Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 25
1  International / Megatopic / Re: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!) on: August 20, 2013, 04:36:19 am
Certo , anche così, bisogna comunque tramite hardware sottrarre quei fastidiosi 2.5v e  considerare solo la semionda positiva
Perche' mai via hardware ; basta togliere via software semmai
La semionda negativa basta "ribaltarla" con una semplice operazione matematica
 ValA0 = analogRead(A0) ;
  if (ValA0 < 512 ){ValA0 = 512 + (512 - ValA0); }
In firma trovi una mia elecubrazione pensata per altri usi
Io ho usato Arduino e col 7805 ho alimentato VREF e Sensori per sopperire ad eventuali variazioni
2  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: August 08, 2012, 11:36:55 am
Features
• PVM current control signals

Nello schemino funzionale ci sono pure disegnate le onde quadre

Spero che ti sarai convinto
3  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: August 08, 2012, 01:24:38 am
Già, in effetti è un pò un rompicapo!!!!! Una soluzione grezza sarebbe mettere un commutatore a + posizioni, ognuno collegato ad un alimentatore con diversi valori di corrente massima!!!
Ma fai la stessa cosa variando la tensione
Hai V R I
R e' fissa ed e' la bobina
Pertanto gli altri 2 valori saranno dipendenti fra loro
All'aumentare della tensione aumentera anche la corrente
Devi farti convinto che la legge di Ohm e' questa e non cambia

La tua valvola potrai alimentarla a 24 V. fissi e corrente variabile ( di variabile ci sara' il valore medio ) solo se la moduli in PWM
Con un sistema lineare potrai fare solo riferimento alla legge di Ohm
4  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: August 07, 2012, 09:50:49 am
tramite un tansistor di potenza non si fanno regolazioni solo in termini di tensione?
No , anche in corrente
Ma secondo me non puo' esistere tensione e corrente a piacimento
Tu hai a disposizione una linea a 24VDC
Hai le valvole che avranno una resistenza interna X
Quando andrai a regolare la corrente la tensione ai capi della valvola NON POTRA' ESSERE 24 costanti ma bensi sara'
V = R ( Bobina valvola ) * I ( corrente applicata )

V ed I Indicati saranno i valori massimi applicabili
NON puo' essere altrimenti

Secondo me dovresti usare un operazionale la cui uscita pilota il transistor di potenza ( sul + ) e  sui cui ingressi portare il segnale di corrente generato con una resistenza di caduta inserita sul - che va alla valvola e la tensione di riferimento per impostare la corrente
Comunque e' un discorso cosi al volo ; pensi ci siano bravi elettronici sul forum che ti potrebbero postare anche un schemino
5  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: August 07, 2012, 12:22:16 am
Le suddette valvole in questione, vogliono una tensione di 24V ed una corrente che mi va da 0 (valvola chiusa) ad un max di 750 mA (valvola completamente aperta).
Ma sono valvole proporzionali ???
Ossia sono costruite per lavoare effettivamente in questo modo ??
Industrialmente le valvole proporzionali sono pilotate in PWM ed allora il discorso cambia completamente
6  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: August 06, 2012, 07:39:28 am
mantenendo sempre costante a 24 v la tensione anche al raggiungimento del limite di corrente impostato... idee?!
Non e' possibile
O fai un generatore di tensione o lo fai di corrente
Torniamo sempre alla solita formula V=R*I da cui poi viene fuori anche il W

E' logico che quando raggiungi la corrente massima l'unico modo per non superarla e' limitare il voltaggio
Se poi vuoi 1 A. a 24 V. il tuo limitatore di corrente dovra' essere impostato a 1,1 A. almeno , meglio 1,2

Cambia l'ordine ma il risultato non cambia ; girali come vuoi ma quella e' la formula e quella rimane
Il tuo carico e' la R e V e I cambiano in proporzione
7  International / Generale / Re: Controllo di stringa impianto fotovoltaico on: July 28, 2012, 07:58:25 am
ma in alternata continuo ad avere valori sballati.
Ti rimando qui per leggere la mia esperienza
http://arduino.webveneto.net/energy_control/
In particolare questo passo :
Viene indicato come bidirezionale ; in realta' bidirezionale lo e' , ma solo in DC .
Inoltre se si misura una corrente alternata il valore e' a tutti gli effetti sinusoidale
Si avra' pertanto una lettura che oscilla fra sopra e sotto i Vcc/2 corrispondenti al valore amperometrico 0
Il risultato e' uguale a non leggere niente
Per ovviare all'inconveniente ho fatto questa semplice verifica e "conversione"

