Pages: 1 [2] 3 4   Go Down
Author Topic: Regolatore 78L05 tensione out bassa  (Read 2986 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 411
Posts: 11986
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sicuro di averlo collegato correttamente ? non funziona come il fratello maggiore...
funziona come il fratello maggiore ma i pin IN e OUT sono invertiti tra loro, forse intendevi dire questo? Potrebbe essere qui il problema, effettivamente.
Esatto, però ora che ci penso potrebbe avere una grossa componente alternata a suo interno se la corrente non è ben stabilizzata e quindi inizierebbe ad oscillare.. hai un condensatore di livello dopo l'ic ?
Ha detto di cì, a questo punto, se esistono dubbi di Ac e autooscillazioni, allora i 4 condensatori sono d'obbligo. Sulla barriera ad infrarossi ho usato con successo: sull ingresso un C da 100µF + 100nF e sull'uscita un C da 10µF + 100nF; i due 100nF vanno più vicino possibile ai rispettivi pin (per le autooscillazioni) mentre i due elettrolitici basta siano nelle vicinanze, per bloccare l'AC.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 5
Posts: 873
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Come fa ad auto-oscillare su una alimentazione a batteria e su un carico restitivo ?

Per come e' fatto il modulo 78xx la rete di retroazione attorno al BJT a base comune e allo zenner da 5V che da il riferimento puo' oscillare solo in quattro casi:

1) abbiamo un terribile Poltergeist in casa, chiamate gli acchiappafantasmi !!!
2) non e' poltergeist, pero' c'e' un disturbo ambientale forte che entra nel modulo e viene propagato a valle passando dal modulino, ma sopratutto dal suo comparatore che vede un valore medio diverso sul nodo di confronto e impazzisce (mi sembra strano, servirebbe un disturbo molto molto ricco in termini energetici)
3) c'e' un carico parecchio induttivo (ma mi sembra strano, ci sono solo cavi, e di lunghezza troppo ridotta per fungere da induttanze)
4) c'e' un carico eccessivamente capacitivo
5) il micro o la roba digitale assorbono picchi di corrente, e la cosa e' rumorosa, per un micro e' normale assorbire diversa corrente (solitamente in termini di pA) per ogni istruzione o cosa che fa la sua elettronica, dato che i consumi istantanei sono dati dal numero di transistor in crossconduzione (proporzionale alla frequenza con cui lo fanno e alla tensione di alimentazione, ma questo non ci interessa, perche' mi sembra strano anche questo, a meno che non ci siano cose brutte attaccate che si accendono e spegnono in blocco, e allora il valore istantaneo di corrente assorbita potrebbe passare dai pA ai uA e anche ai mA, dipende da cosa c'e attaccato ... ma mi sembra MOLTO IMPROBABILE  per un circuito che dovrebbe assorbire 100mA max)





Nella seconda (e puo' anche essere io vicino al monitor PC ho parecchi disturbi) basta filtrare pesantemente per far passare solo la continua.

In entrambe le altre due situazioni c'e' che quei carichi cambiano la funzione di trasferimento riducendone il margine di fase quindi accentuando la possibilita' che una qualsiasi barbetta di rumore ambientale (che c'e' sempre e comunque) finiscono fisisca sul nodo di confronto in controfase ( meno di meno fa piu', quindi si somma invece che sotrarsi), cosa che viene pure iterata ed amplificata col risultato che sulla resistenza dello specchio arriva piu' corrente per la ragione che un integrale nel tempo di roba fluttuante sopra una componente continua ha sempre valore medio maggiore dell'integrale nel tempo della sola componente continua, quindi sul nodo di confronto sembra che ci sia piu' tensione e il compratore si comporta di conseguenza e abbassa l'uscita pensando di fare giusto, perche' se il nodo di confronto si alza troppo per ragioni diverse dalla differenza vera che c'e' tra tensione in uscita e zenner succede che la retroazione tenta di compensare riducendo la tensione in uscita: la differenza, l'errore che si legge sul voltmetro, da fuori, potrebbe benissimo essere l'integrale nel tempo del disturbo in questione, causato da boh, pero' presente.


