Show Posts
Pages: 1 ... 680 681 [682] 683 684 ... 801
10216  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 05:10:33 pm
E allora vedete che non sono io che non capisco...!
cioè dal punto di vista concettuale è molto semplice, e spiegato molto bene! ma io non capivo bene come aveva realizzato quello che vedevo in foto. Cioè a me, paradossalmente, è stata la foto che mi ha messo il dubbio. Saldando diventa tutto chiaro. La crimpatrice purtroppo non ce l'ho!!! smiley-sad

Grazie ancora!!!

P.s. Se posso permettermi, nella prossima versione della guida, puoi inserirci il particolare di dover saldare dei fili, perchè tra l'occorrente che serve per realizzare un cavo ISP , penso sia importante indicare SALDATORE. E' solo un consiglio per migliorare il lavoro naturalmente, non una critica, perchè non mi posso proprio permettere.

p.p.s. Ho anche gli strip maschi smiley-wink !!! Sono apposto allora dai...domani creo il mio cavo ISP !!!


Fabrì, sei un Ingegnere smiley-eek-blue, se devo mettermi a scrivere saldatore, stagno 60/40, spugnetta imbevuta d'acqua, porta saldatore a molla, specifiche del saldatore: max 14 watt, punta max 1mm, e quando finisco? No, decisamente NON puoi permetterti di darmi questo consiglio. Mi baso su un dato statistico: la Guida nella versione attuale è stata pubblicata a Maggio, in questi tre mesi l'hanno usata con totale successo e senza aiuto (a parte qualche situazione particolare di board virtuali, ma sinceramente difficili da gestire) almeno una decina di persone dichiarate su questo Forum, altri 4-5 che mi hanno scritto in privato, ringraziandomi, e che non sono presenti sul Forum, solo il Cielo sa quanti altri la usano costantemente senza dirlo smiley-wink fatto sta che da quel momento tutte le operazioni lì spiegate sono sparite dai Topic del Forum, a parte qualcuno che ogni tanto arriva da newbie come una freccia, senza mai aver provato a cercare. E' palese che sei decisamente stanco mentalmente, quindi la Guida va benissimo com'è... smiley-wink

Il tuo post, mentre scrivo, è la prova di ciò che dico, avevi capito tutto e ti sei fatto uno scrupolo dettato dalla stanchezza, dormici su, piccolino, vedrai che domani sarà un altro giorno, ormai cesso e zanzariera li hai riparati, la ragazza mandala a Ischia, io resto a tua disposizione. L'unico problema che potrebbe darti la 2009 è quello dell'autoreset, ABBONDANEMENTE SPIEGATO, in caso collega un condensatore da 10µF polarizzato col + al 5V e - al filo RESET che abbiamo lasciato libero (questa tecnica siffatta NON è descritta nella Guida, è il metodo più recente, scoperto da Astrobeed, tecnicamente è migliore dei "miei", ma anche quelli funzionano senza problemi).
Per la cena, fidati, mandala in dimenticatoio, non sia mai dovessi accettare lo rimpiangeresti a vita e mi sputtaneresti sul Forum  smiley-fat smiley-lol
10217  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 04:55:43 pm
Michele stavo scherzando, è impossibile dire che NON rispondi!!! Non scherzo più promesso!
ma figurati, scherziamo tutti.
Quote
Ho capito che devo lasciare libero un piedino dell'ICSP del arduino, precisamente il 5 del tuo schema!
Ho capito che non si possono usare i 3x2 sulla breadboard (motivi costruttivi della breadboard smiley )!
YES! smiley-sweat smiley-sweat
Quote
Il cavo ISP voglio costruirlo in quanto penso di averne capito l'utilità!
Ottimo smiley-lol
Quote
Solo non capisco una cosa, devo saldare dei fili a dei piedini degli strip? Se è così, ho capito come fare! smiley-grin Altrimenti o non ci ho capito un tubo oppure non ho i componenti... o cambio mestiere smiley-sad !!!
Allora, tu hai un connettore femmina come quello linkato da 40 poli, bene, fai così:
1 – taglia due gruppi di tre pin femmina da quel connettore, usando un taglierino
2 – incolla con attack i due gruppi tra loro in modo da ottenere il connettore 3x2
3 – salda 6 fili (di diversi colori!!!) ai pin dorati del connettore appena realizzato, come nello schema della Guida (Figura a pag. 27, il connettore ISP è quello a sinistra). TIENI PRESENTE CHE QUEL CONNETTORE È VISTO DALL’ALTO!!!! E comunque sulla board Arduino il pin 1 dell’ISP è sempre serigrafato.
4 – ora collega i 6 fili al chip in stand-alone in questo modo:
   filo del pin 1 (MISO) al piedino 18 del 328 stand-alone
   filo del pin 2 (Vcc) all’alimentazione positiva della breadboard
   filo del pin 3 (SCK) al piedino 19 del 328 stand-alone
   filo del pin 4 (MOSI) al piedino 17 del 328 stand-alone
   filo del pin 5 (RESET) in un punto VUOTO della breadboard (usi futuri…)
   filo del pin 6 (GND) all’alimentazione NEGATIVA della breadboard
5 – Ora un 7° filo ti serve per collegare il pin 10 di ARDUINO al pin 1 del 328 in stand alone. ATTENZIONE!!! Questo collegamento NON c‘entra nulla col filo RESET che abbiamo lasciato libero poco fa!!!!

