Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 825
1  International / Megatopic / Re: Pinout Diagram on: Today at 10:56:38 am
Ciao Alberto, ho visto ora il pinout della MEGA, come mai hai deciso di sopprimere la numerazione originale del connettore doppio anteriore? Se provi a localizzare fisicamente sulla board uno qualsiasi dei pin centrali, sulla base del disegno, diventa piuttosto complicato. Altra cosa i pin analogici li hai definiti indifferentemente Axx o ADxx, è una scelta? Grazie.
2  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 07:13:59 pm
Boss, forse è bene mettere qualche paletto altrimenti si rischia di sviare la comprensione dei tanti che seguono in silenzio i Topic. Dopo tanti interventi e spiegazioni dovresti smetterla di usare il termine urtante perché così lo stai diventando tu. Non puoi continuare a tacciare chiunque intervenga su questo Topic trattandolo come un nevrastenico. Sei su un Forum libero e ognuno scrive come vuole sempre nei limiti della decenza. Fin qui nessuno ti ha offeso o ha inteso farlo, sono stati usati termini per rendere efficace l'idea degli errori che indiscutibilmente hai commesso, anche se insisti a chiamarli sperimentazione. Risposte alla fine ne hai avute tante quindi potresti assumere un atteggiamento più rilassato specialmente dopo che hai certamente capito che sono modi di dire usuali del forum.Se ti fai un giro di queste situazioni ne trovi a bizzeffe e capitano a tutti noi quando scriviamo cose strane. Il motivo è quello di evitare che altri le ripetano magari con meno fortuna e facciano danni. I tempi sono quelli che sono e non tutti hanno le tue evidenti possibilità economiche. Infatti moltissimi ringraziano invece di incavolarsi perché hanno involontariamente sbagliato. Quindi comprenderai quanto sia difficile pensare subito ad uno che fa le cose sapendo esattamente cosa sta facendo e a cosa va incontro. Insomma se stai per buttarti in un tombino perché vuoi vedere cosa si prova ed uno che non sa le tue intenzioni ti urla "ma sei pazzo? Così ti ammazzi!" Puoi anche non ringraziarlo ma non puoi dirgli "datti una calmata che mi innervosisci". smiley spero di aver reso correttamente l'idea. Notte.
3  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 03:20:06 pm
Boss, devi solo rileggere con calma quanto ti ho scritto, passo passo, vedrai che non ho saltato nulla. Capisco che oggi ti abbiamo riempito di informazioni, a te la sei ardentemente cercata smiley-grin

Astrobeed è uno che non sbaglia, penso di poter dire che su questo Forum sia l'unico che non sbaglia mai, anche perché è un professionista di notevole spessore e con eccezionali competenze, quindi possiamo mettere da parte la questione influenza del multimetro.
4  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 03:03:03 pm
Nid, una curiosità, io non intervengo mai quando vedo che qualcuno apre un Topic col suo primo post, proprio per non incentivare i nuovi utenti ad aggirare regolamenti e presentazione; in questo caso ho visto che aveva 5-6 post circa. Tu come fai a sapere che non si è presentato con uno dei precedenti? Non dirmi che ti sei fatto un database personale... smiley-eek

No, indago sui "sospetti". Clicco sul nome dell'utente e vedo i post precedenti, anche di utenti che hanno fino a 10-15 post e non ne ricordo il nick. A volte mi capita di dubitare di nick già avvisati e ricontrollo.  smiley-grin
smiley-eek smiley-eek-blue :smiley-sweat:ROTFL smiley-lol smiley-lol smiley-lol sei uno spettacolo della natura karma +1
5  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 02:55:08 pm
Nid, una curiosità, io non intervengo mai quando vedo che qualcuno apre un Topic col suo primo post, proprio per non incentivare i nuovi utenti ad aggirare regolamenti e presentazione; in questo caso ho visto che aveva 5-6 post circa. Tu come fai a sapere che non si è presentato con uno dei precedenti? Non dirmi che ti sei fatto un database personale... smiley-eek
6  International / Hardware / Re: problema instabilità lm7805 on: July 31, 2014, 01:46:58 pm
Quote
in genere oltre i 330µF è bene aggiungere un diodo 1n400x tra in (catodo) e out (anodo), proprio per facilitare lo scaricamento del Cout.
smiley-wink

opss... sfuggito  mi era  smiley-grin
nulla fu, si scherza... smiley-mr-green
7  International / Hardware / Re: problema instabilità lm7805 on: July 31, 2014, 01:19:23 pm
Quote
in genere oltre i 330µF è bene aggiungere un diodo 1n400x tra in (catodo) e out (anodo), proprio per facilitare lo scaricamento del Cout.
smiley-wink
8  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 01:01:50 pm
Boss, ma hai letto il mio precedente intervento? smiley-sweat

