Go Down

Topic: Multimetro non affidabile? (Read 2 times) previous topic - next topic

leo72

Come in oggetto. Ho un multimetro digitale MASTECH MAS830L di cui NON sono soddisfatto.
Le misure di corrente secondo me sono fatte "a braccio" nel senso che non mi pare lo strumento molto sensibile a bassi valori.
O sono io rinco oppure è lo strumento.

Puntale rosso su 10ADC, nerso su COM. Prendo il "+" dell'alimentazione e lo collego al puntale rosso, poi prendo un cavetto e faccio il ponte verso il "+" del circuito da misurare. La massa del circuito alla massa dell'alimentazione.
Accendo lo strumento su 200 mA e vedo una lettura di .001. Abbasso a 20mA e vedo .001, abbasso a 2m e vedo .001. Abbasso a 200uA e vedo sempre .001. Il circuito in questo è il mio Micrologio presentato nell'altro thread. Lettura fatta con display acceso. Quando il display si spenge, misura "0.00". Ora, va bene che non consumi molto, ma così è ridicolo! Consumerebbe 1 uA acceso? Impossibile.

Secondo me lo strumento sotto al mA tira a caso. Qualcun altro ce l'ha? Avete un'alternativa di uno strumento "affidabile" (rimanendo sotto ai 20/30€)?  :smiley-yell:

Michele Menniti

Aspetta, non ho capito che cavolo di collegamento stai facendo :smiley-eek-blue:
Fai così:
alimentazione positiva->positivo tester
negativo tester->positivo carico
negativo carico->negativo alimentazione
e vedi cosa esce
poi la portata 10A va bene per carichi da un paio di A in su, altrimenti misura malaccio; per carichi inferiori dovresti avere le portate specifiche (ma ho letto in fretta il tuo post)
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

astrobeed


Puntale rosso su 10ADC, nerso su COM. Prendo il "+" dell'alimentazione e lo collego al puntale rosso, poi prendo un cavetto e faccio il ponte verso il "+" del circuito da misurare. La massa del circuito alla massa dell'alimentazione.


Il "foro" per i 10 Ampere serve unicamente per quella portata, tutte le altre si misurano utilizzando COM e l'altro ingresso marcato come V ohm mA.
Se misuri piccole correnti con l'ingresso dei 10A è normale ottenere letture assurde.

ratto93

Io ne ho due, un digimaster per misure buone ma grossolane ed un Fluke che è di quelli buoni buoni buoni...
Ora, sei sicuro di non avere il fusibile per le misure in bassa corrente andato ? hai più portate vero ? se si prova con quelle stessa cosa con il pin di collegamento sul primo multimetro che ho scritto ho 4 collegamenti uno per le misure in tensione, uno fino a 0.5A ed un altro fino a 10A ed ovviamente la massa, cambiando pin cambia anche la sensibilità dello strumento perchè la misura viene effettuata su diverso tipo di circuiteria..
Se corri veloce come un fulmine, ti schianterai come un tuono.

Michele Menniti

Ma sta proprio sbagliando collegamento secondo me; anch'io ho detto che la portata 10A non va usata ma comunque un minimo di lettura la dà; col collegamento che ha fatto lui bypassa il multimetro, che legge solo una corrente ridicola, anzi non legge niente, quell'1 finale è solo il ±1 digit tipico di questi multimetri.....
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

z3us

si è come dice astro!

se usi il "buco" 10A devi mettere il selettore su 10A!

usando il "buco" normale (quello di destra!) puoi usare i mA!

poi il tester va semplicemente in serie al carico!

il 10A usalo solo per le batterie, che hanno correnti alte, per i piccoli assorbimenti, usa il mA!

Michele Menniti

Aggiungo un consiglio: nella maggior parte dei casi i multimetri non professionali hanno una protezione sulle portate in corrente mediante fusibili di portata leggermente superiore; dimenticando il commutatore del tester sulle portate in corrente e provando a misurare una tensione (errori che capitano a chiunque :D) i fusibili saltano all'istante e poi le portate non vanno più; ovviamente i fusibili saltano anche se sulla portata passa una corrente molto maggiore. Questo nel caso in cui fatti i giusti collegamenti non riuscissi comunque a leggere niente....
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

No, Mike. Non sto sbagliando collegamenti. Metto il multimetro in serie facendo ponte:

batteria +  --> puntale rosso --> puntale nero --> + del circuito -->

Il problema è che mantenendo il nero su COM ed il rosso su V-ohm-mA il multimetro non legge una mazza... ecco perché pensavo allora di usare l'altro foro. Domani riprovo ma ho paura che abbia qualche problema, sul foro di destra non mi ha mai misurato nulla.

