Show Posts
Pages: [1] 2
1  International / Generale / Viscom Makers Campus on: September 17, 2012, 08:21:24 am
Il 4-5-6 Ottobre 2012, avremo modo di incontrarci alla fiera Viscom, la fiera del Visual Communication negli spazi della fiera Milano di Rho.

Avremo un area, che abbiamo denominato "Viscom Makers Campus by Roland Experience Day". Questo progetto nasce dall'esigenza di fornire una innovazione sostanziale al mondo del visual communication come si era già discusso in questo thread
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,66246.msg925337.html#msg925337




L'idea è quella di avere una sorta di FabLab con tante attrezzature per poter soddisfare i seguenti punti:

  Imparare facendo.
 Il processo di apprendimento basato sull'esperienza non può mai essere esclusivamente teorico, per imparare occorrono ripetute e costanti interazioni col mondo reale.

aumentare la diversità
Per incentivare il verificarsi di fenomeni di serendipity (scoperta casuale di nuovi elementi) bisogna aumentare le occasioni di confronto tra persone e community diverse.

Celebrare l'interazione tra pari
L’apprendimento per imitazione, contrariamente a quanto si crede, promuove l’innovazione.
   
Connettere tribù
 dare l’esempio ai membri delle comunità attraverso la diffusione dei valori alla base di ciò che viene vissuto.

Abbiamo ipotizzato quattro gruppi di lavoro

    Guppo A - Abbigliamento
    Gruppo B - interior decoration e vetrinistica
    Gruppo C - Wow
    Gruppo D - automotive
    Gruppo E - Incisoria e Modellazione 3D
    Gruppo F - VIC Visual Interactive Communication con Arduino

In ogni caso ci sarà l'intento di alimentare le applicazioni VIC (Visual Interactive Communication) in ogni area.
Le idee sviluppate nel workshop saranno appese nella parete e verrà fatto un contest per aggiudicare la migliore idea.

A seguire i gruppi ci sarà un gruppo di artigiani tecnologici scelti e gli amministratori o influenzatori delle altre community presenti nell'area. Tra le Community saranno presenti:

   
  • Artigiani Tecnologici
    Arduino
    Roba da grafici
    Grafici creativi
    PhyCo Lab "Physical Computing Lab" - Dipartimento INDACO - Politecnico di Milano
    Designer dell'università la Sapienza
    Accademia di Belle Arti di L'Aquila
    Unicam di Ascoli Piceno
    Makers del gruppo "Fabber in Italia"
    Elettronica IN

Ognuna di loro avrà un piccolo spazio e relativo logo e la possibilità di crearsi i propri gadget da regalare con le attrezzature a disposizione.

2. ‎Gruppo di lavoro e ideazione
Il secondo step sarà quello di istruzione e innovazione. Ci saranno dei brevi brief ogni 2 ore dove verranno enunciati i parametri del wow, e verrà effettuato un esercizio di Innovazione dirompente.

3. Fare
Nell'area Making saranno presenti diversi macchinari Roland e altre attrezzature (non competitor a Roland) divisi per tipologia di lavoro nelle aree evidenziate sin dall'ingresso.

Nell'area ci saranno almeno tavoli di lavoro che produrranno tre livelli di applicazioni:

Livello 1 - Applicazioni immediate con supporto di Artigiani tecnologici e tutorials

    T-shirt
    Strass
    Acidatura su vetro
    Stencil
    Wrapping semplice
    Packaging
    Personalizzazione cover iPhone
    Fotoincisione
    Incisione
    Modellazione 3D con iModela

Livello 2 - Idee provenienti da voi .
Le persone che hanno già preparato l'idea passano direttamente a questo step. Per poi ritrovarsi alcune applicazioni già create nell'area espositiva.

Livello 3 - Idee WOW
Alcune idee wow (nel limite della fattibilità) saranno realizzate nel campus.

