Go Down

Topic: Progettare un sistema modulabile (Read 797 times) previous topic - next topic

maxdal89

Salve a tutti, mi sono iscritto da poco al forum. Sono uno studente di ingegneria informatica del politecnico delle marche. Vorrei realizzare un Segway con arduino...da qualche settimana sto vedendo che sensori usare. La mia idea è di realizzare prima un piccolo robot che resta in equilibrio e poi realizzare il segway. Siccome non amo "imprecare" al momento della realizzazione, vorrei progettare il tutto nel migliore dei modi. Vorrei quindi dei consigli per realizzare un sistema modulabile.
Pongo le seguenti domande:
Mi consigliate di usare le shield?
Sapreste consigliarmi dei connettori per connettere i vari compontenti(display, sensori, pulsanti, led)?

Per qualsiasi suggerimento, consiglio o critica il post è aperto!

francesco84

Un po' troppo generica come descrizione, se fai ing. informatica sai che a parità di condizioni è sempre preferibile andare su un prodotto custom già ampiamente testato -.-"
la tua domanda è generica non descrivi per nnt il problema, nn dici le tue competenze in campo elettronico/informatico ne tanto meno la tua attrezzatura a disposizione.
insomma nn  si pretende un case study con tanto di uml al seguito ma un minimo di descrizione da parte di uno che dovrebbe fare dell'analisi il suo lavoro credo sia dovuto -.-"

pablos

Si ma anche tu Francesco che scrivi a mo di bimbominchia non scherzi  :D :D
no comment

maxdal89

Su, non litighiamo  :P
Francesco ha perfettamente ragione, sono stato troppo superficiale e generico. Ho buone competenze in informatica e elettronica, ho a disposizione una piattaforma arduino mega, delle breadbord e acquisterò a breve un IMU a 6DOF + 2 motori con ruote.
Per quanto riguarda l'attrezzatura ho:un alimentatore da banco, multimetro e saldatore....inoltre non ho grossi problemi a livello meccanico, quindi riesco a costruirmi le basi su cui montare i motori e altri organi da solo.
Visto che l'unica esperienza con i microcontrollori che ho avuto risale a qualche anno fa (pic16f84), vorrei fare un paio di prove con arduino realizzando piccoli giochini di luce(giusto per prendere confidenza con l'IDE e con il linguaggio/hardware), per poi cimentarmi in un piccolo robot che rimane in equilibrio.
Lo step del robot lo reputo necessario perchè in questo modo posso rendermi conto dei problemi a livello teorico/logico che dovrò affrontare. Successivamente vorrei "trasferire" il know-out e parte dello sviluppo del robottino nel progetto definitivo; quest'ultimo avrà un telaio in alluminio composto da una base e da un "manubrio", verrà mosto da 2 motori con appositi riduttori collegati a 2 ruote di uno scooter e pilotato da due driver ad hoc. Il moto verrà imposto dall'inclinazione del conducente e dalla posizione del manubrio(proprio come un segway).
Le domande del thread precedente sono dettate dal fatto che vorrei permettere al manubrio di essere smontato(in caso di trasporto)...ho quindi  bisogno di separare parte dell'hardware(arduino da una parte e pulsanti,accelerometro e display dall'altra);

francesco84


Si ma anche tu Francesco che scrivi a mo di bimbominchia non scherzi  :D :D


:P

francesco84

eccoti il compito parzialmente svolto ;D
http://www.gioblu.com/tutorials/robotica/100-self-balancing-robot-per-noobs-p


pablos semplicemente mi aspetto che un'analista faccia l'analista -.-" :D

maxdal89

Grazie mille... ma per quanto riguarda la modularità che mi dite? mi conviene sviluppare su shield? che connettori uso per unire le varie componenti?

francesco84

aspè che intendi sviluppare su shield??
molto dipende dalla forma del robot :|poi o schield o schedine esterne nn cambia molto.
per i collegamenti basta ad esempio una breadboard come base dove aggiungi le shedine tramite strip maschi!

maxdal89

Le proto shield per arduino...non le conosci? comunque per il sistema definitivo escludo a priori le breadboard!

francesco84

ah ecco, bho sinceramente nn le ho mai utilizzate, va bene qualunque millefori!! poi è questione di gusti :)

Go Up