Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 26
1  International / Generale / Re: [OT] pellegrinaggio ad Ivrea on: Today at 01:58:09 am
Ciao, sembrerebbe che l'istituto sia prorio quello, in questo video al minuto 3,38 si vede la foto: http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-493267b9-c6de-427b-97dc-eb244b5d23a5.html

Riccardo
2  International / Generale / Re: Maker Faire 2014 on: September 25, 2014, 12:18:48 am
Ciao,
hai a disposizione a seconda della tue partecipazione a tot setup badge e a tot event badge, non sono biglietti gratuiti ma pas per le persone che ti assistono.
I primi li devi assegnare a chi allestisce il tuo spazio, ed i secondi sono per chi ti assiste durante l'evento, se le persone coincidono per setup ed event le devi comunque inserire in entrambe le assegnazioni.

Ciao Riccardo.
3  International / Hardware / Re: Misurare il PH on: August 22, 2014, 06:15:16 am
Perdonami, sto studiando da poco gli operazionali e leggere A=-1 mi mette in difficolta, è la prima volta che lo leggo, è interpretabile come amplificatore in configurazione invertente?

Riccardo.
4  International / Hardware / Re: Misurare il PH on: August 22, 2014, 05:30:57 am
Ciao Lesto,

se il primo stadio èbuono, e non usi l'adc peraltro, perchè non asi aref interno ad 1.1V? è molto più stabile dell'AREF a 5v, ed è molto più stabile. In oltrel'ADC arduinoè a 10bit, non 8!! va ad 8 solo quando abbassi ilprescaler per avere oltre 500 letture al secondo se ricordo bene, cosa molto lontana dalla velocità di default/necessaria.
Uno zener dovrebbe andare bene per proteggere dalle sovratensioni(che non hai), per proteggere da tensioni inverse ho trovato questo, però come al solito ricorda che sono una capra in elettronica e "mi fido" http://www.instructables.com/id/Reverse-Polarity-Protection-Circuits/

grazie per la tua attenzione ed i consigli, gli 8 bit sono un mio refuso, so bene che è a 10, ci lavoro da giorni  smiley-roll-sweat
per ciò che riguarda invece l'aref interno, sono un pò titubante, questo condizionerebbe anche tutti gli altri pin analogici, non ho trovato istruzioni che permettano di settare per esempio su A1 aref internal, su A2 aref external contemporaneamente, probabilmente non è necesario o cmq, si progetta in base alle scelte fatte credo...
Grazie anche per il link  smiley

Io lo sto provando così, sembra andare leggermente meglio.
Normalmente nei strumenti di misura le amplificazioni sono così: il primo stadio A= -1 il secondo A=10
Nel frattempo ho aggiunto i potenziometri per la taratura.

Ho provato anche i tuoi valori ed i risultati non sono molto incoraggianti, con il TL072 il valore massimo in uscita è 3,67V che corrispondono in ingresso a -0.229, in caso di sonda ideale, non potresti leggere oltre pH 10,8
Un pò meglio con il TL2072 che arriva come valore massimo in uscita a 4,10 con in ingresso -0.317 anche quì in caso di sonda ideale, non potresti leggere oltre pH 12.3.
Tu che tipo di prove stai effettuando?
Cosa intendi esattamente per "le amplificazioni sono così: il primo stadio A= -1 il secondo A=10"?
Nelle configurazioni che stiamo usando, il primo stadio amplifica ed il secondo esegue l'offset, qui A per cosa sta?

Ciao a tutti  e grazie sempre  smiley
5  International / Hardware / Re: Misurare il PH on: August 21, 2014, 11:30:05 am
Buongiorno a tutti,
eccomi a raccontare le mie esperienze con gli operazionali ed a chiedere alcune delucidazioni…

Piccola premessa, in pieno Agosto ho potuto fare prove utilizzando operazionali TL072 http://www.ti.com/lit/ds/symlink/tl072.pdf TL2072 http://www.ti.com/lit/ds/symlink/tle2072.pdf ne ho 4 dei primi e 3 dei secondi e li ho utilizzati tutti per verificare che le misurazioni che facevo non dipendessero da malfunzionamento degli stessi, per l’alimentazione invece ho usato sempre NMH1205SC http://www.murata-ps.com/datasheet?http://www.murata-ps.com/data/power/ncl/kdc_nmh.pdf

Per fare esperienza, ho montato più circuiti per testare sul campo il loro funzionamento, in particolare ho provato il circuito proposto tempo addietro da Etemananki:



Regolare offset e guadagno insieme si è rivelata per me un’impresa veramente ardua  smiley-roll-sweat, ho potuto verificare dopo aver passato svariate ore a regolare che l’uscita dipende si da entrambe i fattori, ma sia offset che guadagno si condizionano tra loro, in questo modo arrivare ad una regolazione definitiva diventa veramente difficile soprattutto avendo come me pochi mezzi per verificare le letture….  smiley-sad
Poi ho provato il circuito (ispirato al precedente) che secondo le mie aspettative doveva essere la soluzione ai problemi di regolazione del circuito di cui ho appena parlato, questo:



In effetti a funzionare relativamente bene è solamente il primo stadio, che al variare dei valori ideali di una sonda PH porta l’uscita da 0V a 1V il secondo stadio… lasciamo perdere….  smiley-cry
Forte dell’esperienza del precedente circuito, ho ripensato il 2° stadio configurandolo con guadagno pari a 5 in modo da avere l’uscita che varia da 0V a 5V ma molto più semplificato, almeno sulla carta, in realtà superato in certo valore della sonda, se non ricordo male 0.2856V l’uscita rimaneva fissa a 4,080V (questa cosa dell’uscita che non si alza sopra una certa soglia ricorre in tutte le prove che ho fatto)
Assunto che ancora non ho capito molto degli operazionali, ho deciso di affidarmi a configurazioni più semplici ed in teoria affidabili, parlo del minipH:



Brevemente il primo stadio amplifica il segnale (guadagno pari a 5,7)  il secondo esegue l’offset del segnale di 2,5 ed in teoria la tabella che segue dovrebbe rispecchiare i valori in misurazione:



ma come vedete i valori di fianco che sono misurati sono poco incoraggianti, il primo stadio è pressoché perfetto i valori misurati e quelli calcolati sono praticamente identici, mentre il 2° stadio è un vero enigma, in pratica per valori minimi i valori corrispondono, mentre al salire dei valori di sonda  ad un certo punto l’uscita non va oltre, col TL2072 va meglio, ma in entrambi i casi, non arrivo a leggere i valori di fondo scala della sonda…

Alla fine ho optato dopo vari tentativi  per ridurre il guadagno a 4:



La tabella che segue ha si i valori calcolati, ma come vedete riesco a leggere anche l’eventuale fondo scala della sonda, pur mantenendo una risoluzione di lettura pari 0,1 Ph. (Piccola considerazione: In acquario va più che bene ed in ogni caso l’ADC di Arduino è a 8 bit, di più non si può matematicamente chiedere)



In pratica, penso che l’ultima configurazione possa andare bene, ma non riesco a capire perché non riesco a forzare l’uscita degli operazionali al valore che voglio, mi chiedo come a parità di circuiti gli altri sembra che ci riescano ed io no, bluffano o io sono un incapace? (giusto per la cronaca ho provato anche PHduino ed i risultati sono sempre gli stessi per me )
Altra domanda riguarda la protezione dell’ADC di Arduino, se per il valore massimo in ingresso (5V) posso usare uno zener  opportunamente dimensionato, come lo proteggo dalle tensioni negative sempre che ce ne sia bisogno?

Grazie a tutti per il tempo che vorrannodedicarmi  smiley
6  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: August 18, 2014, 11:12:51 am
Caro Michele, mi dispiace leggerti...
Per imparare ad usare il codice di Arduino, non è certo di me che hai bisogno ma della tua voglia di imparare e basta...
Hai il mio codice in mano e ti ho spiegato come funziona, chiedermi di scriverti un esempio è come chiedermi di scrivere un clone di quello che hai già non ti pare?
Poi io tutto sono meno che un professore visto che ho iniziato praticamente da zero come te...
Ed ancora, proprio non capisco come tu faccia a non trovare i "tesori" di cui parli...
Su questo stesso trhead hai potuto trovare tutto ciò che hai voluto ed è tutto liberamente scaricabile da chiunque, ma io per primo non lo definirei certo un tesoro, so chi sono e da dove ho iniziato, quindi meglio tenere i piedi ben piantati a terra...
Qui si che trovi il tesoro dei tesori: http://arduino.cc/en/Reference/HomePage non hai idea di quante volte io lo consulti.
Qui lezioni vere: http://arduino.cc/en/Tutorial/HomePage tanta roba per imparare...
E qui una vera miniera d'oro: http://playground.arduino.cc/
Infine qui c'è il professore dei professori: https://www.google.it/?gfe_rd=cr&ei=lRvyU5rINqSI8Qe1kYGYBw gli rivolgo decine di domande quotidianamente.
Ti invito quindi per l'ennesima volta ad affrontare i traguardi che ti prefiggi con un pochino più di buon senso, prendere parti di codice di altri, cambiare i nomi alle variabili e pretendere che tutto funzioni è un pò troppo non ti pare?
Come tu stesso scrivi vuoi imparare ad usare il codice di Arduino, allora fallo ma parti dall'ABC come ho fatto io usando gli strumenti che ti ho appena linkato e qualche buon libro...
Non mi credi?
Quella che segue è una foto degli albori del controller


