Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 23
1  International / Hardware / Re: Wifi shield, problemi hardware? on: June 18, 2014, 06:15:03 am
Almeno sei mesi, Si sempre arduino UNO REV 3 e IDE 1.0.2 con la suddetta shield
2  International / Hardware / Wifi shield, problemi hardware? on: June 18, 2014, 05:15:28 am
Ciao a tutti, ho una wifi shield http://arduino.cc/en/Main/ArduinoWiFiShield , che mi sembra non funzionare.
Non si accendono più i LED, nemmeno L9.

Una volta funzionava correttamente, ma ora sembra defunta e non so proprio cosa pensare.
E' possibile che si sia bruciata?

Uso una versione dell'ide 1.0.2 perchè se non ricordo male avevo il firmware vecchio e all'epoca funzionava senza problemi solo con quello.

Idee?
3  International / Hardware / Re: SCT-013-030 per ottenere consumo di potenza effettivo on: March 27, 2014, 12:14:48 pm
cavolo quella mi era proprio saltata.... avevo visto solo
Power supply: 230Vac, 50Hz, e l'immagine era anche eloquente.... è proprio vero mai fidarsi delle immagini.
Non credevo proprio che me lo spedissero con le prese UK.

Ma dato che la tensione e la frequenza di lavoro sono uguali, non posso cannibalizzarlo e usare direttamente i pin dell'ali?
Altrimenti ho buttato agli inglesi 8 euro  smiley-zipper smiley-roll-sweat
4  International / Hardware / Re: SCT-013-030 per ottenere consumo di potenza effettivo on: March 27, 2014, 11:57:29 am
Ciao,
come alimentatore per il monitoraggio della tensione,  io sto usando qualcosa di simile a questo:
http://www.ebay.it/itm/1-x-TRASFORMATORE-DI-ALIMENTAZIONE-POTENZA-5-VA-9V-555mA-DOPPIO-SECONDARIO-/380838497242
(preso il primo link a caso)
smiley-roll-sweat smiley smiley-red
Prima che postassi ho ordinato già questo http://www.ebay.it/itm/121287577743?ssPageName=STRK:MEWNX:IT&_trksid=p3984.m1497.l2649 smiley
Credo che vada bene comunque
5  International / Hardware / Re: SCT-013-030 per ottenere consumo di potenza effettivo on: March 27, 2014, 09:04:04 am
Perfetto. Grazie mille!
Gentilissimo. E grazie per l'ottima guida smiley-wink
Inizierò le prove appena avrò un po di respiro e quando troverò quel benedetto alimentatore AC AC, non facile da reperire nella mia zona.. (mi sa che lo ordinerò da ebay o simili smiley-wink )
Ciao
6  International / Hardware / Re: SCT-013-030 per ottenere consumo di potenza effettivo on: March 27, 2014, 08:45:44 am
Grazie di tutte le risposte smiley
Ma che ENEL hai? La tensione é definita come 230V +/- 5% percui tra ca 240V e ca 220V.
Ma non era +/- 10% ? Forse credevo male.
E comunque fidati che da me in estate scende anche a 180V ... A volte nemmeno i climatizzatori partono..  smiley-cry
Roba da denucia, ma dato che non è una situazione che si verifica sempre... vai a dimostrarlo....
Quote from: uwefed
Come detto per avere una misura precisa devi:
Che utenza vuoi sorvegliare?  Che percisione voui avere? Sei sicuro che non Ti basta un Wattometro da 20€?
Non lo faccio per misurare una utenza specifica, ma sicuramente utenze Resistive, dai carichi induttivi sto alla larga smiley
Siccome in questo periodo ho sottomano l'arduino Yun , lo faccio solo per il piacere di provare a farlo, e fare qualcosa di carino per sfruttarlo un po di più.
Una volta che lo faccio però mi piacerebbe fare una cosa abbastanza precisa, anche per carichi piccoli come una lampadina che consuma pochissimi Ampere e che magari con una misura grossolana non riesce ad essere bene quantificata.
Quindi potrei prendere il wattmetro... Ma il divertimento?? smiley-grin

Per quel che riguarda la variazione di tensione dell'impianto, puoi monitorare anche quello (e non è riportato nella guida) in modo relativamente semplice:
http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/measuring-voltage-with-an-acac-power-adapter
da lì avrai il consumo in watt più realistico.
Si grazie, avevo visto quello infatti...
Ma a questo punto se devo comprare l'alimentatore e fare il circuito , se voi pensate che vada bene io farei questo http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/acac-buffered-voltage-bias che sembra che con un solo amp operazionale in più vada meglio .. smiley

