Show Posts
Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 51
31  International / Software / Re:[Risolto] ATMega328P-AU TQFP32 .......ADC6 e ADC7 ? on: May 22, 2013, 04:41:36 am
Ok ragazzi,grazie a tutti delle info.
Buona continuazione  smiley-wink
32  International / Software / Re: ATMega328P-AU TQFP32 .......ADC6 e ADC7 ? on: May 22, 2013, 04:27:03 am
@flz
Si,so del multiplexer,intendevo che c'erano due pin in più,comunque grazie della puntualizzazione smiley
@PaoloP
Non conoscevo questa cosa.....interessante,approfondirò
@Astro
Ok,grazie....mi giravano le scatole fare una schedina apposta solo per capire smiley-cool

Quindi,se volessi usare questi ulteriori pin analogici come digitali,basterà dichiararli come pinMode(20,OUTPUT) per il pin A6 e pinMode(21,OUTPUT) per il pin A7?

Ciao
33  International / Software / [Risolto]ATMega328P-AU TQFP32 .......ADC6 e ADC7 ? on: May 22, 2013, 02:46:42 am
Ciao a tutti.
Su questo modello ci sono due ADC aggiuntivi rispetto al modello in DIP e sono appunto ADC6(pin19) e ADC7(pin22).
Siccome di SW capisco poco volevo capire se per poterli utilizzare bastava semplicemente chiamarli con l'analogRead ,ad esempio
Code:
int a=analogRead(A6);
Non riesco a capire se sono previsti come pin nell'ide oppure se per poterli usare bisogna fare modifiche in qualche file.
Ho provato a fare uno sketch con un'analogRead(A6) e poi anche con A7 e li compila mentre se provo con A8 mi da l'errore,di conseguenza mi viene da pensare che siano previsti ma sono miei supposizioni.
Mi sapete aiutare ?
Ciao e grazie

34  International / Software / Re: caricare sketch con un altro arduino on: May 02, 2013, 02:48:54 pm
Quote
grazie tonid adesso funziona , ma caricando il mio sketch creato utilizzando  la libreria tv out non riesco a caricarlo da SD , mentre le demo di quella libreria si e funzionano .... ??
Beh,almeno inizia a funzionare qualcosa.
Ma il file hex lo tiri fuori sempre dall'ide 1.0 ?
E' tanto grande come KB ?
35  International / Software / Re: caricare sketch con un altro arduino on: May 01, 2013, 02:04:43 pm
Allora nelle mie prove avevo usato un'arduino 1 ed un Atmega328p in stand alone con il quarzo da 16 MHz ed il led e resistenza sul pin digitale 13 che è il 19 del chip.
Per quanto riguarda la scheda SD ho uno shield che utilizza gli stessi pin dello skecht del boot drive (cs sul pin 10).
Per prima cosa devi caricare il bootloader sul chip vergine tramite la tecnica ISP sfruttando l'arduino 1 come programmatore ISP con il relativo sketch persente negli esempi dell'ide caricato.
Ora ti devi preparare il blink.hex da caricare sulla SD.
Per fare questo devi usare la versione dell'ide 1.0 perchè nel mio caso con diverse prove fatte con l'ide 1.0.1 il file hex generato in fase di compilazione e trasferito poi su SD card non viene caricato sul micro in stand alone. Dopo aver controllato ho notato che ci sono delle differenze tra i due file hex generati(ide 1.0 ed ide 1.0.1),nel primo caso(ide1.0)la cartella ha 2,85KB mentre nel secondo caso 3KB.
La cartelle comparirà con il nome Blink.cpp e conterrà il file HEX ed andrà chiamata allo stesso modo che usi nello sketch.
Ad esempio se chiami la cartella Blink nello sketch dovrai scrivere Blink.hex.
Ora monta la SD card all'arduino,carica lo sketch bootdrive ed eseguita questa operazione stacca tensione e collegati il pin tx arduino all'rx stand alone(pin 2) ,il pin rx arduino al pin tx dello stand alone(pin 3)ed infine il reset che lo prenderai dal pin 6 di arduino e lo porti allo stand alone pin 1 con una R da 10K in pull-up ed infine dai tensione.
Per trasferire il file della sd non devi aprire il serial monitor altrimenti non funge,ti da degli errori,devi solo premere il tasto reset dell'arduino ed attendere circa 5/6 secondi e dovresti vedere due serie di lampeggi sul pin digitale 13 dello stand alone e subito dopo cominciare con il blink che avevi scritto nella sd.
Fammi sapere

