Poll
Question: Esiste un contenitore per i vari moduli arduino
?? - 3 (100%)
?? - 0 (0%)
Total Voters: 3

Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: inscatolare arduino  (Read 1481 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Offline Offline
Newbie
*
Karma: 0
Posts: 6
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

per quanto riguarda l'essere fregato mettendo una firma da qualche parte.. è la norma..  smiley-mr-green

punto 3.. chiedevo di una scatola apposta..
punto 4.. sicurezza.. una volta rispettata la sezione dei cavi per illuminazione e potenza, inserito il tuo differenziale per la presenza del bagno (la norma CEI17?? lo prevede solo per quello), provato il differenziale, eventualmente se proprio vuoi strafare l'impianto di terra..che poi è tutta la sicurezza prevista dalle norme.
punto 6.. che io sappia questa parte è espletata dall'installatore raccattando ognio foglietto presente nelle scatole dei componenti e inserendole in una cartellina che è obbligato per legge a tenere insieme alla sua copia del progetto. non ti chiede che il materiale risponda alle norme perchè quella è la condizione che ti rende possibile la certificazione.

per la parte di relazioni.. lo ha già fatto chi ha prodotto e certificato l'oggetto.. se no non lo poteva vendere.

detto ciò, mi informo con colleghi più anziani e così ci aggiorniamo..
Logged

Padova
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Scusate ma se l'apparecchiatura fosse tutta in bassa tensione, max 24V e servisse ad implementare un impianto già in essere e già certificato, arrivando solamente fino a dei relè per far scattare le varie utenze, serverebbe la stessa mole di "scartoffie" o sarebbe ridotta?
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 17
Posts: 2747
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Ma guarda se fosse per me per molti altri, per il buon senso ti direi no non servono scartoffie in questo caso, ma siccome stiamo in un paese che se non fa le cosi difficili non è contento, se non mettiamo burocrazia inutile che non è capita nemmeno da chi la fa,  no non potresti.  Non potresti per il semplice fatto che sei andato a modificare un impianto finito e chiuso. La legge dice che chiunque apre e modifica il precedente funzionamento diventa per assurdo responsabile di tutto (come se non bastasse per 10 anni), il massimo dell'assurdità è che se ti accorgi di un difetto preesistente lo devi correggere o comunque segnalare con una manleva documentata.
Dobbiamo ringraziare tutti coloro che fanno questo come doppio lavoro, in nero e senza autorizzazione inasprendo e complicando ancora di più i regolamenti verso chi lo fa con criterio.
Comunque, come in tutte le cose tutto fila liscio finchè non succede nulla, il discorso automazione casalinga o domotica non è ancora ben definita e regolamentata in Italia, ci si appoggia a qualche decretino Europeo buttato li ma tutto da interpretare, ci sono ancora molte cose da precisare e non credo che per ora gli enti si metteranno al tavolo a definirle, in questo momento saranno più preoccupati a non farsi schiodare il cu** dalla poltrona.

ciao  
« Last Edit: May 12, 2012, 09:56:17 am by pablos » Logged

Meglio imparare dalle cose inutili piuttosto che non imparare niente.   [Arduino Mega R3 + Ethernet shield W5100 + SD card 8Gb FAT32]

Padova
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Che dire pablos, quoto in toto. Aggiungo che, facendo pagare una certificazione completa 10-20k € si tagliano completamente le gambe ai giovani, perché prima di rientrare da queste cifre ne devi vendere di pezzi, mentre grandi aziende che hanno già camere climatiche ecc ecc in house possono notevolmente diminuire questi costi avendo la possibilità poi, di immettere sul mercato il prodotto ad un prezzo che tu, pinco pallino, non potresti mai fare. Per questo molte menti eccelse del made in italy o si trovano costrette a vendere i brevetti, oppure fanno le valigie e se ne vanno all'estero. Per non parlare poi di tassazioni varie ma questo è un altro argomento...

Ciao!
Logged

Genova
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 17
Posts: 2747
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Che dire pablos, quoto in toto. Aggiungo che, facendo pagare una certificazione completa 10-20k € si tagliano completamente le gambe ai giovani, perché prima di rientrare da queste cifre ne devi vendere di pezzi, mentre grandi aziende che hanno già camere climatiche ecc ecc in house possono notevolmente diminuire questi costi avendo la possibilità poi, di immettere sul mercato il prodotto ad un prezzo che tu, pinco pallino, non potresti mai fare. Per questo molte menti eccelse del made in italy o si trovano costrette a vendere i brevetti, oppure fanno le valigie e se ne vanno all'estero. Per non parlare poi di tassazioni varie ma questo è un altro argomento...

Ciao!

Hai perfettamente ragione, ecco perchè i giovani se ne vanno con le loro idee all'estero, e chi c'era prende le proprie industrie e si trasferisce. Ho un amico che ha provato a fare una cosa simile in Italia, poi rinunciando, è andato in Albania a farlo e c'e' riuscto..... Ma come - gli ho detto??!!! Gli albanesi vengono da noi e noi andiamo da loro? Ma come stiamo!!! smiley-grin smiley-grin
Logged

Meglio imparare dalle cose inutili piuttosto che non imparare niente.   [Arduino Mega R3 + Ethernet shield W5100 + SD card 8Gb FAT32]

Padova
Offline Offline
Full Member
***
Karma: 0
Posts: 197
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Si è proprio cosi, povera Italia! Tanto di capello a chi rimane in Italia e riesce a fare impresa... oggi come oggi è proprio un'IMPRESA  smiley
Logged

0
Offline Offline
Faraday Member
**
Karma: 39
Posts: 5608
Arduino rocks
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

x iscrizione
Logged

- [GUIDA] IDE1.x - Nuove Funzioni - Sketch Standalone - Bootloader - VirtualBoard
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,88546.0.html
- [LIBRERIA] ST7032i LCD I2C Controller Library
http://arduino.cc/forum/index.php/topic,96163.0.html

Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: