Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 8
1  International / Generale / Re: Regolatore Boost da 800mA on: April 16, 2012, 12:58:18 pm
Due celle LiPo (7.2 V nominali) e un regolatore step down, efficienza prossima al 85%, con due LiPo da 2200 mAh (si ricaricano in un paio di ore) ottiene una autonomia di quasi 6 ore senza la tribolazione di dover realizzare uno switching step up/down che è abbastanza critico come realizzazione.



Ti ringrazio tantissimo per la dritta!
Mi sono informato: ho visto il tutorial di EEVBlog e letto un po' online (:
Ho trovato dei pacchetti a 7.2V 2200mAh su Aliexpress a 7.80€ l'uno: prima di ordinare ho chiesto alla venditrice un datasheet della batteria od almeno che tipo di anodo montasse.

Appena mi risponde compro il chip per gestire la ricarica: pensavo un MCP73844, che richiede solo un MOSFET esterno, un diodo e poco altro...
Per il regolatore di tensione "a bordo" ho trovato gli ADP2302 che, con un buon induttore, pare tocchino l'85% di efficienza od il ADP2301 che promette il 91%, ma non so in che condizioni...

Onde evitare di stressare troppo la batteria, volevo aggiungere un comparatore che stacchi la batteria una volta raggiungi i 6V (Dave dice che le singole celle si considerano scariche giunti a 3V ed io ne ho due in serie per pacchetto).
Ovviamente queste nozioni le ho reperite dai datasheet, da EEVBlog e Wikipedia: di esperienza non ne ho affatto!
Quindi, sperando di non abusare della vostra disponibilità, vi chiedo: vi sembra una buona soluzione o rischio di combinare qualche macello?
2  International / Generale / Re: Regolatore Boost da 800mA on: April 15, 2012, 02:09:03 pm
Intanto ti ringrazio per la risposta smiley-grin
In parallelo, potresti mettere un diodo raddrizzatore in serie ad ognuna delle tre uscite, ovviamente compensando la caduta di 0,7V del diodo, ma dovresti riuscire ad ottenere 3 tensioni assolutamente identiche.

Identiche temo di no: la tensione in uscita è regolata da due resistenze esterne, quindi avrei tensioni leggermente diverse.
Nei diodi perderei un totale di 0.56W (0.7V*0.8A). Usando dei diodi da 0.3V perderei 0.24W...sono rispettivamente il 20% ed il 10% dell'assorbimento del LED smiley-sad
.
Quote
Regolatori di maggiore corrente ce ne stanno a bizzeffe: dai un'occhiata al sito di Futura Elettronica, tanto per farti un'odea, hanno dei circuitini microscopici bellissimi, forse qualcuno potrebbe risolverti il problema.

Domani (ora torno a studiare, temo) ci butto un occhio, grazie mille! Però mi piacerebbe costruire qualcosa con dei pezzi standard.

Resta da capire quanto possono reggere le due batterie mezza torcia in termini di tempo, le vedo un po' male; e se anche le metti ricaricabili devi fare i conti col fatto che ce ne vorrebbero tre, essendo da 1,2V ognuna.

