Show Posts
Pages: 1 ... 618 619 [620] 621 622 ... 841
9286  International / Generale / Re: Banale,Consumo singolo Led on: December 15, 2011, 04:51:55 pm
Diciamo che un led in genere si alimenta "in corrente", nel senso che effettivamente ogni tipo di LED ha una sua tensione di lavoro, ma quella che conta è la corrente che assorbe per illuminarsi, generalmente varia da 10-15mA fino ad arrivare anche a diverse decine, come ho riscontrato in alcuni led ad alta luminosità, per restare però sempre nella morma, poi ci sono quelli che consumano tanto...
Devi quindi basarti sul datasheet del LED o su dati standard; un led comune assorbe circa 20mA, se lo alimenti a partire da una uscita di Arduino, che è a 5V, devi metterci una R calcolata con la legge di Ohm: R=V/I=5/.02=250 ohm, cioè un valore tra 220 e 330 ohm.

Un pin di Arduino in OUT ha un valore in tensione di circa 5V

Tutte le batterie, anche se assolutamente inutilizzate, hanno una corrente ed un tempo di autoscarica
9287  International / Generale / Re: ATtiny84 - domandina on: December 15, 2011, 10:41:53 am
Prego  smiley-sweat
9288  International / Generale / Re: Trapano per forare basetta ramata / vetronite on: December 15, 2011, 09:35:01 am
Proprio quelle, si rompono col solo sguardo smiley-sad-blue
Ora non ricordo, mi pare che il mandrino originale Dreamel arrivi a 2,5mm, io comunque ho comprato quello autoserrante da 4,5mm e mi sono tolto il pensiero; sono spese che fai una volta ma poi sei attrezzato per sempre.
Sulle punte invece ribadisco il consiglio: compra quelle della ferramenta, costano 1/5 e funzionano senza problemi. A me di queste RS ne sono rimaste un paio, ho il terrore di usarle.
9289  International / Generale / Re: ATtiny84 - domandina on: December 15, 2011, 09:30:02 am
Sì, i pin da ADC0 ad ADC7 possono leggere in modo analogico i valori dei tuoi sensori, visto che non ti servono tutti, i rimanenti li puoi usare come pin digitali.
Riguardo la definizione, per "convenzione" definiamo digitali i pin che hanno questa funzione in esclusiva e "analogici" quelli che sono sia analogici che digitali.
Aggiungo che i pin analogici sono digitali a tutti gli effetti, cioè possono essere digital IN o OUT, in base a come li imposti; invece, se usati come analogici possono esser usati solo come ingressi, per la conversione da analogico a digitale.
9290  International / Generale / Re: ATtiny84 - domandina on: December 15, 2011, 08:18:34 am
Riprendo un attimo questo post:

Se ti servono ingressi analogici, visto che il micro "ragiona" in digitale, ti servono gli ADC, con i quali tu invii segnali analogici e questi vengono convertiti in digitale per il processore.

Datemi per favore conferma che ho capito bene:  significa che posso utilizzare gli ingressi digitali del micro (328 o Attiny che sia e che individuo sul layout pin con ADC) per leggere gli input analogici di, per esempio, un sensore IR o una fotoresistenza? 
Il codice rimane invariato rispetto a collegarli a pin analogici (eccetto ovviamente la nuova numerazione del pin) ?

Grazie  smiley-red
Io stavo fornendo una spiegazione ad un intervento precedente, NON stavo spiegando il funzionamento dei pin del tiny84. Provo meglio:
Un processore opera con segnali digitali, elettricamente sono livelli a 0V (=LOW=0) o 5V (=HIGH=1), se vuoi inviare un segnale analogico e farlo capire al processose lo dev trasformare in digitale. L'ADC  (Analog Digital Converter -> Convertitore analogico-digitale assolve appunto a questa funzione; i micro di cui stiamo parlando ne hanno uno in dotazione che mette a disposizione sui pin un certo numero di ingressi che operano in multiplexer; poiché questi ingressi riconoscono l'intera gamma di valri da 0 a 5V, a passi di 0,04V, è ovvio che se mandi solo segnali digitali (0 e %V) vengono riconosciuti come tali, quindi un pin "analogico" del micro legge sia segnali analogici che digitali.
Il DAC invece effettua l'operazione opposta, trasforma un segnale digitale in analogico, ma in questo caso non legge nulla, semplicemente "genera" in base ai parametri che gli fornisci tu, come p.es. nel funzionamento del pwm.
9291  International / Generale / Re: barriera ir (elettronicain) on: December 15, 2011, 08:09:25 am
potrei sapere anche io per favore da dove si scarica questo progetto? o bisogna essere iscritti in qualche modo alla rivista?

