi il DS del ponte diodo, noterei che certi pin si chiamano heatsink e servono per essere saldati sul pcb per dissipare il calore.

di norma ogni alimentazione ci va un condensatore (tipoco da 100nF ) per ripulire i disturbi indotti da altri componenti, dalle piste-antenna ecc ecc e serve a ripulire da tali disturbi in modo che non entrino nel integrato e provochino malfunzionamenti (= oscillazioni falsi dati ecc ecc) e devono essere il più vicino possibile  al pin del integrato di alimentazione/I.

per quqnto concerne il fatto di come fai le misure... li posso dirti ben poco, non son li con te a farle smiley-wink
104  International / Hardware / Re: Consumo standalone on: July 02, 2014, 04:56:11 am
ma non ti si aveva gia detto sia io che UWE nell'alro posto che i regolaori lineari per loro natura (lavorano in zona lineare) consumano parecchio quindi... gia li ha dello spreco.

Leo ti ha detto i consumi che puoi ottenere

in più (ma dovrei studiarmelo) presuppongo che anche il ponte abbia un consumo se pur basso, a riposo.

ora somma tutto e (e descludiamo le varie pulsanterie/fotoresistenza) e vedari che stai poco a consmare corrente

EDIT
se levi il ponte, trovarei il consumo "base" del atmega e del regolatore... quindi puoi "scomperre in fattori" i consumi basici smiley-wink e levando anche arduino magari vedi (ma questa è un pò cosi...) il consumo a vuoto o a riposo del lm117..scomponi tutto leva le incognite smiley

EDIT2:
Mancano un bel pò di condensatori di by-pass sulle alimentazioni (molto vicine agli integrati) io fossi in te le metterei (o almeno non le vedo)

EDIT3:
Non ricordo le correnti i9n gioco.... ma ci son dei pin fatti per dissipare il calore... usali!!
105  International / Hardware / Re: illuminazione led a ritmo di musica on: July 02, 2014, 03:42:20 am
fare una analisi delle frequenze (FFT) con arduino credo sia cosa ardua per la sua "potenza di calcolo" sempre nel ipotesi che ci siano le fft-arduiniche (magari altri lo sanno meglio di me).
MA temo che ti convenga fare alla "vecchia" con microfonino (o altro) filtri analogici ed amplificatorini finali.

Attendo di essere contraddetto ovviamente smiley-wink
Pages: 1 ... 5 6 [7] 8 9 ... 39