Go Down

Topic: Misuratore di corrente AC con ATtiny84. (ora SO quanto mi costi!) (Read 38691 times) previous topic - next topic

ziopippo



Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

Michele Menniti




Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

ziopippo





Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)


Sicuramente NO, nè per l'età (per mia fortuna :D) nè per il resto. Sono un semplice (fantozziano) ragioniere programmatore di 40 anni che (tra l'altro, haimè fra meno di due settimana si troverà purtroppo nuovamente senza lavoro per la seconda volta in un anno ... maledetta CRISI! ) :( ;)

Michele Menniti






Grazie ma non c'è alcun bisogno di riverenza :smiley-red: comunque hai perfettamente ragione, di questi tempi non si sa mai se una ciambella ha il buco o la candela :smiley-yell: purtroppo lo scopri solo dopo che apri la confezione, e se hai sbagliato sono xxx amari, è proprio il caso di dirlo :smiley-yell: :smiley-yell:


Se non oso troppo nel dareLe del tu ... volevo in tutta sincerità dirLe:

CHE SEI UN GRANDE! :p

azz, zio, hai proprio deciso di farmi arrossire :smiley-red: :D, sei un GRANDE anche tu, probabilmente molto più di me!! ;)


Sicuramente NO, nè per l'età (per mia fortuna :D) nè per il resto. Sono un semplice (fantozziano) ragioniere programmatore di 40 anni che (tra l'altro, haimè fra meno di due settimana si troverà purtroppo nuovamente senza lavoro per la seconda volta in un anno ... maledetta CRISI! ) :( ;)

Questo mi spiace sinceramente, e mi fa arrabbiare il fatto che è tutta colpa della gentaglia che avrebbe dovuto governare l'Italia e non si è accontentata di coprirsi d'oro con stipendi da Regina d'Inghilterra e bonus di ogni genere, ma ha dovuto prosciugare le tasche di imprese e privati per non farsi mancare l'impensabile. Spero che se ne abbiano a pentire tutti, dal primo all'ultimo, in un modo o nell'altro, e ti auguro sinceramente ogni bene e miglior fortuna di quanto tu non ne abbia avuta finora.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

ziopippo



Questo mi spiace sinceramente, e mi fa arrabbiare il fatto che è tutta colpa della gentaglia che avrebbe dovuto governare l'Italia e non si è accontentata di coprirsi d'oro con stipendi da Regina d'Inghilterra e bonus di ogni genere, ma ha dovuto prosciugare le tasche di imprese e privati per non farsi mancare l'impensabile. Spero che se ne abbiano a pentire tutti, dal primo all'ultimo, in un modo o nell'altro, e ti auguro sinceramente ogni bene e miglior fortuna di quanto tu non ne abbia avuta finora.


Hai ragione su tutta la linea e la condivido appieno.
Grazie infinite, e ciò dimostra che oltre ad avere una geniale testa hai anche un grandissimo cuore (ed è una cosa rara nei luminari! ;) )
In ogni caso per chiudere qui il discorso (siamo già andati troppo OT) fortunatamente l'unica cosa che mi tiene ancora "vivo" e con un lontanissimo barlume di speranza è la mia famiglia ma soprattutto i mie due piccolissimi bimbi (una di cinque a settembre ed uno di tre lo scorso marzo ;) )

astroz78

Scusate l'intromissione, non ho potuto leggere 11 pagine di post, ma ne ho letti solo alcuni...tipo che il phon da 1000w in realtà ne consuma 500w.
Attenzione ai carichi resistivi/induttivi...fare un rilevatore di consumi ad induzione non è cosa semplice.

Io, personalmente, per il mio impianto domotico ho adoperato un altro sistema. Ho comprato un contatore di quelli a diffalco (parzializzatori) già fatto...pagato 23 Euro mi pare...si trova facilmente su EBay. E' un dispositivo che già in autonomia conteggia la corrente assorbita e oltre a visualizzare il numero di kw (precisione .1) su di un display ha un LED che emette 2000 lampeggi ad ogni kw assorbito (sostanzialmente uno ogni 0.5w). Esiste un'uscita open collector che riporta i lampeggi del LED.

Ho collegato questa uscita ad un normale arduino (tramite foto accoppiatore) e campiono i lampeggi. Con quei lampeggi posso calcolare tanto il consumo istantaneo (calcolando proporzionalmente il tempo intercorso tra il lampeggio corrente ed il precedente) quanto il consumato (semplice conteggio dei lampeggi moltiplicato 0.5w).

Ho fatto questa premessa per dire che tutti i dispositivi che io ho in casa consumano esattamente quanto dichiarato...persino un lampadario da 22 lampadine alogene da 10w consuma esattamente 220w...ci può essere una variabilità di +-10w al massimo, ma non di più...chiaro che, il phon, se lo metti a 1 anzichè 2 non consuma l'importo dichiarato che è quello massimo.