Il pin 13 NON ha una R ed un  LED in serie, sempre se stai parlando di Arduino UNO R3, se ti vai a guardare lo schema vedrai che hanno aggiunto un operazionale, configurato come voltage follower, con il LED e la R a valle; quindi quel led assorbe qualche mA se è acceso ma non ha alcuna influenza sulla misura che fai.
9  International / Hardware / Re: problema calo di tensione on: July 31, 2014, 12:09:12 pm
Ma ce l'hai un buon multimetro per fare qualche misura?
10  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 12:08:10 pm
Ma tu stai usando un pin su OUTPUT HIGH e al posto del GND usi un pin su LOW. Il LOW non credo sia esattamente a 0V, visto che ha un suo range che potrebbe teoricamente arrivare fino a 0,8V, quindi se vuoi dare un senso alle tue prove dovresti misurare tra il pin H e quello L che differenza di tensione hai, tutta quella che rilevi la dovrai sottrarre al risultato finale atteso (5V), considera poi che probabilmente non hai uno strumento di misura professionale e, come ha spiegato il caro Cyb, è egli stesso che influenza in qualche modo la lettura; non puoi basarti sulle misure di alimentatori, qui hai a che fare con tutt'altro tipo di impedenze, per cui un alimentatore in parallelo va considerato virtualmente come una resistenza in parallelo al carico, se la sua impedenza è elevata (=professionale) allora diventa ininfluente, in caso contrario è influente eccome!

Riguardo il milliamperometro, certamente avrai notato che ha una boccola propria per le misure in corrente, in genere il problema riguarda il fusibile interno, basta una piccola distrazione e salta, quindi aprilo e sostituiscilo e vedrai che tutto si sistemerà.
11  International / Hardware / Re: Consiglio saldatrice on: July 31, 2014, 11:29:59 am
La 968 è una stazione bellissima, è quella che comprerò se e quando riuscirò a distruggere le mie due attuali smiley-mr-green quindi vai sul sicuro!!!

Lo stagno esiste in combinazione con il piombo oppure da solo, i valori di temperatura di fusione cambiano, a parte questo devi considerare la superficie sulla quale saldi (ricordi che ti chiedevo se pensi di lavorare con grandi piani di massa?): lo stagno si scioglie quando raggiunge circa 270°C (se non ricordo male) ma se la superficie di contorno del PCB non arriva ad una temperatura simile non si fonde; personalmente lavoro attorno ai 340°, salvo casi di piccoli PCB (scendo fino a 300°) oppure di grandi PCB e piani di massa che raffreddano tutto, allora lì può capitare di dover superare i 400° (quelle stazioni arrivano fino a 480°)

Stai parlando di due strumenti differenti: la pistola aspirastagno si usa poggiandola sul pin da dissaldare e azionando il "grilletto" che attiva una pompa aspirante che risucchia lo stagno fuso e libera il pin; lo stilo ad aria calda invece emette aria surriscaldata (fino a 480°) con una potenza dosabile e si limita a fondere lo stagno, in base al tipo di ugello che adotti, usata come si deve in pochi secondi puoi vedere un integrato smd galleggiare sul PCB  smiley-grin

Esistono stazioni dotate di tutti e tre gli strumenti: stilo saldante, stilo ad aria calda e pistola aspirastagno, se cerchi meglio la trovi anche lì.
12  International / Hardware / Re: problema calo di tensione on: July 31, 2014, 11:13:40 am
Potrebbe essere necessario, mi spiego meglio. Dalla presa 5V di Arduino puoi prelevare un massimo (se non ricordo male) di 500mA (se lo stai alimentando tramite USB), considerando che Arduino però ha un suo consumo interno e che non conviene mai arrivare a questo limite, diciamo che disponi di 400mA, il tuo motore quanto assorbe quando gira? se il valore è inferiore dovresti starci, se è superiore la tensione di 5V scenderà irrimediabilmente. Un condensatore potrebbe essere utile per sopprimere qualche disturbo (metti una coppia da 100µF elettrolitico e 100nF poliestere/ceramico) direttamente nelle due vie dell'alimentazione della breadboard) ma non a compensare la perdita di tensione da sovraccarico.
In quest'ultimo caso, se il tuo motore (è importante avere questo dato altrimenti si parla per nulla...) assorbe max 700mA allora puoi alimentare il tuo circuito tramite un alimentatore da 8-9V 1A (o più) collegato alla presa jack japan; se assorbe di più allora devi proprio separare le alimentazioni, lasciando il GND in comune, e fornire al motore quanto necessario.
Ma hai fatto la prova del solo LM35? funziona bene o sballa sempre?
13  International / Hardware / Re: Presunte resistenze sui pin di Arduino UNO (digitali e analogici) on: July 31, 2014, 11:02:07 am
Nessun sarcasmo, davvero, il mondo del lavoro a cui appartengo mi ha insegnato che la caparbietà è uno degli elementi chiave per il successo, a patto che sia accompagnata anche da solide basi di studio, e poi c'è quello che mentre dorme sotto un albero si becca una mela in testa e diventa un Fisico straordinario (Newton), tutto qui. smiley-wink

