Show Posts
Pages: 1 ... 614 615 [616] 617 618 ... 824
9226  International / Generale / Re: Che fotodiodo ricevitore potrei usare ? on: November 17, 2011, 02:40:41 pm
Ciao ratto, non è solo una questione di filtri: il fotodiodo ed il fototransitor funzionano in modo analogico, il primo è molto meno sensibile del secondo, il TSOP34838 (questo è quello a 38KHz, frequenza dell'infrarosso) invece lavora in modo digitale: LOW quando riceve un fascio IR, HIGH quando NON lo riceve.
Sul numero di NOVEMBRE di Elettronica IN uscirà esattamente ciò che ti serve (NE555+DIODI IR+ attiny85 + TSOP34838), ma devi pazientare una ventina di giorni, in compenso funziona alla grande!  smiley-wink
9227  International / Generale / Re: arduino uno e sensore pir SE-10 on: November 17, 2011, 02:29:18 pm
Il disegno che hai postato è perfetto, ma se il sensore ha bisogno di lavorare a 12 V ovviamente non va bene, quindi fai la prova a 5V e vedi cosa succede, se va vuol dire che il primo ha subito un qualche danno, se non va applichiamo lo schema col partitore.
Il criterio d'uso di pull-up e pull-down è piuttosto semplice: intanto gli ingressi di Arduino, essendo ad alta impedenza potrebbero, quando sono settati come INPUT, captare dei disturbi e comportarsi in maniera anomala, questo è il motivo per cui si deve usare una pull-XX: essa serve cioè a fissare sul pin il livello di tensione che ti aspetti quando il sensore NON è attivo.
Esempio 1: hai un sensore che normalmente fornisce un segnale LOW, quando si attiva passa su HIGH; in questo caso usi una pull-down, cioè una R dal pin di Arduino verso GND, così sei sicuro che in assenza di segnale l'INPUT veda LOW; quando arriva il segnale HIGH la pull-down viene "battuta" e l'INPUT vede HIGH.
Esempio 2 (esattamente l'opposto): hai un sensore che normalmente fornisce un segnale HIGH (il tuo caso), quando si attiva passa su LOW; in questo caso usi una pull-up, cioè una R dal pin di Arduino verso +5V, così sei sicuro che in assenza di segnale l'INPUT veda HIGH; quando arriva il segnale LOW la pull-up viene "battuta" e l'INPUT vede LOW.

Quando però un sensore lavora ad una tensione >5V (p.es. 12V) NON puoi inviare direttamente l'HIGH al pin di Arduino perché lo bruceresti, ecco che ricorri al partitore di tensione per ridurre il range 0-12V a 0-5V.
9228  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 16, 2011, 05:03:22 pm
ma come vedete qui si stanno aprendo mondi.

il fatto che non abbia senso tecnicamente parlando e' un discorso, mentre il fatto che non funziona e' completamente diverso.
Ogni uno fa quello che vuole, astro non lo usera' mai, altri, come tutti quelli che hanno fatto progetti funzionanti con Vusb invece la usano.

