Show Posts
Pages: 1 2 3 [4] 5 6 ... 24
46  International / Generale / Re: Controllare Arduino con ... "Gesture" (movimenti della mano) on: June 13, 2014, 05:00:37 am
Mmm interessante...
Ma funziona come una specie di sensore capacitivo? Perché quella griglia mi fa pensare ad una serie di sensori di capacità che al variare delle singole capacità - tramite un opportuno algoritmo - riconosce il verso del movimento...
Se fosse così credo sia facilmente replicabile con pochi euro...
47  International / Generale / Re: Tappeto interattivo poker on: June 06, 2014, 12:41:51 pm
Dario ... io invece ho idea che TU non hai molta esperienza del Poker ...  smiley-lol smiley-mr-green smiley-lol

mmmm oopss.. non ci avevo pensato...
In realtà non ero neanche sicuro che le fiches fossero tutte di colori diversi  smiley-sweat smiley-sweat smiley-sweat

Hai idea che le fiches si tengono tutte impilate a mucchietti e non puoi certo, mentre giochi, passarle mano mano davanti ad un sensore di colore ...  smiley-roll ... i giocatori ... ti ci mandano ...  smiley-mr-green smiley-mr-green smiley-mr-green

Vabbè magari fanno un sacrificio e le passano una ad una!  smiley-twist
Così magari si annoiano prima e spendono meno soldi!  smiley-yell smiley-yell smiley-yell
48  International / Generale / Re: mega(OT) scelta istituto on: June 06, 2014, 12:37:24 pm
Se dovessi scegliere io fra i due sceglierei sicuramente elettronica per un semplice motivo:
L'elettronica sta alla base dell'automazione, della robotica e di tutto ciò che abbia un led ed una resistenza.
Un buon studio dell'elettronica ti consentirà di acquisire quella padronanza in ambito elettrico/elettronico che in seguito non ti verrà difficile muoverti autonomamente nell'ambito della robotica e dell'automazione.
Se poi ti impratichisci con l'elettronica ci sarà sempre arduino (e il suo prezioso forum) che ti insegnerà a muoverti nella robotica/automazione/domotica/ecc...  smiley-grin smiley-grin smiley-grin

49  International / Generale / Re: Tappeto interattivo poker on: June 06, 2014, 12:29:11 pm
È sicuramente fattibile ma se come hai detto tu non hai molta esperienza il tutto si complica.
Se lo dovessi fare io realizzerei un sistema che mi individui il colore delle fiches tramite un sensore del genere (forse anche un led andrebbe bene).
Un arduino Uno con ethernet shield sarebbe sufficiente ad interrogare tutti i sensori e mandarli ad una pagina web alla quale accederai con il browser dell'ipad o di qualsiasi altro tablet.

Come puoi vedere però non è molto semplice, soprattutto la parte software...
50  International / Hardware / Re: Implementazione gadget per pc on: June 06, 2014, 02:14:06 am
Grazie signor Dario per la risposta e per l'interessamento!
Signor Dario??? Ma come ti permetti!!  smiley-mr-green smiley-mr-green smiley-mr-green
Guarda che sono più piccolo di te!

In ogni caso quello che dicevo io è più o meno lo stesso criterio con la quale funzionano gli HUB con interruttore.
Addirittura potresti semplicemente modificare uno di quegli HUB e sostituire gli interruttori con dei relè che comandi con arduino.

51  International / Generale / Re: consiglio, cosa construisco??? on: June 05, 2014, 03:58:57 pm
Che ne pensi di qualcosa del genere smiley-wink
52  International / Hardware / Re: Implementazione gadget per pc on: June 05, 2014, 03:55:42 pm
Secondo me è fattibilissimo.
ad esempio potresti avere 4 dispositivi usb di cui colleghi solo i pin D+ e D- alle rispettive porte dell HUB. I 5V e 0V, di ogni dispositivo usb, glieli potresti fornire attraverso due transistor in configurazione interruttore. Ovviamente devi unire le masse del pc e dell'arduino.
53  International / Generale / Re: stampante 3D QU-BD One Up on: May 31, 2014, 01:04:27 pm
Ciao,
a parte il fatto che secondo me siamo un po' OT posso dirti che il montaggio potrebbe rivelarsi più difficoltoso di quello che credi. Inoltre se non sai "impostarla" per bene non riuscirai mai a sfruttarla al massimo e considera comunque che non esiste una configurazione finale che va bene per stampare qualsiasi oggetto bensì sarà necessario modificare uno o più parametri di stampa per riuscire a stampare decentemente: puoi dare un'occhiata al manuale di slic3r per capire più o meno quanti e quali sono questi parametri.
Tutto questo per dirti che a volte la stampa 3D non è sempre così semplice come fanno credere in TV, soprattutto le prime volte.

In aggiunta a quanto detto da uwefed, considera che a volte potrebbe esserci qualche tassa in più da pagare oltre IVA e dazio! smiley-wink
54  International / Generale / Re: Un parere dagli esperti - 3D Printer on: May 29, 2014, 01:44:24 am
Nell calcolo delle spese devi siccuramente aggiungere l' IVA e il Dazio.

In realtà, su un importo così grosso, potrebbero essere aggiunte altre spese, vedi i noli interni ed esteri.
Il nolo estero è il costo del trasporto aereo dal punto di partenza (Singapore ad esempio) e il primo hub europeo (solitamente in Germania);
Il nolo interno è il costo del trasporto aereo dal primo hub europeo a casa tua.

