Show Posts
Pages: [1] 2 3 ... 35
1  International / Generale / Re: serial.readline Python on: July 19, 2011, 07:32:31 am
@sciorty, se può essere utile prova a dare una lettura a questo articoletto:
http://zuccala.blogspot.com/2010/03/arduino-e-seriale-python.html
2  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: July 18, 2011, 10:54:50 am
Decisamente la seconda opzione.
Deve essere un sistema il più compatto e solido (niente fili o sporgenze in giro...) possibile in modo da poter mettere in uno zaino una volta arrivati a destinazione.
La soluzione del JACK da 3.5mm che va al reed switch è stata adottata proprio a questo scopo.
Sarebbe quindi meglio un pannellino con delle pile ricaricabili ma ripeto: il tutto si complica.
3  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: July 18, 2011, 10:03:32 am
Si, ci avevamo pensato.
Avevamo immaginato un pannellino solare (in fondo in bici si preferisce andare quando c'è il sole no? :-) )
Il problema è la domensione totale del "pacco" che diventa notevole tra arduino+4 pile stilo+display LCD... se si aggiunge anche il pannellino solare...
4  International / Generale / Re: Alimentatore per Arduino Mini on: July 18, 2011, 04:25:59 am
@menniti, grazie per il post molto esaustivo.
Quindi per riassumere: posso usare un alimentatore NON STABILIZZATO regolato sui 9V che posso utilizzare per alimentare anche circuiti esterni (si parla di ventole o comunque componenti poco sensibili alla stabilizzazione e così sento meno il limite della corrente disponibile) e poi ci metto uno stabilizzatore 7809 o 7805 per alimentare in modo STABILIZZATO l'arduino.
Tutto giusto? :-)
5  International / Generale / Re: Alimentatore per Arduino Mini on: July 15, 2011, 03:43:36 am
Grazie per le risposte. Non avevo pensato al regolatore di tensione...
@menniti il problema è proprio questo; guarda questa immagine:

Il collegamento nella breadboard tramite USB inserisce l'alimentazione nel quarto pin partendo da destra in alto (5V) mentre io gli diedi il 9V nel primo pin in alto a destra.
Da quello che mi dici tu, avendo usato un non stabilizzato, è facile che gli siano arrivati ben più di 9V...
A questo punto direi: se voglio alimentarlo con 5V uso il regolatore di tensione e ci siamo.
Ma se volessi proprio dargli 9V... devo usare uno stabilizzato e dovrei risolvere giusto?
6  International / Generale / Alimentatore per Arduino Mini on: July 14, 2011, 10:23:47 am
Ciao a tutti, tempo fa ho provato ad alimentare ArduinoMini con un alimentatore non stabilizzato come questo.
Risultato: bruciati i pin dei 9V...
Ora, dato che l'alimentatore va bene con Arduino normale, direi che il problema sia la dichiarata "maggiore fragilità" del mini...
La domanda è: sapete se esistono degli alimentatori stabilizzati e se questi possano alimentare facilmente un mini?
Ho trovato questo ma a parte il costo 5 volte superiore è ingombrante... Ma andrebbe bene?
7  International / Generale / Re: Ventilatore e arduino on: July 13, 2011, 08:17:41 am
Ciao @cavde, che tipo di ventilarore è?
Se è un ventilatore da casa allora si, è a 220V altrimenti se è da PC allora va a 12V...
Puoi decisamente usarlo con arduino con un relays. Ne esistono anche da 5V in ingresso e 240V in uscita. Occhio solo alle correnti di assorbimento del ventilarore e ai collegamenti :-)
8  International / Generale / Re: bikeComputer: progetto finito on: July 12, 2011, 03:58:27 am
Penso che la documentazione e la diffusione sia molto importante; per questo, per chi fosse interessato, ho creato anche una pagina su GoogleCode: http://code.google.com/p/bikecomputer/
9  International / Generale / Re: bikeComputer: progetto finito on: July 11, 2011, 08:52:22 am
@superlol: in realtà basta fare un case (solo che non è banalissimo) in plexiglass ermetico...
Per farla più semplice, come puoi leggere sul post, abbiamo dotato il tutto di un semplicissimo jack per cuffie: in questo modo, se piove così come se arrivi davanti ad un supermarket, stacchi tutto l'ambaradan. Quello che rimane fissato al telaio della bici è il reed sensor+filo che, oltre a costare poco o nulla, non hanno problemi con la pioggia (nel senso che basta si asciughino e sei a posto).
Tutto sommato è stato molto divertente...
10  International / Generale / bikeComputer: progetto finito on: July 11, 2011, 08:20:42 am
Ciao a tutti,
come promesso ho scritto un tutorial sul bikeComputer (computer da bicicletta).
Il progetto, nato da me ed Enkel, è stato poi spinto, per il bikePride di Torino 2011 da Davide che ci ha anche supportato insieme ad Enrico del FabLab di Torino.
Le immagini non ritraggono il "case" che è ancora in fase di sviluppo ma il codice, il circuito e le prove su strada ci sono.
L'articolo potete trovarlo qui: http://is.gd/dz273P
Per le immagini, che comprendono dalla creazione alla messa su bicicletta, come ho anche indicato nell'articolo, potete fare riferimento a questa pagina.
Ciao e a presto (ho in cantiere un altro progettino che sto portando a termine) :-)
11  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: June 24, 2011, 10:03:18 am
@cavde effettivamente il discorso batteria e' un argomento che fa pensare anche me.
Noi lo alimentiamo con 4 stilo in serie.
Vedi il pacco batterie nelle foto del link che ho postato.
CNA a breve lo testiamo e vi faccio sapere.
Tieni conto che male che vada programmi via ISP un ATMEGA8 o 328 e quello consuma decisamente meno.
Come ripeto dobbiamo ancora testare smiley
12  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: June 24, 2011, 06:52:49 am
Ciao @superlol,
Quote
sono 2 cose distinte inoltre non è che a 16Mega Hertz l'arduino faccia 16000000 operazioni al secondo in quanto alcune funzioni implicano più di un ciclo di clock per essere svolte (ad esempio calcoli matematici)

Si questo è naturale. Diciamo che 16.000.000 di operazioni è un numero indicativo.
Diciamo che se anche perdesse 15.000.000 (esagero decisamente) di cicli per compiere le operazioni... rimangono 1.000.000 di cicli.
Spero che concorderai che anche in questo caso sia difficile trovare una persona che faccia 1.000.000 di giri di ruota al secondo :-)

Quote
io parlavo di un Hz come un giro al secondo, 2 giri al secondo sono 2 hertz 3 giri 3 hertz e così via..
mezzo giro sarebbe 0,5Hz (o un giro ogni 2 secondi per intenderci)

Essendo ing. elettrico direi che so cosa sia un hertz ma... un ripasso non fa mai male, lo ammetto  smiley-grin

Quote
poi usiamo un interrupt per calcolare il passaggio in quanto non necessitiamo di rallentare il microcontrollore che a ogni ciclo di clock deve leggere (quindi un if con quindi perdita di istruzioni) lo stato del pin.

Devo ammettere che non sono amante degli interrupt.
In passato li ho usati per un progetto ma se non ci si trova davanti ad un caso mission critical o di standby dell'arduino preferisco utilizzare un if.
E' vero che rallenta l'arduino ma... come si diceva prima, di cicli a disposizione ci sono in abbondanza.
Personalmente trovo il codice più leggibile.
Ma è una preferenza personale.
Ovviamente anche l'interrupt va egregiamente bene.

Quote
poi il rising è giusto se eccitandosi il magnete da un segnale alto, altrimenti credo che un CHANGE sarebbe comunque ottimo.
una cosa che non ho mai capito è se l'interrupt è attivo solo nel tempo in cui vi è il cambio di stato o l'istruzione continua, intendo se l'istruzione impiega 2 secondi ad essere svolta ma l'interrupt dura 1 solo secondo si ferma a un secondo o continua fino alla fine dei 2 secondi?

Allora, il CHANGE funziona soltanto al cambio di stato.
Se cambia di stato succede qualcosa. Se fai succedere qualcosa di continuativo, lui esegue continuamente (scusate gioco di parole) fino a quando lo stato non cambia nuovamente.
Il RISING stesso discorso ma lo stato deve cambiare due volte: una "down" e l'altra "up" di nuovo.
13  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: June 24, 2011, 05:26:19 am
@superlol, premesso che sono dell'idea che se si ottiene il risultato voluto, qualsiasi metodo vada bene.
Tuttavia mi sembra che ci sia un piccolo problema nelle tue considerazioni ma forse non ho compreso bene.
Tu dici che
Quote
io usavo la frequenza perchè alla fine se tu misuri in un dato periodo i passaggi magari in un secondo fai 1 giro e 3/4 e qui 3/4 di giro per una ruota di 1metro di raggio (esagero) sono 0,75 metri in meno

Su questo sono d'accordo.
Ma tu calcoli non tanto quanti passaggi fai in un secondo bensì la distanza temporale tra un passaggio ed il successivo.

Quote
Ma , che a una frequenza di 1Hz (1 passaggio al secondo) sono circa 1 metri, il tutto per 3600/1000 (per 3.6) = un errore di 4km/h"

E qui mi son perso.
Perchè frequenza di 1Hz?
Arduino lavora a 16Mhz e non penso ci sia qualcuno che faccia più di 16.000.000 pedalate al secondo :-)
14  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: June 24, 2011, 05:16:31 am
@cavde, io ed Enkel abbiamo risolto il problema proprio come ha detto leo72.
Ovvero rileviamo i passaggi del magnete ed in base a questo ed al diametro della ruota calcoliamo velocità istantanea, media e metri percorsi.
Se ci date ancora qualche giorno postiamo anche il codice e qualche filmato di prove.
Per il 10 luglio dovrebbe essere pronto e funzionante per il bike pride che facciamo a Torino...
15  International / Generale / Re: Contachilometri per bici - Wired n.28 - giugno 2011 on: June 22, 2011, 09:41:28 am
Ciao a tutti,
è da una eternità che, per vari motivi, non partecipo al Forum ma... rieccomi.
Riprendendo arduino da qualche settimana, io ed Enkel stiamo proprio facendo il computer per bicicletta per cui quale migliore argomento per ricominciare a scrivere?
Vi invio qualche foto.
Ormai è praticamente completo e sembra funzionante. Manca soltanto l'involucro.
Ecco il link
http://www.flickr.com/photos/nathanvi/sets/72157626897108267/
A breve anche il firmware.
Per quanto riguarda il case ci sta dando una preziosa mano Davide ed il FabLab di Torino.
Appena possibile posterò news in merito
Pages: [1] 2 3 ... 35