Show Posts
Pages: 1 ... 614 615 [616] 617 618 ... 801
9226  International / Generale / Re: Ronzio strano on: October 20, 2011, 04:41:46 am
Mi sa che devi chiamare i GhostBusters smiley-yell
Allora, la prima cosa da fare seriamente, per la sicurezza di chi ci abita, è una verifica dell'impianto di terra, poi puoi fare tutti i ragionamenti che vuoi. Il campanello non dovrebbe avere un legame con la porta di casa, a parte il fatto che sono vicini, quindi potrebbe essere un difetto del pulsante, i cui contatti magari sono vicinissimi, o del campanello stesso.
Riguardo le casse, in particolare, molte volte, quelle cinesi o dei dintorni, in realtà hanno l'interruttore sulla bassa tensione e NON sulla 220, che è collegata sempre direttamente al trasformatore, questo giustificherebbe il comportamento apparentemente anomalo, ti basta togliere 4 viti e verificare questa cosa.
Stesso discorso per la radio, specialmente se è del tipo che con un unico commutatore cambia radio-tape-cd.
9227  International / Generale / Re: Alimentatore arduino on: October 20, 2011, 04:30:51 am
Quell'alimentatore (trasformatore) 12V 1A è davvero un peccato non usarlo, magari più in la con un po più di esperienza e pochi componenti ci fai un alimentatore DC. Si il condensatore si carica a tensione di picco che vale 12Veff x 1.41 =  16.92. La tensione ricavata in pratica sarà sicuramente minore di quanto dipende dalle perdite e dal carico connesso. Basterebbe un 7805 alettato e qualche condensatore.

Ciao.
A questo punto gli converrebbe mettere un 7812 per alimentare i relè, quelli a 5V di solito non si trovano facilmente per carichi elevati. Io sono completamente d'accordo con te, solo che da come si pone lui non mi sembra nelle condizioni di autocostruirsi la scheda di raddrizzamento e stabilizzazione, quindi ho pensato che tra il costo, seppur basso, dei componenti, e tutto il tempo (per lui credo sia tanto) da dedicare, col rischio comunque di sbagliare, tanto vale spendere 10-12 euro e prendere una cosa già fatta e funzionante di sicuro; ho fatto un ragionamento di ottimizzazione, chiaro che se fossi stato al suo posto la basetta sarebbe già pronta e funzionante.
9228  International / Generale / Re: Strano problema con signature scrivendo il bootloader on: October 20, 2011, 04:25:20 am
Intanto chiedo una precisazione. astro ha detto che i 328 non p non hanno il fuse extended.

Non ho detto che non c'è l'extended fuse, ho detto che non ci sono i fuse per il BOD, l'efuse deve essere lasciato a 0xff (BOD disabilitato), altri valori possono causare comportamenti anomali.

Sto avendo qualche problema con la compilazione...

Intanto chiedo una precisazione. astro ha detto che i 328 non p non hanno il fuse extended.
Quote
in particolare abbiamo che sul 328 manca il fuse del BOD
Ma siamo sicuri di questa cosa? Sul datasheet mi pare ci sia anche in riferimento ai 328 (pag. 299).
Se ci fosse, va rivista la voce per il file boards.txt ed incluso anche l'efuse.
Non ricordo se abbia detto che manca l'e-fuse, mi pare abbia detto che manca il fuse del BOD, io lo interpreto come l'impossibilità di settarlo ad un qualche valore, quindi mancherebbero quei valori che da Fusecalc permetterebbero di settarlo sui valori previsti. L'e-fuse controlla anche altro, a mia memoria, quindi vai tranquillo, speriamo che risolvi i problemi di compilazione
e io che avevo detto ? smiley-sad-blue