avevo appena imparato ad usare le libreria liquidcristal I2C ed iniziavo a martorizzare l'RTC malgrado la data che leggi era febbraio del 2011 e non è che allora non esistessero altri controller come o meglio del mio, ma pensai come dovresti fare anche tu che non sapere cosa maneggiavo non mi avrebbe portato da nessuna parte così iniziando a piccoli passi mi sono messo sotto ed ho studiato, nota che i tasti non sono ancora collegati, lo sottolineo per farti capire che le cose si affrontano un passo alla volta...

Ciao Riccardo.

P.S. Riguardo alla storia della sindrome di Gundam, mi scuso per la facile ironia, che non era fatta per offendere gratuitamente, cosa che decisamente non mi appartiene, ma più semplicemente per fare due risate e condividere un'articolo che mi aveva molto divertito. Rinnovo le mie scuse.

7  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: August 18, 2014, 01:01:02 am
Michele... sei terribile   smiley-yell
Cosa vuoi di più esplicativo dell'esempio che ti ho già portato???
Mi dispiace ma non ti scrivo nessuna riga di codice  smiley-razz
Bensì ti invito se proprio non riesci a capire su carta il flusso dell'esempio che ti ho fatto, ad inserire dei Serial.println(variabile); nella procedura, per vedere nel monitor seriale cosa succede  smiley-lol

Ciao Riccardo
8  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: August 11, 2014, 02:22:55 am
Buongiorno a tutti,

il potenziometro in questo caso e' usato come partitore di tensione, se il contrasto ottimale lo ricevi ad esempio a meta' corsa, anche con un pot da 10k sarai sempre a meta' corsa.
Non e' una calibrazione in corrente  smiley-wink

Grazie, non consideravo questo aspetto...  smiley-roll-sweat

@ Michele73

 smiley-slim Ti ho dato un suggerimento e lo ripeto, non per cattiveria, ma per spronarti a ragionare, aggiungo solo due calcoletti al volo che potevi fare anche da solo   smiley-yell

Nella mia Statoluci(); la variabile linea può avere valori 0, 1 e 2...
In questo modo Indbase può assumere valori pari a 0, 12 e 24; va da se che poi la if successiva grazie a questo piccolo stratagemma legge unicamente le celle di eprom relative alla linea per cui viene chiamata.
Se avessi preso carta e penna come ti ho detto altre volte di fare ed avessi analizzato passo passo la procedura, ci saresti arrivato anche tu...
Ora se hai capito il metodo, applicalo alle procedure che hai adottato da me per i tuoi scopi e vedi cosa puoi fare per correggerle affinché funzionino  smiley-twist
Non c'è nulla di male nell'adottare metodologie e parti di sketch già scritti da altri, ma non analizzarli e capire come funzionano porta solo a perdere un sacco di tempo e non c'è crescita  smiley-wink

Le modifiche che hai fatto sono carine, magari qualcosa la copio anche io da te  smiley

Ciao Riccardo.


9  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: August 09, 2014, 02:11:57 am
Buongiorno a tutti,

potresti modificare il pot da 1K del contrasto con uno da 10K, consumi meno corrente (i due capi sono fissi a vcc-gnd)

Perdonami, ma non capisco il tuo suggerimento  smiley-sad mettiamo ipoteticamente che raggiungo un valore ottimale di contrasto con 300 Ohm, la corrente consumata dovrebbe essere la stessa sia usando un pot da 1k che uno da 10k suppongo, quindi sicuramente mi sfugge qualcosa, ma non capisco cosa, puoi aiutarmi?  smiley-sweat

@Michele73
Purtroppo è un periodaccio per me, non riesco a trovare un momento di tranquillità per mettermi a guardare il tuo codice, in più a meno di due mesi dal maker devo sfruttare ogni momento buono per il mio di progetto, cerca di capirmi e non me ne volere...
In ogni caso interpretando quello che scrivi se ti vanno i conflitto i valori in eprom tuoi e quelli delle luci, sicuramente sbagli gli indirizzamenti, se dai uno sgaurdo alla mia "statoluci()", giusto per capire il metodo di indirizzamento che ho usato per i dati in eprom e ti fai due conti di come va a leggere nella eprom i dati, ti accorgi che i dati di tutte e tre le linee occupano le prime 36 celle di memoria, quindi se tu vuoi memorizzare qualsiasi altro dato devi posizionarti oltre la cella 36  smiley-wink

Ciao Riccardo
10  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: July 22, 2014, 07:50:07 am
Riccardo, a mio parere, visto il successone di questo Topic e del tuo progetto in particolare, forse dovresti pensare a fare il passaggio successivo:

Intanto il progetto sarà visibile alla Maker Faire a Ottobre.
Giusto Riccardo?