4. Condivisione e mostra
Le applicazioni del livello 2 e 3 saranno esposte in un area espositiva.Tutte le idee provenienti dal contest online e quelle sviluppate nel workshop saranno esposte con descrizione di autore, community e votazione.
Le migliori 2 per ogni community vinceranno un corso (vitto e alloggio compreso) alla Roland Academy.


Crediamo tantissimo che questa formula possa portare dei benefici a tutti coloro che parteciperanno. La predisposizione al dialogo, all’ascolto reciproco e ai punti di vista differenti favorisce enormemente la diffusione della conoscenza. Il nostro obiettivo, tramite dei soggetti capaci di connettere operatori economici distanti tra loro, è quello di creare un network inclusivo che accelleri l'innovazione nel mondo della comunicazione visiva.

Insieme a questo progetto ci sarà il nostro portale "FareStampare" connesso con le altre realtà che saranno nostri partner in questa avventura.

Il Campus by Roland Experience Day insieme a voi tutti concretizzerà questa visione.
2  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: September 16, 2012, 11:34:24 am
Ci possono essere casi estremi come quello ma credo che generare un poster interattivo all'ingresso di una facoltà che al semplice tocco ti indica la via per arrivare all'aula o all'ufficio desiderato sia un beneficio da non sottovalutare.

La pubblicità è uno dei campi, non fermiamoci su questa ma cerchiamo di allargare gli orizzonti dove la comunicazione visiva interattiva potrebbe risolvere problemi e rendere più sostenibile l'impatto ambientale.
3  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: September 16, 2012, 09:52:06 am
Giorno 11-12 e 13 aprile abbiamo tenuto in Roland il primo Workshop sulla VIC ed Arduino.

Erano presenti al corso 28 persone di cui Davide Gomba, Uwe Federer e Mirco Piccin (Pitusso), che ben conoscete, c'erano inoltre professori e studenti dell’università di Design di Camerino, e diversi nostri artigiani tecnologici.

Il corso si è svolto in tre giornate per dar modo di dare le giuste informazioni e un giusto tempo per creare.
Il primo giorno, Davide, Uwe e Pitusso hanno hanno parlato di Arduino e del linguaggio di programmazione. Dopo aver consegnato un kit (arduino, breadboard, fili, sensori e componenti vari) ogni partecipante ha iniziato a creare delle piccole e semplici applicazioni interattive.

La seconda giornata, dopo aver mostrato alcuni esempi complessi abbiamo deciso di dividere i partecipanti in sei gruppi di lavoro basati su alcune caratteristiche di quello che abbiamo chiamato



I gruppi, nati dalla miscelazione dei vari partecipanti erano:

  • Light – luce, led, colori, illuminazione
    Touch – sensori tattili. stampa interattiva
    Motion – motori, movimento, dinamica interattiva
    Music - suoni, audio
    Education - installazioni didattico interattive
    Ambient – interazione che nasce dall’ambiente come scenografie o proiezioni

La passione di ogni partecipante o la propensione a fare qualcosa li ha portati a partecipare ad uno dei gruppi.
Nella prima fase avevano a disposizione un paio di ore per fare un brainstorming e presentare a tutti quanti la loro idea che volevano sviluppare.

Abbiamo modificato la struttura della classe creando dei tavoli di lavoro per ogni gruppo.

Le presentazioni sono state raccolte su una cartella condivisa di Dropbox dove lavoravamo in tempo reale.

Le presentazioni, pur essendo brevi erano chiarissime grazie ai rendering e alla cultura accademica dei designer e definivano degli intenti molto avanzati e interessanti. Tutti i progetti nella fase di sviluppo hanno ricevuto l’aiuto dei ragazzi di Arduino

