Show Posts
Pages: 1 [2] 3 4 ... 146
16  International / Generale / Re: Dubbio su componente wireless on: September 18, 2014, 04:49:55 pm
No.

E' come cercare di farsi capire da una capra tibetana
17  International / Generale / Re: invio sms shield gsm on: September 18, 2014, 04:48:28 pm
Quote
attacco entrambi i cavi usb e alimentazione?

Yes.

che l'alimentatore esterno sia da almeno 7,5Volt
18  International / Hardware / Re: Dubbio utilizzo alimentatori esterni on: September 18, 2014, 01:43:13 pm
eccolooooooooooooooo.

ciao @nid

19  International / Hardware / Re: Sensore corrente con range massimo di 300A on: September 18, 2014, 01:42:35 pm
Quote
tutti i trasformatori di corrente oppure bobine ai capi emettono tensioni massime fino a 250mA

Questa non l'ho capita......
In genere le sonde forniscono una tensione proporzionale alla corrente misurata ( es. 10mV / A ).
Poi usarle con l'ADC di Arduino e' un'altro paio di maniche.  Andrebbe fatto uno strumento multiscala, se vuoi un po' di risoluzione
20  International / Generale / Re: LCD Backlight on/off on: September 18, 2014, 11:43:32 am
Questo e' quello che suggerisce il buon @pighixxx

21  International / Generale / Re: Controllo pulsante/rele impianto on: September 18, 2014, 11:26:15 am
Quello che dice @Cyberhs e' corretto, meglio usare dei rele' su barra DIN
Comunque sempre passo passo ( o bistabili in alcuni casi ) ti servono..
E poi va' visto come vuoi modificare l'impianto.
Ad esempio, in questo modo devi sostituire i tuoi Deviatori etc etc con dei pulsanti e aggiungere una passo passo all'impianto, mentre il rele' per Arduino e' un semplice monostabile


oppure scegliere questa modalita'
.
Con un bistabile gestito da Arduino

22  International / Hardware / Re: Circuito a blocchi con alimentazioni a variabile on: September 18, 2014, 11:06:07 am
probabilmente gliene servono moltooo meno, quindi provare non costa niente
23  International / Hardware / Re: Circuito a blocchi con alimentazioni a variabile on: September 18, 2014, 10:26:06 am
Oddio, proprio un Logic Level quel Mosfet non lo e' .


24  International / Hardware / Re: Dubbio utilizzo alimentatori esterni on: September 18, 2014, 10:20:44 am
No, non puoi collegare solo la Base del Transistor. Deve esserci comunque un riferimento, quindi devi collegare anche il GND
Se poi vuoi che i due circuiti siano isolati elettricamente, basta che tu usi un fotoaccoppiatore al posto del transistor
25  International / Generale / Re: Controllo pulsante/rele impianto on: September 18, 2014, 09:58:17 am
Stai confrontando due tipi completamente diversi

Nel primo si tratta di Rele' da Circuito stampato, monostabili
Nel secondo Rele' Passo Passo su guida DIN
26  International / Megatopic / Re: ABC - Arduino Basic Connections on: September 18, 2014, 06:21:51 am
Quasi.
Quanti decimali accetta dopo il moltiplicatore?

es
?PR0M1 1k   -   100k/1k  - OK
?PR0M12 1k - 1.2M/1k   
27  International / Generale / Re: Dissolvenza led: il pin PWM varia la tensione o è effetto ottico ? on: September 18, 2014, 06:00:20 am
Aggiungo :
Quote
Nel mio caso, credo che il periodo totale del segnale sia di 100 ms.
Quindi la mia onda dovrebbe avere una frequenza di 10hz.

la frequenza e' fissa e data dal valore di prescaler usato. In questo caso sul pin9 abbiamo 490Hz
http://playground.arduino.cc/Main/TimerPWMCheatsheet
28  International / Megatopic / Re: ABC - Arduino Basic Connections on: September 18, 2014, 05:09:26 am
c'e' ancora qualcke problema nell'uso dei moltiplicatori (es. K,M)