Ci siamo fino a qui?

10218  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 04:37:37 pm
Pensavo che erano utili per non dovere saldare nulla!! Tutto qui! cioè io collegavo la femmina del 3x2 al maschio dell'ICSP di arduino, e poi l'altra femmina al maschio dei fili smiley-grin !!!
semplicemente spettacolare smiley-eek-blue

Quote
Comunque sono riuscito ad estrarre CON MOLTA CALMA l'atmega originale dall'arduino 2009 e ho capito perchè si può usurare lo zoccolo smiley-grin !!! Ho notato che un pò fragile!!!
hai già fatto danni? Ma ora che cosa vuoi fare, mettere il chip vergine su Arduino e cercare di programmarlo? NON PUOI; l'unica è se hai comprato chip col BL 2009 precaricato, che sono configurati anche per lavorare col quarzo a 16MHz.
Però questa è veramente l'unica manovra che non avrei voluto che tu facessi, e parlo seriamente, in quella zzz di Guida è spiegato come programmarli anche con l'alito di porco che ha appena mangiato, davvero non so dove ti stai inchiodando. Se vuoi ricominciare prometto che non perdo la pazienza e ti guido passo-passo, ormai è una sfida contro la natura smiley-mr-green
10219  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 04:30:14 pm
Fabrizio, avrò pure il diritto di lavorare, cenare, riposare, non dire nemmeno per scherzo che non ti rispondo, ho la pazienza seconda solo a Giobbe smiley-twist Proviamo:
dal lato Arduino devi usare i pin ISP saldati sulla scheda, MA NON TUTTI e SEI!!!!! Solo 5, infatti come spiegato santamente il pin corrispondente al RESET di Arduino VA LASCIATO LIBERO!!!!!! Dovrai invece usare il pin 10 di Arduino. Non so come posso documentare meglio questa cosa, stavolta basta davvero guardare le foto smiley-sad-blue

dal lato breadboard io ho previsto un connettore con i pin affiancati, NON SI PUO' USARE il 3x2 sulla breadboard!!!!! Come dice Testato puoi anche NON creare questo connettore (che è comodo per riutilizzi futuri ma NON indispensabile), devi ovviamente infilare i 6 fili in corrispondenza dei piedini del 328 stand alone come spiegato nell'immagine dopve mi sono preso la briga di disegnare il cavetto in modo schematico e colorare i relativi piedini del 328 con gli stessi colori del cavetto ISP, cosa debbo fare di più, venire a casa e r3ealizzarlo io sto benedetto cavetto? smiley-sweat smiley-sweat
10220  International / Generale / Re: Misurare temperature da 100 a 900-1000 °C on: August 25, 2011, 03:00:32 pm
Allora, per il momento ho messo uno step-up per avere i 12V a partire da 2,7 in su, il consumo dello step-up e del chip AD597 è di circa 8mA, se aumento la tensione di alim a 9V il consumo scende (ovviamente) a 4mA.
Ora devo aggiungere il 328+barra10led che sarà alimentato a 3-3,6V circa (frequenza 1MHz) ed un partitore 3:1 in modo da avere circa 3,3V a 1000°C, aggiustamenti di tolleranza saranno fatti via software.
Il 328 con barra a 10 led assorbirà circa 20mA, a prescindere dal numero di led accesi (è proprio così....).
Ora devo aggiungere un riduttore di tensione a 3,3V (tipo il 78033) che assorbirà ulteriore corrente, diciamo che l'intero circuito dovrebbe assorbire normalmente meno di 30mA.
Domande:
1 - C'è una soluzione migliore in termini di rendimento rispetto ad un regolatore TO92 da 3,3V, considerando che non posso usare altri integrati? Oppure c'è una soluzione che a pari rendimento costi di meno (tenderei a scartare lo zener perché penso sia molto variabile e ciò mi creerebbe problemi alla lettura ADC.
2 - Una comune batteria Duracell 9V non ricaricabile che capacità ha?
3 - Idee alternative sull'intera alimentazione, considerando che:
        a - mi servono 12V per l'AD597
        b - mi servono 3,3V (per ragioni di risparmio di corrente, ma potrei anche usare i 5V) per il 328+led
        c - devo necessariamente alimentare a batteria e se non ho una soluzione praticabile non ho possibilità di ricaricarla sul posto, quindi sarà una batteria normale.
10221  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 09:59:58 am
Ok. Grazie, stasera vedo di leggere il seguito!!!
Fabri, nelle prime pagine c'è il w-w-w, fatto apposta per quelli che vogliono andare direttamente al "sodo" senza leggere ciò che non interessa, dovrebbe essere funzionale, sono tutti link ipertestuali, prova da lì, ma i capitoli/paragrafi interessati devi leggerli come un testo universitario (non scordarti chi sono smiley-wink), seriamente ed attentamente, ti assicuro che arriverai a fine operazione in 20 minuti (la prima volta, come in ogni cosa, ci vuole più tempo).
10222  International / Generale / Re: Usare il Monitor Seriale con un 328 in stand alone on: August 25, 2011, 06:20:00 am
Ah ah ah ah!!! Corruzione!?! Al massimo connivenza col polacco!  smiley-grin
 smiley-lol smiley-lol smiley-lol smiley-lol smiley-lol
Cmq era una battuta, la mia.  smiley-wink
Volevo vedere come reagivi. Astrobeed lo so che è intoccabile per via delle famose 2 leggi della robotica (anzi, quelle erano 3).
Certo che era una battuta, ti ho risposto  smiley-surprise per farti venire qualche scrupolo  smiley-twist, né più né meno di ciò che intendevi fare tu con
Quote
La soddisfazione di umiliarmi? Grazie di cuore...
, bella lotta  smiley-yell
10223  International / Generale / Re: Usare il Monitor Seriale con un 328 in stand alone on: August 25, 2011, 05:56:02 am
La soddisfazione di umiliarmi? Grazie di cuore...  smiley-eek
Ma và, ovviamente intendevo quella di aver ragione, vogliamo dire che non ti sei tenuta la risposta che t'ho dato al Topic dell'atmega, quando mi hai bellamente accusato di corruzione? smiley-lol
10224  International / Generale / Re: Misurare temperature da 100 a 900-1000 °C on: August 25, 2011, 05:54:13 am
Questi integrati sono in grado di lavorare dinamicamente come step-up e step-down? quindi da un minimo di 2,6V ad un massimo di 14V mi darebbero in uscita SEMPRE la tensione che stabilisco io (12v)?

Si, i convertitori step up/down lavorano automaticamente su tutto il range previsto, cioè alzano e abbassano la tensione come serve.
C'è il problema che la tua diventa una applicazione automotive, gli impianti elettrici delle vecchie moto, ma pure quelle recenti, sono pieni zeppi della peggio schifezza possibile in quanto a rumore e transienti ad alta energia, se colleghi direttamente un regolatore alla 12 (6) V disponibile dopo il regolatore dell'impianto elettrico lo distruggi in pochi secondi.
 