@ Leo: il BOD serve per verificare che la tensione di alimentazione del micro non scenda al di sotto di un determinato valore, da quanto ho capito io, in ogni caso è un valore che settiamo sulla board, quindi alle prove ci penso io, riesci a darmi anche l'HEX per la 2009? la domanda è rivolta anche ad Astrobeed (me lo dovresti, per questa nuova calimerata smiley-mr-green) Se mi mettete nelle condizioni di farlo da pomeriggio a domenica sera posso fare prove e tutorial, così chiudiamo definitivamente questo capitolo. Non mi abbandonate, che non lo merito smiley-sad
9229  International / Generale / Re: Debug per Arduino on: October 20, 2011, 04:14:58 am
Ciao, il limite di Arduino è assolutamente relativo, basta avere una breadboard o meglio ancora una millefori predisposta all'uso ed il deug si fa lì. Nella foto non si vede che fine fa il filo rosso, il secondo grigio sembra finire sul + della breadboard, il rosso forse è prolungato da quello viola/bordeaux e va sul - della breadboard?
Inoltre perché hai collegato il pin 21 al +? Normalmente non si usa nella programmazione ISP.
Il problema delle strip non mi si pone, le metto e basta.
Riguardo lo ZIF posso quindi mettere un 20+20 perché i pin fanno tutti capo all'expand, cioè intendi dire che i fori che ospitano loo zoccolo non finiscono da nessuna parte? Non ho sottomano la scheda, ora, ma mi pareva di aver visto delle piste.
Comunque se è come dici, ogni volta che voglio fare la programmazione HV devo collegare i relativi segnali e alimentazioni semplicemente creando i ponti tra i due header? come se fosse una breadboard?
Man mano che mi cimenterò con loo strumento scriverò tutte le esperienze fatte ma il mio obiettivo finale è il debug del firmware sul micro, riguardo a questa sola tematica non avresti da fornirmi materiale o maggiorni informazioni, quando dici "in futuro" non posso certo immaginare che parli di giorni, mentre io dovrei iniziare a darmi da fare subito.
Grazie per quanto farai e a buon rendere smiley
9230  International / Generale / Re: Ethernet, questo sconosciuto on: October 20, 2011, 03:47:26 am
Ciao Alberto, proprio da quelli come te mi aspetto un passo in più, se risolvi (benissimo) i tuoi problemi e poi non condividi ciò che fai, altri come Fabio poi impazziscono perché hanno meno competenze del necessario; poi non condivido per niente il suo atteggiamento nei confronti del Forum o sito che sia, visto che tanta gente dedica un sacco di tempo, cosa che evidentemente non fa lui, visto che lo considera una sorta di ultima spiaggia da cui prendere senza dare nulla in cambio.
Io ho aperto questo Topic sperando che alla fine persone come bigjohnson e altri si possano mettere d'accordo e creare, dividendosi i compiti, ognuno per le proprie esperienze, una bella Guida in cui ogni cosa sia sviscerata ed approfondita, con dei link a librerie funzionanti e collaudate. Solo così la comunità cresce, il coordinamento e la condivisione del sapere sono la base fondamentale di ogni gruppo di lavoro, scusate se sembro pontificare, ma il mio lavoro mi permette di farlo.
Ciò detto ho manifestato subito la mia totale ignoranza in merito, ma credo nessuno mi possa dire: «fai presto tu a parlare quando a scrivere devono essere gli altri», giusto? smiley-wink
Quindi, per favore, chiunque voglia contribuire si candidi qui, se qualcuno si vuole assumere il coordinamento lo dica subito, altrimenti sono disposto a farlo io, ma sarebbe sconveniente far coordinare il lavoro ad uno che non ne capisce nulla, però, in mancanza, eccomi qui.
9231  International / Generale / Re: Misurare tensione 220v alternata con arduino uno on: October 19, 2011, 05:00:17 pm
Si allora, potresti far andare in lettura continua Arduino tramite
http://arduino.cc/en/Reference/AnalogRead
e salvare magari gli ultimi 10 valori letti in un array, se scendi poi sotto una certa sogli o se la derivata risulta maggiore di un tot (questa darebbe una misura più precisa) allora spedisci i dati al pc e magari ti salvi ora-min-sec assieme al dato.
Ottimo suggerimento.
Piccola curiosità: hai detto che hai un impianto fotovoltaico,ma la ditta che lo ha installato ti ha detto che non dipende da loro.Hai provato a sentire i vicini di casa se hanno il solito problema,se il problema è ENEL dovrebbero averlo anche loro
questa è decisamente una informazione da prendere, quanto dice pablos è verissimo, ma potrebbe anche esserci qualcosa che ogni tanto assorbe in maniera anomala e provoca un abbassamento della tensione; i vicini dovrebbero avere problemi simili.
9232  International / Generale / Re: Condivisione lcd on: October 19, 2011, 04:54:59 pm
Grande Michele, mi hai alzato un pò il morale con questo tuo ultimo post  smiley
Effettivamente si, hai capito bene... li prendo a calci e i miei fanno decisamente male.
Tornando seri...come mai un relè non è adatto, ovvero che cambia tra un relè e un comune interruttore meccanico da pannello?
Lo so, con queste domande confermo la mia ignoranza ma sono qui apposta per chiarire dei dubbi.

Un relè comune è migliore di un interruttore ma non è esente da rimbalzi, soprattutto man mano che il tempo passa e si forma quella patina nera o verde sui contatti.
Quindi ci vuole uno stato solito, commutazione elettronica e niente contatti a molla; certo i tic-tic dei relè sono affascinanti ma nello specifico penso che ti daranno più di un problema, soprattutto sulla distanza.
9233  International / Generale / Re: Alimentatore arduino on: October 19, 2011, 04:50:47 pm
Grazie ma meglio comprarne uno nuovo altrimenti friggo tutto. Ancora Arduino funziona.lo devo comprare sempre da 12 v? Corrente continua?  Grazie
Dipende da cosa vuoi farci; se pensi che ti possa servire anche per carichi esterni da 12V, lo compri da 12V, STABILIZZATO, corrente continua da 700mA÷1A; se pensi ti serva SOLO per Arduino puoi prendere un 7÷9V da 500mA, sempre STABILIZZATO in corrente continua; prendi roba seria e non lesinare, scarta quelle cag... multitensione da 5-6 euro.
9234  International / Generale / Re: Misurare tensione 220v alternata con arduino uno on: October 19, 2011, 04:48:00 pm
potresti usare uno di questi che non è invasivo
http://www.robot-italy.com/product_info.php?cPath=15_163&products_id=2082
e controllare la corrente su un carico noto tipo una lampada
Comunque il transitorio su sbalzi di tensione  è molto rapido e devi monitorare ben più velocemente che ad 1 sec.

e se invece realizzo un programma che memorizza solo quando vi è uno sbalzo che supera un certo range non potrebbe andare bene secondo voi??
Beh, certamente, così eviti di memorizzare una marea di valori inutili; dovresti anche aggiungere il calcolo della durata dell'evento, credo sia importante.
L'ENEL nega anche l'evidenza; però se gli fai scrivere da un Avvocato allegando l'esito delle tue prove e chiedendo l'installazione di un loro apparecchio ed un test davanti ad un tuo tecnico di fiducia, vedrai che se la sbragano, perché poi i soldini cominciano ad uscire a carrettate davanti un Tribunale.
9235  International / Generale / Re: Strano problema con signature scrivendo il bootloader on: October 19, 2011, 04:43:10 pm
Sto avendo qualche problema con la compilazione...

Intanto chiedo una precisazione. astro ha detto che i 328 non p non hanno il fuse extended.
Quote
in particolare abbiamo che sul 328 manca il fuse del BOD
Ma siamo sicuri di questa cosa? Sul datasheet mi pare ci sia anche in riferimento ai 328 (pag. 299).
Se ci fosse, va rivista la voce per il file boards.txt ed incluso anche l'efuse.
Non ricordo se abbia detto che manca l'e-fuse, mi pare abbia detto che manca il fuse del BOD, io lo interpreto come l'impossibilità di settarlo ad un qualche valore, quindi mancherebbero quei valori che da Fusecalc permetterebbero di settarlo sui valori previsti. L'e-fuse controlla anche altro, a mia memoria, quindi vai tranquillo, speriamo che risolvi i problemi di compilazione
9236  International / Generale / Re: Alimentatore arduino on: October 19, 2011, 04:38:36 pm
Non mi offendo mica se c'è qualche rimprovero o qualche correzione sui miei interventi, anzi mi fa piacere perchè sono utili per imparare.
Non ho volutamente specificato il condensatore e l'ordine in cui vanno messi i diodi sperando di mettere un pò di curiosità all'autore del post. Almeno per come sono fatto non mi piace trovare la pappa pronta, quando si impara sennò?
Un abbraccio

