Show Posts
Pages: 1 ... 680 681 [682] 683 684 ... 822
10216  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 10:31:05 am
scusa ma il micro si resetta quando sul reset arriva 0 ?
E certamente! E' un segnale negato, altrimenti con la pull-up sarebbe sempre in reset, non ti pare? smiley-wink
10217  International / Generale / Re: Pico85 SMD - La prima board Arduino compatibile di Gioblu Robotics on: September 11, 2011, 10:29:39 am
Da parte mia, via e-mail, gli ho contestato (bonariamente parlando  smiley-grin):
1) il led blu  smiley-razz
2) il 7805

Sul punto 2 gli ho scritto:
Quote
TI volevo fare una domanda: ma perché integrare un regolatore di tensione [per i 5V]? Considerando che i Tiny sono oggetti usati in piccoli circuiti, spesso dove vengono anche sottoalimentati rispetto al resto, io avrei visto meglio un regolatore per avere 3,3V.
02/09/2011

@ Astrobeed
Quote
Ma sin d’ora mi sento di consigliare GBM di prevedere sulla prossima versione del PCB due piazzole (tipo reset enable di Arduino) o un mini-jumper che possa isolare l’OUTPUT del 78L05 dal pin 8 del Pico85
Il led blu assorbe al massimo 2-3mA dalle prove che ho fatto e che ho postato smiley-sad-blue

Niente, la Sindrome Calimero ormai ha contagiato anche i miei migliori amici, me ne andrò solo e ramingo in cerca di qualcuno che mi ascolti o mi metta in lavatrice: "AVA COME LAVA!" smiley-grin
10218  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 09:52:09 am
Un'altra soluzione, potrebbe essere quella di predisporre un 328 con bootloader con i fuses settati per far uscire la frequenza dell'oscillatore sul pin 8 di Arduino (pin 14 della mcu), basterebbero a questo punto due collegamenti in più, questo pin al 9 dello stand-alone e il 10 dello stand-alone a GND (o forse3 viceversa, questo non me lo ricordo).
10219  International / Generale / Re: Pico85 SMD - La prima board Arduino compatibile di Gioblu Robotics on: September 11, 2011, 09:36:33 am
Elimino l’inutile post precedente.
Ho fatto una serie di misurazioni sui consumi. Come potete vedere dalla tabella allegata, il Pico85 SMD ha un vasto range di alimentazione, lavora tranquillamente da 1,5V a 9V (probabilmente senza particolari problemi fino a 12-15V, ma non ho fatto prove in tal senso). Naturalmente i consumi sono proporzionali alla tensione di alimentazione. Il LED blu, che ho isolato a colpi di machete, in realtà influenza solo le alimentazioni a 5V o maggiori, a 3,3V provoca la caduta di un comune diodo, a 1,5V possiamo dire che oppone una semplice resistenza, ma è quasi ininfluente.
La modalità sleep funziona senza problemi, così come la libreria PinChangeInterruptSimple.h, ma naturalmente stiamo parlando di un ATtiny85 classico, solo che è in versione SMD.
Nel test a 9V noterete che stranamente i consumi diminuiscono rispetto all’alimentazione diretta a 5V; le ragioni sono due:
1 – l’eccellente rendimento dello stabilizzatore, il cui consumo è quasi nullo
2 – il fatto che lo stabilizzatore in uscita eroga in realtà 4,92V, facendo quindi diminuire i consumi.
Il Pico85 SMD è semplice, ben strutturato, facile da programmare e facile da saldare o innestare su un PCB più grande, dove sarà collegato alla componentistica esterna.
L’unica cosa che non mi torna sono proprio i consumi, i miei nanetti in contenitore DIP8 a quest’ora stanno consumando 300-400pA a 3,6V, cioè 0,00030-0,00050mA, contro i 3,32mA del Pico85 SMD.
Poiché non riesco a pensare che possa essere il micro, devo ritenere che la “colpa” sia dello stabilizzatore 78L05A, infatti osservando il pin OUTPUT dello schema interno è facile intuire che ci sia una corrente che scorre costantemente verso il COMMON attraverso due resistenze, una con valore tra 1 e 14 Kohm e l’altra con valore di 1,4 kohm; inoltre tramite altre resistenze l’alimentazione potrebbe mandare in conduzione diversi altri transistor interni, e quindi tutto si spiega.
Per avere la controprova dovrò fare un altro intervento chirurgico ed eliminare il 78L05, certamente la farò.
Ma sin d’ora mi sento di consigliare GBM di prevedere sulla prossima versione del PCB due piazzole (tipo reset enable di Arduino) o un mini-jumper che possa isolare l’OUTPUT del 78L05 dal pin 8 del Pico85, quando lo schedino è alimentato direttamente sul pin serigrafato 5V.

EDIT : ho corretto i consumi dei miei nanetti, ai quali chiedo scusa :p

EDIT2: prova effettuata, confermo in pieno quanto supposto: eliminato il 78L05A a 5V i consumi scendono a 2,2mA circa (senza LED, micro attivo) per scendere a 350-400pA circa (0,00035mA) in modalità sleep. A 3,3V misuro 980µA (0,98mA) in attività, mentre in sleep il mio multimetro rileva mediamente 100-150pA, non oso misurare a 1,5V, ho paura di scoprire il metodo per la fusione fredda smiley-grin. Scherzi a parte: 320µA (0,32mA) in attività e 60-70pA circa in sleep.
Non posso garantire sulla precisione delle misure, a giorni mi arriva uno strumento serio e poi ripeterò tutto, ma l'ordine di grandezza è quello.
10220  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 06:09:08 am
Vero, quella cosa non me la sono inventata, è la configurazione minimal descritta sul sito ufficiale di Arduino; io l'ho testata e funziona; il mio ragionamento nello specifico è che lui sta avendo problemi con errori che riguardano proprio il reset, anche se ora sono mentalmente intasato e potrei far confusione; ecco perché gli dico che il componente diventa fondamentale, almeno ai fini della risoluzione del problema, successivamente si possono andare tutte le prove che si vogliono, come ha fatto Testato dopo aver risolto il suo problema.
10221  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 05:15:40 am
Ragazzi scusatemi davvero... Io ogni volta mi leggo tutto il topic dalla mia ultima risposta..ma non so come mai, quel post di menniti mi è sfuggito!!!
Ormai è Legge dello Stato: Sindrome Calimero smiley-red
art. 1 : Ogni sano utente del Forum Arduino DEVE ignorare i post di menniti
art. da 2 in poi : qualsiasi dubbio DEVE ricondurre obbligatoriamente all'art. 1; i trasgressori saranno puniti corporalmente in modo severo smiley-eek-blue.

 smiley-confuse smiley-sad smiley-cry smiley-cry smiley-cry
10222  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 04:35:47 am
Ciao dab77, grazie della solidarietà smiley-lol Il tuo consiglio è giustissimo, dovrà allungare i pin tagliati altrimenti non entra nella bread, però Fabrizio è napoletano, se non s'arrangia lui... smiley-yell

@ tutti (o quasi): il vero problema è che bisogna prendersi la briga, come faccio io smiley-sweat, di leggere il Topic a partire dal proprio ultimo intervento fino alla fine, prima di postare di nuovo, se invece leggete solo le ultime due tre risposte ovvio che qualcosa scappa sempre. Ieri sera ho fatto 3-4 interventi di seguito, ma le problematiche erano molte e varie, ed intanto "studiavo" per cercare risposte, scrivere un unico post mi avrebbe fatto sforare i 950 caratteri max consentiti dal Forum; d'altra parte il problema di Fabrizio va risolto e gli argomenti di Testato sono piuttosto interessanti, al di là della validità dello scopo che si prefigge, che è poco più di un gioco, almeno finché non mi dà una motivazione condivisibile per la quale è conveniente prendere il proprio Arduino UNO e trasformarlo in un ibrido Arduino NG w/ atmega8. Però l'esperienza è sempre utile.
10223  International / Generale / Re: Nuovo Iniziato on: September 11, 2011, 04:28:24 am
@menninti: ops! sei stato il primo a rispondere e la tua risposta mi è andata in overflow smiley-grin

effettivamente condivido ciò che gl'hai consigliato! e sicuramente la mia risposta sicuramente è nata in appoggio alla tua!

E' domenica e ho ridotto le risorse della mia CPU, perdonami!!  smiley-lol
Ma figurati, si scherza  smiley-lol
10224  International / Generale / Re: aiuto board arduino compatibile on: September 11, 2011, 04:26:43 am
smiley-wink verrà aggiunto alla prossima build di ArduOpen per windows.
Aggiungi anche il programmer, se non è già previsto. smiley
10225  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 04:10:58 am
X il discorso della guida avevo cancellato con Edit quella mia uscita, ma troppo tardi smiley
smiley

Quote
Per il discorso 8A isp, intendi caricargli l'optiboot? Bella idea, domani provo.
Yes, è una prova come un'altra, sulla carta non dovrebbero esserci problemi, ma ricorda di far sparire la riga efuse.

Quote
Per il discorso signature secondo te non e' leggibile per limiti dello sketch usato, fusesbyte ?
oppure nei non-p la signature non viene esposta internamente ms solo esternamente, lo so, concetto strano, ma non saprei spiegarmi meglio,
Penso di sì perché con il mio strumento li leggo tranquillamente, quindi il resto del tuo discorso lo tralascerei.
10226  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 11, 2011, 04:05:41 am
Grazie mentii per l'interessamento ancora una volta.
Aspetto un tuo commento alle mie foto.
Ciao,

Fabrizio.
Ancora la Sindrome Calimero smiley-twist
10227  International / Generale / Re: Nuovo Iniziato on: September 11, 2011, 04:00:23 am
Contrario a ciò che ti hanno suggerito tutti, ....................Sicuramente compra un'Arduino Uno, poi a seconda del tuo livello di confidenza nell'allestire circuiti elettronici, buttati su breadboard, led, resistenze, ecc., oppure sui tinkerkit.

Ciao e buon divertimento
Non tutti.....
Sul sito di Futura Elettronica trovi un paio di starter kit ed il bellissimo libro di Lucio Sciamanna, eccezionale per chi inizia. Sul Forum in genere si sconsiglia l'acquisto di kit, spesso c'è materiale che potrebbe non servire mai, è preferibile orientarsi su uno o più campi di applicazione per Arduino e farsi consigliare sulla componentistica necessaria.
smiley-wink
10228  International / Generale / Re: Programmare Arduino in linguaggio LADDER on: September 10, 2011, 05:32:01 pm
QUI una discussione.
10229  International / Generale / Re: Nuovo Iniziato on: September 10, 2011, 05:30:50 pm
Sul sito di Futura Elettronica trovi un paio di starter kit ed il bellissimo libro di Lucio Sciamanna, eccezionale per chi inizia. Sul Forum ingenere si sconsiglia l'acquisto di kit, spesso c'è materiale che potrebbe non servore mai, è preferibile orientarsi su uno o più campi di applicazione per Arduino e farsi consigliare sulla componentistica necessaria.
10230  International / Megatopic / Re: Guida: La programmazione di ATmega328P con Arduino versione 3 on: September 10, 2011, 05:14:23 pm
Andando a vedere il datasheet dell'atmega8A, in riferimento ai valori di Signature da te indicati:
Quote
Con un 8A invece, l'Extended non e' presente, c'e' poi una scritta interessante a fianco della signature, probabilmente parla proprio dell'extended anche se posizionata dopo la signature ?
Il lock bits resta anche qui sbagliato
Code:
Fuse bits (L/H/E): DF CA
Lock bits:         CF
Signature:         D3 F7 F6 (Fuses not readable on non-P AVR)
Oscal:             C2
Trovo invece:
Code:
For the ATmega8A the signature bytes are:
1. 0x000: 0x1E (indicates manufactured by Atmel).
2. 0x001: 0x93 (indicates 8KB Flash memory).
3. 0x002: 0x07 (indicates ATmega8A device).
A conferma che la dicitura "(Fuses not readable on non-P AVR)" in realtà si riferisce proprio alla signature e non ai fuse, quindi quei tre valori D3 F7 F6 sono fasulli, ma d'altra parte te lo dice il software stesso. Inoltre, come ti dicevo, il Fusecalc con l'atmega8 non mostra un extended fuse, che quindi non c'è. Tutto torna.
Pages: 1 ... 680 681 [682] 683 684 ... 822