Show Posts
Pages: 1 ... 116 117 [118] 119 120 ... 158
1756  International / Generale / Re: Ottimizzare il codice on: February 27, 2012, 09:14:09 am
Nei cicli for c'è la tradizione di usare il tipo int perchè nei processori in genere corrisponde alla dimensione del bus dati (es. 32 bit sui pentium) e quindi le istruzioni su int vengono processate rapidamente in un colpo di clock.
Su Arduino int non corrisponde ad 8 bit purtroppo quindi consigli di evitarlo per i cicli for.

Ciao
1757  International / Generale / Re: Ottimizzare il codice on: February 27, 2012, 09:07:44 am
Dovrebbe essere il compilatore a sostituire le funzioni con codice inline quando compila, altrimenti il povero programmatore impazzisce. Purtroppo spesso non è così..
Ricorda però che l'ottimizzazione precoce è la causa di tutti i mali! Avere del codice ottimizzato che non funziona non serve a niente.

Se si è già nelle fase di ottimizzazione del codice perchè non sta sul micro, mi raccomando di "misurare", ovvero verificare di quanto si è ottimizzato in dimensione dopo ogni modifica, alcune modifiche che apparentemente porterebbero vantaggi spesso "ingrandiscono" solamente il compilato, bisognerebbe conoscere molto bene il compilatore e l'assembly per ottimizzare le cose non banali.

Comunque come tips più banali ci sono naturalmente la scelta dei tipi che occupano la dimensione minore, l'unrolling dei cicli, etc.. a parte la scelta del tipo corretto il resto delle ottimizzazioni però rendono più difficile mantenere il codice, aspetto da tenere in considerazione in programmi "importanti"

Ciao
1758  International / Generale / Re: [OT] Programma simulazione circuiti on: February 27, 2012, 06:38:20 am
Diciamo che mi limito con LT Spice a circuiti molto semplici, esistono versioni più professionali a pagamento con librerie più fornite. Smanettando un pò forse si riesce ad aggiungere nuovi componenti ma non sembra così immediato e non ho mai provato..
1759  International / Generale / Re: [OT] Programma simulazione circuiti on: February 27, 2012, 05:08:12 am
Hai provato a leggere i tutorial e la guida ufficiale? http://www.linear.com/designtools/software/
Diciamo che come interfaccia grafica è un pò vecchiotta e i componenti che si trovano sono siglati Linear per spingere il loro acquisto, ma ha di interessante l'analisi in frequenza se si lavora a trasmettitori o per studiare.

Ciao
1760  International / Generale / Re: [OT] Programma simulazione circuiti on: February 27, 2012, 04:53:41 am
Io per cose spicce uso http://www.falstad.com/circuit/ è un applet java e non bisogna installare nulla, per cose più complicate uso LT Spice

Ciao
1761  International / Generale / Re: Arduino Standalone 78L05 on: February 26, 2012, 05:10:38 pm
Domanda: Se alimento il mio circuito (arduino standalone come è di moda chiamarlo) a batteria (da 9 volt) posso lasciare sulla VOut del 78L05 un solo condensatore elettrolitico da 10uF senza ceramici ed altri condensatori di ingresso?
1762  International / Generale / Re: Ei fu AtMega328p on: February 26, 2012, 04:53:01 pm
Ragazzi ha dell'impossibile ma è andata così:

Lo sketch di prova che avevo creato usava il pin 4 per accendere un led (il classico blink). Avevo scelto a caso questo led perchè nella mia millifori ho montato solo alcuni pin header femmina, gli altri mi devono arrivare dalla cina.

Per la prova avevo usato un AtMega preso "dal mucchio" che sfortunatamente ho scoperto ora essere un AtMega che scaldava assorbendo 150 mA invece dei 10-15mA canonici, ne avevo parlato tempo fa nel forum e avevo risolto sostituendolo da Arduino, l'avevo in qualche modo rotto però non l'avevo buttato ed in qualche modo era finito tra tra quelli buoni (guarda te che sfiga!).

Ora spinto dalla disperazione ho provato a cambiare pin e magicamente funziona! In pratica ho risolto due misteri, il chip scaldava perchè avevo rotto proprio il pin 4 tempo fa e il circuito su millifori invece... era saldato a meraviglia, i finti corti che come giustamente diceva Menniti non erano corti perchè da 700 ohm, erano la normale resistenza tra pin del chip.

Ciao e grazie a tutti
1763  International / Generale / Re: Ei fu AtMega328p on: February 26, 2012, 03:41:09 pm
Ciao a tutti,
Non mi smontate come elettronico autodidatta dai  smiley-cry

Ci sono rimasto malissimo dopo aver perso diverso tempo a capire se c'erano falsi contatti ho capito che il circuito non ha anomalie ed il contatto strano si verifica solamente con l'AtMega inserito!  smiley-eek

Se controllo col tester ARef e AGND trovo una resistenza di 50 ohm, fra A0 (pin 23) e A- (pin 22) una resistenza di 700 ohm, e misuro queste resistenze anche senza circuito ma tra i piedini del chip scollegato. Che il chip sia fritto?