L’ambiente era molto carico di energia e per non perdere il ritmo, un catering, ci ha consentito di proseguire i lavori sino le dieci di sera.
L’indomani, terzo ed ultimo giorno di corso, si finalizzava il codice e si iniziavano ad usare le nostre periferiche per dare una forma concreta ai sei prototipi.
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=wQuUkzkzuEQ
Hanno stampato su vinile con plotter VersaCamm, hanno tagliato rame adesivo con plotter da taglioGX, hanno fresato circuiti elettronici con iModela, o realizzato elementi dei prototipi con forex e Egx-600. Tutto da soli con l’esperienza degli artigiani tecnologici dei vari gruppi.
Alle 11,30 abbiamo dato la dead-line per la presentazione degli elaborati a tutti i partecipanti.

light

Il gruppo Light ha presentato un cubo di plexiglass bianco con coperchio e camera per riporre oggetti all’interno. Il cubo era illuminato con dei led rgb e presenta di default un colore. Una volta aperto il colore si modifica e si entra la mano iniza a lampeggiare con altro colore. Oltre l’uso come lampada si è pensato di usarlo come ulna per votazioni compreso un contatore di voti.

music

Il gruppo Music ha usato una fisarmonica Roland per aggiungere tramite arduino altre funzionalitá. È stata aggiunta una barra di led rgb che cambiano colorazione e dinamica in base a quali tasti si suonano ed inoltre è stata aggiunta una sorta di flash ogni volta che si batte con la mano sulla fisarmonica.

touch

Il gruppo Touch ha creato un sistema per dare interazione alle stampe usando del rame da posizionare sotto la stampa. Vetrine, poster, cartelli vari potranno vivere di vita propria. Il sistema funziona anche se non si appoggia la mano riconoscendo il posizionamneto a circa tre centimetri di distanaza. Costo irrisorio, al di sotto dei 30 euro per installazione.

motion

Il gruppo Motion ha usato un manubrio di harley davidson catturando i segnali dei vari pulsanti di frecce ed altro ed ha creato un modellino di moto che rispondeva alle vari azioni fatte sul manubrio.

education

Il gruppo education ha creato con una webcam e un sensore di presenza un sistema per creare dei cartoni animati in stop motion in una maniera semplice e immediata. Un altro uso del sistema progettato da questo gruppo è la scansione di documenti come libri ed altro.

ambient

Il gruppo Ambient si è cimentato nell’uso di un sistema di realtà aumentata che riconosce la faccia e proietta nel corpo una grafica scelta dal sistema. Hanno inostre creato un sistema motorizzato che cambia la rotazione di elementi scenografici in base alla distanza dell’attore.
Abbiamo deciso di premiare il miglior progetto pubblicando ogni singolo progetto sul nostro forum sulla nuova sezione dedicata al VIC e facendo scegliere il vincitore dalla community.

È una nuova era della comunicazione, molto più impattante ed economica del digital signage. In Roland l’abbiamo scoperta ed ora, dopo un anno esatto dalle prime discussioni, siamo fieri di aver battezzato in neonato VIC e siamo pronti a presentarlo insieme a voi alla fiera Viscom di Milano.
4  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: July 23, 2011, 05:21:47 am

La pubblicità come la intendiamo oggi non dovrebbe nemmeno esistere. la pubblicità deve informare il cervello, non gli occhi.

E' proprio questo il motivo di combinare l'interazione con la comunicazione.

Quante volte hai bisogno di vedere un film?
Quante volte ti propinano una pubblicità per fartela ricordare... e inoltre non funziona!

Liberiamo le città dalla spazzatura visiva e aggiungiamo comunicazione divertente e utile.
Per realizzare questa rivoluzione serve il vostro aiuto. L'iterazione, il movimento è uno dei fattori che fanno sì che la comunicazione venga ricordata senza il bisogno di usare la ripetizione come elemento abilitante al ricordo.

Piccole cose fighe, divertenti e sopratutto interattive!
5  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: July 22, 2011, 04:46:43 pm
Anch'io ho cancellato la TV dalla mia vita. Non vedo neppure i TG, non mi danno vantaggio, mi fanno perdere solo tempo oltre farmi incavolare. Preferisco fare qualcosa di positivo.

Credo tantissimo in questa nuova forma di comunicazione interattiva, sono sicuro che riusciremo a cambiare alcuni tasselli della comunicazione classica.

Vi siete accorti che i cartelloni pubblicitari, i poster, li tram decorati non vengono più visti?
Vengono letteramente cancellati dal cervello. Questa è la realtà. Ecco perchè l'interazione resa disponibile con arduino e con le vostre idee sarà la chiave vincente.


6  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: July 22, 2011, 11:18:54 am
Ieri ho presentato il progetto alla megacommissione galattica del Visual Communication e devo dirvi che qualcuno non ha ancora capito bene di cosa stiamo parlando.

Nel forum degli artigiani tecnologici l'idea è stato presa alla grande con tanta voglia di partecipazione e con applicazioni interessanti da realizzare.

Pitusso in prima fila seguito da Mennitti e Pelletta hanno visto un soggiorno e cena (rigorosamente di pesce) a San Benedetto del tronto nel mese di Settembre (data da concordare).  smiley

Qualcun'altro si vuole unire al gruppo di creativi della interactive visual communication?
7  International / Generale / Re: Interactive Visual Communication on: July 12, 2011, 03:32:08 am
Gli artigiani tecnologici hanno iniziato a tirare fuori le idee:

... visto il caldo di questi giorni ... un cartellone che nebulizza acqua sui passanti accaldati non sarebbe male!!!!

Questo è lo scopo. Stupire, divertire e interagire.
Il manifesto spruzzino è fantastico. Basta uno o più fori collegati ad un sistema molto similare all'erogatore di profumo con rilevatore di presenza. In questo caso non profumo ma semplice acqua.

Dopo il simpatico spruzzino, si gireranno verso il manifesto e finalmente lo leggeranno e questa volta rimarrà impresso nella loro mente.



Immagino questo Pay-off

"Sorridi, porta bene!"
"Gli artigiani tecnologici amano far notare e festeggiare il successo dei propri clienti"
Roland DG - www.farestampare.it

WOW!

Questa è la Interactive Visual Communication!

Secondo progetto aggiudicato! Progetto immagine si è beccato un soggiorno gratuito a San Benedetto del Tronto per il primo focus sull'Interactive Visual Communication

E voi, volete rimanere nella vostra calda città o volete unirvi al gruppo?
8  International / Generale / Interactive Visual Communication on: July 11, 2011, 10:30:39 am
Poincarrè diceva che la creatività è la capacità di unire elementi preesistenti in combinazioni nuove, che siano utili.
Provendo dal mondo della comunicazione visiva, la stampa digitale, la grafica, i cartelloni pubblicitari. Ho iniziato disegnando a mano le insegne ed oggi lavoro in Roland, una multinazionale che produce plotter e frese CNC per realizzare tutto ciò che è comunicazione visiva.

La nostra evoluzione ci ha portato nel spostare il focus dallo "stampare grafica" al "fare e stampare cose belle". Oggi abbiamo l'esigenza di una nuova evoluzione. Dalla comunicazione statica ad una comunicazione dinamica che faccia fare WOW ai nostri clienti che non solo "coloreranno cose", cose ma riusciranno a "dar vita alle cose colorate che hanno creato."

Questo nuovo obiettivo si potrebbe chiamare:
Interactive Visual Communication

Di cosa si tratta?
Vi faccio vedere un esempio pratico:


Un cartellone pubblicitario che rileva la presenza di un passante e fa scattare alcuni flash.
Genera attenzione, è interattivo, è divertente si fa notare e genera un valore diverso del semplice (statico) cartello pubblicitario.

Perchè non ci sono tante di queste installazioni interattive?
Probabilmente perchè non si conosce la tecnologia che ci sta dietro.

Anche noi, con il nostro Arduino abbiamo realizzato un fac-simile del cartellone della Nikon con un sensore di prossimità e quattro coppie di LED ad alta intensità.



Questo è il primo di mille esempi realizzabili e che ci consentono di diversificare il prodotto "stampa" con un qualcosa decisamente più appetibile, bello, innovativo e vendibile.

