Pages: 1 [2]   Go Down
Author Topic: [OT] ricaricare batteria litio, con micromotore basculante  (Read 1591 times)
0 Members and 1 Guest are viewing this topic.
Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22798
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ma cosi trakko solo la strada verso la cucina   smiley-twist
Ah ah ah   smiley-wink
Logged


Banzi (PZ)
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 692
Impara l'arte, e usala!!!
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

comunque quello che mi interessa sapere, non è come ottimizzare l' uso del gps, o come programmarlo, ma come usare la corrente prodotta dal mio dispositivo per ricaricare una batteria, sempre che sia possibile farlo..
Logged


Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22798
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se usi pile NiMH devi fornire 1/10 della capacità come corrente di carica. Ad esempio, una pila da 1000 mAh la devi ricaricare con 100 mAh. Il tuo generatorino quanta corrente riesce a generare?
Logged


BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 266
Posts: 21644
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

ma cosi trakko solo la strada verso la cucina   smiley-twist
Almeno sai in quale cucina é finito.  smiley-wink

Per caricare una batteria al Litio Ti serve un caricabatteria come per esempio http://www.watterott.com/index.php?page=product&x96114=b49c559970a7ac56d68be0f768c7a373&info=647 . La maggior parte di questi caricabatteria va alimentato con 5V.

Quote
costruito questa ppiccola dinamo,l' ho collegata ad un multimentro, ed i valori, considerando il movimento che potrebbe fare un animale, variano da +/- 30mA (con punte anche superiori ai 200mA) e un voltaggio da +/- 60 mV (con punte di 600Mv se scosso in risonanza) per ogni scossone che viene impresso al meccanismo, credo di migliorare ancora un pò usando nei microcuscinetti a sfera....

Non conosco convertitori DC/Dc che funzionano con una tensione di 0,6V. Devi costruire una dinamo che produce piú tensione.

E poi Ti serve anche un convertitore DC/DC per arrivare dala tensione della batteria ai 3,3V

Ciao Uwe

Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 266
Posts: 21644
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Se usi pile NiMH devi fornire 1/10 della capacità come corrente di carica. Ad esempio, una pila da 1000 mAh la devi ricaricare con 100 mAh. Il tuo generatorino quanta corrente riesce a generare?

Anche per caricare 3 celle NiMH serve una tensione che é intorno ai 4,5V. Anche in questo caso serve una dinamo diversa.

Ciao Uwe
Logged

Global Moderator
Italy
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 332
Posts: 22798
Logic is my way
View Profile
WWW
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Sì, vero. Dimenticavo anche di specificare che ci vuole una tensione minima del 10/15% superiore a quella nominale.
Una batteria NiMH da 1,2V, ad esempio, si carica sugli 1,4V.
Logged


Banzi (PZ)
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 692
Impara l'arte, e usala!!!
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non posso accumulare la tensione in un condensatore e ricaricare con quello la batteria?

Quote from: uwefed
Almeno sai in quale cucina é finito.  smiley-wink


cosi almeno ne scrocco un po smiley
Logged


BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 266
Posts: 21644
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

non posso accumulare la tensione in un condensatore e ricaricare con quello la batteria?

Quote from: uwefed
Almeno sai in quale cucina é finito.  smiley-wink
cosi almeno ne scrocco un po smiley
In un condensatore puoi immagazinare una carica e percui per brevi istanti dare piú corrente. Con un condensatore non puoi aumentare la tensione. Il secondo problema é che produci una tensione alternata. Come la rettifichi per caricare il condensatore? Un diodo al germanio mangia giá 0,2V.

cucina: sí, quello era la mia idea.

Ciao Uwe
« Last Edit: May 13, 2012, 06:13:34 pm by uwefed » Logged

Offline Offline
God Member
*****
Karma: 0
Posts: 689
AHHAH
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

un caricabatterie cinetico? ne trovi su internet, tipo questo
http://www.npowerpeg.com/index.php/ce-week-nyc-2011/2-uncategorised/18-reserve-your-peg


credo funzioni come queste torcie cinetiche

un magnete che stantuffa attraversando una bobina di rame esterna

cerca anche kinetic charger su google immagini, ci son vari cosi... c'e' anche una sfera caricabatterie cinetico che forse fa piu' al caso tuo, da prendere, smontare e reingegnerizzare  
http://www.treehugger.com/clean-technology/chinese-exercise-balls-that-kinetically-charge-your-batteries.html

questo poi e' interessante, usa una peltier e la differenza di temperatura polso/aria
http://www.concept-phones.com/cool-concepts/dyson-concept-phone-charger-turns-temperature-differences-electricity/
anche se mi puzza da masturbazione di design creativo fine a se' stessa e mai in vendita... (puo' funzionare poi?)
« Last Edit: May 13, 2012, 07:02:17 pm by reizel » Logged

BZ (I)
Offline Offline
Brattain Member
*****
Karma: 266
Posts: 21644
+39 349 2158303
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

Un elemento peltier funziona anche viceversa. Applicando una differenza di temperatura ai 2 lati ottieni una tensione. Gli elementi funzionano piú o meno bene per questo perché sono costruiti e ottimizati per generare una differenza di temperatura. Non conosco elementi che sono stati costruiti a posta per generare energia elettrica (eccetto gli elementi nelle batteria nucleari usati nello spazio e che non sono in commercio). Ah ci sono orologi che si ricaricano cosí, ma parliamo di consumi minimi.

Per differenza di temperatura utile parliamo di una 50-tina di gradi ma siccuramente non di 2-3 gradi, al massimo 10 raggiungibili con un aggegio al polso. Oltre questo l' esterno non deve essere liscio ma con altete per essere raffredato meglio dall'aria circostante. Visto che deve esserci questa differenza di temperatura funziona solo finquando non é coperto dalle maniche dei vestiti e finquando l' aria non é troppo calda.

Poi per usarlo su animali cosa fai? Gli fai la barba con un lametta o con un rasoio elettrico ogni 2 giorni per garantire un buon contatto con la pelle?

Ciao Uwe
« Last Edit: May 14, 2012, 01:19:33 am by uwefed » Logged

Banzi (PZ)
Offline Offline
God Member
*****
Karma: 2
Posts: 692
Impara l'arte, e usala!!!
View Profile
 Bigger Bigger  Smaller Smaller  Reset Reset

un caricabatterie cinetico? ne trovi su internet, tipo questo
http://www.npowerpeg.com/index.php/ce-week-nyc-2011/2-uncategorised/18-reserve-your-peg

credo funzioni come queste torcie cinetiche

un magnete che stantuffa attraversando una bobina di rame esterna

cerca anche kinetic charger su google immagini, ci son vari cosi... c'e' anche una sfera caricabatterie cinetico che forse fa piu' al caso tuo, da prendere, smontare e reingegnerizzare 
http://www.treehugger.com/clean-technology/chinese-exercise-balls-that-kinetically-charge-your-batteries.html

questo poi e' interessante, usa una peltier e la differenza di temperatura polso/aria
http://www.concept-phones.com/cool-concepts/dyson-concept-phone-charger-turns-temperature-differences-electricity/
anche se mi puzza da masturbazione di design creativo fine a se' stessa e mai in vendita... (puo' funzionare poi?)

grazie, gia conoscevo questi aggeggi.. ma sono troppo imgombranti, e il movimento non lo puoi ottenere casualmente.. meglio un basculante smiley


Un elemento peltier funziona anche viceversa. Applicando una differenza di temperatura ai 2 lati ottieni una tensione. Gli elementi funzionano piú o meno bene per questo perché sono costruiti e ottimizati per generare una differenza di temperatura. Non conosco elementi che sono stati costruiti a posta per generare energia elettrica (eccetto gli elementi nelle batteria nucleari usati nello spazio e che non sono in commercio). Ah ci sono orologi che si ricaricano cosí, ma parliamo di consumi minimi.

Per differenza di temperatura utile parliamo di una 50-tina di gradi ma siccuramente non di 2-3 gradi, al massimo 10 raggiungibili con un aggegio al polso. Oltre questo l' esterno non deve essere liscio ma con altete per essere raffredato meglio dall'aria circostante. Visto che deve esserci questa differenza di temperatura funziona solo finquando non é coperto dalle maniche dei vestiti e finquando l' aria non é troppo calda.

Poi per usarlo su animali cosa fai? Gli fai la barba con un lametta o con un rasoio elettrico ogni 2 giorni per garantire un buon contatto con la pelle?

Ciao Uwe

sono le stesse cose che pensavo io smiley non credo che vi siano peltier che creino elettricità con una diferenza termica cosi bassa..


non posso accumulare la tensione in un condensatore e ricaricare con quello la batteria?

Quote from: uwefed

In un condensatore puoi immagazinare una carica e percui per brevi istanti dare piú corrente. Con un condensatore non puoi aumentare la tensione. Il secondo problema é che produci una tensione alternata. Come la rettifichi per caricare il condensatore? Un diodo al germanio mangia giá 0,2V.

cucina: sí, quello era la mia idea.

Ciao Uwe

io volevo immagazzinare la corrente nel condensatore, in modo da avere il voltaggio giusto per caricare la batteria, poi ricarico il condensatore, e do un altra scarica alla batteria... ecc.. per rettificare la corrente non posso costruire un piccolo trasformatore?

comunque se oggi mi portano un po di rame, cerco di farmi il mio generatore smiley
Logged


Pages: 1 [2]   Go Up
Jump to: