Show Posts
Pages: [1] 2
1  Using Arduino / Project Guidance / Re: Caps with Xtal? on: April 29, 2013, 11:37:02 am
The caps were properly placed, this is the Xtal I am using (and perfectly working w/out caps)

http://www.digikey.com/product-detail/en/ECS-160-20-4X/X1103-ND/827594
2  Using Arduino / Networking, Protocols, and Devices / Re: Arduino's Network on: April 29, 2013, 09:53:09 am
MeshNet using Xbees is your best bet, not very cheapo but incredibly effective. Plus, Digi`s tech supports (chat) is A W E S O M E!!!!
3  Using Arduino / Project Guidance / Caps with Xtal? on: April 29, 2013, 09:51:11 am
Hello guys,
I made a standalone Arduino and, surprise, it doesnt work w/ the two capacitors on the quartz but works flawlessy if I remove them. WHY?! Is it possibile that I got a quartz with built-in caps?

many tnks!  smiley-lol
4  International / Megatopic / Re: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: December 05, 2012, 10:26:05 am
@superlol: ti diciamo tutto basta che chiedi sul gruppo FB (www.facebook.com/LUSAonline) , anche perche` il profilo non te lo so dire io ma il mio socio che ha progettato l` ala, se vedo la domanda li mi ricordo di farti avere la risposta, qua chiudo la pagina web e mi riimmergo a studiare turbomacchine e ciao ciao risposta xD

Dipende tutto da cosa volete ottenere, perche` per quanto il ns modello sia megaottimizzato (ricorda che pesa 1.6kg in ODV, capisic che di margine per strumentazione fotografica decente ce ne e` poco poco) si sostiene in volo 100% solare solo in una giornata favolosa. E` un grandissimo risultato per essere home-made, ma di utilita pratica (per ora!) quasi nulla  smiley-kitty Tempo una decina di anni credo e quello che dici tu sara` fattibile in modo casalingo, basta guardare l efficienza delle celle solari che erano sul deep space backapack di Curiosity....

Attenzione a non prendere sottogamba lo sviluppo di stabilizzazione e navigazione, dai un occhiata ad Ardupilot mega (che ti straconsiglio) per capire la complessita` micidiale di un autopiloa effettivametne funzionante e completo...

Grazie per i Link alle celle, li metteremo fra quelli da valutare per..... LUSA 2!!!


EDIT: come quote ci teniamo sempre sotto a livelli di LOS (line of sight), sia perche` non abbiamo bisogni specifici di salire e sia per questioni di sicurezza/ assicurative (problema che i piu ignorano e anzi si incazzano se sentono nominato, ma 2kg che cadono su una persona da 100 metri fanno MOLTO male), il problema principale sarebbe comunque non farlo andare via, perche` lui volo a 40kmh, ma se il vento e` a 100 capisco che va via molto rapidamente... strutturalemtne invece essendo le celle montate su di un supporto flottante il problema sarebbe di entita` minore smiley-wink
5  International / Megatopic / Re: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: November 14, 2012, 10:35:45 am
www.facebook.com/LUSAonline,

Vi chiedo gentilmente di farcele qua le domande (gruppo aperto, le faate e noi pubblichiamo domanda + risposta) perche` senno` devo sempre riscrivere le solite 10 cose su tutti i forum in cui abbiamo psotato il progetto. Tutte le informazioni (semplificate per i ns prof) occupano qualcosa come due tesine da 50 pagine, ovvio che e` un po dura dire tutto smiley

I pannellelli comunque sono dei grade B sharp caseless, cioe` dei pannelli, policristallini nel nostro caso, con i bordi rovinati, funzionano coem prima ma non ha senso incapsularli nel vetro e venderli, quindi sono finiti su Ebay.com e li li abbiamo comperati. 

per l` ombra... quoto lutnete che ha detto che non e` un caccia trainer, diciamo che l unica furbata necessaria e` stato mettereil piano di coda SOPRA il timone in modo tale che essa non venisse messa in ombra da un componente dell aereo stesso smiley-grin
6  International / Megatopic / Re: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: November 08, 2012, 07:24:18 am
Possibile che tu lo abbia visto sul Barone, avevo caricato li delel foto quando lo avevamo costruito.

Le celle sono sotto il trasfarente perche` non e` possibile avere profili con una cosi grande parte piatta sul dorso che mantengano efficienze accettabili smiley-wink Oltretutto sono cosi fragili che se non fossero coperte e su un supporto flottante si distruggerebbero alla minima manovra un po "cattiva"

La coda non va mai in ombra, perche` e` sopra il timone, abbiamo fattoun a "T tail" apposta  smiley
7  International / Megatopic / Re: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: November 06, 2012, 08:24:47 am
Si con un bel sole pugliese di mezzogiorno estivo potrebbe volare per tempo indefinito!

L` aereo e` del tutto custom made, progettato dal mio socio come tesina di perito aeronautico usando XFLR5 per l aerodinamica e solidworks per la struttura, realizzato poi tutto in fibra e balsa. smiley

I pannelli sono 24 celle in configurazione 12s2p, con vari magheggi per avere solo due fili che vanno alla coda (in pratica la coda 2s2p e` connessa in serie alle due ali da 10celle messe a loro volta in parallelo), i pannelli sono policristallini caseless (senza vetro, dei sottilissimo fogli di silicio che si rompono solo a guardarli) montati su un sottilissiimo supporto di poliuretano ancorato a un asta di carbonio flottante nell` ala. Hanno rendimento 16%.
Il problema principale e` rappresentato dalla copertura dell` ala, che e` estremametne trasparente ma appean l angolo di incidenza del sole aumenta inzia a riflettere troppo.
8  International / Megatopic / Re: Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: November 05, 2012, 05:44:53 pm
Spero di non perdere nessuna domanda!

L` aereo e` autonomo nel senso che vola affidato ad ardupilot (solo un autopilota e` in grado di mantenere l assetto con precisione tale da non uscire dagli stringenti parametri operativi dell` ala) ma decollo e atterraggio sono fatti manualmente e volendo in qualunque fase del volo puo essere ripreso il controllo manuale, sia via il MUX integrato di ardupilot sia via un nostro switch logico di sicurezza. Diciamo che su cose cosi complicate la ridondanza e` una necessita`. La radio usata e` una Futaba FASST, dalal quale si possono controllare motore, superfici mobili, odalita dell autopilota, esclusione maniale di emergenza dell autopilota e percentuale di intervento della batteria sul rail di potenza principale. l` xbee e` li solo per scopi telemetrici/di sicurezza, in futuro avra pero` un ruolo piu importante per la gestione del sistema elettrico di bordo.

Imbarchiamo una batteria che serve per la salita e come backup nel caso di momenti d` ombra o assetti tali da oscurare le celle solari, in condizioni  ottimali l` aereo e` in grado di reggersi in volo solo con la luce del sole (25-28 watt), ma  qua in lombardia le giornate estive splendenti corrispondono semprea  a forte vento quindi abbiamo quasi sempre un marginale (4 o 5 watt) intervento della batteria.

l intenzione per l` anno prossimo e`, dopo aver "rinfrescato! i sistemi elettrici di bordo, portarlo nel sud italia per godere di un sole piu a picco (fondamentale per ridurre il riflesso del trasparente) e di condizioni di cielo terso senza forte vento.

PS: giocate con ardupilot, e` un CAPOLAVORO!
9  International / Megatopic / Primo Drone Solare home-made al mondo, Ardupilot-based (invito a tutti voi) on: November 05, 2012, 09:27:22 am
Cari smanettatori arduinici,

Come alcuni (pochissimi a dire il vero  smiley-razz) di voi gia sapranno orami dal 2010 (tesina di maturita`) con un amico sto sviluppando un Aeromodello Drone a energia solare, il primo al mondo costruito ed effettivamente funzionante al di fuori di progetti di ricerca.
Lo abbiamo costruto "ground up", le uniche cose utilizzate senza modifiche sono state motore, ESC e servi. Un lavoro mastodontico ma che ha dato decisamente i suoi frutti, con 2 ore e 20 di volo autonomo e possiblita verificare per superare abbondantmetne le 3.