Quindi se secondo voi va bene tutto ciò, dopo aver fatto questo per la tensione e poi messe le due resistenze e il condensatore per leggere gli ampere con la pinza amperometrica, dovrò comunque fare la calibrazione di cui parlava prima Uwe. Corretto?
Confermate che è tutto giusto quello che ho capito, o mi sfugge ancora qualcosa?
Grazie  smiley-wink  
7  International / Hardware / SCT-013-030 per ottenere consumo di potenza effettivo on: March 27, 2014, 12:54:17 am
Ciao a tutti.
Vorrei monitorare il consumo di una singola presa in un ipotetico impianto domestico a 230vac
Mi sto documentando sull'uso di questa simpatica pinza amperometrica in oggetto , e grazie a questo tutorial di pitusso http://playground.arduino.cc/Italiano/Emoncms#.UzO5FPl5PYY ho capito abbastanza bene come funziona.

Quello a cui sono arrivato è che questo specifico modello,  SCT-013-030 , ha una uscita in tensione (Volt), in quanto è già inserita nella pinza una resistenza variabile, quindi non c'è bisogno di aggiungere il "burden resistor" che sarebbe necessario per il modello  SCT-013-000 che ha un uscita direttamente in ampere, e quindi ho bisogno solo si 2 resistenze da 10Kohm e un condensatore da 10uF

Detto ciò non mi sono chiari alcuni aspetti, che vorrei che mi aiutaste a capire:

Lui scrive che bisogna calibrare il sensore, e , (salto un po di passaggi), lo fa tramite un wattmetro aggiustando il tutto con una cosa del genere: nuova_calibrazione = (lettura_corretta / lettura_arduino) * attuale_calibrazione

Ma a questo punto mi domando...  una calibrazione del genere ha senso solo se la tensione di rete è fissa, o no?
La tensione di rete, per mia esperienza da utente ENEL, è molto variabile, dovrebbe andare a un minimo di 207 volt a un massimo di 240 (o più non sono sicuro)... Ma io a volte arrivo anche  180V o meno in estate.....  smiley-zipper

Quindi quella formula per calibrare, credo che non vada bene. Piuttosto non sarebbe necessario una sorta di voltmetro che mi dia la tensione istantanea da confrontare in quel momento con la corrente per calcolare la potenza erogata dalla presa?
Seguendo questo ragionamento, ho fatto un po di ricerche, e sono finito a trovare questo:

http://openenergymonitor.org/emon/buildingblocks/how-to-build-an-arduino-energy-monitor

Se non erro qui usano una pinza un po diversa... cioè la SCT-013-000 , ma la cosa interessante è che usano un alimentatore AC AC tipo voltmetro, (ora per voi sarà normalissimo), ma non ho capito a pieno come funzioni, e soprattutto volevo sapere se è sicuro usare un approccio del genere (immagino di si, altrimenti non l'avrebbero usato), ma il dubbio mi resta.
Arduino è al sicuro?
Le misure in questo modo risulterebbero migliori?
Non si potrebbe usare un Trasformatore AC / DC per fare la stessa cosa, e se è si, come?

Grazie per le eventuali risposte  smiley-mr-green
Ciao
8  International / Generale / Re: IDE 1.5.6-r2 vs. Ubuntu e YUN ttyACM on: March 10, 2014, 03:02:16 am
Ci avevo pensato, ma poi mi sono detto... non può essere quello perchè su windows funziona, La corrente erogata dall'usb e prelevata dai dispositivi ade essa collegata in teoria dovrebbe essere la stessa, Sempre se ubuntu per qualche motivo non fa consumare di più (magari driver meno performanti)
Quando troverò un alimentatore adatto comunque farò delle prove.
Grazie Ciao
9  International / Generale / Re: IDE 1.5.6-r2 vs. Ubuntu e YUN ttyACM on: March 10, 2014, 01:50:53 am
EDIT: Ho capito che il problema sta nel fatto che lo YUN è collegato ad un'HUB USB, collegandolo direttamente al pc non ci sono problemi. Certo la cosa è un  po fastidiosa, ma me ne farò una ragione  smiley-mr-green  

Hai ragione ttyUSB0 --> duemilanove, ttyACM0 ---> YUN


Collegando lo Yun ho il problema che non mi carica lo sketch (su windows funziona anche con l' HUB USB)

Ecco i log che hai chiesto senza HUB.

