Show Posts
Pages: 1 [2] 3
16  International / Generale / Re: Bilancina cucina digitale ARDUINO on: March 30, 2012, 07:50:53 am
fatto:)
17  International / Generale / Bilancina cucina digitale ARDUINO (cancellare altro post, scusate lapsus) on: March 29, 2012, 04:04:20 pm
Ciao a tutti, qualcuno di voi ha mai sfruttato la bilancina di casa (tipo questa http://www.beginningsguides.net/wp-content/uploads/2011/04/Ozeri-ZK011-Precision-Pro-Stainless-Steel-Digital-Kitchen-Scale.jpg) con ARDUINO? All'interno è presente una cella di carico, ho letto alcuni post tra cui questo:
http://cerulean.dk/words/?page_id=42 ma essendo poco pratico preferisco chiedere prima a voi, grazie!
18  International / Generale / Re: Bilancina cucina digitale android on: March 29, 2012, 04:00:05 pm
orribile lapsus cancello il post e ne faccio un altro smiley-wink
19  International / Generale / Bilancina cucina digitale ARDUINO on: March 29, 2012, 06:18:54 am
Ciao a tutti, qualcuno di voi ha mai sfruttato la bilancina di casa (tipo questa http://www.beginningsguides.net/wp-content/uploads/2011/04/Ozeri-ZK011-Precision-Pro-Stainless-Steel-Digital-Kitchen-Scale.jpg) con ARDUINO? All'interno è presente una cella di carico, ho letto alcuni post tra cui questo:
http://cerulean.dk/words/?page_id=42 ma essendo poco pratico preferisco chiedere prima a voi, grazie!
20  International / Generale / Re: Sensore umidità terreno fai da te (soil moisture measure) on: March 17, 2012, 02:35:10 pm
Lascia perdere l'AC in DC funziona uguale,meglio, ed è più semplice smiley
infondo è un partitore resistivo.

bene allora li lascio in dc... come dice luca non mi pare che con 5v si generi tutta questa elettrolisi, tale da creare bolle dentro il gesso... insomma non sono un fisico però... mi pare strano smiley e cmq non mi interessa avere precisione scientifica, metto 3 o 4 sensori stupidi e faccio una media. Poi più avanti penso anche al bilancino smiley-wink grazie ragazzi! ci sono da poco ma ho già capito che questo è un ottimo forum smiley-grin
21  International / Generale / Re: Sensore umidità terreno fai da te (soil moisture measure) on: March 17, 2012, 02:23:16 pm
Ciao

grazie a tutti per le risposte... però ci siamo leggermente discostati smiley-grin io volevo capire se il circuito è corretto, e se posso collegare 2 sensori in AC con in comune 2 pin per alimentazione e massa. Oppure servono 4 pin?  smiley grazie ancora

dunque ti confermo che il circuito è corretto... alla fine è tutto in "serie", semplicemente invece che alimentare sempre da Vcc a GND, qui tu alterni i due PIN digitali portandoli a Vcc e GND, in questo modo hai una sorta di corrente alternata.

Non ho invece capito la seconda domanda...

PS: se lavori a correnti basse non so quanto possa attivarsi il fenomeno della elettrolisi... forse con substrati davvero "carichi" di sali minerali qualche effetto sul lungo periodo

grazie luca! per quanto riguarda la seconda domanda, pensavo di usare due sensori usando lo stesso circuito (aggiungengo la relativa resistenza). Mi avete già detto che è fattibile, vi ringrazio smiley

Ora sto notando valori diversi in corrente alternata... sono molto più instabili del sensore messo in continua :/ boh boh
22  International / Generale / Re: Pachube Vs ThingSpeak on: March 17, 2012, 12:52:43 pm
Visto che l'avevo promesso, dopo qualche settimana di test, vado con un piccolo confronto.
Premessa:
La mia esperienza con Pachube è assai limitata, solo due settimane.
La mia esperienza con ThingSpeak è ancora più limitata, solo 3 o 4 giorni.

Pachube.
PRO:
Private and Public feeds    Unlimited
Number of datastreams    Unlimited
Datapoint history storage    Unlimited
Datapoint bulk import    500 per API request
Triggers    Unlimited
API usage limits    100 requests per minute
Fino a 500 datapoints con una singola PUT.
Apps per interazioni varie (da notifo a googlecharts)
Community discretamente sviluppata.
Libreria apposita per Arduino
Abbastanza stabile, in due sett di upload, 10 datastream su un unico feed, con PUT ogni 60sec circa, non ha mancato nulla.