come vedete le strade sono nettamente differenti:
1) la VUSB e' uno scherzo e non funziona
2) la Vusb funziona ma e' di difficile implementazione
3) la Vusb funziona al primo colpo, ma ha come limiti a.b.c
Come dite Voi, guagliò tu tiene a capa tosta!
Delle tre "strade" che indichi una è reale (e te lo stiamo dicendo in vari modi, devo riconoscere che la metafora della bici senza sellino è estremamente calzante smiley-yell), le altre due sono DAVVERO "Virtual", perché finora NESSUNO le ha viste funzionare!!!!!
Quanto al fatto che esista un "progetto": un giorno o l'altro te ne manderò uno che disegnai nel 1982, un Generatore di Funzioni da 10Hz a 200KHz, spettacolare, le varie sezioni provate su millefori, tutte perfettamente funzionanti, realizzai lo schema elettrico, disegnai il PCB, lo mandai in stampa nel laboratorio dell'Industria elettronica con cui collaboravo (Wilbikit, magari qualcuno l'ha sentita nominare...), lo montai ed alla fine non funzionava un CZZ!! Niente di niente, giorni e giorni a riguardare scheda e PCB e "sezionare le sezioni". Niente, andava solo in quel determinato modo sulle millefori, spostato da lì NISBA!
Ora tutti penseranno che era sbagliata una pista, o una sezione caricava troppo l'altra, un corto, un ponticello, un componente difettoso, pensate quello che volete, quel circuito funzionava solo in quel modo, contro ogni legge dell'Elettronica, perché parliamo anche di basse frequenze. Ecco perché NON credo alla logica del "il progetto esiste e deve funzionare".
Testato, ne vogliamo uscire? Rivedi la tua scaletta e mettilo al primo posto, fatti ste prove e non ne parliamo più. smiley-wink
Altrimenti qui si fanno fiumi di chiacchiere, anche completamente a sproposito, senza arrivare da nessuna parte.
9229  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 16, 2011, 07:03:33 am
ho una macchina fotografica per le mani, interessa  smiley-lol
c'è anche la femmina nuda?  smiley-razz
Quote
Quel tipo (che sei stato tu in data tot, e saro' io in data tit) non sta' sbagliando niente, sta imparando nuove cose. E tu sai bene la differenza tra il sentirsi dire che non funziona, e lo sperimentare che non funziona. Se anche veramente non funziona alla fine avrai assimilato nuove info.
Nel caso specifico le possibilità sono due:
1 - a te funziona, allora io riprendo le prove sulla base di ciò che hai fatto tu per vedere cosa ho sbagliato
2 - a te non funziona nel qual caso non avrai imparato una benemerita mazza, visto che ti avevo già detto io che non funziona.

Anch'io, nonostante i consigli di Astrobeed, visto che BrainBooster era più che convinto, ho voluto fare l'esperienza, ed è finita come sai.
E' vero che si impara anche dalle esperienze negative, ma siccome qui si tratta di programmare un micro, mettere alcuni R-C-D, per poi vedere che non funziona, non ho imparato nulla di ciò che non sapevo già.
L'augurio che posso farti è che la famosa data "tit" non arrivi mai, così sperimenterai ed imparerai cose nuove, senza perdere tempo inutilmente, anche se qui pecco di presunzione, e se la data "tit" dovesse arrivare ti auguro sinceramente di riuscire, così almeno non dovrò più dire di aver perso una mare di tempo a vuoto. smiley-wink
9230  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 16, 2011, 04:52:25 am
sul sito di virtualusb c'e' esattamente un oscilloscopio a doppia traccia.

Peccato che tutti quelli che hanno provato Vusb hanno incontrato grosse difficoltà per farlo funzionare, o non ha proprio funzionato del tutto.
L'ho già detto e lo ripeto, è un modo "stupido" per cercare di gestire la USB visto che esistono MCU con il SIE implementato in hardware che non solo funziona sicuramente, ma è 100 volte più efficiente di qualunque emulazione software il tutto ad un costo di pochi centesimi in più rispetto ad un micro senza USB.
Sai Astrobeed, ormai mi sento uno di quegli eremiti predicatori che tutti ascoltavano ma a cui nessuno credeva; dopo aver perso intere giornate a fare sperimentazione di ogni tipo, ogni volta che vedo uno sventurato cadere nella trappola della tentazione "si fa facilmente e con poco" cerco di dissuaderlo, ma non c'è nulla da fare, la tentazione è fortissima.
Da quando mi hai consigliato l'MCP2200 ho risolto ogni mio problema, l'ho perino implementato con grande successo in un bel progetto che ormai è quasi alla fine, ho giurato a me stesso che mai più avrei messo mano a VUSB o putt del genere, non ne vale la pena!!
Poi, di colpo. arriva "tizio" che dice: lo sai che con VUSB puoi fare un intero Arduino, addirittura senza il 328, 50 centesimi ed è fatta?
D'altra parte, se il mondo non fosse fatto di polli come me che ci credono, come potrebbero vivere quei "simpaticoni" di truffatori napoletani che tanto bene furono illustrati nel film "pacco, contropacco e contropaccotto" ? Troppo geniali i napoletani, ed io posso dirlo a testa alta smiley-wink
9231  International / Generale / Re: PCB.. innovativi a costo zero on: November 15, 2011, 05:40:51 pm
una spruzzata d'olio bollente appena vedi la prima fiammella.
flz47655, davvero non sai più cosa inventare per aprire nuovi Topic, sarà impossibile raggiungerti, se dovessero mettere un premio, sappi che tiferò subito per te.
9232  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 15, 2011, 06:55:38 am
Grazie menniti per rendermi conscio che nel caso mi servisse un convertitore è meglio comprarlo già fatto smiley
Guarda, considerando che su ebay trovi modulini a 6-7 euro ti assicuro che non devi starci proprio a pensare; io ho perso tutto quel tempo per studio e ricerca, gli insuccessi ci stanno, ma dal punto di vista pratico non mi ci sarei cimentato mai.
9233  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 15, 2011, 05:46:02 am
Ciao Federico,
Non mi interessa realizzare un convertitore seriale/USB ma realizzare uno pseudo-oscilloscopio di recupero che manda al pc tramite l'USB che però viene vista come seriale dal pc i dati letti.