Scusa, non avevo capito la "strategia" smiley mi ha messo fuori strada il fatto che parlassi di caduta di tensione, che potrebbe verificarsi solo in assenza dell'elettrolitico
9237  International / Generale / Re: Misurare tensione 220v alternata con arduino uno on: October 19, 2011, 04:36:19 pm
Come ha detto menniti prendi un comune alim da 220Vac a 12Vdc, magari ci metti in uscita un condensatore da 220uF cosi da vedere solo sbalzi significativi e fai un partitore che colleghi all'adc di arduino. Ogni 10 sec poi magari invii i dati al pc che puoi acquisire con questo prog che ho fatto:
https://sites.google.com/site/circuitiarduino/home/comunicazione-arduino/funzionamento
e vedi come si comporta.
Sul condensatore non sono molto d'accordo, gli sbalzi possono durare pochi istanti, e comunque li deve misurare, per tempi così piccoli il C resta carico e lui non si accorge di nulla
9238  International / Generale / Re: Misurare tensione 220v alternata con arduino uno on: October 19, 2011, 04:34:20 pm
Si proprio uno di quelli con gli interruttorini multi-posizioni: 3-5-6-7-9-12, NON sono quasi mai stabilizzati, costano pochissimo, la commutazione avviene sui molti secondari del trasformatore, quindi vedrai che la tenssione di uscita varierà proporzionalmente alla tensione di ingresso; comunque danno tensione continua perché ci sono 4 diodi ed un paio di condensatori. Prendi l'uscita più alta (p.es. 1 12V) così hai maggior "precisione" proporzionale, e misurala durante il giorno, così vediamo che range di tensioni ti dà al variare del valore della 220, a quel punto calcoliamo un bel partitore con due banalissime resistenze, ci mettiamo uno zener da 5,1V per sicurezza, e poi devi solo divertirti col software.
9239  International / Generale / Re: Condivisione lcd on: October 19, 2011, 04:28:34 pm
Grazie mille per le resistenze di pulldown! Comunque sto sicuro del fatto che ci sarà sempre un solo circuito attivo, l'unico modo per avere entrambi i circuiti accesi è un corto sui contatti del relè e questo lo reputo altamente improbabile
Cioè commuti l'alimentazione diretta dei micro tramite relè? Spero che almeno sia roba seria a stato solido, altrimenti tanto vale che li prendi a calci in c smiley-eek-blue
9240  International / Generale / Re: Alimentatore arduino on: October 19, 2011, 04:24:43 pm
Quote
lo deve rimettere in cantina
Piccolo consiglio da smanettone nullatenente: se devi acquistarne un altro puoi usare quello che hai a patto che ci metti un ponte di diodi (puoi anche costruirtelo con 4 diodi se non ce l'hai in casa). Col ponte di diodi la corrente diventa continua e va bene per il tuo scopo.
Occhio che la tensione si ridurrà un pochino proprio per la caduta di tensione tipica dei diodi, che oltretutto non è affatto un male in quanto il regolatore di tensione sull'arduino avrà meno tensione da convertire in calore.

Ovviamente il mio è solo un consiglio, se vuoi fare un lavoretto pulito cambia alimentatore
Stasera sembrerebbe che ce l'abbia con te smiley-razz
I quattro diodi non sono sufficienti, deve mettere almeno un elettrolitico da qualche centinaio di µF ed un poliestere da 100nF; in tal modo la tensione aumenta (x1,41 se ben ricordo), altro che diminuisce; allora dovrebbe mettere un 7812 magari allettato per fissarla a 12V stabili; penso gli convenga comprare un buon alimentatorino stabilizzato tipo switching, lo trova con una decina di euro e non ha problemi né sbattimenti.
Pages: 1 ... 614 615 [616] 617 618 ... 801