Show Posts
Pages: 1 ... 29 30 [31] 32 33 ... 101
451  International / Hardware / Re: Motore per saracinesca on: June 15, 2014, 11:33:32 am
https://www.futurashop.it/index.php?route=product/product&filter_name=servo+rotazione+continua&product_id=4932
452  International / Hardware / Re: Resistenza interna batteria polimeri di litio (lipo) on: June 15, 2014, 11:19:39 am
La funzione F() serve unicamente per risparmiare lo spazio delle costanti stringa.

TFTscreen.println(F("errore caricando volt1.bmp"));
453  International / Hardware / Re: Sensore di gas on: June 15, 2014, 05:43:27 am
Come ogni sensore di questo tipo, due pin sono per il riscaldatore (heater) e gli altri pin sono per l'elemento sensibile all'Idrogeno (H2) e derivati (metano).
Si può usare un resistore di carico RS tra 10k e 130k ed il circuito è molto semplice (vedi datasheet)

C'è da dire, però, che l'assorbimento in riscaldamento è piuttosto elevato (650mW che a 5V corrispondono a 130mA)  ed è meglio accendere il riscaldatore per un periodo di tempo limitato oppure usare un sistema che alterni bassa tensione (1.4V- preriscaldamento - durata 90s) ad "alta" tensione (5V - riscaldamento massimo - durata 60s): la misura va fatta immediatamente dopo il periodo di riscaldamento (quello da 60s).
Per comprendere meglio questa tecnica ti consiglio di leggere il datasheet del MQ-7 un sensore per il CO.
454  International / Hardware / Re: Resistenza per Fotoresistenza on: June 15, 2014, 04:53:06 am
Supponiamo che tu scelga un valore X di luminosità al di sopra od al di sotto del quale il relè od il ponte H si attivi o si disattivi.
Se facessi così avresti creato un sistema instabile che alla minima variazione di luminosità scatterebbe.
Meglio inserire una isteresi K: se Valore = X + K ---> attiva, se Valore = X - K ---> disattiva
455  International / Hardware / Re: Chiarezza sui sensori di prossimità on: June 15, 2014, 04:45:55 am
Anche queste domande hanno una risposta nel link che ti ho fornito: NO!
Comunque, potresti ottenere qualcosa dotando il TX del sensore di un tubo di plastica da 10cm per la larghezza del fascio e riempiendo lo stesso di un filtro di materiale fonassorbente, ad esempio  un sottile strato di carta assorbente
456  International / Hardware / Re: Resistenza interna batteria polimeri di litio (lipo) on: June 15, 2014, 04:36:23 am
Hai usato resistori da 1k e la corrente che fluisce in essi in parte alimenta Leonardo.
Porta i resistori a 10k.
Per il secondo problema, mi sa che è un problema di RAM: comincia da usare la funzione F() nei print e vedi se migliora.
457  International / Hardware / Re: Chiarezza sui sensori di prossimità on: June 15, 2014, 04:21:26 am
1 - Pur non avendoli mai utilizzati, ti consiglio caldamente lo SRF05 rispetto al SRF04. Infatti, quest'ultimo è l'evoluzione del secondo e ne riduce i problemi, primo fra tutti il minor consumo. Peraltro, sono del tutto simili a livello elettrico.
www.robot-electronics.co.uk/htm/srf04tech.htm
www.robot-electronics.co.uk/htm/srf05tech.htm
2 - Gli ultrasuoni sono direttivi, ma può capitare che ci siano dei rimbalzi che falsino la misura.
3 - Il link che ti ho fornito riferisce una distanza "reale": da 1-2cm a 3m per il primo e 4m per il secondo.
4 - Solo una questione tecnologica.
5 - Non direi. I sensori ad IR moderni lavorano su frequenze elevate proprio per aumentare la immunità ai disturbi. Certo è meglio non dirigerli direttamente su sorgenti di luce o calore.
6 - Ogni sensore necessita di due segnali digitali uno in uscita (TRIGGER) ed uno in ingresso (ECHO) quindi con la MEGA puoi usare molti sensori, ma UNO alla volta per eviatare interferenze.
7 - Ti riferisci ai sensori doppler tipo questo: http://www.instrumentationdevices.it/scheda_prodotto.asp?IdCategoria=80&tabella=categorie_applicazioni&IdProdotto=376&aggiuntiva=1
458  International / Hardware / Re: Resistenza per Fotoresistenza on: June 15, 2014, 03:51:40 am
Come in tutti i dispositivi di di questo tipo, devi usare un sistema ad isteresi, onde evitare porte che si aprono e subito si chiudono poiché la luminosità varia a seguito di una nuvola di passaggio od i fari di un'automobile.