Sicuro dell` interesse di molti di voi verso l` oggetto del messaggio, ho aperto questo topic per invitarvi tutti a venire a vedere il modello in esposzione alla fiera di milano, il 9-10-11 Novembre, PAD 8.


Qui trovate l` evento FB https://www.facebook.com/events/441435249236444/
 il gruppo di "fan" dell` aereo https://www.facebook.com/LUSAonline
e l` articolo dedicatoci dagli organizzatori della fiera http://www.makersitaly.it/index.php?option=com_content&view=article&id=120&Itemid=113

Sicuro di fare cosa gradita segnalando a tutti, anche ai non assidui frequentatori della sezione volo elettrico,  la possibilita di vedere un oggetto unico nel suo genere e di aprlare con i suoi progettisti/costruttori,
saluti e buon codice


10  Using Arduino / Installation & Troubleshooting / Re: FTDI gone? How to bypass it? on: September 25, 2012, 11:21:53 am
It did worked wiring to the serial 0 tx `n` rx, many thanks to all of you.
11  Using Arduino / Installation & Troubleshooting / FTDI gone? How to bypass it? on: September 22, 2012, 10:35:15 am
Hi,
My arduino mega 1280 works propely, that means, it executes the sketch it currently has in its memory.
Problem is, if i plug it to the computer it says "device not recognized", so I assume the bulit-in ftdi converter is dead. How can i still program the atmega using a "common" ftdi adapter??
12  Using Arduino / Networking, Protocols, and Devices / Re: SPI SD card write speed tweaks on: January 25, 2012, 05:10:26 pm
UP.
I also noticed that the writing time isn`t realyl affected by how much stuff i write. It takes 40ms to write "asd linea di valori che bello la nonna ha fatto la pasta" and it takes 45ms to write that thing TEN TIMES, assuming that it is provided to the write function all at once, in pretty long array. If I call the write function ten times seprately it takes 400ms to write it ten times. May someone please explain this to me? (and move the thread in the "storage section" if you think it is the case to do so)
Cheers! smiley-wink
13  Using Arduino / Networking, Protocols, and Devices / SPI SD card write speed tweaks on: January 25, 2012, 04:16:13 am
Hi guys,
I am currently playing with an Arduino and a SD card. Using a pre-made serial thing to write to it seemed not enough geeky to me, so I want to use arduino`s SD library.

I found this thread (http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1293689213) were a user shows how slow this writing method is and the is advised that "There's been a recent thread on speeding up write times. Perhaps take a look at that. Sounds like it can go much faster", I looked for that thread but didnt found it.

May someone explain me how to make SPI writing to SD faster? Or where I can find a discussion about that?

Thankyou very much
14  Using Arduino / Project Guidance / Re: Arduino propely booting only if usb powered on: November 07, 2011, 04:11:53 pm
Thnks you all guys for the replies,

I have 6 aa batteries powering the thing. I tried to power on the thing with the lcd unplugged and then plugging it back: everything worked fine. So the problem clearly is the built in regulator,
it can`t take the current surge requested by the lcd (wich is absolutely necessary in this project) on startup.
How can I fix that?? I was thinking to some sort of capacitor on the rest pin of the ardu to reset it a coople of 100/ths of seconds after initial power on but sounds a very rough solution to me, what else should I do, beside using a separate power source for the screen?
15  Using Arduino / Project Guidance / Re: Arduino propely booting only if usb powered on: November 06, 2011, 04:17:44 pm
i just mispelled "it"... "...if I power the arduino via the 9v connector (the "jack" near to the usb connector)"..... any ideas? Im pretty puzzled! the battery I am using is heavy duty so no prob there.... when it is powered via usb does the same power regulator is used as if it were powered by a battery or the voltage is taken straight from the usb? If the second option I may have some excessive load on startup, ie a capacitor in the lcd  smiley-neutral
Pages: [1] 2