OK, lascio perdere l'idea dell'alimentazione esterna e torno alla batteria; in ogni caso mi conviene usare questo e non uno step-up, così posso dare un range di alimentazione molto ampio, per chi volesse usare una qualsiasi batteria avente sottomano.
Puoi indicarmi qualche sigla LT economica così faccio la richiesta (mi hanno dato disponibilità diretta dalla Sede italiana)?
10225  International / Generale / Re: Usare il Monitor Seriale con un 328 in stand alone on: August 25, 2011, 05:49:17 am
@astrobeed:
vabbè... ho perso quel 10^8 di euri. Ho riletto ora il thread. Appena ho estinto il mutuo, fra una trentina d'anni, pago anche te...
Ma no, lui è ricchissimo, gli è bastata la soddisfazione smiley-mr-green
10226  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: August 25, 2011, 05:39:01 am
Il dubbio che mi sorge è :

- Visto che io voglio caricare il bootloader sul mio atmega328 vergine, per poterlo utilizzare però senza quarzo, devo modificare qualcosa nel bootloader? Giusto?
Sbagliato smiley-sad-blue devi solo usare la board stand alone creata appositamente per la programmazione dei chip ad 1MHz, continua a leggere.....
10227  International / Generale / Re: Usare il Monitor Seriale con un 328 in stand alone on: August 25, 2011, 05:35:11 am
Allora metto da parte i miei 150 fili (v. foto)

Scherzo da elettronici, mentre non guardi ti spostano un paio di fili a casaccio, ti ci voglio vedere a trovare il motivo per cui non funziona più nulla  smiley-mr-green
Lascia perdere, una di queste sere, sfilando un chip di prova ne ho tirato via uno solo smiley-roll-sweat smiley-twist Infatti da allora uso solo la posizione più esterna per non correre rischi; se un elettronico mi facesse uno scherzo del genere sulla terra ci sarebbe un elettronico in meno smiley-twist

@ Leo: purtroppo non sono nelle condizioni di poter seguire quella discussione smiley-red, non mi sono nemmeno preso la briga di appurare se il chip non funzionante messo su Arduino riprendeva ad andare, ho un bordello di lavoro e prove da fare, per ora l'importante è aver risolto smiley-lol
10228  International / Generale / Re: Misurare temperature da 100 a 900-1000 °C on: August 25, 2011, 05:22:25 am
Questi integrati sono in grado di lavorare dinamicamente come step-up e step-down? quindi da un minimo di 2,6V ad un massimo di 14V mi darebbero in uscita SEMPRE la tensione che stabilisco io (12v)?
Con questo risolverei in accoppiata al regolatore, sulle moto su cui è montato. Invece negli altri casi il mio "capo" non vuole che si debba mettere mano all'impianto elettrico, alcuni di questi circuiti li monteranno direttamente i proprietari delle moto e mi ha detto che per quanto sono bravi piloti sono imbranati a smontare smiley-mr-green
A questo punto potrei implementare questo tipi di integrati (ne cerco qualcuno della Linear, sono i migliori) e così potrei indifferentemente alimentare a batteria o da stabilizzatore. smiley-lol

Se mi confermi questa cosa avrò già fatto un buon passo avanti.
Grazie!
10229  International / Generale / Re: Usare il Monitor Seriale con un 328 in stand alone on: August 25, 2011, 05:07:04 am
Si, parlavo di cancellazione solo per spiegare che non funziona più nulla e devo ricaricare lo sketch.

Sul serial monitor a questo punto non conviene perdere tempo, speravo fosse una sorta di "eseguibile" lanciato dall'IDE, ma visto che gli passa i parametri... Qualche Terminal più semplice come interfaccia? Più parametri ci sono e più facilmente ci si incasina (non parlo solo per me...), quell'HypoTerminal era favoloso, praticamente un serial monitor più carino, purtroppo mi dava un mare di problemi nella comunicazione da tastiera, Terminal è uno strumento troppo professionale per l'uso che se ne farà con questo circuito, a meno che non si riveli indispensabile dopo le prove di Astrobeed   Che vuoi che sia un giorno, ma anche due o tre, quando c'è un problema da risolvere?

Allora metto da parte i miei 150 fili (v. foto) e ritorno all'HIGH TEMP, devo implementare 328-barled e software, se no il fratello mi passa sopra con le ruote da cross
10230  International / Generale / Re: Atmega a prezzo stracciato on: August 25, 2011, 04:25:34 am
In passato gli ho consigliato di prendere i connettorini 6 e 8 pin per le shield per Arduino, ho visto che ora li ha presi; ricordo che mi rispose che prima di mettere qualcosa di famoso a listino doveva sincerarsi di essere più o meno in linea col mercato, altrimenti avrebbe corso il rischio di passare per "caro" magari solo per un componente. Comunque al più presto glielo do' il suggerimento.
Pages: 1 ... 680 681 [682] 683 684 ... 801