Code:
?O1000 & 2A       V=(I*R) V=(2A*1kΩ)                 V=2kV
?O1k & 2A             V=(I*R) V=(2A*100Ω)             V=200V

?PR1000 1000         = 500
?PR1k 1k                     = 50

?PR1M 1M                  =50K
29  International / Generale / Re: Arduino e Domotica on: September 17, 2014, 02:11:36 pm
Versione Standalone con Attiny e Telecomando RF

E' stato ampliato il progetto del Deviatore aggiungendo un Attiny, in modo da renderlo indipendente , e la possibilità di gestire il tutto tramite telecomando ( manuale o gestito da Arduino ).

Questo é lo schema eletttrico di questa versione



E' sostanzialmente identico al precedente, con la sola variante che c'è un Attiny a gestire il tutto ed è stato inserito il modulo ricevente di un telecomando. Nel prototipo è stato usato un Attiny85, ma va benissimo un Attiny45 visto che il programma occupa poco più di 1200 Bytes.
L'Attiny è stato impostato con Oscillatore interno a 8Mhz, ma si può tranquillamente portare a 1 Mhz

Telecomando
Visto che il motto del bravo DIY è quello di arrangiarsi e spendere poco, ho preso un telecomando e relativo ricevitore Link Telecomando , se si ha fretta c'e' anche Questo .



Nelle foto ( cliccate su visualizza immagine per vederla tutta ) vedete come va modificato il telecomando per poterlo collegare ad Arduino. Si collegheranno dei cavetti nei punti indicati dalle frecce ( le linee rosse indicano che i due punti sono collegati, quindi potete usare uno qualsiasi di quei punti ) e si monterà un connettore all'altro capo dei cavi. La batteria a 12V va lasciata inserita. Una volta finito i collegamenti e richiuso il tutto avrete questo risultato.



A questo punto, per collegare il telecomando ad Arduino, dovrete usare dei foto_accoppiatori  per simulare la pressione dei pulsanti, seguendo lo schema seguente.




Sostanzialmente abbiamo due foto_accoppiatori pilotati da due uscite di Arduino le quali messe su HIGH faranno accendere il led interno del foto_accoppiatore, il quale metterà in conduzione il transistor interno in modo da far arrivare il +12V ( quello della batteria all'interno del telecomando ) a uno dei cavetti collegati con i pulsanti.
( Nel disegno sono inseriti dei 4N35, ma potete usare quelli che volete, personalmente ho usato sempre i PC817)

Di seguito alcune foto di un prototipo. In quello sulla destra è stato montato anche un alimentatore Switching da 5V. ( Un' alimentatore con presa USB a cui ho tolto contenitore e connettore USB )


Di seguito la foto del prodotto finito e inscatolato in una scatola da parete.
Nella foto non si vede la placca con il pulsante


Seguirà a breve Sketch per l'Attiny , che in più allo sketch precedente gestisce i due canali usati dal telecomando per l' On e Off
30  International / Generale / Re: corrente 220 volt a 5 volt per arduino on: September 16, 2014, 04:18:48 pm
Certo che e' semplice........
e' semplice per chi lo sa' fare.
Come diceva @Pablos, non saresti il primo che si e' infilato un cacciavite in una mano cercando di aprire il guscio di un alimentatore.
Poi devi saldare due fili sui contatti AC e Spero tu voglia mettere una morsettiera, mica vorrai metterci solo un po' di nastro adesivo. Poi, problema non indifferente e' come fissare questo circuitino all'interno della tua scatola. Mica puoi lasciarlo volante... c'e' il 230Vac .  e guarda caso nel circuito non ci sono fori dove piazzare una vite. Anzi, spesso uno c'e', proprio vicino all'ingresso del 230vac. Giusto giusto per fare una bella fiammata appena tiri su' il generale
Pages: 1 [2] 3 4 ... 146