dmesg

Code:
[  249.022175] usb 2-1.2.3: Product: Arduino Yun
[  249.022181] usb 2-1.2.3: Manufacturer: Arduino LLC
[  249.022700] cdc_acm 2-1.2.3:1.0: This device cannot do calls on its own. It is not a modem.
[  249.022745] cdc_acm 2-1.2.3:1.0: ttyACM0: USB ACM device
[  249.025143] input: Arduino LLC Arduino Yun as /devices/pci0000:00/0000:00:1d.0/usb2/2-1/2-1.2/2-1.2.3/2-1.2.3:1.2/input/input18
[  249.025634] hid-generic 0003:2341:8041.0009: input,hidraw0: USB HID v1.01 Mouse [Arduino LLC Arduino Yun] on usb-0000:00:1d.0-1.2.3/input2

lsusb

Code:
Bus 001 Device 002: ID 8087:0024 Intel Corp. Integrated Rate Matching Hub
Bus 002 Device 002: ID 8087:0024 Intel Corp. Integrated Rate Matching Hub
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 002 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 003 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 004 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub
Bus 001 Device 003: ID 1bcf:2c07 Sunplus Innovation Technology Inc.
Bus 001 Device 004: ID 0a5c:21e3 Broadcom Corp.
Bus 002 Device 013: ID 2341:8041  

CON HUB

dmesg
Code:
[  948.545747] usb 2-1.2.3: Product: Arduino Yun
[  948.545750] usb 2-1.2.3: Manufacturer: Arduino LLC
[  948.546168] cdc_acm 2-1.2.3:1.0: This device cannot do calls on its own. It is not a modem.
[  948.546188] cdc_acm 2-1.2.3:1.0: ttyACM1: USB ACM device
[  948.548198] input: Arduino LLC Arduino Yun as /devices/pci0000:00/0000:00:1d.0/usb2/2-1/2-1.2/2-1.2.3/2-1.2.3:1.2/input/input42
[  948.548472] hid-generic 0003:2341:8041.0021: input,hidraw3: USB HID v1.01 Mouse [Arduino LLC Arduino Yun] on usb-0000:00:1d.0-1.2.3/input2

lsusb
Code:
Bus 001 Device 002: ID 8087:0024 Intel Corp. Integrated Rate Matching Hub
Bus 002 Device 002: ID 8087:0024 Intel Corp. Integrated Rate Matching Hub
Bus 001 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 002 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 003 Device 001: ID 1d6b:0002 Linux Foundation 2.0 root hub
Bus 004 Device 001: ID 1d6b:0003 Linux Foundation 3.0 root hub
Bus 001 Device 003: ID 1bcf:2c07 Sunplus Innovation Technology Inc.
Bus 001 Device 004: ID 0a5c:21e3 Broadcom Corp.
Bus 002 Device 023: ID 0e8f:0016 GreenAsia Inc. 4 port USB 1.1 hub UH-174
Bus 002 Device 030: ID 0461:4d15 Primax Electronics, Ltd Dell Optical Mouse
Bus 002 Device 031: ID 04f3:0103 Elan Microelectronics Corp.
Bus 002 Device 032: ID 2341:8041 
10  International / Generale / IDE 1.5.6-r2 vs. Ubuntu e YUN ttyACM on: March 09, 2014, 08:48:05 am
Ciao a tutti, sto incontrando un po di problemi a fare l'upload degli sketch su l'arduino Yun da Ubuntu e la suddetta versione dell'ide.

Procediamo con ordine.
Prima avevo problemi di permessi con qualsiasi arduino che usavo (UNO e DUEMILANOVE ) per  accedere all'USB
Poi li ho risolti aggiungendo il mio user al gruppo di ttyUSB0 e dandogli i permessi necessari.

Con lo YUN però è diverso.
Mi viene rilevata una ttyACM1 , non ho problemi di permessi in questo caso, ma proprio mi si blocca il caricamento dello sketch.
Ho provato a fare le stesse cose di quelle che facevo con ttyUSB0, ma non è servito a niente.
Qualsiasi sketch carico dal blink al Bridge, mi fa sempre la stessa cosa.

Mi potreste illuminare?
11  International / Generale / Re: Arduino YUN passare dati tra arduino e codice php on: March 09, 2014, 04:54:05 am
Ciao puoi spiegare meglio come hai implementato la parte php e javascript per inviare i comandi senza ricaricare la pagina??
Tipo hai un file index.php?
Il javascript lo usi la dentro?
Scusa se le domande ti possono sembrare banali ma php e javascript non sono il mio forte..
Il massimo che ho fatto al momento, e collegarmi ad un database mysql sullo yun e leggerne con una select fatta tramite php i valori di una tabella.  smiley-roll-sweat

Ora vorrei provare a usare dei bottoni per fare quello che hai descritto tu sopra...