Inoltre le schede sono ordinabili dal sito di oshpark.com. Però servono i link diretti che deve fornire Rici.
Con la funzione "cerca" non li ho trovati.
Ciao PaoloP
Grazie per il tuo aiuto, i link  per  i PCB non ci sono, ma è sufficiente caricare i file che ho condiviso nei primi topic, per fare l'ordine a giorni in ogni caso renderò disponibili anche dei link diretti, purtroppo sono in ferie e con poche rete per la connessione, oggi è già un miracolo che riesca a postare  smiley-sad

Inoltre confermo che sarò al Maker Faire  smiley-grin ,
Approfitto anzi per condividere con voi tutti che mi aiutate supportate e sopportate, i link alle presentazioni del progetto in italiano poco forbito ed in inglese decisamente discutibile.
Senza chiedere a nessuno ho voluto citare spero "tutti" coloro che che mim hanno aiutato, se ho dimenticato qualcuno spero non me ne voglia...

https://docs.google.com/file/d/0Bx2GzeM3ZZu4anFERGVJLU5yYWM/edit?usp=docslist_api

https://docs.google.com/file/d/0Bx2GzeM3ZZu4Z3ZSNHlWblNPeDg/edit?usp=docslist_api

@ Testato,
Grazie anche a te per l'aiuto che stai cercando di dare a Michele73, per me da qui sarebbe impossibile...

@ Michele73,
Cerca di essere più chiaro, perché nemmeno io ho capito cosa vuoi dire...

@ Tutti Grazie!!!

Riccardo
11  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: July 12, 2014, 05:02:41 am
@ Vinciolo  Grazie per i link, me li studio....

@Chicco83
E' difficile risponderti, tutto dipende da quanto paghi tu le cose e se ti fai i pcb da solo o li ordini, per ciò che riguarda il display e tasti integrati, se il display è 20x4 ed i tasti sono 6 direi che è già un buon inizio, se poi sono pilotabili con le stesse librerie dello sketch sei a cavallo, diversamente, sempre verificate le prime 2 condizioni, dovrai riadattare lo sketch al tuo hardware.
Grosso modo consideando il costo secco dei singoli componenti + i pcb fatti fare, il costo attuale del progetto è intorno ai 120€, poi però ripeto quantità minime obbligatorie per i componenti ed i costi di spedizione, possono far salire parecchio i costi...
Di più non saprei dirti.

Riccardo.
12  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: July 03, 2014, 04:08:03 am
allora il circuito non l'ho ancora realizzato,non ho avuto tempo e fin qualche giorno fa non avevo neanche la sonda
lo sketch  te lo allego sotto ma non so se va bene perchè non ho provato il circuito
si quello dell'atlas l'ho gia provato ed è una bomba è molto ma molto preciso
è facilissimo da usare in quanto ha gia dei comandi preimpostati che ti rendono la vita molto più facile
basta inviare questi e il ph-meter ti risponde in qualche millisecondo in oltre la compensazione automatica della temperatura
basta che gli invii il comando che la temperatura e fa tutto lui
hai sia la modalità in continuo che la modalità su richiesta ovvero se metti in continuo ogni secondo circa(anche meno) ti prende
il valore del pH altrimenti invii tu un comando e lui ti risponde con il valore del pH
se riesco a montare il circuito e a provarlo ti faccio sapere;)
edit:
il circuito funziona ma non l'ho provato con la sonda appena riesco a montarlo su una millefori provo e ti dico come va