Le batterie sono da 8Ah: in teoria dovrebbero permettermi 10 ore di autonomia con entrambe le luci accese. Considero un efficienza del 60% (credo per l'MCP1640 sia dell'80% in condizioni ottimali): avrei comunque circa 6 ore di luce.
Quelle ricaricabili le vedo un po' peggio in effetti (sono da 1.2V a 6.6Ah), ma ammesso che riesca a "spremerle" bene ricaricarle anche tre volte a settimana non mi darebbe problemi smiley-grin
3  International / Generale / Regolatore Boost da 800mA on: April 15, 2012, 12:47:25 pm
Ehilà!
Mi sono allontanato per un po' dall'elettronica negli ultimi mesi ma ultimamente, con l'acquisto di una bicicletta, ho deciso di ritornare a smanettare.
M'è stato dato in dotazione un faretto con dentro una lampadina ad incandescenza. L'accrocco assorbe 0.5/0.6A da due batterie "mezza torcia" messe in serie ed è assolutamente insufficiente per girare la sera.
Di qui, l'idea di modificare la lampada e montarci dei LED. Ne ho preso uno bianco da 700mA con Vf ~ 3V.
In attesa che arrivi ho iniziato a disporre il resto dell'impianto.
L'idea è controllare luce anteriore e posteriore (quella posteriore, rossa, è a LED) tramite due pulsanti posti sul manubrio. Le batterie rimarrebbero le "mezza torcia", cambierei solo l'alloggiamento.
Il carico totale è di circa 800mA @ 3V circa: mi serve un regolatore boost che mi tenga la tensione a 3V.
Ho ravanato nella cassetta ed ho trovato un MCP1640, ma tira fuori al massimo 350mA.
Comunque ci ho fatto un circuitino ed ho finalmente qualcosa per alimentare la mia breadboard.
Posso metterne tre in parallelo? (non credo: sul datasheet non lo dice, ma non si sa mai)
Conoscete regolatori che tirino fuori più di 800mA a 3V ed accettino tensioni in ingresso ragionevolmente basse? (0.5V per cella sarebbe fantastico).

Grazie in anticipo,

Giorgio
4  International / Generale / Re: interfaccia hw per amplificare input digitale da 2V a 5V on: January 23, 2012, 09:47:55 am
Quote
Correggetemi se sbaglio, ovviamente
Ti prendo di parola.

Non é cosí semlice. Un LM324 non va bene perché l'uscita non raggiunge la tensione di alimentazione. Dovresti usare un operazionale Rail to Rail.

Credevo che l'ATMega iniziasse a leggere HIGH da circa 3v in su...

Quote
Un semplice transitor NPN con 2 resistenze (base e pull up) fa anche il lavoro. Emettitore a massa, collettore sul entrata e pullup interno attivato e resistenza da 1kOhm sulla base.

Questo però è parecchio più semplice smiley-grin
E se ha un'entrata analogica libera, si potrebbe usare quella.
5  International / Generale / Re: interfaccia hw per amplificare input digitale da 2V a 5V on: January 23, 2012, 09:26:09 am
Un amplificatore configurato come un comparatore smiley

V2 (Entrata invertente) la colleghi a GND
V1 (Entrata non-invertente) al segnale in ingresso e ci metti una resistenza pull-down.
Alimenti l'amplificatore con 5v e 0V (GND).
Se la tensione in ingresso a V1 è maggiore di quella a V2, hai 5v sull'uscita dell'amplificatore, altrimenti hai 0v.

Puoi comprare gli LM324 che contengono quattro amplificatori: costano una sciocchezza smiley

Correggetemi se sbaglio, ovviamente smiley

EDIT: Mi viene adesso in mente che in questo modo un segnale basso potrebbe non essere riconosciuto... Dovresti mettere un partitore resistivo per avere 0.5v sull'ingresso invertente. In questo modo qualsiasi tensione superiore a 0.5v verrà portata a 5v e qualsiasi tensione inferiore a 0v.
6  International / Generale / Re: [RISOLTO] PWM a 10bit con Arduino? on: December 31, 2011, 04:06:00 pm
Ho smanettato un po' ed ho visto che in modalità fast PWM posso avere una risoluzione di 12bit, ma con un periodo di 1023 (da 0 a 1023 funziona normalmente, poi cicla i valori invece di andare avanti).
Non sono sicuro delle mie misurazioni però, visto che non ho un oscilloscopio e devo affidarmi al multimetro posto dopo il passa-basso smiley

Mode 9 sarebbe PWM con correzione di fase e frequenza?
Se sì, impostando i registri in questo modo:
Code:
TCCR1A = _BV(WGM10) | _BV(COM1A1);
TCCR1B |= _BV(CS10) | _BV(WGM13);
ICR1 = 4095;

dovrei riuscire a far girare il timer a 12bit anche nell'intervallo 1024 - 4095?
7  International / Generale / Re: [RISOLTO] PWM a 10bit con Arduino? on: December 31, 2011, 09:17:18 am
Allora smiley
Ho provato a farlo funzionare a 12bit e pare funzionare.
Vedremo se continuerà ad essere stabile quando lavorerò con l'ADC ed il display...

Code:
#include <avr/interrupt.h>

// This is using the 16-bit timer.  10-bit pwm

void setup() {

 // TCCR1B
 // Bit                  7     6       5            4      3   2         1      0
 // Bit Name           COM1A1 COM1A0 COM1B1 COM1B0 -----        -----  WGM11   WGM10
 // Initial Value      0       0       0            0      0      0      0       0
 // changed to    1    1       1       1       0       0       1        0
TCCR1A = B11110010;

 // TCCR1B
 // Bit                7           6   5         4       3       2       1       0
 // Bit Name      ICNC1  ICES1  -----  WGM13   WGM12   CS12    CS11    CS10
 // Initial Value    0     0      0      0       0       0       0       0
 // changed to  0     0        0       1        1       0       0       1
 // CS12,CS11,CS10 = (0,0,1) System clock, no division
TCCR1B = B00011001;

TCCR1B = 25;// 00011001
ICR1 = 4095 ;
OCR1A = 511;
OCR1B = 511;

pinMode (10, OUTPUT);

}

void loop(){}

Questo codice mi dà sul pin 10 (ho solo cambiato ICR1 da 1023 a 4095).

5.14v/4096*(4095-511) = 4.497v e col multimetro ne ho la conferma smiley
(5.14v è la tensione media fra Vcc e GND dell'ATMega: quando trasferirò tutto su millefori, utilizzerò un LM4040 a 5v per alimentare il micro).

Ora io ho questi due registri: OCR1A ed OCR1B. Credo che ognuno dei due rappresenti un pin diverso. Sbaglio? Se no, quali?
Se sì, cosa sono? I punti in cui il timer si resetta?
Scusate le domande, ma l'unica PWM "a mano" che sono riuscito ad impostare è stata sugli MSP430 e mi ha portato via quasi due settimane fra letture di datasheet, tavole dei registri e tentativi falliti. Su Arduino mi aspetto che la cosa sia molto più semplice smiley-razz
8  International / Generale / [RISOLTO] PWM a 10bit con Arduino? on: December 30, 2011, 06:37:35 pm
Ciao a tutti smiley
Ho ricercato un po', ma non ho trovato granché: esiste una libreria che fornisca una funzione per utilizzare la PWM a 10 (o 12) bit?
Vorrei utilizzare Arduino (attraverso un passa-basso) per guidare un regolatore di tensione, ed ad 8bit non ho abbastanza risoluzione...

In caso non esistessero funzioni del genere, potrei utilizzare uno dei timer (quale?) dell'ATMega a questo scopo?

EDIT: ho trovato questo smiley

http://diydrones.com/forum/topics/generating-pwm-signals-using

Ma dandogli 255 mi tira fuori 4 volt invece di 1.25...
Mi sa che è ora che vada a letto smiley

EDIT 2:
No. Ho risolto smiley
Dovevo dargli 1023-255.
Spero possa essere utile a qualcun'altro. Notte smiley
9  International / Generale / Re: Problema con la batteria da 9V. on: December 23, 2011, 05:15:25 pm
Al mio Arduino Uno ho collegato all'alimentatore una batteria da 9V e un intterrutore.Il problema è che la batteria si surriscalda velocemente.Che cosa può essere?Grazie.


Che pin hai usato sull'arduino?
10  International / Generale / Re: Lettura / scrittura digitale con registri on: December 23, 2011, 03:35:02 pm
E se dichiari la variabile come byte?
Poi, mi spieghi perché questa linea di codice?

Code:
int BITreading = PINC & (1<<PC0); // leggi la porta 0

Questo è un AND sui bit fra PINC ed 1 spostato verso sinistra del valore di PC0. Perché? (:
11  International / Generale / Re: Progetto arduino per la maturità??? cosa fare? on: December 17, 2011, 01:47:41 pm
Io penserei ad un robottino solare che si muova in modo da avere la massima illuminazione possibile. Una volta trovata la posizione migliore alimenta una presa USB alla quale avrai collegato il tuo telefonino. Ogni trenta secondi controlla l'illuminazione: se non è sufficiente, si mette in movimento portandosi il cellulare dietro e ricaricandotelo smiley
Non è banale né troppo difficile, e se lo presenti bene secondo me fai anche una bella figura ^^
Ovviamente l'affarino dovrebbe avere una batteria ricaricabile ed essere il più leggero possibile. Dovrebbe inoltre calcolare i tempi di ricarica ed il consumo dei motori per ogni secondo, in modo da decidere se gli conviene muoversi.
Impari gli interrupt, lo stand-by, la gestione dei motori, dei sensori ed a ricaricare una batteria al litio (ci sono degli integrati della Maxim, se non erro).
Naturalmente lo puoi lasciare acceso durante l'esame mentre esponi il resto della tesi smiley
12  International / Generale / Re: Banale,Consumo singolo Led on: December 16, 2011, 01:27:40 am
Devi quindi basarti sul datasheet del LED o su dati standard; un led comune assorbe circa 20mA, se lo alimenti a partire da una uscita di Arduino, che è a 5V, devi metterci una R calcolata con la legge di Ohm: R=V/I=5/.02=250 ohm, cioè un valore tra 220 e 330 ohm.

Aspetta, sono abbastanza sicuro che si debba calcolare la tensione _ai capi del led_ e dividerla per la corrente richiesta.
Quindi sarebbe (5-Vf)/0.02 dove Vf è la caduta di tensione causata dal diodo LED.

Diciamo che è 2.2v, ma dovrai cercarla nel datasheet:
5-2-2 = 2.8
2.8/0.02 = 140 Ohm

Puoi comprarla da 150 o da 147...
Se sbaglio, ditemelo smiley
13  Using Arduino / Microcontrollers / I'm looking for the cheapest micro ever. on: December 14, 2011, 11:09:38 am
Hello, people!
I'm currently working on some simple little projects that seem to be liked quite a bit, and I'm thinking of selling them.
The target is people who wouldn't normally buy a DIY kit online because "they don't trust the Internet" and wouldn't make their own projects because they're new to electronics.
It's stuff that lights up: Kraftwerk ties, POVs, LED "dolls" that and blink when hugging each other; really simple.
The microprocessors I'm using right now are the MSP430s value line ones, which come at about 1.50€ each. That's OK for personal use, but it would be nice to cut the cost a bit and keep the gadgets cheap...
Can we go any cheaper without having to buy huge quantities?
14  International / Generale / Re: Programmare PIC con Arduino on: December 11, 2011, 05:34:31 pm
Cercavo anche io qualcosa del genere: pare che non esista, ma che si possa fare il contrario (ossia con i PicKit o con il BusPirate si possono programmare anche gli AVR).

Se vuoi USB su di un micro, alcuni AVR e parecchi MSP430 la supportano, solo che credo siano SMT ^^
15  International / Generale / Re: Striscia led RGB anodo comune on: December 10, 2011, 04:30:48 pm
Questo l'avevo constatato anche io, ma il mio problema è che volevo creare un effetto fade utilizzando una uscita PWM...
Invece di scrivere analogWrite(valore), dai analogWrite(255-valore).
Se usi i pin analogici, al posto di 255 scrivi 1023.

Facci sapere se hai problemi ^^
Pages: [1] 2 3 ... 8