Go Down

Topic: UPS per arduino (Read 1 time) previous topic - next topic

lromagnoli23

dovrei mantenere sempre acceso il mio arduino ache in caso di blackout, prima ipotesi
1) compro un ups per computer... spendo 40/50 euro e ho uno scatolotto esterno
2) ho visto il tread http://arduino.cc/forum/index.php/topic,7487.0.html ma io sono ben sopra come consumi e quindi con le lipo http://www.futurashop.it/allegato/5400-LIPO1800.asp?L2=BATTERIE%20RICARICABILI&L1=BATTERIE%20E%20CARICABATTERIE&L3=ALTRI%20FORMATI&cd=5400-LIPO1800&nVt=&d=34,00 già parto a 34 euro ci vuole il caricabatterie... spendo di più della precedente.... idee?

Ma nella mia ingnoranza di elettronica, ho un dubbio prima di tutto la corrente con cui alimento il mio sistema arduino la prendo direttamente dal sistema delle batterie che poi tengo in ricarica permanente?
cosi funzionano gli ups e quindi le batterie stanno in carica continua e alimentano sempre le prese o c'e' un circuito di switching?


l'arduino consuma abbastanza è un mega, con gsm e se lo alimento solo con l'usb il gsm non funziona ...consumicchia...

Michele Menniti

Vai nel Playground, c'è un ottimo schema di Ypkdani che fa esattamente ciò che ti serve, si realizza con pochi euro, certamente molto meno delle cifre che hai scritto finora.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

BrainBooster

idea malsana  ]:)
costruisci un piccolo alimentatore stabilizzato a 5V (anche con un 7805) e lo  connetti ad una batteria da 9V, poi l'uscita a 5v la attacchi ad un cavo usb (come quello di arduino) che avrai tagliato e di cui avrai collegato i terminali del Vcc e GND usb (non i pin centrali), poi dovresti poter alimentare con un alimentatore da muro l'arduino e contemporaneamente tenerlo connesso alla "finta" porta usb.
in teoria staccando l'alimentatore da muro l'alimentazione dovrebbe essere presa dall'usb automaticamente.
quindi in sintesi usi la porta usb come alimentatore di backup.

Michele Menniti


idea malsana  ]:)
costruisci un piccolo alimentatore stabilizzato a 5V (anche con un 7805) e lo  connetti ad una batteria da 9V, poi l'uscita a 5v la attacchi ad un cavo usb (come quello di arduino) che avrai tagliato e di cui avrai collegato i terminali del Vcc e GND usb (non i pin centrali), poi dovresti poter alimentare con un alimentatore da muro l'arduino e contemporaneamente tenerlo connesso alla "finta" porta usb.
in teoria staccando l'alimentatore da muro l'alimentazione dovrebbe essere presa dall'usb automaticamente.
quindi in sintesi usi la porta usb come alimentatore di backup.

dì la verità, hai ancora il tuo KG di agnello che ti scalpita nella pancia :smiley-yell:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

BrainBooster

perchè? dici che non funziona? :)

Guglio

Lo dico io lo dico ioo!  ]:D
Si scarica la batteria?   :smiley-mr-green: :smiley-mr-green:
ArduMAP: Mappa degli utenti che utilizzano Arduino.
http://www.guglio.net/ArduMAP

BrainBooster

#6
Apr 08, 2012, 07:38 pm Last Edit: Apr 08, 2012, 07:40 pm by BrainBooster Reason: 1
allora basta invertire i ruoli.
l'alimentatorino da muro all'usb modificata,e la batteria all'entrata dell'alimentazione.
per la batteria, se la vuoi riaricabile basta un lipo rider o qualche cacchietto simile ed una lipo adatta.

uwefed

Quote
allora basta invertire i ruoli.

Cosí scarichi prima la betteria e poi quando quella é vuota funziona a rete.
Viceversa scarichi la batteria con il consumo suo dello Stabilizzatore.

Prendi un accumulatore al piombo da 12V e lo alimenti con un caricabatteria che da piú corrente di quello che Arduino in media consuma. I 12V li converti con un piccolo convertitore switching a 5V.

Ciao Uwe 

Michele Menniti

Ma scusa, cosa manca a questa soluzione che c'è voluto un mese e passa per arrivare a dire che era buona?
https://sites.google.com/site/circuitiarduino/home/batteria-tampone
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

uwefed

Che ci metti un eternitá a caricare l' accumulatore perché l'optocppler regge solo 100mA, infatti il circuito nel link citato lo carica la batteria con 25mA
lromagnoli23 non ha specificato il consumo ma parla di un ardino mega con un modulo GSM.
Quanto regge un accumulatore NiMH da 200mAh?
Ciao Uwe


Michele Menniti

Certamente è da adattare alle correnti in gioco, io mi riferivo al principio, con la batteria ovvio che deve mettere qualcosa di 500mAH per ogni ora di autonomia; quanto alla ricarica si fa in modo che sia più veloce, ma comunque non è che la luce gli andrà via ogni dieci minuti per un'ora alla volta?  :smiley-eek-blue:
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

BrainBooster


Marco Benini

Ciao,

se si vuole utilizzare qualcosa di alternativo c'e' pure il Microchip MCP73871 che si puo' utilizzare in modalita' "Voltage Proportional Current Control", ossia il circuito controlla la fonte di alimentazione esterna e carica la batteria al litio e conteporaneamente alimenta il carico.
Se corrente della fonte di energia esterna diminuisce, allora riduce la corrente di carica della batteria; se non basta ad alimentare il carico esterno, allora fa entrare in azione la batteria a sopperire il carico in parte o del tutto in caso di assenza della fonte di energia esterna.

Questo permette di preservare la batteria (cicli di carica/scarica ridotti) e di utilizzare al massimo la fonte di energia esterna.

Qui si trovano i link ai documenti con le note tecniche
http://www.microchip.com/stellent/idcplg?IdcService=SS_GET_PAGE&nodeId=1824&appnote=en540912

Esiste anche una demo board
http://www.microchip.com/stellent/idcplg?IdcService=SS_GET_PAGE&nodeId=1406&dDocName=en542444

L'avevo ordinata due o tre anni fa, sono veloci nello spedirle ed il costo del trasporto era basso.

Ciao,
Marco.

PaoloP

Non so se si possa collegare alla rete (elettrica), credo vada solo a celle solari.
--> http://www.robot-italy.com/product_info.php?products_id=2423
Code fast. Code easy. Codebender --> http://codebender.cc/?referrer=PaoloP

Go Up