Inoltre per prevenire lo sgancio automatico del contatore, sappiate che non è che "superata" una certa soglia quello sgancia...c'è la cosiddetta "curva di sgancio" è un algoritmo che nei contatori elettronici simula il comportamento dei contatori magnetotermici. Sostanzialmente, ad esempio, per un contatore da 3kw (e quindi 3.3 in franchigia)...se il consumo si attesta a 3.4 il contatore sgancia dopo circa 40 minuti, se si attesta a 3.6 circa 30/35 minuti...e così via, sganciando quasi istantaneamente (entro 30secondi) se il consumo è il 150% di quello nominale...quindi circa 4.6 kw...quindi in teoria, per avvisare l'utente in anticipo (quando l'allarme è concreto per lo sgancio) bisognerebbe applicare un algoritmo simile e tararlo sulla base del proprio contatore...di modo da evitare che un utente venga messo in allarme un utente x una situazione di emergenza che magari si risolve da sola (es. il consumo rientra prima che il contatore scatti).

Io ho implementato tutto ciò nella mia domotica (www.opendomotica.it) ed addirittura l'algoritmo interviene risolvendo la crisi da solo (xkè cmq ha il controllo di tutte le luci ed i dispositivi)...inizia a staccare ciò che è acceso secondo priorità (dalla più bassa alla più alta)...finchè i consumi non rientrano nella norma.
OpenDomotica ...la domotica con Arduino - www.opendomotica.it

giangi2

#156
Jun 27, 2012, 04:31 pm Last Edit: Jun 27, 2012, 04:42 pm by giangi2 Reason: 1
Per Dalubar URGE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Allora oggi ho fatto le prove del misuratore di potenza collegandolo a diversi carichi (PHON, MACCHINA del CAFFE')
il primo da target sono 1800W   il misuratore segnava 900 W, il secondo da target 1100W il misuratore segnava 550W ..
giusto la meta' !!!!!

Qualcosa non quadra ... aspettiamo il Boss e vediamo di trovare l'inghippo

Salutoni a TUTTI

giangi2

Da calcoli approx anche la lettura della corrente e' circa la meta' quindi l'errore sta nell'acquisizione della I ....
vedi un po' se puoi fare qualcosa
by

dalubar

Ho fatto una serie di prove, ma benchè, in effetti, il misuratore tenda a "levare" qualcosa dalla misura non siamo di certo a livello di I/2.
Per fare degli esempi:
- Macchina caffè De Longhi, cons. targhetta: 1000W, misuratore 900 (oscilla a 950)
- Tostapane, cons. targhetta: 500W, misuratore 450W
- Ferro da stiro: 1100W, misuratore 1000/1050W
Come vedi siamo abbastanza lontani dal valore dimezzato da te riscontrato.

Iin effetti il misuratore fa misure leggermente "ottimistiche" perchè, come ho precisato nei post precedenti, tiene fisso un parametro che invece varia da carico a carico, che è il fattore di potenza. Quest'ultimo è fissato "mediamente" a 0.70 e nell'ipotesi di moltecipli carichi collegati insieme, tale valore dà, in genere, risultati abbastanza vicini alla realtà. In effetti si potrebbe aumentarlo un po' in via sperimentale per adattarlo alla media domestica, ma credo si possa anche modificare il firmware per poterlo calcolare in maniera più precisa.
Diciamo che per il semplice uso "domestico", e la finalità per il quale è stato pensato, l'ho trovato abbastanza all'altezza.
E' naturale, poi, che per misure più precise bisognerà prendere necessariamente in considerazione anche le misure esatte di tensione e cos phi. Ma questo andava oltre le intenzioni originali.

Certo, che le tue rilevazioni, tutte dimezzate, farebbero pensare non a un problema di "sistema di misurazione", altrimenti il "delta" sarebbe sempre diverso, ma a qualcosa relativa alla sezione calcolo. Per saperne di più dovrei riuscire a replicare l'anomalia...

@Astroz
Grazie per i suggerimenti, implementerò di certo la "curva di sgancio" nella prossima release del firmware, anche se in origine il progetto è nato proprio per "avvisare" subito il superamento di una certa soglia proprio per evitare che intervenga il contatore al termine della sua "curva".
Il Phon "cinese" è stato accertato poi, misurando l'assorbimento con un apparecchio commerciale di un mio amico, che consumasse realmente la metà di quanto dichiarato, facendomi così prendere un sospiro di sollievo.

giangi2

Altro phone target 1200w
I=4 A   p= 650W (mediati) mentre la I varia da 3.8 a 4
Vo=2.67

dalubar

Ma il sensore è proprio lo stesso, ovvero LTSR 25-NP ?
Il calcolo si basa sulla formula contenuta nel database del sensore:
Vout = 2.5 +/- (0.625 * Ip/Ipn) se hai un sensore diverso potrebbe anche non avere la stessa relazione.

giangi2

Confermo e' lo stesso stavo ora controllando la formula
xxx

dalubar

Non avendo un altro phon a casa ho provato con un "mega-phon" ovvero il caldo-bagno.
Marca ewt: cons. targhetta: 1900W 230V /2000W 240V -
Cons. misuratore: 1750W/1800W  I=10.90A  Vo=2.96
Direi che ci siamo, anche in considerazione che qui da me la tensione nelle ore pomeridiane sarà un po' meno di 230V.

giangi2

sembra che la corrente misurata sia piu' bassa di quella reale ... ora voglio misurare lo stesso phone con un voltmetro digitale fluke e vediamo quando segna di corrente

giangi2

Fluke 4.88 Ampere      230V
MIsuratore 4.00 Ampere
650 W
Vo 2.67v

Go Up