ValA0 = analogRead(A0) ;
if (ValA0 < 512 ){ValA0 = 512 + (512 - ValA0); }

Questo riporta anche la lettura della semionda negativa al valore positivo
8  International / Hardware / Re: aiuto su relè on: July 28, 2012, 07:39:51 am
ciao, ho acquistato un paio di questi relè:
http://it.rs-online.com/web/p/products/511-2142/
credete che vadino bene per comandare le lampade del bromografo (neon 2 x 8W) e un forno elettrico (1200w)?
E' scritto 2,5 KVA ; per usarli con 1200 W che oltretutto e' un carico resistivo dovresti andare alla grande

Quote
credete che possa essere usato direttamente da un'arduino senza l'uso di transistor?
E' anche scritto 5V 70 Ohm che con la nota formula I=V/R smiley mi pare oltrepassi il carico massimo disponibile sulle uscite
9  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: July 28, 2012, 07:04:07 am
Pensi sia possibile fare un alimentatore che appunto mi varia la corrente massima tramite un potenziometro?
Certo
Se guardi lo schema del 200 la resistenza RSC definisce il range di corrente che vuoi avere
Negli alimentatori lineari , ma nache in tantissime altre applicazioni viene usato una resistenza di SHUNT
La caduta di tensione ai capi della resistenza di valore noto rende disponibile il corrispondente valore di corrente
In fondo l'elettronica parte sempre da V = R*I
10  International / Hardware / Re: [OT] Alimentatore tensione fissa, corrente variabile on: July 28, 2012, 06:54:33 am
alimentatore (tipo quelli da banco) che mi fornisca in uscita una tensione fissa a 24 V ed una corrente massima erogata variabile, in particolare da 0 a 750 mA
Ai miei tempi era in voga il 723
http://www.electroyou.it/marco438/wiki/ua723-e-l200-due-regolatori-troppo-spesso-dimenticati
Leggi la parte che riguarda il 723 ma anche il 200 per il tuo uso forse e' piu' adatto
Per la tensione non ci sono problemi
Per la corrente basta "calibrare" la resistenza di caduta che misura la corrente in transito
11  International / Hardware / Re: Domanda "elettrotecnica" on: July 23, 2012, 09:57:10 am
PS: hai un interruttore da suggerirmi a questo punto?
http://www.futurashop.it/allegato/7300-TSWITCH.asp?L2=PULSANTI%20E%20INTERRUTTORI&L1=COMPONENTI%20ELETTRONICI&L3=&cd=7300-TSWITCH&nVt=&d=2,50

Giusto come esempio
Vai nel negozio piu' vicino di articoli elettrici oppure hobbystica e chiedi un interruttore a levetta
Cerca interruttore a levetta su Google giusto per capire a cosa ci si riferisce
12  International / Hardware / Re: Domanda "elettrotecnica" on: July 23, 2012, 04:27:15 am
questi sono usati sulle lampade da comodino che possono tranquillamente partire da 40w
40 W in 220 pero'
Alla fine contano le Amper e quelli li dargli 2 A son stati ottimisti
Dentro hanno un meccanismo come quello delle penne a sfera
Buoni solo per le AbatJour ... ed essere moderati con la lampadina smiley
13  International / Hardware / Re: Domanda "elettrotecnica" on: July 21, 2012, 07:21:59 am
Dunque, questa è la pompa:
http://www.comet-pumpen.de/en/products-rv/pumps/inline-pumps/12-v/geo-inline-plus.html
Sulla pompa c'è un filo che sembra quello della 220 nel senso che c'è un filo blu ed uno marrone ma è una 12v cc
Il 99,9% dei sensori DC ( ed apparecchi in genere ) da per assunto che il Blu sia il negativo ed il Marron il positivo ( Nero e bianco sono le uscite )

Per quanto riguarda il connettore e' con la terra perche' e' un connettore standard
Ne esistono sostanzialmente di 2 tipi ; Larghi piu o meno quadrati e stretti rettangolari
Poi ne esistono anche altri tipi miniaturizzati ma la stragrande maggioranza e' cosi' ; standard .
14  International / Generale / Re: velocità di comunicazione? on: June 18, 2012, 01:46:52 am
Replico senza quotare nulla

Qui non si e' ancora parlato di distanze
Almeno ho cercato di rileggere senza trovare informazioni al riguardo

Se e' un semplice esperimento con i dispositivi a pochi centimetri di distanza ... OK
Se cominciamo a parlare di qualche metro forse bisogna tenerne conto
15  International / Generale / Re: Arduino e TV, convertire segnale video on: June 18, 2012, 01:38:48 am
Ti serve un modulatore.
Nei primi tempi del Digitale Terrestre , nei Forum dedicati , se ne e' parlato in abbondanza
Io stesso ne ho visto alcuni in funzione nell'albergo dove mi e' capitato di soggiornare
In attesa di sostituire i televisori nelle camere non hanno fatto altro che prendere alcuni Decoder la cui uscita AV era collegata con i modulatori con il risultato che si vedevano in analogico via ingresso RF i canali digitalizzati
Pages: [1] 2 3 ... 25