Show Posts
Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 46
61  International / Generale / Re: Aiuto cercasi maestro per imparare on: June 28, 2013, 04:59:29 am
Ok, visto che la metti così e che cerchi un maestro, se vuoi mi offro disponibile. 25€ l'ora, cifra giusta per impartire lezioni private a livello universitario, e comunque vieni te a casa mia...
62  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 10:01:41 am
E nel caso di microcontrollori siamo nel primo o nel secondo caso?

Mi spiego, per linkare una parte di software LPGL intendi che essa deve risiedere fisicamente in un file diverso dal mio compilato (come potrebbe essere una .dll) o può essere inteso in tal senso anche utilizzare una digitalWrite presente nell'IDE, ma che però il compilatore/linker unisce in un unico file .hex?
Detto in altri termini, la separazione deve essere anche a livello di file compilato o basta che sia a livello di file sorgenti? La differenza fra i due casi è che se fosse vera la seconda ipotesi io potrei essere libero di utilizzare nel mio progetto la digitalWrite senza poi rendere pubblico il sorgente dentro il quale è inclusa la digitalWrite...

P.S. Se le cose da fare non sono tante ti consiglio di rifarti tutto da capo, alla fine avresti un progetto del quale conosci vita, morte e miracoli e non rischi di incappare in brutte sorprese. Se invece devi usare qualcosa di complicato, tipo la ethernet (mi sono studiato il W5100, il micro della ethernet shield, e ti assicuro che non è semplicissimo ricrearsi tutto da capo, o comunque non ci metti 5 minuti) a questo punto valuta la possibilità di usare quanto ti mette a disposizione Arduino, valutando comunque se puoi farlo...  smiley-wink
63  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 09:49:30 am
Ho visto che ho scritto dopo di te, ma dopo aver scritto tutto quel papiro non avevo voglia di cancellare tutto...  smiley-wink smiley-wink smiley-wink

Quindi utilizzando software LGPL, la parte di codice LGPL bisogna ridistribuirla anche se non la modifico?
64  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 09:44:29 am
Allora, detto in soldoni:

- Non puoi usare il nome "Arduino" ne utilizzare il logo ufficiale (quello con il simbolo dell'infinito)
- Puoi utilizzare l'hardware di Arduino per come è, ma non puoi prendere gli schematici e modificarli per le tue esigenze, a meno che poi non tu diffonda il risultato delle tue modifiche
- Puoi utilizzare tutto il software e le librerie ufficiali di Arduino (digitalWrite, Serial, I2C, etc.) per creare un software che poi resterà di proprietà della tua azienda.
- Puoi modificare il software e le librerie di Arduino per le tue esigenze, ma sei obbligato a pubblicarne le modifiche

Tutto questo vale per quanto riguarda tutto l'Arduino ufficiale e per scopi commerciali. Per scopi privati puoi fare tutto quello che vuoi.

Per le librerie esterne, invece, devi verificare con quali licenze sono state pubblicate e quindi non è possibile fare un discorso generico. Se trovi librerie con licenza LGPL vale quanto detto sopra, se hanno licenza GPLv3 e le utilizzi poi sei obbligato a rendere pubblico tutto il tuo progetto ed a renderlo ancora disponibile con licenza GPLv3. Ovviamente in caso di mix vince quello che ha restrizioni maggiori.

Leo, se sbaglio correggimi pure...  smiley-wink
65  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 09:32:21 am
... Non è che usando un software coperto da GPL si deve necessariamente ridistribuirlo sotto forma di GPL, se lo usi per un tuo scopo personale non sei obbligato a distribuire il sorgente di quello che hai fatto. Ma se distribuisci i compilati e nei compilati hai usato del software GPL, allora sei obbligato ad adottare anche per il tuo lavoro derivato la GPL, con tutto ciò che essa comporta.

Si si, stavamo parlando di creare codice a fini commerciali. Almeno io stavo parlando in tal senso...
66  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 08:18:25 am
Perché valore nullo? Arduino appunto è fornito con licenza CC-SA, ovvero share alike, quindi sei obbligato a redistribuire tutte le modifiche che apporti al software originale. Quello che crei, invece, resta tuo.
67  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 07:52:45 am
Bhè, il software non si vede, quindi sarebbe molto difficile capire che in un software è stata usata una certa libreria o meno. Sta anche nel buonsenso non utilizzare librerie di persone che si sono sbattute per scrivere codice "educativo" (che è lo scopo della GPL) per scopi commerciali ma utilizzare solo codice di persone "consensienti" (LGPL).