Michele Menniti


No, Mike. Non sto sbagliando collegamenti. Metto il multimetro in serie facendo ponte:

batteria +  --> puntale rosso --> puntale nero --> + del circuito -->

Il problema è che mantenendo il nero su COM ed il rosso su V-ohm-mA il multimetro non legge una mazza... ecco perché pensavo allora di usare l'altro foro. Domani riprovo ma ho paura che abbia qualche problema, sul foro di destra non mi ha mai misurato nulla.

hai sbampato il fusibile interno, come già detto..... rimetti quello con valore originale o poco più, non esagerare o la prossima volta ti salta il chip.
Riguardo i colegamenti il modo in cui li hai spiegati non è quello che stai riportando ora, quel cavetto con cui "fai ponte" sembrava collegato al + invece che al puntale nero, ovvio ora che non è così, di solito sei più bravo a spiegare :D
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

E' vero, ho scritto malissimo: "prendo un cavetto e faccio il ponte", in realtà manca il pezzo in cui dico che questo cavetto va attaccato al puntale nero. Scusate.

Comunque controllerò se ho dei fusibili, ma dubito. Non ho mai pensato ai fusibili perché non pensavo di averli "fottuti". Il multimetro è usato e mi è stato regalato, probabilmente è stato maneggiato male dal precedente proprietario.

Nel caso, mi consigliate di prendere qualcosa di un pochino migliore oppure questo modello va più che bene?

Michele Menniti


E' vero, ho scritto malissimo: "prendo un cavetto e faccio il ponte", in realtà manca il pezzo in cui dico che questo cavetto va attaccato al puntale nero. Scusate.

Comunque controllerò se ho dei fusibili, ma dubito. Non ho mai pensato ai fusibili perché non pensavo di averli "fottuti". Il multimetro è usato e mi è stato regalato, probabilmente è stato maneggiato male dal precedente proprietario.

Nel caso, mi consigliate di prendere qualcosa di un pochino migliore oppure questo modello va più che bene?

Leo, per esperienza ti dico che da questi multimetri base puoi solo decidere di passare a roba professionale, se ti servno letture ultra-precise. Io sul mio banco avevo un multimetro da 10.000 lire, appena morto di vecchiaia l'ho sostituito con uno di quelli più prestanti, ma parliamo sempre di 30 euro; poi ne ho uno, sempre palmare che uso quando devo fare qualcosa di più serio, ed infine ne ho un paio da banco per quando si finisce di giocare :smiley-mr-green:
Ma quello che lavora più di tutti, e prende shock a morire proprio per le molte prove e distrazioni è il più economico, almeno non rischio quasi nulla, e le misure non saranno precise ma indicative quanto basta; come detto, se servono precise metto mano ad altro...
Quindi aprilo (se ci sono fusibili di solito è stampigliato sul coperchio posteriore il valore) cambia il fusibile e usalo tranquillamente, leggere 80 o 85mA non è che sia un problema, altro sarebbe se tu dovessi fornire delle specifiche serie a qualcuno.
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

Sì, difatti a me non serve tanto la precisione ma avere almeno la scala di riferimento.
Leggere 11 uA o 49 uA non mi interessa, ma avere 10 uA o 50 uA mi da già il riferimento sull'ordine di grandezze in gioco.


leo72

Stamani ho aperto il multimetro. Fusibile intatto. Immagino che ce ne sia soltanto uno, giusto?
Ho richiuso l'apparecchio ed ho riprovato a misurare una corrente. Nulla di nulla. Se lascio il puntale rosso sul foro V-ohm-mA non leggo nulla. Ma la cosa curiosa è che non scorre neanche corrente: il circuito in test non si accende proprio. Mentre se sposto il puntale rosso sul foro 10ADC il circuito si accende ed ho una lettura di corrente, anche se completamente sballata.

Quindi deduco che il multimetro sia guasto, non è solo una questione di fusibile. Probabilmente chi l'ha usato in precedenza l'ha danneggiato. 

Michele Menniti

io approfondirei, sembrerebbe comunque una interruzione fisica, ci vorrebbe un altro tester per seguire la continuità; il problema potrebbe essere nel commutatore rotativo
Guida alla programmazione ISP e seriale dei micro ATMEL (Caricare bootloader e sketch):
http://www.michelemenniti.it/Arduino_burn_bootloader.php
Guida alla Programmazione ATmega328 noP:
http://www.michelemenniti.it/atmega328nop.html
Articoli su Elettronica In:
http://www.michelemenniti.it/elettronica_in.html

leo72

Bene.... fusibile saltato!
Oggi con calma ho riaperto il multimetro perché eravate troppo convinti su questa storia del fusibile. L'ho smontato ed apparentemente era integro. Cavolo: filamentino bello dritto ed unito.... siccome sono duro (non a caso sono un Ariete) ho preso il multimetro ed ho controllato con la funzione di misura della continuità.... NULLA! Non suonava. Allora ho fatto una bella roba, professionale: ho ponticellato il portafusibile e poi ho misurato la corrente su un led alimentato da un pin dell'Arduino con R da 220 ohm. Lettura: 12,41 mA! Funziona!!!!

Maledetto fusibile: sembrava sano ma non lo era. Probabilmente si è bruciato sotto ad uno dei 2 cappucci metallici.

Go Up