Per risponderti bisognerebbe sapere (e io non lo so) come è fatta la circuiteria interna dei vari pin del micro; i pin sono raggruppati in PORT (gruppi da smiley-cool che hanno circuiterie leggermente differenti, come dimostrammo con Leo72 quando abbiamo pubblicato il progetto del Micrologio-Sveglia; infatti dovendo valutare le risorse in corrente del micro, usato in stand-alone e, come tutti, sapevamo due cose:
1 - un pin singolarmente può erogare massimo 40mA ma è un valore da non raggiungere, meglio restare sui 30-35max
2 - a prescindere da quanti pin si utilizzano il micro può erogare massimo 200mA (anche questo valore da evitare)
Di conseguenza puoi usare 5 pin a 35mA (175mA) o 10 a 18mA (180mA), ecc. ecc. quindi oltre al singolo devi badare al totale.
Approfondendo la lettura del data-sheet invece ci rendemmo conto che c'erano anche delle differenze tra i PORT (se non erro l'ATmega328P, il micro di Arduino, ne ha 3), e questo ci ha portato a pensare che fossero differenti le circuiterie, quindi ciò potrebbe giustificare i differenti comportamenti che hai notato.
Però, e qui devo insistere su come la vedo io, non si può testare un pin caricandolo con un LED senza limitazione in corrente, perché in tal modo, il pin tende ad erogare molto più dei 40mA e quindi la sua circuiteria d'uscita va in sofferenza e ottieni dei cali di tensione così vistosi. E' come prendere un alimentatore di quelli a muro, da 5V e 300mA, e cercare di alimentare un carico da 1A, vedrai che la tensione scenderà in modo pauroso, e alla lunga si romperà di sicuro (più o meno quello che ha rischiato il micro del tuo Arduino)
Se invece tu ti calcoli la resistenza in base alla caduta tipica del LED (cambia da colore a colore) ed alla corrente che vuoi fornirgli, resterai in quelli che sono i canoni costruttivi dei vari pin e vedrai che non solo non cambia la luminosità, ma anche la tensione in uscita sarà molto livellata (seppur con qualche minima differenza, dovuta alla tolleranza dei componenti interni) attorno ai 5V.

EDIT: Leggo ora che hai provato anche una resistenza, se il valore è abbastanza basso da permettere il passaggio di corrente >35mA non cambia nulla rispetto al LED, vale lo stesso discorso di prima. Prova con una resistenza da 1kohm tra il pin e GND e dovresti avere 5V stabili, se non li hai allora è possibile che sia già successo qualcosa al micro.
14  International / Generale / Re: Devo passare da Arduino Mega 2560 ad Due, alcuni dubbi.... on: July 31, 2014, 10:44:41 am
Non che ci sia bisogno di confermare quanto dice uno come Astrobeed smiley-lol ma solo per portare ulteriore testimonianza. L'articolo di cui parla lo abbiamo pubblicato su Elettronica IN n.165 (Aprile 2012) e quindi tradotto in inglese per il blog (il link che ha già postato lui). Lo studio di Astrobeed (io ho avuto solo il ruolo di sperimentatore nella collaborazione, sia ben chiaro!) nacque da una mia richiesta legata ad un problema che Elettronica In stava affrontando con un suo Contest, basato sul TiDiGino, una scheda multifunzione con a bordo un ATmega2560. Coloro che si stavano cimentando nello sviluppo di un firmware per sfruttare tale scheda, incontrarono tutti lo stesso problema, in alcuni casi già a 64K (se non erro quando i dati finivano nei secondi 64k, perché non gestiti correttamente). Da quello studio nacquero le istruzioni per l'aggiornamento della Toolchain, con il quale vennero risolti TUTTI i problemi over 64kW. Nella sezione MegaTopic c'è un Topic specifico nel cui primo post sono riportate le istruzioni, sempre valide, per effettuare tale aggiornamento.

@ Guglielmo e Pablos: poiché conosco i vostri caratteri ho sempre pensato a che spasso sarebbe stata una diatriba tra voi, visto che nessuno dei due avrebbe mai lasciato l'ultima parola all'altro o avrebbe fatto un passo indietro rispetto alle proprie posizioni. Eccomi finalmente accontenato: UN MEGA-SPASSO!!!! Vi adoro smiley-lol smiley-lol smiley-lol smiley-lol .... ma occhio al ban, siete proprio sul filo del rasoio  smiley-mr-green
15  International / Hardware / Re: problema calo di tensione on: July 31, 2014, 10:26:34 am
Ciao Davide, scusami ma non penso che tu possa risolvere il problema con un condensatore. L'LM35 è un sensore piuttosto preciso, dalle immagini sembra collegato correttamente, quindi dovresti provare a scollegare dall'alimentazione il circuito del motore e testare il solo sensore, se non va neanche così o c'è qualcosa di strano nel tuo sketch oppure il sensore non va bene.
Se invece va allora facilmente sta succedendo che quando il motore va in azione la tensione di 5V scenda parecchio a motivo dell'eccessivo assorbimento, in tal caso puoi sistemare le cose ricorrendo ad una fonte esterna in grado di erogare la giusta corrente. Tu sai quanto assorbe il motorino che stai usando?
Pages: [1] 2 3 ... 825