Il massimo a cui sono arrivato è a fare un test con il solo html e ho messo questo nell'header :

Code:
<head>
        
<input type="button" value="Test led13" id="btn13" onclick="buttonClicked();" />

<script type="text/javascript" src="js/jquery-1.10.2.min.js"></script>
<script type=\"text/javascript\">
function buttonClicked(){
$.get(\"/arduino/digital/13/1\");
  return false;
}
</script>

    
</head>

Ma poi mi blocco, mi manca qualche info
Se hai suggerimenti , sono bene accetti smiley-wink


P.s. per la parte PHP ho scritto questo codice:
Code:
<?php
$r 
= new HttpRequest('http://MIOIP/arduino/digital/13/1'HttpRequest::METH_GET);
try {
    
$r->send();
    

catch (
HttpException $ex) {
    echo 
$ex;
}
?>
funziona dopo aver installato il pacchetto php5-pecl-http

Ora mi manca mettere le cose insieme... smiley
12  International / Hardware / Re: Ricevitore IR non riceve segnali on: January 04, 2014, 02:26:15 am
Ho provato a collegare il pin con la S al pin digitale 11 di arduino , il pin nel mezzo al +5v e il pin con il - a gnd.. Risultato: niente in output e il ricevitore si scalda abbastanza.

Certo che scalda... mi sa che o non hai letto il link che ti ho mandato... o non ci vedi bene.....  
hai sbagliato nuovamente tutti i collegamenti....
Se non hai bruciato tutto... (cosa molto improbabile...) LO SCHEMA TE LO RIMETTO QUA PER CHIAREZZA :


IL GND VA NEL PIN CENTRALE!!!! e tu ci hai messo i 5V .....
Sul primo a sinistra (sarebbe la S) va il segnale e sull'ultimo a destra, il terzo ci va La VCC.
Se non ti funziona cosi... è perchè hai bruciato il ricevitore IR...
CIao
13  International / Hardware / Re: Ricevitore IR non riceve segnali on: January 03, 2014, 03:05:15 am
Dovresti avere sbagliato i collegamenti da quanto leggo qui.
http://arduino-info.wikispaces.com/IR-RemoteControl
Controlla bene.
Ciao
14  International / Hardware / Re: Antifurto: centralina + sensori wireless + sirena on: December 29, 2013, 11:49:23 pm
se vuoi alimentare il tutto a batteria, ti sconsiglio questi modulini a 433 MHZ, se sono quelli che usavo anche io un po di tempo fa, non disattivano mai la parte radio anche quando non trasmettono, e il consumo ne risente drasticamente. inoltre non hanno un protocollo già implementato, se vuoi mettere più di un TX, dovresti fartene uno tu.
D'altro canto i modulini nRF24L01, ormai costano quasi quanto a quelli a 433MHZ, sfruttano una frequenza che puoi usare liberamente (2,4 ghz) , hanno un protocollo già pronto, vanno in sleep anch'essi quando non trasmettono, e puoi collegarne sino a sei ad un unico ricevitore. E dato che vuoi usare gli attiny c'è una libreria (mirf)  già pronta per loro (se non erro)

Li sto aspettando anche io per testarli, e confrontarli con i 433 MHZ che già posseggo.
15  International / Software / Re: Ricevitore infrarossi con autoapprendimento on: December 28, 2013, 05:18:17 am
Penso che lo faccia perchè non hai inserito nessun tipo di delay...  e il telecomando invia semplicemente ON OFF ON OFF ON OFF ...
Credo che inserendo un delay adeguato nel loop, dopo che gli hai fatto cambiare lo stato, dovresti risolvere..
E' logico poi che se premi il tasto per più tempo del delay che hai inserito ti ritrovi nella stessa situazione.

Quote
Quindi per integrare quello che ti ha detto leo...
Una cosa del genere:
1) arriva un segnale?
2) sì, controllo se è giusto;
3) se non è giusto, torno al punto 1)
4) la variabile è a 1?
5) sì, la pongo a 0;
6) no, la pongo a 1;
7) imposto il led di conseguenza (0=off, 1=on)
8 ) inserisco un delay adeguato
9) Torno a 1
 
Pages: [1] 2 3 ... 23