Show Posts
Pages: 1 ... 119 120 [121] 122 123 ... 150
1801  International / Generale / Re: Info alimentatore SWITCHING on: July 10, 2012, 07:46:35 am
ti farò sapere smiley-grin
1802  International / Generale / Re: Info alimentatore SWITCHING on: July 10, 2012, 07:18:27 am
Ciao Madwriter ma quella scheda tu la hai gia usata, la mia era una ciofeca l'ho restituita subito(era però la versione 4 assi ma utilizzava gli stessi driver che se non ricordo male sono toshiba )

Aveva un sacco di errori di costruzione,in pratica interfacciata con mach3 non funzionava niente.....
ho un amico che la usa regolarmente con emc2 dicono sia abbastanza buona anche se un pò lenta quella che userò io e una 3 axis dicono non ci siano grossi problemi.
1803  International / Generale / Re: Info alimentatore SWITCHING on: July 10, 2012, 06:23:03 am
scuate, non centra niente con questo post ma volovo chidervi come si fa per aprire un nuovo post.
ho controllato ovunque ma non riesco a capire dove devo clickare!
Vai qui
http://arduino.cc/forum/index.php/board,34.0.html
in alto a destra New topic.

@Leo grazie mille della spiegazione smiley-mr-green
1804  International / Generale / Re: Info alimentatore SWITCHING on: July 10, 2012, 06:19:24 am
Non ho fatto i conti del consumo ma se devi erogare 5A a 12V prendi qualcosa che offra in uscita più di quanto devi consumare, un margine di sicurezza serve sempre altrimenti l'alimentatore lavora sempre in regime di massima potenza e non gli fa bene.
esatto pensavo di prendere un 10A non ci sono problemi se ne uso solo 5/6 giusto?
1805  International / Generale / Info alimentatore SWITCHING on: July 10, 2012, 06:09:10 am
Allora pima un pò di teoria
Quote
Switching o "commutazione" Possiedono circuiti più complessi rispetto ad un alimentatore tradizionale, ma hanno diversi vantaggi, tra cui un minore ingombro e peso a parità di potenza, un rendimento maggiore e quindi minore calore prodotto, ma sono meno adatti per l'uso in laboratorio, essendo caratterizzati da un elevato ripple e dalla generazione di componenti spurie ad alta frequenza, che possono interferire nel funzionamento di alcune apparecchiature.

Il principio di funzionamento si basa sul fatto che un trasformatore, per essere più efficiente, richiede un nucleo ferromagnetico più piccolo e molto più compatto, a parità di potenza, all'aumentare della frequenza operativa. Negli alimentatori elettronici vengono utilizzati particolari trasformatori fatti funzionare a frequenze di decine o centinaia di migliaia di Hertz invece dei 50 Hz della rete elettrica europea di distribuzione. Il nucleo di questo trasformatore è in Ferrite, materiale realizzato con polveri metalliche incollate, invece dei tradizionali lamierini di ferro, che alle alte frequenze comporterebbero una notevole perdita di energia.

In un alimentatore elettronico la tensione di rete viene per prima cosa raddrizzata e livellata con un condensatore. Successivamente un circuito oscillatore genera a partire da questa corrente continua, una corrente alternata di elevata frequenza, che viene applicata ai capi dell'avvolgimento primario del trasformatore; la tensione in uscita, presente ai capi dell'avvolgimento secondario del trasformatore, viene raddrizzata e livellata.

La funzione di stabilizzazione è solitamente ottenuta retroazionando l'errore del segnale in uscita sul regime di funzionamento dell'oscillatore. In pratica, un circuito misura la tensione di uscita, e se questa risulta troppo alta viene ridotta l'energia inviata dall'oscillatore al trasformatore, se invece la tensione scende, viene aumentato il flusso di energia. Grazie a questo sistema molti alimentatori switching sono in grado di accettare in ingresso un'ampia gamma di tensioni e frequenze. Per esempio gli alimentatori per Notebook spesso possono essere collegati sia alla rete europea a 230 V/50 Hz, sia a quella statunitense a 115 V/60 Hz.

L'apparato è reso più complesso dalla presenza di sistemi di protezione contro sovraccarichi e cortocircuiti, e da filtri necessari per evitare che il segnale ad alta frequenza si propaghi verso il carico oppure ritorni verso la rete elettrica.
OK fino a qui ci siamo più o meno abbiamo capito cosa sono e costano relativamente poco ora un'altra questione come calcolo quanti A e quanti V devo applicare alla mia scheda?
La scheda è questa con 3 nema 17 bipolari http://www.ebay.com/itm/New-CNC-TB6560-3-Axis-Stepper-Motor-Driver-Controller-Board-/180894101825?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2a1e20f141
Facendo il conto dovrebbero essere 12v e 5A di conseguenza questo alimentatore dovrebbe andare bene http://www.ebay.com/itm/DC-12V-5A-60W-Output-Switch-Power-Supply-Driver-For-LED-Strip-Light-Display-9-/180838283794?pt=LH_DefaultDomain_0&hash=item2a1acd3a12
è giusto?
a quanto pare molti ne usano uno da 10A
http://www.ebay.com/itm/120W-Switching-Power-Supply-12V-10A-Single-Output-/300739370622?pt=LH_DefaultDomain_2&hash=item4605769e7e
allora ecco le domande se sbaglio amperaggio rischio di bruciare qualcosa?
come funziona quest'alimentatore come lo collego alla presa elettrica ?e l'output ha il gnd e i 12v giusto?
1806  International / Generale / Re: FTP client on: July 10, 2012, 05:51:12 am
Visto che si parlava anche di altro al di fuori di Arduino, intendevo una piccola applicazione per pc scritta ad hoc per quel che devi fare. Se devi utilizzare per forza Arduino, allora come non detto...smiley
se leggi 3 post sopra ti ho postato il link alla soluzione   smiley-draw
1807  International / Generale / Re: FTP client on: July 10, 2012, 05:34:15 am
E' un progetto in cui in un posto metto arduino, deve fare foto e mandarle ad un server interno su LAN.
Quindi non posso utilizzare servizi esterni, non avrò connettività verso l'esterno.