Il link è comunque molto interessante nel caso servisse un convertitore smiley
I test sulle famiglie ATMEL come convertitori USB-Seriale li ho fatti tutti, posso assicurarvi che non ho trascurato nula, ma NON c'è verso di farli andare, a mio avviso sono troppe le componenti critiche, però se volete cimentarvi è un vostro sacrosanto diritto, anzi mi farebbe molto piacere che qualcuno mi smentisse perché avrei tanto voluto fare un convertitore col tiny85, invece di usare un MCP2200.
9234  International / Generale / Re: arduino uno e sensore pir SE-10 on: November 14, 2011, 06:53:44 pm
Figurati, comunque se alla fine decidi di usare i 12V per collegare l'uscita del sensore al pin di Arduino devi mettere un partitore, per ridurre i 12V a 5V, è IMPORTANTISSIMO altrimenti bruci tutto!
Visto che la R da 10K ce l'hai già (si fa per dire...) usa questa formuletta:
12V:4,7K=5V:x quindi x=56,4/5=11,28, da questo valore detrai la pull-up: 11,28-4,7=6,58.
In pratica metti una R da 4,7K fissa tra il pin di Arduino e GND e poi costruisci (ma meglio se ne compri una a valore fisso da 6,8K) l'altra da circa 6,58 (p.es. 4,7K + 1,2K + 2x330) montandola tra l'uscita del sensore ed il pin di Arduino.
In tal modo i 12V dovrebbero diventare circa 5V e dovrebbe funzionare tutto.

EDIT: ho corretto i valori ricordando le R che hai in casa ed ho scritto come le devi collegare.
9235  International / Generale / Re: arduino uno e sensore pir SE-10 on: November 14, 2011, 06:19:46 pm
Tu stesso hai detto all'inizio del Topic che il tuo sensore si comporta all'inverso rispetto a quanto ti aspettavi, infatti se guardi lo sketch che hai postato il LOW viene interpretato come sensore attivo, mentre tu stesso affermi che quando è attivo va in high, ovvio che o stai sbagliando datasheet o stai sbagliando i collegamenti o il sensore è guasto; se elimini con certezza i primi due, hai poco da sperare, serve un nuovo sensore.
Vediamo la questione della R: quando colleghi una fonte di segnale ad un pin di Arduino, usi una pull-up o una pull-down per evitare sbagli o segnali accindentali. Se il segnale generato attivamente è LOW allora usi una pull-up (cioè colleghi un capo al pin di Arduino a cui colleghi il segnale e l'altro capo a 5V); se invece il segnale generato attivamente è HIGH allora usi una pull-down (cioè colleghi un capo al pin di Arduino a cui colleghi il segnale e l'altro capo a GND).
Quindi NON puoi usare una pull-up con un positivo, è un controsenso, chiaro che qualcosa non va, se ti funziona apparentemente.
9236  International / Generale / Re: Mouse USB on: November 14, 2011, 06:07:17 pm
Non capisco il senso della risposta di GH_Blackout riferito al tema del Mouse.
Ciao Uwe
La prima riga della risposta si riferisce alle decine e decine di prove fatte con le varie versioni di Virtual USB che un sacco di gente, anche molto quotata, garantisce che funzionino al primo colpo.
Ho provato da quella cag... di schema con 4 R ed un paio di diodi, fino all'ATmega8 con tanto di quarzo da 12MHz, non c'è niente fa fare!
Gli unici sistemi di conversione USB-Serial che personalmente sono riuscito a far funzionare sono: il cavo Nokia (anche se ho preso, senza saperlo, una versione cinese che mi ha fatto schizzare sangue smiley-twist) e l'MCP2200 della Microchip, che è un banale PIC con un firmware specifico precaricato, attorno al quale metti la componentistica tipica.
GH_Blackout sa che quando qualcuno tenta esperimenti sulla Virtual USB io, se chiamato in causa, avviso che ho perso inutilmente un mare di tempo; certo, io non sono nessuno, e sicuramente altri l'hanno fatto funzionare, solo che io ho spiegato come far funzionare ciò che ho fatto funzionare, invece altri lanciano la notizia e poi si chiudono in riserbo assoluto smiley-eek-blue
Sulla seconda riga deve spiegare lui, io non c'entro....
9237  International / Generale / Re: arduino uno e sensore pir SE-10 on: November 14, 2011, 05:40:55 pm
Sì lo puoi usare, basta che metti un partitore per ridurre i 12V dell'uscita del sensore ai 5V compatibili con Arduino.
Ciò che non capisco è perché usi una pull-up per gestire un segnale positivo.
Fai una cosa: il capo della R 10K spostalo da 5V a GND e vedi cosa succede, ma continua a lavorare con 5V, dopo ti spiego come calcolare il partitore se proprio sono necessari i 12V