edit:
ribadisco, Io sono pero' dell'idea che il modulo sia semplicemente guasto, succede se si tiene troppo tempo la punta del saldatore sui pin cuocendo a puntino il modulo. Ne ho fatti di questi danni in gioventu' =P
« Last Edit: May 04, 2012, 02:48:31 am by legacy » Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 313
Posts: 21624
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Non si sa che circuito alimenti, non l'ha detto. Quindi ci può essere tutto o niente, a valle del regolatore.
Anch'io ho avanzato il dubbio del consumo, ad esempio. Ma non mi pare abbia specificato cosa ci alimenta.

Quindi per ora facciamo solo ipotesi.
Logged


Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 411
Posts: 11986
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Legacy, la componente alternata può provenire da altrove, e dove hai letto che il carico è resistivo?
Ma qui in effetti se lui non si decide a postare un minimo di schema elettrico non si arriva da nessuna parte.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 5
Posts: 873
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Legacy, la componente alternata può provenire da altrove, e dove hai letto che il carico è resistivo?

Chiaro tu stai consigliando una massiccia schermatura da distrurbo esterno, mi pare di essere stato chiaro sulle cause di una autoscillazione, non succedono per magia, e se parliamo di incarnare un disturbo esterno, per come ho scritto prima, mi sembra improbabile che sia quello il motivo perche' il disturbo in questione per causare un errore di quella entita' dovrebbe avere una bella energia: parliamo di quasi 1V di errore, e' francamente troppo!


Carico resitivo perche': scommetto/ipotizzo che ci alimenta un AVR8 o altro coso a micro.

Per me la questione si risolve con una bella dissaldata, risaldata di pettine, e un 78L05 nuovo non piu' saltato ma infilato nel pettine: e scommetti che il difetto scompare del tutto ?
« Last Edit: May 04, 2012, 03:18:36 am by legacy » Logged

Parma
Online Online
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2314
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Allora l'alimentazione proviene da una batteria ricaricabile ed è molto pulita, ho provato anche con un alimentatore stabilizzato e il risultato è lo stesso. Ho verificato con l'oscilloscopio (in modalità AC  smiley) e l'alimentazione di ingresso ed uscita. L'alimentazione di ingresso ha un ripple molto pulito rispetto al riple di uscita (che ha ampiezza diciamo doppia) dato dal 78L05

Ecco le foto del circuito:



Schema elettrico:


La teoria di legacy sembra la più accreditata ma mi piacerebbe procedere per gradi, posto qualche immagine dell'oscilloscopio non appena riesco a collegarlo al pc

Ciao
Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 5
Posts: 873
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma cambia il modulino e pace, su ...
Logged

Parma
Online Online
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2314
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao legacy, cosa intendi con risaldata di pettine?

Più che cambiare il modulino (soluzione rapida e veloce) mi piaceva capire la causa per imparare qualcosa.
Dallo schema manca il led e il condensatore sul reset ma le misure sono state effettuate anche senza AtMega quindi non dovrebbero influenzare.

Inizio a pensare anch'io che il regolatore sia cotto ma si comportano in questo modo quando vanno in failure?
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 411
Posts: 11986
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

COmunque sia inserire un paio di condensatori per usare il regolatore secondo i canoni standard male non gli farà; io ricordo che questi integrati se si rompono si interrompono, cioè in uscita non danno nulla, ma non si può mai sapere cosa accade. Invece bisognerebbe capire che hai combinato su quella millefori; senza offesa non sembra un lavoro "da manuale". Non riesco a regolarmi ma il filo rosso che dovrebbe essere l'ingresso dell'alimentazione esterna io poi lo vedo andare verso il micro, e non dovrebbe, per di più pare che metta in corto due pin; ma sei sicuro di questo assemblaggio?
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 5
Posts: 873
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ciao legacy, cosa intendi con risaldata di pettine