 
36  International / Generale / Re: Lingerie :-) on: May 01, 2013, 04:54:14 am
[OT] Beh,da ora in poi se vedrò ridere qualcuna/o mentre passeggia in solitaria mi domanderò subito quale sia il tipo di biancheria intima indossa... smiley-mr-green
@Leo
Comunque vedendo dal video che hai postato ci hanno fatto una schedina stand alone con il 2560
37  International / Software / Re: caricare sketch con un altro arduino on: April 30, 2013, 04:18:06 pm
Quote
si tonid  ho ancora di problemi nel bootdrive 
Ok. Fammi per favore un riassunto della situazione e vediamo,con un quadro completo, se posso aiutarti ....mi serve sapere anche con che versione dell'ide generi i file hex che metti poi nella SD card,i collegamenti fra arduino e chip in stand alone (rx/tx/reset).
Io a suo tempo ero riuscito,come hai letto,a far funzionare il tutto,se è il caso monto tutto e ti do una mano.
Ciao 
38  International / Software / Re: caricare sketch con un altro arduino on: April 29, 2013, 03:27:59 pm
Ciao a tutti smiley
Nico0610 hai ancora dei problemi con il bootdrive ??
39  International / Hardware / Re: convertitore frequenza in tensione on: February 13, 2013, 12:21:15 am
Ci sono degli integrati che svolgono questa funzione di convertitore frequenza/tensione.
Hanno solitamente bisogno di un'onda quadra costante in ingresso e trasformano la frequenza in un valore di tensione,ora non mi viene in mente la sigla di uno di questi chip che avevo utilizzato tempo indietro ma se trovo il progetto che avevo fatto ti aggiorno.
Questi chip però lavorano entro certi range di frequenza e se vuoi fare tipo un frequenzimetro hai bisogno di ricorrere ad un circuito squadratore in modo che squadra i segnali in ingresso(es.sinusoide,dente di sega,triangolare....) ed anche un circuito divisore di "f"(circuiti flip-flop) che ti permette di misurare in tensione anche le frequenze che vanno fuori dalla portata del chip.
Sicuramente non potrai raggiungere una grandissima precisione dello strumento ma è fattibile.
Il discorso oscilloscopio penso sia fattibile visto che in rete se ne trova qualcuno ma è diverso rispetto a quello che ti ho appena detto,se invece il tuo intento è visualizzare una frequenza costante trasformandola in un numero allora puoi tenere per buono quello che ti ho spiegato.
Il compito che potresti far svolgere ad arduino è quello di visualizzare il valore di f e gestire i divisori....

 
40  International / Hardware / Re: Non riesco a programmare ATmega644P on: February 12, 2013, 11:48:59 pm
Avete ragione.....Quello che a me fa girare le "OO" è che ho provato ad aprire il file che contiene il bl e non riesco a capire i principi che sono stati usati ed anche se astro,dandoci una mano ,risolve il problema mi piacerebbe capire la logica da usare per far sì che tutto funzioni.
Insomma ho un amaro in bocca e son sicuro che rimarrà tale,ancora per molto tempo,anche una volta risolto il problema. 
Per quanto mi riguarda sarebbe bello avere una sorta di relazione di funzionamento di modo che uno possa comprendere meglio e magari,un domani,possa dare un contributo.
AAAAAAAAA smiley-evil
Studiare,studiare,studiare.....devo riuscire a capire ste cose anche se non trovo materiale in merito smiley-evil
41  International / Hardware / Re: Non riesco a programmare ATmega644P on: February 12, 2013, 04:12:18 pm
Quote
voi dite che al 2° tentativo il bootloader non carica più lo sketch.
Io una volta caricato il bl avrò caricato almeno una 40ina di blink ed è sempre andato tutto a buon fine ma ripeto il bl è quello preso dal tuo sito.
42  International / Hardware / Re: problema imprecisione RTC PCF8563 on: February 12, 2013, 04:05:09 am
Quote
con un condensatore da 22pF se prima guadagnavo circa un secondo in in 3 ore adesso quel secondo lo perdo invece...  
dite che mi devo accontentare?
Se senza C guadagnavi un secondo,con il C da 22pF lo perdi.....metti un valore di 10pF e dovresti essere più apposto...
43  International / Hardware / Re: problema imprecisione RTC PCF8563 on: February 12, 2013, 01:07:21 am
Questi integrati non sballano di loro il tempo ma è una conseguenza delle tolleranze dei componenti esterni.
Per ridurre gli errori dovuti a queste tolleranze si usano dei compensatori che sono dei condensatori variabili (tipo trimmer)posti in parallelo al condensatore di eccitazione che permette di aumentare il valore del condensatore cercando di portare la frequenza del quarzo al valore desiderato.....
Quindi se non si vogliono avere ritardi o anticipi bisogna regolare il compensatore controllando la frequenza di uscita dal chip ed il gioco è fatto smiley-wink
44  International / Hardware / Re: Non riesco a programmare ATmega644P on: February 12, 2013, 12:42:21 am
Mah...Io ho usato il bl di Leo e nelle board di testo vedo che per il caricamento in ISP si utilizza la velocità di 19200 mentre per caricamento tramite bootloader la velocità sale a 115200.
Queste sono le differenze ma non credo sia questo il problema.
45  International / Hardware / Re: Non riesco a programmare ATmega644P on: February 11, 2013, 12:21:27 am
Quote
Questa mattina sveglia all'alba (anzi, prima!) e smanettamento.
E dalle mie parti anche con la neve...
Via ISP funziona tutto a dovere ,visto che hai il problema sulla seriale ma nel tuo caso non è di vitale importanza in ISP risolvi....
Quote
...però rosico!
Se hai in lab modo di vedere il comportamento dei segnali puoi sempre vedere se risolvi smiley
Ciao,buon lavoro.
Pages: 1 2 [3] 4 5 ... 51