Se metto la resitenza da 10k tra la massa ed il pin, non mi arriva tensione sul pin, misurando sempre il pin e la massa con il tester..
Sono l'unico a cui questo sensore non funziona con 5v....
Come procedo ?

No, proprio non torna questa cosa: un sensore che genera tensioni positive NON può avere una pull-up che dovrebbe mantenere, IN ASSENZA DI SEGNALE, una valore tipico di 5V sul pin; infatti tu a sensore attivo hai 5V ed a sensore disattivo hai 0V circa; quindi la R va tra il pin di Arduino e GND. Se mettendola così non rilevi più alcuna variazione è palese che il sensore è guasto, visto che basta un "carico" di soli 10K per azzerarne il segnale.
9238  International / Generale / Re: Ronzio su cassa con il pwm on: November 14, 2011, 05:11:33 pm
Ma praticamente stai usando la coppia potenziometro analogico & pwm per controllare il volume in digitale?
La spiegazione al fatto che agli estremi non hai fruscio è semplice: non hai frequenze! sono due segnali in continua, piatti, uno a 0V e l'altro a 5V; appena ti allontani dagli estremi hai variazione del duty cycle e quindi generi delle frequenze che, NON filtrate, passano sulla sezione audio; ci vorrebbe un bel contenitore metallico ed i PCB con grande piano di massa ad esso collegato, dovresti risovere; altrimenti manda lo schema (anche in MP) e vediamo dove si può intervenire.

EDIT: ora ho letto meglio e vedo che il pwm serve solo per alimentare un modulo LED, la cosa non cambia, è ovvio che le frequenze generate vengono captate dalla sezione di amplificazione, bisognerebbe proprio vedere lo schema.
9239  International / Generale / Re: arduino uno e sensore pir SE-10 on: November 14, 2011, 04:54:28 pm
Sì lo puoi usare, basta che metti un partitore per ridurre i 12V dell'uscita del sensore ai 5V compatibili con Arduino.
Ciò che non capisco è perché usi una pull-up per gestire un segnale positivo.
Fai una cosa: il capo della R 10K spostalo da 5V a GND e vedi cosa succede, ma continua a lavorare con 5V, dopo ti spiego come calcolare il partitore se proprio sono necessari i 12V
9240  International / Generale / Re: Software per Simulazione Millefori :) on: November 14, 2011, 03:39:45 pm
Perché avete fretta di buttare la roba lì dentro; io cerco di disegnare lo schema elettrico con tutti i sani crismi, poi, una volta che passo al PCB, organizzo i componenti UNO-PER-UNO in base allo schema elettrico, ovviamente con un buon occhio all'estetica; ci perdete tanto tempo ma alla fine escono lavori come si deve e di quei "brutti" messaggi non ne vedete smiley-grin
Pages: 1 ... 614 615 [616] 617 618 ... 824