Per lo stesso motivo, non sarebbe male inserire anche un ritardo prima di attivare il relè.
459  International / Hardware / Re: Resistenza per Fotoresistenza on: June 14, 2014, 10:02:44 am
Ottima osservazione: si vede che hai studiato la cosa!
Se metti un resistore con una resistenza pari a quella nominale del fotoresistore (diciamo 20k), al buio otterrai esattamente 2.5V cioè la metà dell'alimentazione.
Invece la metti più piccola (10k) otterrai una tensione pari ad un terzo, cioè 1.66V
Questo consente di ottimizzare meglio lo "zero" del sistema.
460  International / Hardware / Re: Resistenza per Fotoresistenza on: June 14, 2014, 09:32:18 am
Un fotoresistore ha una resistenza che decresce in presenza di luce.

Inserendola in un partitore resistivo nel ramo "alto" (quelllo verso i +5V) e con un resistore di riferimento da 10k verso ground, otteniamo che la tensione ai capi del resistore da 10k aumenta in funzione della luce che colpisce il fotoresistore.

Se invertissimo tra loro la posizione dei due elementi, la cosa funzionerebbe al contrario.

www.mauroalfieri.it/elettronica/fotoresistenze-e-arduino.html
461  International / Software / Re: Domanda probabilmente banale ...come eliminare cifra superflua?? on: June 13, 2014, 08:39:09 am
Non conosco la sintassi del print della libreria che stai utilizzando.
Probabilmente richiede la posizione X, Y.
Prova con tre spazi posizionati a quelle coordinate:
Code:
myGLCD.print("   ", 460, 180);
462  International / Software / Re: Domanda probabilmente banale ...come eliminare cifra superflua?? on: June 13, 2014, 05:17:44 am
Basta aggiungere uno o due spazi alla fine:
Code:
myGLCD.print("Temperature Tmap:      Cels", 25, 180);
myGLCD.printNumI(Tmap_Temp, 460, 180);
myGLCD.print("  ");
463  International / Hardware / Re: Alimentazione. on: June 13, 2014, 05:08:43 am
Se ne è discusso più volte nel forum.
Comunque, ammesso che i servo richiedano 350mA (ma potrebbe essere molto di più poiché dipende dalla coppia) sono necessari per loro almeno 1A a 6V.
Una batteria Li-Po a due celle da 7.4V 1800mAh  potrebbe andar bene.
Per alimentare Arduino è necessario un convertitore DC-DC step down con uscita a 5V ed ingresso a 6-9V
464  International / Hardware / Re: Resistenza interna batteria polimeri di litio (lipo) on: June 11, 2014, 05:00:41 pm
La tua soluzione dei partitori non può funzionare.
Avevo un dubbio, ma, dopo aver provato al simulatore ne ho avuto conferma.
Se tutte le celle hanno la stessa tensione hai perfettamente ragione, ma nel momento che anche una sola di queste abbia una tensione diversa, i valori sulle successive celle sono diversi.
Ad esempio, immaginiamo di avere una serie di 4 celle tutte a 4.0V ad eccezione della V2 = 4.1V
Vtot = V1 + V2 + V3 + V4 = 16.1 V
Sui tuoi partitori troveresti:
V1 = 4.0V
V2 = 4.05V
V3 = 4.033V
V4 = 4.025V
465  International / Generale / Re: Aiuto scelta amplificatore per cella di carico on: June 11, 2014, 10:51:33 am
Voglio precisare che il progetto è rimasto solo sulla carta, non avendolo testato personalmente.
Tuttavia è stato realizzato da altri e non ho ricevuto notizie negative.
E' vero, però, che il bridge era composto da due half bridge e tu, invece hai una cella doppia.

Per tagliare la testa al toro, vorrei che tu verificassi la tensione ai capi del ponte con un tester: con un alimentazione a +5V sul rosso e GND sul nero, la tensione tra i due altri fili  dovrebbe essere 0V, essendo per ciascuno 2.5V rispetto a GND.
Potresti anche provare ad invertire i due fili tra loro e vedere se cambia qualcosa.
Pages: 1 ... 29 30 [31] 32 33 ... 101