Quando ero alle prime prese con le saldature (era il 1995, ero alle superiori) avevo un saldatore pessimo, non termostatato, con una puntaccia peggio dei saldatori dei canali in rame, e che scaldava anche troppo e cosi' bruciavo i modulini come il tuo con gli stessi effetti collaterali che ci stai raccontanto: al posto di 5V leggevo o 6V o 4V o robe strane. La stessa cosa succede se il modulo si frigge per eccessive correnti, quando si raffredda noti che non e' piu' capace di buttar fuori 5 vole e inizia a buttare fuori cose strane, chiaro segno che il suo silicio si e' cotto anche se non del tutto.

Allora cosa ho fatto ? Ho preso un pettine femmina da 3, o un pezzetto di strip a tulipano, e ci ho infilato dentro il modulino di turno, un 78L05 sui tulipani ci sta da dio, come ci stanno da dio i reoforini dei bjt, un 7805 ha i piedi piu' grossi e li infilo nello strip. Per un po' sono andato avanti cosi', poi ho comprato un saldatore serio, termostatato, e .. beh a furia di saldare ti fai la mano e ora e' un colpetto rapido come girare la frittata o la peperonata in padella.
Logged

Parma
Online Online
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2314
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Allora è andato... io ho un saldatore come quello tuo in gioventù purtroppo... a forza di saldare ci sto prendendo la mano ma quella era una delle prime millefori fatte e probabilmente ho saldato troppo presto il regolatore, poi saldando altri punti collegati a GND o VCC si è scaldato fino alla rottura...  smiley-cry  smiley-cry

@Menniti: Dall'immagine è difficile capire ma il filo rosso è la tensione regolata (5 volt), quello nero è il GND mentre la tensione di ingresso non ha filo ma c'è il piedino del regolatore che è stato storto e poi saldato per fare da filo con l'header femmina.

Ciao
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 411
Posts: 11986
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Però se il filo rosso è la tensione regolata ho la netta sensazione che tu abbia montato a rovescio l'integrato: infatti il filo rosso si trova verso l'interno della scheda e girandola lato componenti verso l'interno della scheda c'è l'IN dell'IC e NON l'OUT; comunque sia resta la questione dei due pin apparentemente in corto, forse sono due pin su cui vuoi portare i 5V?  ma a me sembra che siano messi in corto anche due pin dell'atmega.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

ITALY
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 1
Posts: 181
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Anche secondo me il 7805 è invertito


* 7805_pinout.jpg (2.84 KB, 160x160 - viewed 12 times.)
Logged

Lamezia Terme
Offline Offline
Shannon Member
****
Karma: 411
Posts: 11986
Le domande di chi vuol imparare rappresentano la sua sete di sapere
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Glielo sto dicendo ma da quell'orecchio non "vede" smiley-mr-green
Va a finire che basta che lo giri e si mette a funzionare, nonostante abbia già recitato il "requiescat in pax".
Inoltre inisto su un possibile corto proprio sui 5V rispetto ad un pin del mega, ma la foto non è chiara in quel punto.
Logged

Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

Parma
Online Online
Edison Member
*
Karma: 19
Posts: 2314
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Il pinout dell'immagine non corrisponde al mio, questo è il datasheet di dove l'ho comprato: http://www.hobbytronics.co.uk/datasheets/DA78L05.pdf

Il filo rosso che è la tensione regolata va all'ATMega (verso l'alto), al condensatore (verso il basso) e al pin header femmina, perchè dite che c'è un corto sbagliato?

Sull'atmega il corto con lo stagno è per portare i 5 volt su ARef

Ciao
Logged

Pages: 1 [2] 3 4   Go Up
Jump to: