Go Down

Topic: Resistenze Pull-Down e Pull-Up - Ingressi digitali (Read 6 times) previous topic - next topic

uwefed

Il valore della resistenza pullup/pulldown non é critica.
Deve essere abbastanza piccola per polarizzare la entrata del Arduino e abbastanza grande per non fare un "corto" o produrre un consume di corrente inutile quando viene schiacciato il pulsante.
I disturbi elettromagnetici influenzano molto di meno i circuiti digitale rispetto a quelli anamogici. I circuiti digitali hannu un range tra L e H nel quale non comuta la letura. Questa differenza di tensione aiuta che delle tensioni "aggiunte" sul segnale L o H fanno riconoscere un livello sbagliato.
Entrate non collegate a niente hanno una impedenza molto alta e per disturbarli servono correnti molto piccole. Aggiungendo una resistenza anche da 100kOhm elimini questo problema.

Ciao Uwe

Michele Menniti

Come ha detto Uwe non bisogna trascurare il fatto che comunque nella R di pull-up o pull-down può scorrere della corrente che, in condizioni particolari, specialmente se ti tende al risparmio energetico, possono incidere notevolmente. Un valore di 1k è tipico dei segnali TTL puri; per ingressi come quelli di un microcontrollore un valore da 10k è più che sufficiente. Posso dire, per esperienza diretta che ho usato una pull-up da 180k senza alcun problema. Nel mio caso, un sensore rotativo on-off che poteva fermarsi indifferentemente in una delle due posizioni, quando si fermava su ON faceva scorrere nella pull-up (un capo del sensore era a massa) da 10k una corrente di 0,5mA che era decisamente elevata per il circuito che stavo progettando; con 180k ho portato questa corrente a 0,02mA, risultato per me accettabile. Il circuito ancora oggi funziona senza problemi e la batteria che lo alimenta, a distanza di svariati mesi, praticamente non ha subito variazioni sensibili.  $)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

auriol

Per il risparmio energetico conviene attestarsi sui 10K ohm poi ognuno si può regolare secondo necessità e secondo problematiche funzionali specifiche.
Se non ci sono esigenze particolari in tal senso, vale la regola di mantenere le impedenze più basse possibili con 1 K la corrente max è di : 4.5V circa (valore max effettivo in uscita da un pin del 328P  5V è puramente teorico) : 1000 4,5 mA valore che non crea alcun problema nelle alimentazioni a rete, nel caso di alimentazioni a batteria e di molte resistenze di pull è preferibile portare il valore a 10K comunque più si sale nel valore di R e più diventa inefficace la sua funzione, diciamo che R deve essere almeno uguale all'impedenza di ingresso del dispositivo in modo tale da dimezzarla, ma per essere molto efficace deve essere decisamente più bassa.
Saluti.

Michele Menniti

L'ATmega328P accetta anche 300kohm di R di pull-xx, lavorando senza problemi particolari.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

auriol

300K è di gran lunga superiore alle impedenze di ingresso di dispositivi TTL tanto vale non metterla proprio, io "da tecnico" utilizzo le pull  solo nei casi realmente necessari (non in modo indiscriminato) e solo per mantenere limpedenza del dispositivo la più bassa possibile (compatibilmente con le correnti in gioco) se 300K è un' impedenza bassa dobbiamo riscrivere l' Elettronica 30 K è già alta figuriamoci 300K.
Poi se volete giocare con le pull fate pure l'importante è non diffondere messaggi errati  non confondiamo una pull con resistenze anche superiori a 300K ma che in un circuito non svolgono affatto funzione di pull.
Fai l'esperimento del 4011 con resistenze diverse e ti renderai conto che con valori alti l'effetto pull si annulla e toccando l'ingresso con un dito il Led tende ad accendersi, quì stiamo parlando di pratica dimostrabile e non di semplici parole.
Ripeto una Pull deve essere la più bassa possibile il valore orientativo spazia da 1 a 10K.
Il valore commerciale comunque è 330K e non 300K valori che non utilizzero MAI per una pull
Saluti.

Go Up