Di quale azienda linux parli? Se intendi Redhat questa a pagamento ti fornisce assistenza tecnica ma i sorgenti sono pubblici e la distro open di redhat si chiama Fedora. Se non intendevi Redhat chievo venia...  smiley-wink

Comunque se una persona vuol far valere una certa licenza in genere lo scrive in testa ai sorgenti stessi, quindi è impossibile che non tu la veda. Non so se esistono altre forme legali per far valere una data licenza (ad esempio non so se va comunicato a qualche ente che il mio software è LGPL piuttosto che GPLv3 piuttosto che altro prima di poterlo scrivere nei sorgenti).
68  International / Generale / Re: Problema con CAN Bus CAN Open on: June 25, 2013, 06:42:50 am
Ti rispondo più che altro per iscrivermi alla discussione perché interessa anche me.
Comunque posso dirti che devi stare attendo anche ai livelli di tensione del bus, oltre che alla struttura dei dati che vi transitano. Non tutti i CAN sono uguali.

Per farti un esempio, spesso per risolvere i problemi dei disturbi di cui è soggetta la RS232 si utlizza la RS485. La 485 definisce soltanto i livello di tensione che devono avere gli 0 e gli 1, poi sopra spesso ci viene fatto transitare gli stessi dati della 232.
69  International / Generale / Re: Uso professionale di Arduino on: June 25, 2013, 06:39:38 am
Per quanto riguarda l'utilizzo per scopi commerciali di Arduino devi stare bene attendo a cosa utilizzi e come. L'IDE di Arduino, così come le sue librerie, sono fornite con licenza LGPL, ovvero puoi usarle per scopi commerciale senza dover distribuire il codice che crei, salvo le modifiche che apporti alle librerie stesse.

Ci sono invece altre librerie che trovi a giro (ne sono un esempio tutte le librerie del buon leo) che invece hanno altre licenze, la più comune è la GPLv3. Questa licenza ti vincola a distribuire tutto il codice che crei a partire da quelle librerie, quindi è da valutare se per la tua azienda è un problema rendere pubblico il codice che crei o meno, nel qual caso non puoi utilizzare queste librerie.
70  International / Hardware / Re: Arduino e minipc da incasso on: June 25, 2013, 06:29:59 am
Un HMI è lontano mille miglia da un PC, non lo puoi programmare come vuoi perché sopra c'è un SO/FW proprietario della casa madre e solitamente sono predisposti per l'ambiente di automazione industriale. Spesso devi comprare anche software specifici per programmarli.

Cerca qualche panel pc, ma non saprei dirti quanto costano. Per capire di cosa stiamo parlando:
http://www.advantech.it/products/Panel-PC/sub_1-2JKOG1.aspx
71  International / Hardware / Re: antifurto per cavo on: June 22, 2013, 06:24:53 pm
Be', chi va a fregarsi i cavi per rubare il rame, queste cose le sa ... tronchesi isolati e guanti di gomma si vendono dappertutto, e tagliare i cavi un filo alla volta non ci vuole un genio ... guarda quelli che si fregano i cavi delle ferrovie, ci passano 1200V, eppure li fanno sparire lo stesso smiley-razz

Concordo, anche se nei cavi delle ferrovia ci sono 3000 DC e non 1200...  smiley-razz

Comunque non sono sicuro che simangano sempre in tensione, non ci metterei la mano sul fuoco, forse mettono in tensione solo il troncone dove effettivamente sta passando il treno in quel momento... Ma è una mia supposizione.
72  International / Software / Re: Problema con stringa RS 232 on: June 19, 2013, 11:15:29 am
Nessun pro, nessun contro, piccolo sfogo personale, comunque scusami, cancello il post. Hai ragione, non c'entrava niente con il topic...
73  International / Software / Re: Problema con stringa RS 232 on: June 19, 2013, 05:00:34 am
Piccolo OT:

[EDIT]
Cancellato l'OT, era quantomeno fuoriluogo...
74  International / Software / Re: Problema con stringa RS 232 on: June 19, 2013, 04:53:01 am
Piccolo OT:

[EDIT]
Cancellato l'OT, era quantomeno fuoriluogo...
75  International / Software / Re: Problema con stringa RS 232 on: June 19, 2013, 04:45:06 am
Nid, usa un serial monitor decente che ti faccia vedere anche i caratteri non stampabili (nel qual caso di scrive proprio il numero ascii)... Io uso Hercules ed è fantastico.
Pages: 1 ... 3 4 [5] 6 7 ... 46