CONTRO:
Documentazione eclettica a dir poco
Difficoltà nell'implementare un sistema non basato sulla attuale libreria.
Rappresentazione grafica standard alquanto bruttina (anche se si può migliorare con qualche app)

ThingSpeak.
Tocca iniziare dai CONTRO:
Solo 8 datastream, nominati di default 1...8, anche se è possibile cambiare il tag.
Il nome di default significa che se andate ad esportare il csv non ritrovate i nomi che volete voi, ma solo l'identificativo numerico.
Solo 8mila datapoints per stream. Con un upload ogni minuto, il sistema loggherà meno di una settimana.
Comunità totalmente agli esordi.
Sistema ancora in fase di sviluppo (ho avuto un paio di downtime nel giro di 3 giorni)

PRO:
OpenSource. Sebbene sia basato su ruby mi sembra, quindi per implementarlo davvero servono delle conoscenze non alla portata dei principianti.
Web server interno. Thingspeak dispone una pagina interna dove è possibile creare una propria web page, scrivendo il codice html, aggiungendo javascritp ecc.
Al momento la pagina è disponibile solo dopo essersi loggati ma nel forum è espressa l'intenzione di renderla pubblicamente accessibile poi, in modo da permettere agli utenti di creare la propria pagina di interfaccia con il servizio. Senza rivolgersi ad host esterni.

Conclusioni:
Per ora meglio Pachube a par mio.
Prima considerazione è che thingspeak e pachube hanno per ora obiettivi differenti, pachube è nato con l'idea di loggare dati, per tanto ha sviluppato una architettura di log.
Thingspeak nasce con l'idea di far "parlare" l'hardware collegato in rete.
Non gli interessa, ora come ora, mantenere log annuali, semestrali o semplicemente mensili. Ha poco senso sapere infatti che 4 mesi fa ho alzato la tapparella della camera.
ThingSpeak ragiona sull'istantaneo, Pachube sullo storico.

Va però considerata una cosa.
Thingspeak farà fatica ad implementare una piattaforma di log stabile e capiente come quella di Pachube.
Pachube ci metterà un attimo ad implementare l'interazione con servizi esterni per la comunicazione istantanea.
Anzi, l'ha già fatto.
Al momento Pachube supporta, tra le altre cose, Twitter e qualsiasi trigger HTTP post.
Lasciando perdere servizi come Notifo (che pachube supporta ed è cmq carino) basta davvero la semplice integrazione con Twitter per coprire a pieno ogni esigenza.

I twitter trigger di pachube possono essere personalizzati, riportano le variabili dello stream ecc.
In pochi secondi e con un account twitter è possibile ricevere notifiche istantanee e personalizzate per ogni allarme impostato e loggato.

Non è davvero male smiley
Ho finito ora di configurare i miei trigger e vedere "la serra" parlare in tempo reale sul mio iPhone con notifiche push è assai carino smiley

ti consiglio anche paraimpu smiley-wink è un ottimo connettore di oggetti... "sensori" ossia oggetti che forniscono dati, e "attuatori " che usano questi dati... puoi benissimo usare arduino per entrambi e ci sono anche degli esempi
paraimpu.crs4.it
23  International / Generale / Re: Sensore umidità terreno fai da te (soil moisture measure) on: March 17, 2012, 12:49:25 pm
grazie a tutti per le risposte... però ci siamo leggermente discostati smiley-grin io volevo capire se il circuito è corretto, e se posso collegare 2 sensori in AC con in comune 2 pin per alimentazione e massa. Oppure servono 4 pin?  smiley grazie ancora
24  International / Generale / Sensore umidità terreno fai da te (soil moisture measure) on: March 17, 2012, 08:48:06 am
Ciao a tutti! Ho realizzato un semplice sensore umidità terreno seguendo questa guida:
http://www.cheapvegetablegardener.com/2009/11/how-to-make-cheap-soil-moisture-sensor-2.html

 - Questo ragazzo usa la DC a 5V con una resistenza messa tra un catodo e GND... è corretto? non è meglio inserire una resistenza tra i 5V e l'altro catodo?

 - Ho letto però che la DC potrebbe causare ELETTROLISI e in futuro influire sulle misurazioni, starando il "sensore". Consigliano quindi di usare la AC. Ho trovato qui uno sketch: http://www.arduino.cc/cgi-bin/yabb2/YaBB.pl?num=1255471714/all
Praticamente alterna il voltaggio su D3 e D2 e legge su un collegamento analogico. Domanda, è corretto il circuito
digital 2---*
                 |
                 \
                 /
                 \ R1
                 /
                 |
                 |
analog 0----*
                 |
                 |
                 *----> nail 1
                 
                 *----> nail 2
                 |
                 |
                 |
digital 3---*

oppure bisogna inserire una resistenza anche tra D3 e l'altro catodo?

- Se voglio collegare un altro sensore, secondo voi posso usare sempre le tensioni di D3 e D2 ?? grazie milleeeee
25  International / Generale / Re: Comandare Arduino da web esterno tramite POST Jquery on: March 17, 2012, 08:40:16 am
Prova con paraimpu, non ho letto i dettagli del tuo problema ma potrebbe aiutarti. Guarda su paraimpu.crs4.it smiley-wink

Salve a tutti.

Chiedo a qualcuno di voi una mano a risolvere il problema (simile un altra segnalazione http://arduino.cc/forum/index.php/topic,92781.msg696726.html#msg696726)

Ho la necessità di inviare dei "messaggi" da un sito esterno verso un WebServer caricato su Arduino usando un POST in Ajax

Di seguito il pezzo di codice che invia il post (all'interno di una pagina html)

Code:
function send() {

$(document).ready(function(){
 $.ajax({
       type: "POST",
       data: "Start",
       dataType: "text/html",
  url: "http://xx.xxx.xx.xxx",
  success: function( r ){
  $( "#result" ).html(r);
},
       error: function(){
$( "#result" ).html("Error")},
});

   });
  
   };

il primo problema è che eseguendo il post arriva sul webserver arduino un messaggio di post senza nessun dato collegato (che secondo il codice dovrebbe essere "Start")

Quindi riesco a vedere il post su Arduino "POST / HTTP/1.1HTTP/1.1 "ma nessuna traccia del dato che ho inviato ("Start")

Per completezza: il post lo leggo attraverso la stringa che compongo leggendo carattereXcarattere la "client.read()"

Qualcuno riesce ad aiutarmi a capire dove sbaglio?

Grazie
26  International / Generale / Re: Mi presento e vi racconto il mio progetto on: March 15, 2012, 05:20:27 am
tranquillo, e' un'applicazione semplicissima, non avrai problemi.

hai il link dell'elettrovalvola ? sono curioso  smiley

eccola:http://www.uniflex.it/page.php?mod=schedaArticoli&idArticolo=219&page=1&top=8&sub=26&lang=IT&key=96
27  International / Generale / Re: Mi presento e vi racconto il mio progetto on: March 13, 2012, 08:36:50 am
Se tu scrivi digitalWrite(12, HIGH); il pin dell'arduino viene mandato a 5volt.
Se scrivi digitalWrite(12, LOW); viene collegato a massa.

Quindi quando lo vuoi aggendere scrivi digitalWrite(12, HIGH);  per spegnerlo  digitalWrite(12, LOW);
Il delay(500) serve a stoppare il loop per 500 millisecondi

ok grazie! ho comprato il relè, speriamo bene smiley
28  International / Generale / Re: Mi presento e vi racconto il mio progetto on: March 13, 2012, 06:08:11 am
scusa ma se tu dopo il delay ci metti il comando di OFF perche' dovrebbe restare ON ?

se togli il conando di off ti resta acceso

sai come funziona un rele' ?
ce ne sono di tanti tipi, il rele' da te postato e' monostabile, cioe' aliemnti la bobina e lui resta attivo, togli alimentazione e lui si disattiva.

con il codice da te postato quel rele' resta attivo per mezzo secondo, dopo gli stai dicendo che deve disattivarsi, e lui obbedisce

esistono poi i bistabili, ma si gestiscono diversamente a livello hardware, quindi questo codice non va piu' bene.

e cmq il comportamento di un bistabile lo crei tu sul sw, l'unica differenza tra un bistabile vero ed uno gestito via sw e' che se manca la corrente il bistabile vero resta nella sua posizione, in piu' non consuma corrente in nessuna delle due posizioni.
Ma questo credo a te non importi molto perche' se manca la corrente manchera' anche sulla elettrovalvola. quindi che poi fisicamente il rele' sia in una o altra posiszione non ti interessa.

Mettiamola cosi', questo rele' che hai messo tu va bene, ora devi scrivere lo sketch  smiley



grande! Ottima spiegazione smiley sui relay so qualcosa ma sono confuso... ora credo di aver capito.
allora scrivo così smiley

void loop() {
  digitalWrite(12, HIGH); // set the Relay 1 on
  delay(500); // wait for a half second
}

su questo relay che si alimenta direttamente da arduino:
http://cgi.ebay.it/ws/eBayISAPI.dll?ViewItem&item=280818324036&ssPageName=ADME:X:RTQ:IT:1123#ht_2170wt_1344

e la valvola rimane ON fino a quando non metto:
digitalWrite(12, LOW); // set the Relay 1 on
  delay(500); // wait for a half second
29  International / Generale / Re: Mi presento e vi racconto il mio progetto on: March 13, 2012, 05:54:16 am
tutto si puo fare ma mi sa che ti mancano le basi.
Che intendi per Remoto ?
Questa semplice cosa puoi farla con un interruttore ed un trasfomatore senza nienyr altro

si lo so... con un interrutore ok. MA voglio comandarlo via web tramite l'arduino e il modulo eth.
Il relè in questione non si può usare? Questo:
http://www.kmtronic.com/images/kmtronics/Arduino/arduino_kmtronic_two_relay.jpg

Esempio:

void loop() {
  digitalWrite(12, HIGH); // set the Relay 1 on
  delay(500); // wait for a half second
  digitalWrite(12, LOW); // set the Relay 1 off
  delay(500); // wait for a half second
}

Vorrei essere sicuro che il relay mantiene il circuito attivo a 24 per la valvola anche dopo il delay(500)... e non che funga da semplice interrutore. Deve andare come pulsante insomma  smiley
30  International / Generale / Re: Mi presento e vi racconto il mio progetto on: March 12, 2012, 07:16:57 pm
Grazie per la pazienza!
Pages: 1 [2] 3