Show Posts
Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 10
31  International / Hardware / Re: Un pulsante due funzioni (input+resume from sleep) on: February 19, 2013, 08:04:25 am
Ciao, grazie mille delle conferme, ho anche notato un errore nel collegamento dell' AREF e la mancanza di un paio di condensatori (presenti in uno schema postato da astro tempo fa).
Se non ho sbagliato i calcoli con la resistenza da 20K dovrebbero essere 250uA e se fosse 50K 100 uA, verificherò sul campo...
Quando porto avanti il progetto aggiornerò il topic, magari può essere utile ad altri che, come me, sono alle prime armi.
Grazie di nuovo a voi che avete avuto la pazienza di rispondermi
32  International / Hardware / Re: Un pulsante due funzioni (input+resume from sleep) on: February 18, 2013, 12:30:20 pm
Ciao, innanzitutto grazie! Allora il tentativo con lo spice era per provare tutte le soluzioni in mio possesso prima di rompere sul forum.
Spiego meglio la situazione e metto le due imamgini fatte con eagle e allego anche lo schema.
I tre pin di arduino corrispondenti ai tre pulsanti sono settati in modo tale che le resistenze di pullup interne siano attive.
Nella porta degli switch ho messo anche il gnd in modo che alla pressione di un pulsante il corrispondente pin vada a low. La scelta deriva dal risparmiare spazio e resistenze e anche dal fatto che ho letto quanto ribatito da Leo ovvero che ho bisogno di un segnale low per risvegliare il micro.
Credo di aver necessità dei diodi in quanto il micro andrà in sleep profondo solo dopo alcuni secondi di inutilizzo, quindi con il micro attivo ho necessità di separare gli input altrimenti non saprei con certezza il pulsante premuto.
Il funzionamento dei pulsanti prevede la distinzione tra pressione breve o lunga e in alcuni casi lunga e contemporanea di due pulsanti quindi credo che dovrò restare con l'attuale polling per mantenere il comportamento voluto.
Adesso non ho a disposizione lo sketch ma non ci sono problemi a condividerlo in seguito. Per il momento allego le immagini e lo schema in modo che possiate aiutarmi e capire ciò che sto cercando di fare.



Ovviamente sfrutterò anche un altro pin per mandare in sleep anche l'xbee (quando lo inserirò).
Lo schema per me abbastanza "complesso" prevede la gestione della riprogrammazione del micro come da "guida Menniti", in un primo momento la trasmissione dei dati avverrà via cavo e quando funzionerà il tutto inserirò l'xbee.
33  International / Hardware / Re: Un pulsante due funzioni (input+resume from sleep) on: February 18, 2013, 08:57:46 am
Ok, vista l'assenza di risposte credo che non sia la via giusta. Invertirò il funzionamento in modo tale da non usare i pullup intermi am metterò dei pulldown sui vari pin e ai pulsanti farò arrivare i +5V, dopodichè per svegliare il micro piazzo un paio di porte OR in modo da disaccopiare pin dei pulsanti e pin per il risveglio.

Grazie comunque e ciao
34  International / Hardware / Un pulsante due funzioni (input+resume from sleep) on: February 15, 2013, 05:46:28 am
Ciao a tutti,
  sto cercado di creare una piccola interfaccia con soli tre pulsanti, questi sono collegati a tre pin d'input di arduino e fin qui tutto ok.
Adesso vorrei estendere il progetto poiché arduino sarà alimentato a batteria e vorrei mandarlo in sleep. Per svegliarlo ho visto che per Arduino Uno è possibile utilizzare i pin 2 e 3 in modo tale che quando il segnale va a LOW si passa da sleep alla modalità standard. Avendo tre pulsanti ho pensato di mettere i pin d'input più il 2 in input e settare l'alta impedenza scrivendo il valore HIGHT, quindi vorrei collegare i tre pulsanti a GND e farli andare ai rispettivi pin, inoltre vorrei collegarli tutti e tre al pin 2 mettendo un diodo tra lo switch e il pin 2 in modo tale da far sentire il segnale al pin 2 ma non anche agli altri pin dei due pulsanti non coinvolti. E' fattibile o la cosa non funziona, da prove fatte con LTSpice con led e relativi diodi ho un picco istantaneo sul led (pin 2) quindi sembrerebbe non funzionare.
Per chiarezza metto anche lo schema elettrico.