A questo punto qualcuno si chiederà, "ma con quale criterio vengono fatte pagare queste spese?"
Ecco per sapere questo basta domandare al venditore con che tipo di contratto Incoterms verra spedità merce: generalmente (almeno secondo la mia esperienza) vengono utilizzati EXW (Ex works) ed FCA (Free carrier).
FCA fortunatamente è quello con qui mi è stata spedita più merce e prevede che il compratore paghi (quando dovuto) soltanto IVA e dazio sulla merce importata.
EXW praticamente ti fanno pagare anche il caffè che si prende il vettore prima di consegnarti il pacco. In EXW sono compresi i noli, sia estero che interno, ma fortunatamente qui ci viene (parzialmente) in soccorso la legge italiana - almeno così mi ha fatto credere una ragazza del call center della dhl - ovvero non facendoci pagare l'importo dei noli solo se questo è inferiore ad un certo importo che (non sono sicuro) credo sia 150€. Purtroppo però su questo importo ci devi calcolare l'IVA e questa il nostro caro Stato la pretende. Apparentemente non ha senso: perchè pagare l'IVA su un servizio che non mi stai facendo pagare? Ma qui l'unica cosa che mi viene in mente è pensare che il nostro Stato non può perdere un'occasione così ghiotta di guadagnarci e quindi accontentiamoci di questo gran sconto.

Tempo fa acquistai un display da buydisplay.com che costava 25€ circa; scelsi di farmelo spedire con corriere che mi costò altri 30€ circa. La merce è arrivata dopo solo qualche giorno e quando mi chiamò il corriere per dirmi dove poteva raggiungermi (no, evidentemente l'indirizzo non gli bastava) mi disse che c'erano 28 euro da pagare! Subito appena tornato a casa mandai un'email alla dhl dove chiedevo spiegazioni e questa ragazza mi ha spiegato tutte queste magagne e mi fece notare che sulla bolla c'era scritto anche l'importo dei noli che era qualcosa come 120€ se non sbaglio.

Morale della favola? mi ritrovai a pagare più di 80 euro per un display di circa 25 euro.

Quindi, se posso darti un consiglio, contatta il venditore e chiedi con che tipo di contratto Inconterms viene inviata, poi vai su wikipedia e vedi quali sono le tasse che ti ritroverai a pagare secondo il contratto scelto.
55  Community / Bar Sport / Re: Buoni o cattivi ? on: May 24, 2014, 01:27:37 pm
mantenere l'Azienda con sede italiana

Infatti l'Azienda è da Guglielmo.  smiley-mr-green
Ma quindi Arduino non ha sede legale in Italia? Soltanto la produzione è italiana?
56  International / Generale / Re: progetti per dilettanti on: May 22, 2014, 06:39:04 am
Questo è uno dei miei primi robot che ho realizzato con arduino (3/4 anni fa')...
Servono pochi componenti ed è molto utile per cominciare...
57  International / Hardware / Re: [OT] Altri mondi... altri Arduino... on: May 19, 2014, 07:13:20 am
Ottimo! E basta solo MBED.H? Sta tutto lì dentro? nemmeno una classe .CPP o anche semplicemente .C?

In realtà quando esporti un progetto per poterlo compilare  offline, nella directory del tuo progetto c'è proprio una cartella di librerie mbed e all'interno c'è mbed.h che a sua volta include altre librerie che gestiscono i vari gpio, timer, seriale, spi ecc...

Allego la cartella con le librerie che avevo in uno dei miei ultimi progetti...
58  International / Hardware / Re: [OT] Altri mondi... altri Arduino... on: May 19, 2014, 06:09:56 am
In prima istanza mi domando cosa abbia MBED che non va! Il linguaggio è Arduinesco, a dire il vero un poco più complesso, ma cmq consente gradi cose senza sbattersi tanto. Uscire da quell'ambiente si torna alla IMPERATIVA necessita di avere di fianco il DATASHEET della MCU in questione, e nel caso dei Cortex-4, si tratta di un liBBrone di 1042 pagine! Ne vale la pena?

Ciò significa che bisogna imparare a programmare sul serio a basso livello, cosa che nemmeno un Softwarista trova facile adattarsi (forse si adatta meglio un elettronico, perchè a questo livello ha le idee più chiare su quel che succede).
Questo significa perdere ore ed ore su un singolo oggetto (periferica) con la sicurezza che non sempre tutto andrà secondo i piani.


Personalmente con il mio mbed LPC1768 utilizzo uvision con la stessa facilità con cui si utilizza il compilatore online...
Non credo sia necessaria una programmazione a basso livello approfondita dal momento che c'è la libreria mbed.h che fa il lavoro sporco, basta includere quella e hai il linguaggio simil-arduinesco che chiedi! smiley-grin
59  International / Generale / Re: Arduino Zero on: May 15, 2014, 03:34:18 pm
Vogliamo parlare dell'Arduino TREsmiley-sweat smiley-sweat smiley-sweat
60  Community / Bar Sport / Re: [OT ITA] Lo spamm bar on: May 08, 2014, 06:44:08 am
Stavo leggendo questo articolo e stavo pensando: secondo voi le auto completamente elettriche, avranno un futuro? O ci si affiderà completamente a fonti di energia naturali come il metano?

Personalmente trovo allettante l'idea di camminare con una macchina completamente green che oltre a farmi risparmiare è anche più salutare per il nostro ecosistema.
Pensate a quanto potrebbe essere bello andare a lavoro la mattina con un'auto elettrica in cui il pieno ti costa qualche euro e che magari, lasciandola tutto il giorno sotto il sole, grazie ad un pannello fotovoltaico sul tettuccio, a fine giornata ha recuperato l'energia spesa all'andata...

Pages: 1 2 3 [4] 5 6 ... 24