grazie, scusate il disturbo.
Nessun disturbo. Il progetto lo trovi fisicamente sulle pagine della Rivista, dal sito ufficiale potresti scaricare il firmware (in forma di file, ma comunque nella Rivista è riportato l'intero listato) e soprattutto i file per realizzare il PCB, ma devi avere il cdice d'accesso riservato ai soli abbonati alla Rivista.
9292  International / Generale / Re: barriera ir (elettronicain) on: December 15, 2011, 06:08:50 am
Ciao, come detto da Leo, avendo fatto un progetto con il tiny85 ho usato la specifica libreria per il Pin Change; in realtà l'adattamento al 328 non è una cosa difficile, anche se non capisco perché tu voglia usare un micro più grande e costoso per fare lo stesso lavoro.
Comunque devi semplicemente scaricarti la libreria PinChangeInt da qui (la versione più recente) ed inserirla all'inizio dello sketch al posto di PinChangeInterrupt, poi devi cambiare i comandi: attachPcInterrupt e detachPcInterrupt in attachInterrupt e detachInterrupt, dovrebbe funzionare; naturalmente devi localizzare la corrispondenza tra il pin usato in quello sketch per l'interrupt ed il relativo pin del 328.
Se hai difficoltà fatti risentire qui che risolviamo, sappi che la prima versione di questo lavoro era stata fatta proprio col 328, quindi no problem!
9293  International / Generale / Re: Primo Eagle on: December 14, 2011, 06:53:57 am
No, ragazzi, questo Topic è stato aperto da DanielaES per il suo lavoro di Egale, per favore non cominciamo a divagare sui temi e a metterci dentro ogni cosa che ci passa per la mente; va bene un intervento OT ma poi non deve prendere il sopravvento sulla discussione, men che meno apriamo una discussione che non c'entra in alcun modo con quella in cui ci troviamo.
@ Matteo: mi pare che ci siano almeno 3 topic su questa storia ed uno è anche stickato, spostiamo la questione lì, ok? comunque ovviamente intendevo dire che il Forum di Arduino non può diventare il Forum di Elettronica, io ne frequento alcuni specifici, i temi di elettronica pura li affronto lì non qui; altroi che si crei una sezione specifica, il discorso cambia, ma così sta finendo a bordello, tutto qui.
9294  International / Generale / Re: Primo Eagle on: December 14, 2011, 05:30:13 am
Ovviamente si scherzava Mauro, però ti faccio i miei complimenti per la bellissima disquisizione che hai appena fatto! smiley-lol
Certo questo non è un Forum di Elettronica e non è giusto che lo diventi per cui il consiglio di mettere un C da 0,1µF per ogni integrato è saggio e va seguito, così come quello di usare un elettrolitico di idonea capacità sulla linea di alimentazione, per compensare aventuali picchi di assorbimento. Poi in effetti diventa problematico spiegare ogni cosa; in realtà anche quanto hai spiegato sulla strutturazione delle linee di alimentazione o sul disaccoppiamento RC è corretto ma spesso di difficile applicazione, diciamo quindi che assume grande valore in circuiti che hanno molti integrati, mentre per schemi leggeri un po' di ghirigori possono anche starci.
Complimenti ancora!
9295  International / Generale / Re: Come intercettare un segnale IR? on: December 14, 2011, 05:23:48 am
Non so che tipo di ricerca hai fatto, prova a scrivere infrarossi e ti escono almeno una decina di Topic in cui l'argomento è stato sviscerato in ogni modo e c'è tutto ciò che ti serve, semmai dopo che hai un minimo di idde chiare chiedi un approfondimento.
9296  International / Generale / Re: Primo Eagle on: December 14, 2011, 04:08:25 am
io dalle pove ho scoperto che è meglio collegare un pin ai 5V e l'altro a GND e non lasciarlo scollegato..
ma di elettronica sono nabbo smiley-lol
concordo.
Il potenziometro di regolazione contrasto deve essere collegata a massa e a +5V per fungere da partitore resistivo e dare al pin V0 una tensione regolabile col potenziometro.
Come detto parlo per esperienza personale; anch'io credevo, visti i vari tutorial, che il contrasto si regolasse tramite una tensione positiva. In realtà questo non è vero, almeno nel caso dei 3-4 display con cui ho giocato finora; Vi invito quindi a fare una banale prova: collegate un solo capo del trimmer/potenziometro a massa ed il centrale sul pin di contrasto o, se è già tutto collegato, SCOllegate il +5V e poi provate nuovamente a regolare il contrasto e ditemi cosa cambia. Nel mio caso ho notato che la cosa era così ininfluente che non l'ho più ricollegato; mi viene da pensare che la parte di partitore positiva sia già "dentro" il circuito del display, ma non ho approfondito questa cosa.
Sul discorso delle piste a 45° concordo con Leo, di norma non si usano angoli retti, salvo casi in cui proprio non sia possibile fare diversamente, peraltro esteticamente sono tutt'altra cosa; nella fattispecie, considerando che è il primo lavoro di Daniela, che va sempre di fretta, ho creduto inutile caricarla di ulteriore lavoro; sono usciti già diversi interventi e pare che bastino....
@ Matteo: non credo che Mauro spontaneamente abbia scritto a Daniela facendole un corso di realizzazione di PCB, penso piuttosto che Daniela lo abbia contattato in PM e lui le abbia garbatamente risposto, poi come vedi è finita a reciproca tirata d'orecchie, quindi l'omertà non paga smiley-wink
9297  International / Generale / Re: Primo Eagle on: December 13, 2011, 05:02:48 pm
Tiratina di orecchie per DanielaES.  smiley-razz