Grazie a chiunque vorrà rispondere

Inizio modifica
Nel circuito non ci sono le resistenze perchè i led in realtà sono i pin di arduino
Fine modifica
35  International / Hardware / Re: Info di base on: September 07, 2012, 10:52:18 am
Ciao, se non metti le due resistenze non hai il partitore di tensione e quindi non ottieni l'effetto desiderato. La resistenza non ti provoca la caduta di tensione ma resiste appunto al passaggio di corrente.
Per chiarirti maggiormente le idee cerca partitore di tensione e partitore di corrente su google che sicuramente troverai qualcuno che l'ha spiegato molto meglio di come potrei fare io!

Ciao
36  International / Hardware / Re: Info di base on: September 07, 2012, 04:28:44 am
Ciao,
  le resistenze in serie, come spiegato sul sito, sono dei partitori di tensione che servono ad abbassare il voltaggio da 5v fornito da Arduino ai  3v necessari per rispettare le specifiche di funzionamento della sd card.
La frase resistenze da 3v non ha senso non sono le resistenza da 3v ma è la tensione di uscita del partitore che da 3 v in quel nodo.

Ciao
37  International / Hardware / Re: Misurare consumo pcb, dubbio su transistor on: July 27, 2012, 11:11:33 am
@Pelletta
Per me non sarà la tuta che ti rende Ironman ma quello che farai con la tuta addosso!

Ciao
38  International / Software / Re: Chiarimenti Serial.find() on: July 19, 2012, 06:03:46 am
Nel serial find hai messo 9 e non "9" il parametro deve essere un char quindi dovresi convertire il valore in char prima di inviarlo sulla seriale.

Ciao
39  International / Software / Re: Chiarimenti Serial.find() on: July 19, 2012, 02:50:16 am
Ciao, ho provato in uno sketch questo codice
Code:
if (Serial.find("pippo")){
  }

e non mi restituisce nessun errore. Prova a postare il tuo codice...
ciao
40  International / Software / Re: delucidazioni Serial.find() on: July 18, 2012, 10:25:59 am
Ciao, la traduzione del reference descrive grossomodo che la funzione si mette a leggere in buffer seriale finchè non incontra la stringa che hai passato come parametro. Se la trova restituisce true altrimenti false se non la trova ovvero la funzione ha terminato la lettura del buffer senza incontrare la stringa passata come parametro.

Ciao
41  International / Generale / Re: Controllo elettropompa auto adescante 220v con arduino on: July 16, 2012, 11:06:39 am
ciao
per sapere la posizione del nuotatore un'altra soluzione potrebbe essere quella di usare un encoder a filo la cui estremita' e' attaccata al nuotatore, per la posizione bisogna trovarne una per non impigliarsi durante i movimenti

stefano

A occhio e croce l'unica area disponibile è la schiena o il plesso solare (in base allo stile della nuotata) tutte le altre aree sono impegnate dalle bracciate o dal movimento della gamba

Ciao
42  International / Generale / Re: Controllo elettropompa auto adescante 220v con arduino on: July 16, 2012, 09:49:00 am
Ciao, per gli schemi dipende tutto da come organizzi la parte hardware. Esempio stupido, se per modulare la portata d'acqua ti basta accendere e spegnere le pompe ad intervalli più o meno regolari ti basta un relay per pompa con relativo driver (Transitor, diodo e un apio di resistenze Es. ) lo agganci ad un pin di Arduino che sposterai periodicamente da high a low in base alla rilevazione fatta dai sensori ed il gioco è fatto.
[Edit] Lo schema è applicabile a relay alimentati a 5V[/edit]
Ciao
43  International / Generale / Re: Controllo elettropompa auto adescante 220v con arduino on: July 16, 2012, 07:34:03 am
Ciao, credo che con arduino tu possa limitarti a comandare la portata delle pombe interfacciando adeguatamente delle valvole con il micro. quello che sicuramente non riuscirai a fare con Arduino sarà il controllo della posizione del nuotatore se pensi di rilevarla dalla videocamera perché da quello che ho capito intendi rilevare la nuotata per (forse) determinare se è efficace e quindi aumentare o diminuire l'intensità della corrente generata dalle pompe.