Mi piacerebbe coinvolgere chi di voi ha delle idee insieme alle persone della community di Roland degli artigiani tecnologici, www.rolandforum.com. Possiamo concretizzare il tutto e creare dei nuovi prodotti che danno risalto alla vostra voglia di creare cose.

L'idea è quella di selezionare dei progetti ed essere ospitati in Roland ( siamo a San Benedetto del Tronto smiley  )insieme ad alcuni artigiani tecnologici per unire elementi preesistenti e creare cose nuove.

La quantità di progetti realizzabili è enorme. Credo che questa unione, con la benedizione di Massimo e Davide (invitati d'obbligo all'incontro) darà una vera scossa al mondo della comunicazione visiva e potrà portare le vostre idee al Maker Faire di New York!!!
9  International / Generale / Re: Arduino Camp Italia a MIlano 18 e 19 Giugno 2011 on: June 22, 2011, 05:04:11 am
Infatti sul link che ho messo ho già caricato le stesse foto nel classico, vecchio, tradizionale 2D. Ce ne sono solo un paio già convertite ad anaglifo. Se poi qualcuno ha un televisore 3D o uno schermo con il lenticolare posso passarvi le foto in formato MDO che è quello interpretabile in 3D dalle nuove periferiche.
10  International / Generale / Re: Arduino Camp Italia a MIlano 18 e 19 Giugno 2011 on: June 21, 2011, 08:16:15 am
Grande Uwe!!!!!
11  International / Generale / Re: Arduino Camp Italia a MIlano 18 e 19 Giugno 2011 on: June 21, 2011, 05:13:52 am
Per la gioia di tutti eccovi le foto che abbiamo scattato sia io che Sergio.
Non ho ancora inserito quelle in 3D perchè le devo far passare da un software per farvele vedere con gli occhialetti.

C'è anche la foto di mia figlia di 11 anni che inizia a smanettare con Arduino!  smiley

Buona visione
http://www.flickr.com/photos/rolanddme/sets/72157627007417474/
12  International / Generale / Re: Arduino Camp Italia a MIlano 18 e 19 Giugno 2011 on: June 20, 2011, 09:56:38 am
E' da quando sono uscito dalla sala che non faccio che parlare dell'evento a tutti quelli che incontro.

Oltre reincontrare il mitico Massimo, l'ipertattivo Davide, il grande Uwe, Costantino e tanti altri amici è stato fantastico vivere con voi due giornate all'insegna della passione, della creatività e della voglia di fare.

Ho scattato centinaia di foto e video, alcune anche in 3D come quelle che trovate in allegato. (dovete inforcare gli occhialini rosso e blu).

La cosa più bella è stato il clima di familiarità e la condivisione di informazioni che ci hanno fatto crescere a prescindere dal nostro settore di appartenenza o professione. Vorrei continuare a ringraziare tutti, e mettervi in stato di allarme perchè di sicuro, con alcuni di voi, faremo grandi cose!

13  International / Generale / Re: Costruiamo Assieme il programma per l'Arduino Camp on: June 07, 2011, 01:09:44 pm
Inizio a riscaldare il plotterino  smiley-wink



Idee per la grafica o "ghe pensi mì"

14  International / Generale / Re: Costruiamo Assieme il programma per l'Arduino Camp on: June 06, 2011, 11:54:07 am
Per chi si registra, un gadget, che potrebbe essere un semplice adesivo che ricorda il primo Arduino Camp italiano

Se ci date un banchetto e una presa possiamo creare degli adesivi personalizzati del primo Arduino Camp "LIVE" regalandoli agli intervenuti.
15  International / Generale / Re: Arduino Camp Italia a MIlano 18 e 19 Giugno 2011 on: June 06, 2011, 11:50:18 am
Sarebbe utile avere il programma in PDF caricato sul servizio www.ISSUU.com in modo da poterlo embledare in forum e blog stuzzicando l'interesse di chi vuol capirne di più.
Pages: [1] 2