Ma come in PM ti ho spiegato che ogni integrato richiede un condensatore tra +5V e GND, da almeno 0.1uF.
In più visto che c'è l'alimentazione della retroilluminazione mettici anche un C da 1-10uF 10V elettrolitico.

Concordo, l'abbiamo scritto tante volte, sinceramente era sfuggito anche a me, sono stato "distratto" dalla questione del potenziometro e non ho badato ad altro.
9298  International / Generale / Re: problemi nel programmare ATtiny84 on: December 13, 2011, 04:22:39 pm
è possibile programmare gli ATtiny anche da arduino mega?
Non mi risulta che ci siano incompatibilità tra i due Arduino, quindi per me è assolutamente sì.
9299  International / Generale / Re: Primo Eagle on: December 13, 2011, 04:07:05 pm
Non male, ma che misura hanno le piste, mi sembrano larghette. C'è da dire che se vuoi realizzarlo in casa il PCB allora va bene, non corri il rischio di restare senza....
I due ponticelli di destra io li orienterei in verticale mandandoli direttamente vicino il connettore, così risparmi 1cm di c.s..
Una sola nota sullo schema: se il potenziometro da 10K, come penso, serve per il contrasto, lo devi collegare verso GND e NON verso +5V altrimenti non funzionerà, per quanto mi è capitato di vedere sinora nei miei test.
Sul resto non metto parola, immagino che tu abbia già fatto le dovute prove PRIMA di disegnare lo schema.
9300  International / Generale / Re: Quale IC DIP per USB on: December 13, 2011, 04:00:18 pm

il loader hid usb è compreso nelle Microchip application libraries, sia compilato che come sorgente, la spiegazione è contenuta in un file introvabile
C:/Microchip%20Solutions%20v2011-10-18/Microchip/USB/Documentation/Getting%20Started/Getting%20Started%20-%20Using%20the%20Device%20-%20USB%20Device%20-%20Bootloaders.htm
Tutto il codice e i loader compilati sono in
C:\Microchip Solutions v2011-10-18\USB\Device - Bootloaders\HID

Proverei volentieri ma non saprei proprio come infilarmi nel tuo hdd smiley-grin
rattuccio, trova un sinomino di "infilare", letta così sembra una proposta erotica... smiley-yell
Pages: 1 ... 618 619 [620] 621 622 ... 841