Ciao
44  International / Generale / Re: Problema programmazione automazione finestre on: July 16, 2012, 01:47:39 am
Ciao, ti basta settarti una variabile di satto della finestra, se è già aperta e Tint<Test non fai nulla, altrimenti la apri. Viceversa se Tint>=Test verifichi se la finestra è aperta la chiudi, altrimenti non fai nulla.

Ciao
45  International / Megatopic / Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!) on: July 05, 2012, 06:05:54 am
Eccomi di nuovo con l'ODISSEA del MISURATORE

Stamane come vi avevo accennato ho acquistato il misuratore all' LIDL e devo dire che funziona bene e le letture sono veritiere .-...
da una analisi (come si era pensato) il problema sta nella lettura della corrente quindi il sensore
1.6A il sensore e 2.1 il misuratore dell' LIDL (quindi programma e c...i vari non c'entrano ) ho paura che le caratteristiche del sensore da me acquistato non vanno bene con i parametri impostati ..........

MA SOLO IO HO FATTO IL MISURATORE ????? POSSIBILE CHE NON CI SIA QUALCHE ALTRA ANIMA per un confronto ???????

AL limite spedisco il tutto a DALUBAR (senza trafo e display ... pesa di meno) e ci gioca lui

Aspetto info


Ciao, anch'io ho creato una parte del misuratore. Ovvero non ho il display e l'alimentazione la prendo da Arduino. Nei post precedenti avevo segnalato che con il mio sensore LEM CASR-50 non avevo letture, che avevo provato a portare il riferimento a 1.65 con un partitore di due resistenze da 10K alimentato dal 3.3 V di Arduino ma neanche coasì riuscivo ad avere letture di piccole potenze, provando con un carico da 2000W me ne leggeva pochi ma non ho otttenuto risposte quindi ho penato che fosse solo un problema mio... visto che il mio intento è leggermente diverso, ovvero non voglio ottenere un misuratore vero e proprio ma mi serve solo sapere su un utilizzatore è attivo, sto provando a percorrere la via di un altro sensore. prima di spendere altri soldi però sto provando a documentarmi bene perchè anche nell'altro topic aperto per l'uso di tale sensore non mi ha dipanatro i dubbi, quindi ho postato nell'asezione internazionale e con una risposta che ho avuto ho cominciato a capire qualcosa di più e forse riesco ad arrivare in fondo. Il mio problema è che a livello hardware devo ancora percorrere molta strada percui ogni ostacolo mi porta via un sacco di tempo, mente con il software vado via liscio di solito...
Concludendo anch'io ho acquistato il sensore da RS am vista la mia poca esperienza nel campo ben mi guarda da scrivergli che il loro sensore è difettoso, quasi sicuramnete sono io che sbaglio qualcosa...

Ciao
EDIT:
Rilegendo mi sono reso conto che quanto scritto potrebbe essere interpretato come polemico, l'intento è tutt'altro anzi chi mi ha risposto è stato sempre cortese e ha sicuramente risposto con precisione quello che volevo trasmettere è che molto spesso gli aiuti non sono risolutivi perché per chi come me ha poca esperienza e non riesce a capirli appieno deve rimboccarsi le maniche e fare esperienza. Poi per mia propensione, scarsità di tempo e di fondi se un problema mi risulta insormontabile cerco di percorrere un'altra strada che mi porti al mio obiettivo e poi magari torno sui miei passi per tentare di risolvere il problema.
Ciao di nuovo!
Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 10