N
a quanto pare e possibile un consiglio usa la funzione search del forum smiley-wink
http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1291319677/6
1808  International / Megatopic / Re: OT: raspberry pc ultra low cost, per smanettoni on: July 10, 2012, 05:15:32 am
Dico solo la mia giusto per completezza non voglio fare assolutamente polemiche non è da me,
Tu dici che il raspberry et simili sono solo giocattoli inutili, ma non sai quanto ti sbagli ad esempio la mia azienda collabora con l'india dove programmatori indiani hanno avuto la possibilità fin da piccoli di imparare questo nuovo mondo(l'informatica) proprio grazie a queste assocaizioni che creano pc ultra low cost,credi che per un indiano,nigeriano etc il rasp sia un gioco?o sia un mezzo per imparare a programmare,conoscere e interagire con queste nuove tecnologie?ok tu pensi all'italia ma sarò io che sono "stupido", anche se preferisco definirmi buono.
Ma quando vedo che si pensa anche a paesi che davvero sono in difficolta sorrido,è un sorriso di piacere.
Dovremmo essere tutti allo stesso livello sia culturale che monetario,ma si sà che questo è impossibile non perchè non si può ma perchè non si vuole.
Direi di concluderla qui anche se stiamo parlando ancora del raspberry siamo decisamente OT.
 smiley-mr-green
1809  International / Generale / Re: TCRT5000 Proximity on: July 10, 2012, 04:28:50 am
potevi prenderli ad ultrasuoni, io li pagi 2,50 euro circa (forse 2,19 nn ricordo bene)  smiley-lol
li ho ma m servirebbe un sensore che crea una "linea" per poi metterne 5 disposti parallelamente distanti circa 2 cm l'uno dall'altro e avere un feedback sulla distanza di interruzione di ogni segnale.
1810  International / Generale / Re: Sd shield on: July 10, 2012, 04:02:13 am
Un'ultima domanda e basta, visto che siete esperti sapete dirmi per caso a occhio il passo dello strip presente sulla board della sd?
ad occhio credo 2 mm 2,5mm
1811  International / Generale / Re: TCRT5000 Proximity on: July 10, 2012, 03:45:05 am
tcrt5000 sono semplici optoswitch ad infrarossi, niente distanza sorry... smiley
il nome mi ha illuso "TCRT5000 Infrared reflective proximity sensor"  smiley-sad
1812  International / Generale / Re: [OT] proposte per atmega328p(venditore ebay) on: July 10, 2012, 03:40:28 am
Sarà anche legge ma a me hanno fermato un GPs da 23 euro in gennaio e mi hanno appioppato 14 euro di spese tra driritti doganali ed altro ... smiley-cry
mah io solo quest'anno ho ordinato una 50ina di pacchi nessun dazio o tassa  smiley-mr-green
1813  International / Generale / Re: Logo cornici digitali... on: July 10, 2012, 03:26:51 am
Ciao

Quote
Si potrebbe eliminare la schermata con il logo, all'accensione della cornice digitale?

anche secondo me è OT, in ogni caso, dato che non sembrerebbe esserci modo di aggiornare il fw o di pasticciarci sopra, le alternative sono 2:
- se la cornice ha una modalità standby, potresti lasciarla sempre in questo stato (se il problema è all'accensione)
- seguendo il consiglio di Uwe, simulerei uno standby; ovvero, con Arduino piloto la retroilluminazione - di fatto la cornice è già accesa, ma non essendo retroilluminata sembra spenta.
Al momento opportuno accendo la retroilluminazione e avvio la riproduzione (usando le librerie ir di Ken Shirriff, per esempio)

Per me questa soluzione è la più valida, lasciando in stanby o con illuminazione spenta la cornice ,il problema non si pone, inoltre puoi controllare la cornice con un trasmettitore infrarosso(quello dei telecomandi per intenderci), cosi quando riprisitini la retroilluminazione rimetti play alla presentazione,semplice ed efficace  smiley-wink
1814  International / Generale / Re: Logo cornici digitali... on: July 10, 2012, 02:47:08 am
per il tuo modello non si trova uno straccio di firmware  smiley-draw
1815  International / Generale / Re: Sd shield on: July 10, 2012, 02:39:12 am
ecco a te una guida più che completa  smiley-mr-green
http://www.ladyada.net/products/microsd/
Pages: 1 ... 119 120 [121] 122 123 ... 150