Ad ogni modo il circuito sembra essere elettricamente senza falsi contatti, vi tengo aggiornati

@legacy: si vede che ieri non era giornata per fare schedine..
1764  International / Generale / [Risolto] Ei fu AtMega328p on: February 26, 2012, 02:23:35 pm
Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal corto,
stette il package immemore
orbo di tanto spiro,
così percosso, attonito
il silicio al nunzio sta,
muta pensando all'ultima
ora dell'elettron fatale;

adattamento da il 5 Maggio di Alessandro Manzoni

In parole povere ragazzi ho costruito un Arduino StandAlone ed ho scoperto che la funzione beep del multimetro suona solamente quando la resistenza è praticamente zero, mi era sfuggito un corto di 700 ohm tra +VCC e GND, forse il 78L05 e certamente l'AtMega328p mi hanno lasciato.

Potete darmi qualche suggerimento per verificare al meglio i circuiti su millefori? Mi spiego, ho dei corti che sembra che vanno e vengono, per risolverli con il puntale del tester cerco di grattare via dei residui probabilmente di stagno tra le piste che fanno i falsi contatti ma questa soluzione non mi sembra molto "professionale".

Immergendo il tutto nell'alcol o in qualche altra sostanza per eliminare piccoli contatti risolverei qualcosa?

Ciao e grazie a tutti

PS: Vi è piaciuta la poesia?
1765  International / Generale / Re: Arduino Standalone 78L05 on: February 26, 2012, 02:21:27 pm
Intanto ringrazio tutti per la partecipazione e l'interessamento, devo proprio dire che mi era sfuggito l'articolo su GioBlu, molto interessante e ben scritto.
1766  International / Generale / Re: Arduino Standalone 78L05 on: February 25, 2012, 10:54:01 am
Perchè il condensatore se deve scegliere tra diodo e piedino OUT sceglie il diodo?
Io avevo ipotizzato come spiegazione che su OUT è ancora presenta la tensione di 5 Volt e quindi il condensatore tra come percorso a potenziale minore il diodo.

Se metto un condensatore di 10uF in uscita carico a 5 Volt avrei una scarica di Q=CV=5*1*10^(-6)=5 micro coloumb
E' tanto, poco? Può far danni? Vale la pena comprare il diodo?
1767  International / Generale / Re: Arduino Standalone 78L05 on: February 25, 2012, 10:28:48 am
Quindi tutti i progetti standalone che si trovano in rete in linea di massima danneggiano lo stabilizzatore quando si spengono....  smiley-eek

Grazie legacy ma non mi torna la formula.

Se in ingresso ho 9 V, grazie al regolatore in uscita avrò 5 V che caricheranno il condensatore collegato tra uscita e massa a 5 volt.
Se scollego l'alimentazione d'ingresso il condensatore si scaricherà non attraverso l'uscita del regolatore ma attraverso il diodo, questo perchè l'uscità dell'integrato presenterà ancora una tensione di 5 volt a causa della capacità "intrinseca" dell'integrato.

Correggetemi se ho capito male
1768  International / Generale / Re: Avcc on: February 25, 2012, 10:10:05 am
Grazie a tutti per i chiarimenti
1769  International / Generale / Arduino Standalone 78L05 on: February 25, 2012, 10:04:41 am
Ciao a tutti
Mi stavo cimentando nella progettazione di un Arduino Standalone "minimale", ovvero senza USB.
Volevo usare un 78L05 come regolatore di tensione ma nei progetti in rete vedo che è sempre senza diodi di protezione.
Quando si scollega il circuito non si rischia che spike inversi danneggino il regolatore? Su degli articoli di Nuova Elettronica spiegavano che ci volevano dei diodi per scaricare i condensatori posti tra ingresso e massa e tra uscita e massa. Confermato o ho capito male?
1770  International / Generale / Avcc on: February 24, 2012, 08:32:55 am
Ciao a tutti,
Stavo provando a mettere in standalone l'AtMega328p, leggendo il datasheet a pag. 4 ho trovato che AVcc deve essere sempre collegato a VCC, e tramite un passa basso se è utilizzato l'ADC.

Se nel codice faccio un analogRead suppongo che l'ADC viene automaticamente usato, quindi è sempre meglio mettere sempre un condensatore? Di che dimensione lo metto e perchè? Nel datasheet non viene consigliata una specifica capacità.

Si trovano sulla rete tanti schemi, chi lo mette chi no, chi addirittura lo mette ma poi cortocircuita anche a VCC...
Grazie a tutti
Pages: 1 ... 116 117 [118] 119 120 ... 158