Ciao, scusa se non ho risposto subito, ma sono un pò nei casini, ho guardato il tuo schema ed il tuo sketch, lo schema l'ho decifrato ma dello sketch, devo ammettere che non ci ho capito molto, usi delle costanti e delle formule che faccio fatica a digerire, nerst poi mi fa venire l'orticaria, sono un autodidata e da solo non riesco a venirne fuori  smiley-sad  smiley-red
In ogni modo arrivare a dover usare addirittura tre pin analogici, mi sembra eccessivo, considerando anche che da quel poco che so, le letture sui pin analogici, andrebbero lavorate un pochino prima di usarle cosi a "crudo" come fai tu, ripeto sono un principiante e probabilmente scrivo una riccardata delle mie...
Ad ogni modo ti chiedo se possibile e se ne hai voglia, di spiegare meglio cosa fai, se non puoi ti ringrazio ugualmente per aver condiviso il tuo lavoro  smiley

ciao a tutti mi servirebbe un aiuto come sempre e grazie in anticipo
la mia domanda  sono riuscito a inserire una temperatura in un menù ma però e soltanto la stampa di quello che ha letto prima di entrarci come posso visualizzarlo mentre lavora in tempo reale in questo menù?
spero di essere stato molto chiaro forse spero

Code:
void InfoTempPlafoLed()
            {
if (initfunc == true) //predispongo la schermata del display
{ lcd.clear();
lcd.setCursor(0,0);
lcd.print(F("  INFO TEMP. PLAFO  "));
lcd.setCursor(0,2);
lcd.print(F("Temp.: "));                       
                                lcd.print(t4);
                                lcd.write(0b011011111);
initfunc = false;
conferma = false;
}

                if (tasto == ok)
                      { Home = true;
                initfunc = false;
conferma = false;               
                      }
              }

Michele, per risolvere il tuo problema, è sufficiente che sposti la stampa al difuori della prima if, che se noti si autodisattiva, una volta che ha inizializzato il display, prova il codice che segue:
Code:
void InfoTempPlafoLed()
            {
if (initfunc == true) //predispongo la schermata del display
{ lcd.clear();
lcd.setCursor(0,0);
lcd.print(F("  INFO TEMP. PLAFO  "));
lcd.setCursor(0,2);
lcd.print(F("Temp.: "));                       
                                lcd.print(t4);
                                lcd.write(0b011011111);
initfunc = false;
conferma = false;
}

                lcd.setCursor(6,2);
lcd.print(t4);
                lcd.write(0b011011111);

                if (tasto == ok)
                      { Home = true;
                initfunc = false;
conferma = false;               
                      }
              }

Non ho modo di provarlo, ma dovrebbe funzionare...

Ciao Riccardo.
13  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: June 21, 2014, 05:45:49 am
Ciao,
grazie per le info, ma riesci ad essere più dettagliato?
Hai realizzato il circuito postato?
Funziona?
Che sketch hai usato?
Hai messo in funzione quello di Atlas?
Se si come ti sei trovato e qual'è la tua impressione?
Io di Atlas ho preso solo la sonda, ho evitato il circuito perché funziona via seriale e mi ruga introdurre un nuovo protocollo/libreria nello sketch del controller, ho paura di saturare la Sram, poi sto cercando anche io di realizzarmi un circuitino tutto mio, http://forum.arduino.cc/index.php?topic=237008.0 sto studiando un pò di cose e aspettando alcuni componenti, spero di riuscire, in modo da realizzare un misuratore ph easy  smiley-roll-sweat

Facci sapere cosa riesci a fare, magari combiniamo le esperienze.

Ciao Riccardo.
14  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: June 18, 2014, 10:58:59 am
Bene bene,
mi fa piacere leggere che ti funziona tutto, per il problema di cui mi parli, continui ad evere i simboli sul display perché hai la funzione rabbocco che continua a funzionare in background, dovresti riscriverla in modo che mentre sei nel menù continui a monitorare il galleggiante, ma senza stampare i simboli  smiley

-i relè sono direttamente collegati al pcf

Fai molta attenzione, non so che tipo di relè tu stia usando, ma il PCF riesce ad erogare poca corrente, potresti trovarti in condizione che non riesca ad eccitarli quando sono più di tre o quattro contemporaneamente o meno addirittura a seconda del tipo di relè che usi, l'IC inverter che tu hai saltato serve proprio ad evitare questa cosa, quindi occhio  smiley-wink

Ciao e buon lavoro.

Riccardo
15  International / Megatopic / Re: Ardu-Aquarium Controller v. 3.3.1 on: June 11, 2014, 11:42:48 am
Ciao,
il programma è scritto in modo che entri nel menù solo premedo il tasto OK, da quello che scrivi, il tuo sembra più un problema di cablaggio errato della breadboard, perché ti assicuro che ci sono persone che stanno attualmente usando il circuito pubblicato, me compreso, che non riscontrano nessun problema con i tasti, quindi ti invito a rivedere i collegamenti fatti, oppure a provare un'altro SN7414, magari quello che stai usando è guasto....

Fammi sapere  smiley
Pages: [1] 2 3 ... 26